Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Marco.Riva

Utente semplice
  • Content Count

    69
  • Joined

  • Last visited

  • Country

    Italy

Community Reputation

2 Nè carne, nè pesce

About Marco.Riva

  • Rank
    Frequentatore incallito

Profile Information

  • Provenienza
    Trieste

Previous Fields

  • Città:
    Trieste

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. La squadra esprime il suo potenziale. Pavanel sta puntando sulle qualità dei giocatori che ha. Il tiki taka non è nelle nostre corde quindi grande controllo degli spazi dei tempi e del ritmo. Fisicità ed organizzazione. Il centrocampo cuore del gioco è privo di un regista quindi l'allenatore sta mettendo gli interpreti in campo nel modo più congeniale alle loro caratteristiche. Imho sinonimo di intelligenza. Qualora tramite il mercato non dovesse arrivare quel tipo di mediano con fosforo, tocco, idee e geometrie penso che il nostro canovaccio tattico e tecnico rimarrà questo per tutta la stagione.
  2. Geniale. Ciodo total el mulo però magari gavendolo in squadra se podeva ottener un po' de visibilità mediatica..
  3. Quoto. Senza aggiungere altro perché l'argomento è chiuso 🙂
  4. La fortuna è stata avere un mentore come Tanjevic poi Boniciolli ha sfruttato la fortuna fino in fondo ammazzandosi di lavoro, come emerge parzialmente nel libro. In Belgio ci andò anche perché si era dimesso da Messina quindi per quella stagione in Italia non poteva allenare (regola folle anche perché lui se ne era andato causa mancati pagamenti e conseguenze relative). Aveva di certo un grande agente. Infatti ad Ostenda trovo', tra gli altri, Teletovic. Uno scienziato del basket per me. Molto oltre la fantascienza lo so. Era una boutade la mia. Solo per spiegare quale tipo di know how mi spiace non ci sia a Trieste. Fermo restando che Dalmasson non è arrivato dal cielo ma l'ha scelto MB.
  5. Questa è l'opinione tua e di molti altri. Non di tutti. Anche se oramai i fatti in questione cominciano ad allontanarsi nelle nebbie del passato.
  6. Con tutto il rispetto, avendo sentito entrambe le campane dettagliatamente, non credo che la colpa fosse 100 MB / 0 controparte. Senza entrare nelle pieghe della situazione. Fermo restando che sia più facile essere manichei e distinguere nettamente buoni da cattivi. In questo caso curva=buoni
  7. Hai ragione. L'ho personalizzata troppo e forse così diventa noiosa. MB ha avuto sinora una carriera media Imho. Non straordinaria non fallimentare. La sua bacheca non si esaurisce con quanto ho riportato. Ovviamente amen che non torni più ad allenare a TS. Andremo avanti ugualmente. Da triestino emigrato mi spiace l'ostracismo nei suoi confronti. L'odio da parte di molti verso di lui a casa sua. Sentimenti che lui ha collaborato a generare of course. Comunque amen. Tu hai un'idea io un'altra. No problem Il libro su di lui comunque mi è piaciuto molto e soprattutto chi lo odia ma ama la pallacanestro credo lo troverebbe di suo gradimento
  8. È un allenatore professionista che allena giocatori professionisti. Conta il risultato. Chiaro che il suo stile rende difficile un percorso oltre le due tre stagioni in una società però non lo vedo come un limite. Mourinho mi sembra simile. Eppure la sua bacheca vuota non è. Essere stato assistente di Tanjevic è stata sicuramente una fortuna pazzesca per lui però i talenti vanno coltivati e resi proficui. Non tutti l'hanno fatto. Lui si. Promozione con Udine poi VII posto e playoff in A1 da neopromossa Vittoria Coppa Italia e qualificazione Eurolega con Avellino Promozione in Legadue alla F e vittoria Supercoppa Italiana da neopromossa Ostenda ed Astana per me contano. Ci vuole un certo carattere ad andare a lavorare ed allenare in Belgio e Kazakistan Imho. Poi ovvio che non glielo ha imposto il medico e che aveva un ottimo salario (nel II caso) però quanti allenatori e giocatori italiani negli anni sono usciti dalla loro comfort zone così tanto per emergere? Poi ovviamente può risultare antipatico arrogante maleducato. Può essere antipatico per mille motivi. Non lo discuto. A me non lo è. Oramai la sua storia a TS è finita. Non allenerà più qui. Per dirne una. (che so essere TOTALE fantascienza). Questa estate un ruolo da Responsabile del settore giovanile Basket Trieste + Azzurra sarebbe stato perfetto per lui. Ben sapendo i trascorsi con Cumbat, Baldini e Mauro eh. Quindi pura fantascienza. Di questo know how sprecato parlavo
