Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 01/10/2022 in all areas

  1. 30 minuti di grande saggezza, pallacanestro semplice, ordinata e pulita, tanto basta per stare abbastanza comodamente in partita se non prendere un gruzzoletto di punti a fine terzo quarto. Poi 9 minuti di pallacanestro inguardabile (di + brutto stasera ho visto solo il sottomaglia di Pecchia e la sua tecnica di tiro da 3) con pero 3 giocate decisive attacco e difesa per portarla a casa di inerzia. Bravissimi noi e tanto demerito a Cremona che mi sembra onestamente la candidata + credibile per accompagnare Varese al piano inferiore. Nota di demerito all`ufficio stampa della Pall. Ts che non aveva informato prima del match i suoi tifosi della vittoria che sarebbe arrivata di li a poco, ancora una grossa mancanza di rispetto.
    4 points
  2. La disaffezione è generale verso tutto, il cinema, i teatri i musei , probabilmente la vita intera a causa della gestione politica di questa non più emergenza sanitaria. Ai tifosi normali interessa solitamente solo una cosa, il rendimento in campo che è tra l’eccezionale e lo strabiliante. Se poi ai più sofisticati come te (forse vittima di questa paradossale e diffusa percezione di cosa sia la comunicazione al giorno d’oggi) serve altro lo possiamo accettare, ma non ne farei una questione sulla quale attaccare la società adducendole responsabilità che non le sono proprie.
    3 points
  3. Non rivo a capir se te son ironico 😂
    2 points
  4. Chiamato in causa, constato che proprio non riesci a focalizzare il nocciolo della questione o forse e più probabilmente, cogliendo in te serenità e soddisfazione dal punto di vista gestionale, hai semplicemente informazioni o percezioni a cui io non arrivo. Ciò che alla fine conta, è che chi di dovere sappia cosa sta facendo in questo periodo così difficile e che la disaffezione, quella si, che percepisco e vivo come poco combattuta, sia solo una mia personalissima percezione o, se purtroppo reale, non si dimostri determinante in negativo per il futuro.
    2 points
  5. Tutto sto can can per una semifinale scontatissima e solo una sorpresa tra le prime otto. Mi speravo in un Vibonese-Inter 3-1 con Dzeko che se intoppa nelle zolle del Razza de Vibo Valentia o un derby Darfo Boario-Atalanta. Ga ragion in lega, tempo perso, prossimo anno coppa italia dai quarti con romane, milanesi, torinesi, fiorentina, atalanta.
    2 points
  6. Sì possono avere opinioni diverse, ma non è necessario chiamare in causa "migliaia di tifosi, medici e ortopedici" per avvalorare la propria tesi. Decine di migliaia di tifosi, basta andare su Milan World, sono convinti che il Milan sia una società di incapaci. Il numero non li rende mica meno cretini, semplicemente non sanno nulla di ciò di cui parlano, massa di bimbiminkia che a ogni partita si lamentano con l'arbitro mostrando di non conoscere nemmeno il regolamento, e si sono stracciati le vesti all'arrivo dei vari Kjaer, Leao, Saelemakers Rebic, Kalulu, Diaz, Theo, Maignan, ecc., perché loro avrebbero preso De Bruyne, Kimmich, Alexander Arnold, Van Dijk, Salah eccetera.... Allora che questo pensino il ca**o che vogliono, stupidi sono e stupidi restano. Qua parliamo tu e io, si possono avere opinioni diverse e anzi va benone, ma non mistificare la realtà. E la realtà, ribadita anche ieri, è che Tomori si è fatto male esattamente come si sarebbe fatto male col sole sulla spiaggia. https://www.milannews.it/le-interviste/live-mn-pioli-tomori-mentre-correva-ha-sentito-qualcosa-di-strano-al-ginocchio-gabbia-kalulu-affidabili-437704 Capita, e te li dico perché è capitato anche a me una decina d'anni fa. Dopodiché, il Milan