Jump to content

Final Eight Coppa Italia 2022


Recommended Posts

7 ore fa, pinot ha scritto:

non entro in disquisizioni tecniche di cui non sono all’altezza

ma a me pare che dobbiamo rassegnarci ad una certa “ variabilità “ di prestazioni della nostra squadra

che e’ alla ricerca di un’identità persa dopo gli addii del coach e della quasi totalità del roster italiano, vera anima emotiva della squadra e in piena empatia con i tifosi

possiamo accettarlo o meno ma la nostra è diventata una normalissima squadra di A, legata quanto a rendimento in campo alle lune dei suoi 5 o 6 stranieri

anche nella scorsa stagione quante partite nelle quali Doyle e Henry erano deleteri sono state raddrizzate da Lobito, Cava, Alviti, Da Ros addirittura contemporaneamente in campo ? c’era meno talento ma vuoi mettere applicazione, spirito, voglia, attitudine

purtroppo il lavoro di creazione di un’identità si è scontrato con inconvenienti di vario tipo, l’infortunio lungo di Campogrande, quello non meno pesante di Lever, l’addio di Sanders e di Lobito, le sostituzioni in corsa

una squadra con poca identità trova in casa iniezioni di fiducia da parte dei tifosi che consentono di rimediare a situazioni difficili, il 7-2 in casa è eloquente

lontano dall’AD quando il mare si fa tempestoso c’è il rischio di affondare, fuori siamo 3-6, peggior score fra le prime 8, 84.6 punti subiti in trasferta ( decimi ) vs 74.7/partita in casa ( terzi )

almeno questa è la mia opinione

Annotazion che trovo interessante e ragionamento che in gran parte condivido.
Dalla a2 gavevimo un nucleo ITA importante (tra moralmente e tecnicamente) con Corazza, DaRos, Lobito, Cava. Oltre alla continuità della guida tecnica, con un coach qua da ancora molto prima. E questa continuità-triestinità (reale o acquisida come Lobito e DaRos) de anno in anno ga portado sicuramente dividendi. Poi xe la vita, i anni passa, i zogadori va' e vien e questa stagion se ga riazzerado tutto. Xe rimasti solo Cava (con un altro anno in più) e Lobito, coach nuovo.
Quel tipo de empatia, de feeling emotivo, che se trascinavimo drio dalle ultime due stagion de a2, personalmente trovo che giocoforza fossi già archiviado all'inizio de questa stagion. Adesso poi con l'aggiunta dell'addio de Lobito...

Più che lecito sperar ed augurarse de riuscir a ricrear uno "zoccolo duro",  ma con la consapevolezza che un tipo de chimica come quela che se gaveva creado dall'anno della finale persa con la Virtus in avanti (alimentada poi anche dal possibile buco nero della vicenda Alma), xe qualcosa che ogni tanto riesci, salta fora. Ma molto difficilmente pol esser la normalità.

 

Edited by chompo
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, alvin66 ha scritto:

Mah...se siamo dove siamo, in alto..non lo dobbiamo di certo al talento e alla fisicita'..

Ma alla voglia di vincere e superare l'ostacolo.

Se ne ga parlado anche altre volte ed anche mi son d'accordo.

2 ore fa, alvin66 ha scritto:

Per me quando giochiamo ad essere piu' bravi degli avversari, soccombiamo, proprio perche' siamo poverelli.

Quando giochiamo, spesso, a far giocare male gli altri, seppur bravi, essi soccombono...o quasi.

Qualche volta xe successo che magari pensavimo de esser più bravi dei altri. O anche senza supponenza magari, ma no gavemo messo in campo l'atteggiamento che dovemo gaver per ottener risultati ed alcune brutte scoppole lo testimonia chiaramente.
Ma nè a BS, nè ieri, secondo mi gavemo peccado de "presunzion". Quanto piuttosto pagado fisicamente el mese senza Lobito e Lever (con tutti più spremudi ed alcuni xe tutt'altro che dei giovanotti, o dei atletoni). In tutte e due le partide partimo convinti, ben! Ma poi semo incapaci de reagir e se pieghemo senza resistenza appena l'avversario se fa sentir. Cambi accettadi con faciloneria, mancanza de aggressività come diseva Mangiafuoco, oltre che letture sbagliade, staticità, una non lucidità diffusa, me fa propender (o forse sperar  :rolleyes: ), che sia stadi segnali riconducibili ad una mancanza de energie.

