Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

uno dei 2.000

Utente semplice
  • Content Count

    9
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Nè carne, nè pesce

About uno dei 2.000

  • Rank
    Utente nullafacente
  1. il confronto va fatto con stadi veri del livello del Rocco, quindi non con Lucca.
  2. be' il dubbio e più che un un dubbio resterà sempre. dare il secondo rigore sotto la curva avversaria con quasi 4.000 pisani senza recinzioni non era facile, con 800 o 2000 pisani sarebbe stato meno difficile... se fossi un pisano ringrazierei il nostro assessore
  3. forza dai, siamo tutti tesi, anche grazie a inconpetenti, idioti e politici che dovrebbero stare con i nipotini ai giardinetti, la posta in palio è alta, ma tutta Trieste spingerà la nostra Unione chissenefrega in quanti saranno loro, sosteniamo l'Unione e viva l'a e po bon.
  4. be il riferimento alla juve è fuori luogo, quella è stata una festa per la città e una semplice partita di campionato, non una finale play off dove si decide un campionato, e gli juventini non in curva ospiti erano per lo piu simpatizzanti per la juve che venivano da varie parti anche oltre confine... comunque assurda la situazione che si è creata e la colpa non è dei pisani che hanno usufruito di canali che NON DOVEVANO essera attivati, ma della Lega e della questura, non mi è chiaro se anche il Comune (Rossi) c'entra in tutto questo
  5. Comunque vada col pisa per chi c'era e c'è sempre stato, ieri è stata un'enorme soddisfazione, una vittoria su tutto quello che abbiamo passato in tutti questi anni. Grande Biasin, ancora non ci credo che abbiamo un presidente così! Forza Unione, andiamo a riprenderci il nostro posto!!
  6. Beh, vista la classifica attuale, disemo de si': che vinca el migliore😎
  7. Stanno comparando il nostro numero fatto a PN con il loro numero provvisorio. Visto che non ho Facebook qualcuno potrebbe scrivere a questi sfigati che se fossimo primi a marzo con sette punti di vantaggio verremmo in 2-3000, che però non sarebbe possibile a causa del loro campetto e che metà di loro viene da ud.
  8. a parte alcuni commenti il giudizio di fondo che emerge da questa discussione appare il seguente: considerando che abbiamo una società seria, è l'anno del centenario, i prezzi sono bassi, la squadra è competitiva, è tornato Granoche il numero di abbonamenti non è adeguato. Questa visione sarebbe corretta se venissimo solo da qualche anno di risultati negativi, non dai disastri societari di tanti anni; la realtà è che probabilmente è stato perso un 30-40% di bacino di pubblico e che in tanti anni di disastri si è rotta l'abitudine ad andare allo stadio e per recuperarla rispetto ad altri impegni ci vuole ben altro che un secondo posto in serie D e un campionato di serie C tutt'altro che brillante, soprattutto nelle partite in casa. Per me era fondamentale partire l'altro anno con una campagna abbonamenti a prezzi bassi per seminare e per recuperare chi si era allontanato e per avvicinare famiglie e giovani... tutto sommato arrivare a 2.200-2.300 veri abbonamenti (senza quelli della ferriera) non lo riterrei un risultato negativo
  9. Seguo l’Unione da quando avevo 6-7 anni, dai tempi di De falco, da tempo sentivo il bisogno di dire la mia, anche leggendo cose che non mi trovano per niente d’accordo, sono sulla linea di Nazario, sbaglia chi paragona la nostra situazione con una società che dal 95 al 2017, a parte un anno di C, ha navigato tra A e B, vincendo una Coppa Italia arrivando a una semifinale di Coppa delle Coppe. Oggi ho provato a raccogliere un pò di riflessioni, mi sono messo a scrivere e ho buttato giù quattro fogli, quindi troppi. Allora mi limito a dire una sola cosa: sono uno di quei 2.000 che si abbonano perchè sentono il dovere di farlo, anche se possono assistere a poche partite, a causa dei turni di lavoro, ma non ho ancora preso il biglietto, stavolta faccio veramente fatica, non è un discorso economico, anzi lo prenderò ma non so ancora se verrò. È un malessere, presente anche nello zoccolo duro, frutto di un passato troppo lungo di delusioni e umiliazioni, del quale la società ha sottovalutato la portata, vista l’inconsistenza della campagna abbonamenti e della quale invece deve tenere conto. Io ho ancora negli occhi l’ultima Triestina-Padova, forse la sconfitta più umiliante a cui abbia assistito in tanti anni. Loro a gioire salvi in B, noi sprofondammo. Non credo che potrei sopportare vederli festeggiare un’altra loro vittoria e la quasi sicura serie B. E noi? Una società ambiziosa e forte sa che in serie C per vincerla deve investire milioni, non deve guardare alle entrate e non deve definire il suo budget in funzione del numero di spettatori,non fai la giornata rossoalabardata che significa far pagare chi ha sempre sostenuto la società, devi fare una politica di prezzi bassi per rifondare la tifoseria (Padova 65 euro per l'abbonamento in curva per tutte le partite con una squadra costruita per vincere) La tifoseria ha estremo bisogno di una sola cosa: una squadra costruita per vincere, è da 35 anni che la Triestina non vince un campionato, Eccellenza compresa. PS la squadra di Berti NON era stata costruita per vincere, quinta in C1, quinta in C2, con un quinto posto preso a fatica entrambi gli anni, perfetti sono stati i 2 play off..., lo so ci vogliono tanti soldi per fare come il Venezia, qui si è partiti da zero, si sta rifondando il settore giovanile, bisogna investire in un centro sportivo, ma anche obiettivi troppo bassi come il decimo posto in C non creano entusiasmo, deresponsabilizzano e levano stimoli alla squadra e rischiano di prolungare gli anni in C che hanno solo costi.
×
×
  • Create New...