ha uno staff medico di professionisti che se stanno là è perché hanno una competenza in materia che non prevede evidentemente di commettere errori che non faremmo tu e io, per cui la realtà romanzata per la quale bisogna trovare un colpevole per forza è una realtà virtuale. Dirò di più: mille volte lo staff medico è stato accusato per eccesso di prudenza, rinviando la messa in campo (è accaduto con Ibra, con Florenzi, con Theo, con Leao stesso) proprio per non correre rischi. Dunque, se Tomori era in campo significa che tutti i test fatti garantivano che potesse esserci, e se non fosse così avremmo a che fare con dei totali incompetenti, cosa che mi sento di escludere. Dopodiché, sui tempi di recupero, una speranziella per il derby evidentemente c'è, altrimenti non lo avrebbero operato mezz'ora dopo la diagnosi, ma proprio la cautela che ha sempre avuto la staff medico (che infatti ha subito parlato di 30gg) mi fa pensare che sia più no che sì, anche se sperare evidentemente non costa nulla... Detto tutto questo, a me Kalulu piace parecchio, e il fatto che sia stato scovato al Lione dove non giocava in prima squadra (!!!) conferma la fortuna del Milan nell'avere osservatori capaci di intuire potenzialità dove altri non le vedono, e questa è attualmente la nostra più grande risorsa.
    1 point
  7. Finalmente ho risolto con l'app delle poste, ma alla fine non serviva. Bastava andare sul sito del governo e farsi dare un codice nuovo tramite tessera sanitaria ed il gioco è fatto. Forse ho fatto così anche 6 mesi fa, ma non mi ricordo perché ormai perdo colpi
    1 point
  8. Guarda, sono anch'io un fumatore, ma devo dire che per anni, fino al divieto di fumo nei locali, sapevamo benissimo che faceva male a noi e agli alrri, ma fumavamo lo stesso. C'è stato bisogno del divieto per regolamentare le cose, ma continuiamo a fumare dove possiamo, fregandocene della salute, salute che prima o poi ci tradirà e ci dovremo curare a spese dei contribuenti. Onestamente non posso mettermi su un gradino più in alto di chi non vuole vaccinarsi, rischiando la salute propria e auella altrui. Quindi non mi arrabbio e non cerco di difendermi se qualcuno mi critica per il fumo, so che ha ragione. Allo stesso modo sarebbe giusto che anche i no vax ammettessero i loro errori
    1 point
  9. Prendo le tue parole solo come esempio. Scrivi di TI in regione occupate all'80% da non vaccinati, in realtà sono il 90%....41 posti occupati, di cui 37 non vaccinati....dati ufficiali della regione di ieri (mi sembra che il bollettino odierno non sia ancora uscito). Non per questo ti accuso di scrivere menzogne, come ha fatto qualcun altro. Questo forum, in particolare questa conversazione, non è la bibbia. Si possono scrivere cose errate, succede...d'altronde uno dei problemi di questa pandemia sono la diffusione delle informazioni da parte dei mass media, che fin troppo spesso sono errate ed imprecise. L'importante è che non ci sia malafede dietro, cosa che non credo sia avvenuta negli ultimi post. Si può semplicemente replicare in tranquillità e precisare il dato corretto (chiaramente non è una critica a te). Può capitare a tutti di scrivere cose errate, anche alle persone solitamente più precise. Credo che ci sarà maggiore tranquillità ora nelle discussioni (non solo questa).
    1 point
  10. Sarri ha dovuto fare di necessità virtù, Pirlo anche per inesperienza ha fallito, ma ciò che conta di più, a mio modesto avviso, è il fatto che da quando è andato via Marotta i mercati sono stati fatti a pene di segugio, e adesso se ne pagano le conseguenze. la Juve è la prima per monte ingaggi, ma non ha una rosa equilibrata nei diversi reparti.