  9. Premetto di essere di parte. Conosco Boniciolli, seppur lateralmente tramite amici comuni, e ne ho un'ottima opinione come uomo prima che come allenatore. Sulla competenza cestistica non so davvero cosa si possa dire analizzando dove cosa e come ha vinto. Le scelte umane e professionali invece mi hanno sempre colpito. 1. Vince la Coppa Italia con Avellino e si qualifica per l'Eurolega ottenendo anche il premio come miglior allenatore della stagione in A1 > viene in B2 a fare il consulente operativo della Pallacanestro Trieste 2. Migliore allenatore VTB e 5 trofei con l'Astana in poco più di due anni > va alla F in B2. 3. Ostenda 4. Allievi SGT dopo la prima esperienza alla F Chi ha avuto l'occasione di conoscerlo difficilmente ne ha tratto una impressione di arroganza. Di certo quando allena e comunica non è banale né scontato. Spesso fa un po' di spettacolo nelle conferenze stampa e nelle interviste ma fa parte del suo lavoro. Mourinho per esempio ha un approccio paragonabile. Sono contento sia tornato in panchina. L'odio nei suoi confronti a Trieste è difficile da spiegare a chi non vive qui. Fermo restando il rispetto che nutro per tutte le opinioni purché argomentate credo sia uno spreco avere un concittadino come MB e non sfruttarne il know how.
  10. La Triestina non credo voglia spasmodicamente cedere Coletti così come il giocatore non desideri ardentemente andarsene. Però. È un professionista e gioca a calcio per vivere. Restando a Trieste tra sette mesi meno cinque giorni sarebbe svincolato quindi senza contratto. Ove una squadra gli offrisse davvero diciotto mesi di contratto sarebbe logico per lui accettare. Per me andrà così. Personalmente Coletti è uno degli over che terrei anche il prossimo anno. Lambrughi Malomo Coletti Maracchi Granoche li vorrei in rosa anche la prossima stagione anche fosse diversa la categoria. Domanda. Bariti/Bracaletti quanto guadagnano? Non si potrebbe trovare un accordo (70% ingaggio rimanente per dire) e rescindere i loro contratti?
  11. Mentalmente scarichi e fisicamente piatti. Nessuna reazione. Un lento declino verso il - 21 finale mai arrestato mai invertito. Succede. L'importante è sfruttare questa debacle per migliorare e da martedì ricominciare a lavorare duro in palestra nella convinzione che siamo una buona squadra ma non una corazzata e che se tutti non danno il loro apporto diventiamo mediocri, come oggi. 20 palloni persi 4/19 da tre
  12. Cantù lo potrebbe diventare per motivi extra campo. Per me la retrocessa sarà proprio la squadra allenata da Pashutin.
  13. Molto politica come risposta. Ognuno ha la sua versione dei fatti. Imho ci è stata una profonda mancanza di rispetto nei confronti dell'ex arbitro.
  14. Sul Piccolo odierno? Hai il link forse?
  15. http://m.ilpiccolo.gelocal.it/sport/2018/11/19/news/trieste-dopo-2500-partite-tolto-il-fischietto-a-giust-1.17478022?ref=hfpitsbs-3 Io sto con Ezio. Chiunque nel mondo cestistico triestino lo abbia conosciuto (ed in oltre trent'anni di arbitraggio è difficile non averlo fatto) non può che averne un'ottima opinione. Al di là della conoscenza, imho forse parziale, del regolamento ciò che resta impresso è l'uomo. Una persona educata, limpida, degna di rispetto. Rispetto che non gli è stato riconosciuto da chi invece avrebbe dovuto tutelarlo e ringraziarlo. Grazie di tutto Ezio. PS. Mi hanno detto che hanno trovato un modo per continuare a farlo arbitrare all'interno di una società. Non so bene come però
×