    1 point
  11. VENERDÌ 14 GENNAIO 2021 - È stato un mercoledì da leoni quello che ha visto l'Allianz espugnare Cremona e dare ulteriore impulso alla sua classifica consolidando il terzo posto. Serata da consegnare alla storia di questo campionato che Franco Ciani - intervistato da Lorenzo Gatto per "Il Piccolo" - ha dovuto vivere davanti alla tv. La leggera positività al Covid che, ancora ieri, lo costringeva all'isolamento non gli ha permesso di vivere nella sua pienezza la gioia del successo.«Per la squadra un mercoledì da leoni, per me una serata da leone in gabbia - scherza il coach - Non poter essere con i ragazzi non mi ha permesso di vivere interamente la felicità che ho percepito dalle telefonate del dopo partita. Ci tengo a fare i complimenti a tutti. Ai giocatori che, reduci da 24 giorni non facili, hanno dimostrato la loro serietà e la grande professionalità e naturalmente allo staff tecnico. Non avevo dubbi sulle qualità di chi mi ha sostituto, su Marco Legovich che è stato bravissimo e anche su Stefano Comuzzo che ha dato la sua disponibilità nonostante conoscesse pochissimo la prima squadra».Una vittoria preziosa, quella dell'Allianz in Lombardia. Doppiamente importante perchè ottenuta senza due calibri come Banks e Fernandez. In questo la società e Ciani sono stati lungimiranti. Hanno permesso al Lobito e al pistolero di rimettersi in condizione lavorando a Trieste e avranno il vantaggio di averli pronti domenica contro Reggio Emilia. «Lo dovevamo ai ragazzi - sottolinea Ciani - costringerli a giocare dopo più di 10 giorni di inattività sarebbe stato poco intelligente. Rischiavamo infortuni, così ci ritroveremo Fernandez e Banks in condizione di darci una mano. Siamo partiti da questa considerazione aggiungendo la convinzione che il campionato è ancora lungo. Fosse stata una finale, forse, avremmo rischiato ma così non avrebbe avuto senso. E non sarebbe stato giusto nei confronti di chi è sceso in campo. Abbiamo voluto dar loro fiducia e la scelta è stata ripagata da una grande prestazione. Il colpo a Cremona conferma che la squadra ha ormai costruito una forte identità e ci regala ancora più consapevolezza dei nostri mezzi».Con Reggio Emilia sarà un nuovo esame di maturità per una squadra che, vedi ko interno con Varese, nelle settimane scorse non sempre ha saputo trovare continuità. «Vero - conclude Ciani - anche se l'avvicinamento alla gara sarà certamente diverso. Contro Varese arrivavamo da un momento di forma contro un'avversaria decimata dal Covid, Reggio per tanti motivi è rivale che non possiamo sottovalutare». - Un altro brasiliano alabardato torna in patria in prestito. Come scrive Antonello Rodio, dopo Paulinho, una scelta di mercato ma anche tecnica che comunque era già nell'aria da qualche settimana, adesso è la volta di Patrick Brey. E stavolta si tratta di un fulmine a ciel sereno per la Triestina. Il terzino sinistro brasiliano, infatti, proprio nelle ultime tre partite del 2021 era diventato titolare e aveva convinto un po' tutti: buon lavoro lungo tutta la fascia mancina, ottimi piedi, un'efficace attitudine alla fase offensiva e anche abilità nel calciare i corner. Proprio per questo la società alabardata puntava sicuramente su di lui anche per il prosieguo della stagione. Ma purtroppo motivi strettamente personali costringono il giocatore a restare in Brasile, proprio come ha spiegato ieri lui stesso: «Dopo un iniziale quanto fisiologico periodo di adattamento al calcio italiano - ha detto Brey - ho avuto le possibilità di mettermi in mostra, quindi la decisione di tornare in patria è maturata con molto dispiacere. Motivi strettamente personali hanno reso tuttavia necessaria la mia vicinanza alla famiglia proprio quando stavo giocando titolare da tre partite di fila, oltretutto con tre vittorie. Ringrazio la società, lo staff e tutti i miei compagni di squadra». Pertanto Brey, classe 1997, disputerà la seconda parte di questa stagione, quindi fino al 30 giugno 2022, in prestito in Brasile. La società rossoalabardata, di fronte a queste necessità, non ha potuto che assecondare il giocatore: «Pur ritenendo Patrick elemento sul quale puntare - ha spiegato la società in una nota - la Triestina non ha potuto che prendere atto di questa esigenza, venendo incontro al giovane difensore e permettendogli così di riavvicinarsi a casa. A Patrick rivolgiamo un grande e sincero in bocca al lupo per questi mesi in campo e prima ancora fuori dal campo, in attesa di riaccoglierlo a Trieste al termine della corrente stagione sportiva sperando che il giocatore risolva nel frattempo tutti i suoi problemi personali». Naturalmente per l'Unione ora si apre anche un problema nella casella di terzino sinistro. C'è ovviamente Lopez, che però aveva delle richieste e forse con la permanenza di Brey sarebbe anche potuto partire. Anche l'altro terzino sinistro Giannò è con le valigie in mano, ma ora è tutto da vedere. La sensazione comunque è che un terzino sinistro arriverà. Continuano le richieste anche per gli altri giocatori alabardati. Ad esempio pare che Gianluca Litteri, che continua ad avere una media gol minuti giocati da primato, abbia ricevuto una proposta della Viterbese nelle ultime ore, ma il bomber alabardato l'avrebbe declinata e quindi per il momento non si muove da Trieste. Intanto finalmente da ieri la Triestina è totalmente covid free. La società alabardata ha infatti comunicato che il tampone molecolare al quale si è sottoposto ieri l'unico giocatore che era ancora positivo al virus, ha fatto riscontrare esito negativo. Dopo le visite mediche di rito come da protocollo, il calciatore potrà quindi riaggregarsi al resto dei compagni. Archiviato dunque il focolaio, che al 2 gennaio aveva fatto registrare ben 23 positivi. --
    1 point
  12. devo dir la verità. nella mia ignoranza me aspettavo la possibilità de un maggior "link" tra Victory (non quella in prima categoria) e noi... vista anche la possibilità de aver gente con doppio passaporto e vista la possibilità de utilizzar - se volemo - un database comune nella ricerca
    1 point
  13. sono alla guida di un partito ? orpo, devo trovare un nome !
    1 point
  14. Se qua dentro xe uno che pontifica da 2 anni, riportando Tweet de gente sconosciuta che dovesimo creder ciecamente che sia Dio, qua dentro te son ti. Solo ti. Inoltre te continui ad aggredir chi ga tutto el diritto de aver dubbi su quel che sta accadendo. Quindi, dopo INNUMEREVOLI richiami bonari (che te sfido a trovar in qualsiasi altro forum) te se becchi el secondo avviso ufficiale.
    1 point
  15. PS Legovich miglior coach per percentuale vinte perse della storia della pallacanestro italiana di serie A.
    1 point
  16. Ogni volta che sulla carta avevamo dei grossi vantaggi abbiamo preso delle scoppole pazzesche... stavolta siamo noi svantaggiati... secondo me faremo un partitone! Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
    1 point
  17. Se vi siete divertiti, più avanti farò qualche altro torneo simile... Tanto mi basta poco tempo per organizzarlo e poi serve solo il telefonino Magari un set di coppe europee in vecchio stile (coppa campioni + coppa coppe + uefa) Giusto così, per sognare che il Banik Ostrava possa giocare al Camp Nou
    1 point
  18. Facile, la decide il tanto bistrattato krunic. Finalmente una coppa seria. Il diavolo è tornato!
    1 point
  19. Non c'entra molto col thread, ma vidi dal vivo ben tre partite della Spagna in quel mondiale, non per simpatia ma per opportunità. La prima fu Spagna-Uruguay 0-0 a Udine, con due biglietti presi last minute dai bagarini, e della quale mi rimase impresso il riscaldamento dell'Uruguay: una partitina 5 contro 5 a porte piccole nella quale entravano come assassini ma parevano divertirsi molto. La seconda fu Spagna-Corea, credo 3-2, sempre a Udine nella curva degli spagnoli, con tanto di insulti a uno che aveva la maglietta del Barca, affatto gradita dagli altri ("camiseta de mierda, cabron!"). La terza fu Spagna-Belgio, a Verona, stavolta in tribuna grazie a due ingressi omaggio avuti da in amico di mio padre. Tifai decisamente Belgio assieme a un caro amico, ma vinse 2-1 la Spagna... Mi sembra ieri, e sono passati 32 anni....
    1 point
  20. In questo caso il paragone non calza molto. la Spagna era nel girone E che si giocò a Udine e Verona. 3 giorni prima della partita inaugurale quindi ovviamente la Spagna non cercava un'amichevole troppo impegnativa. Giocarono inoltre con delle maglie non ufficiali anche se con i numeri. Il Portogallo giocherà col Al Bidda facendosi pagare 1 milione di petroldollari [emoji6][emoji3577] Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
    1 point
  21. Io rimango dell'idea che vincere con Milano, imbattuta in Italia a parte con Trieste, sia un atto di grande rispetto verso i tifosi, quelli che non rompono i coglioni per cazzate. Per gli altri non sarebbe sufficiente nemmeno se vincessimo l'Eurolega, quindi tanto vale lasciar perdere ad occhio.
    1 point
  22. In realtà quello che si chiama uvaggio è quasi sempre assemblaggio. Nella quasi totalità degli uvaggi/ assemblaggi/ blend/tagli il periodo di maturazione delle uve e' molto diverso. A Bordeaux, che è la denominazione regina del taglio, proprio per i periodi di maturazione molto diversi di merlot, cab sauv, cab fr, petit verdot etc, tutti i vini sono assemblaggi. Ci sono pochissime rare eccezioni in cui si può parlare di uvaggio. Ma la necessità di avere delle uve mature di specie diverse non consente quasi mai di vinificarle insieme. Può venir fatto quando hai delle percentuali molto particolari di specie diverse in un certo vigneto, e la vinificazione avviene per cru. Ma è una scelta molto rischiosa che richiede una conoscenza pazzesca del territorio, del clima, delle uve che pochi fanno. Faccio un esempio. Uvaggio classico Bianco Collio ( O FCO). Progetto già il vigneto con una minima parte di tocai, diciamo il 10 %, il resto tanta ribolla e abbastanza malvasia. Vendemmio veramente in uvaggio alla maturazione della malvasia. Avrò malvasia matura ,tocai in sovramaturazione e ribolla ( che di suo è già acida) un po' verde. Il vino sarà un vero uvaggio, probabilmente equilibrato, ma il meteo sarà una componente ancora più variabile nella qualità di quanto non sia già. Per eliminare questo problema e far arrivare tutte le uve perfettamente mature e sane in cantina è da tener presente che chi lavora bene diversi passaggio in vigna li fa anche per vini esclusivamente varietale. Per cui anche la famosissima Malvasia di pinco pallo in realtà è un uvaggio. Nella sostanza al giorno d' oggi quasi tutti i vini, che siano tagli di uve diverse o mono varietale sono assemblaggi. Ho cercato di farla breve ma davanti a quei famosi calici ci divertiremo a parlarne ancora!
    1 point
  23. Beh... Quando para il rigore a Pellegrini, Sczcesny la prende con le mani in piena area. Era rigore netto per la Roma, dai....
    1 point
  24. Sto aprendo un sito apposito. Non un thread, proprio un sito 😃
    1 point
×
×
  • Create New...