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, chompo ha scritto:

Annotazion che trovo interessante e ragionamento che in gran parte condivido.
Dalla a2 gavevimo un nucleo ITA importante (tra moralmente e tecnicamente) con Corazza, DaRos, Lobito, Cava. Oltre alla continuità della guida tecnica, con un coach qua da ancora molto prima. E questa continuità-triestinità (reale o acquisida come Lobito e DaRos) de anno in anno ga portado sicuramente dividendi. Poi xe la vita, i anni passa, i zogadori va' e vien e questa stagion se ga riazzerado tutto. Xe rimasti solo Cava (con un altro anno in più) e Lobito, coach nuovo.
Quel tipo de empatia, de feeling emotivo, che se trascinavimo drio dalle ultime due stagion de a2, personalmente trovo che giocoforza fossi già archiviado all'inizio de questa stagion. Adesso poi con l'aggiunta dell'addio de Lobito...

Più che lecito sperar ed augurarse de riuscir a ricrear uno "zoccolo duro",  ma con la consapevolezza che un tipo de chimica come quela che se gaveva creado dall'anno della finale persa con la Virtus in avanti (alimentada poi anche dal possibile buco nero della vicenda Alma), xe qualcosa che ogni tanto riesci, salta fora. Ma molto difficilmente pol esser la normalità.

 

In realtà questa identità creada dallo zoccolo duro,che inevitabilmente adesso non c'è più, sui risultati non influisi per niente. Le imbarcare e le brutte figure che xe stade anche gli anni scorsi,così come i grandi exploit. L'anno de Elmore e Justice El gruppo italiano iera lo stesso eppur i risultati xe stadi quei che savemo perfettamente. Sicuramente El pubblico e il tifoso se Pol affezionar molto de più,ma a livello de risultati non vedo El problema. Altrimenti con coach nuovo,"triestinita" persa,e vari cambi di stranieri dovessimo esser ultimissimi.

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

In realtà questa identità creada dallo zoccolo duro,che inevitabilmente adesso non c'è più, sui risultati non influisi per niente.

El per niente lo trovo sai tranchant e diria che son d'accordo meno de zero. Un bel gruppo, un nucleo de zogadori che "fa propria la causa", tra gaverli e non gaverli preferisso sempre gaverli. Al netto del fatto, che senza zogadori bravi xe dura far risultati e che "gruppo" no xe una parolina magica con cui allora te vinzi le partide.

2 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Le imbarcare e le brutte figure che xe stade anche gli anni scorsi,così come i grandi exploit. L'anno de Elmore e Justice El gruppo italiano iera lo stesso eppur i risultati xe stadi quei che savemo perfettamente

Naturalmente. El riferimento iera a 4 giogadori, de cui uno (Coro) zogava sai poco. Ed ovviamente no stemo parlando de Brunamonti, Premier, Villalta...quindi se i altri, gli stranieri tra l'altro, xe Elmore, Justice, Cook jr :sighsob:  certo che te pol andar a fondo lo stesso.

2 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Sicuramente El pubblico e il tifoso se Pol affezionar molto de più,ma a livello de risultati non vedo El problema. Altrimenti con coach nuovo,"triestinita" persa,e vari cambi di stranieri dovessimo esser ultimissimi.

Pinot fazeva delle considerazioni (che mi go appoggiado). Sulla parte emotiva ed un'ipotesi sul fatto che la squadra de sto anno, più "spersonalizzada", possi magari pagar un poco più dazio in trasferta. Non iera un mero discorso de risultati si o no, in senso generale, con o senza zoccoli duri.
Se te me disi che ciolemo Magic Johnson, Jordan, Larry Bird e Kareem che se sfancula durante i allenamenti e che una volta uscidi dalla palestra se za bon se no i se bastona...ma professionalmente la domenica i gira a regime, me va benissimo eh ! :D 
Ma se a volte te ga la fortuna/capacità de crear qualcosa de più a livello de gruppo/squadra ed empatia squadra/pubblico, per mi xe sempre de guadagnarghe per tutti, a prescinder da risultati più o meno brillanti (che non iera l'argomento principale)

Link to comment
Share on other sites

L’ho scritto ad inizio stagione e lo ripeto ora . Questi gruppo ha meno talento di quello dello scorso annno. Lo zoccolo duro come discorso non sta in piedi. Quindi sto completamente con @alvin66, squadra da combattimento che quando va di fioretto le busca.

Cio detto comunque grazie per quanto fatto finora, ora ricompattarsi e ripartire.

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, chompo ha scritto:

El per niente lo trovo sai tranchant e diria che son d'accordo meno de zero. Un bel gruppo, un nucleo de zogadori che "fa propria la causa", tra gaverli e non gaverli preferisso sempre gaverli. Al netto del fatto, che senza zogadori bravi xe dura far risultati e che "gruppo" no xe una parolina magica con cui allora te vinzi le partide

D'accordissimo anche mi preferisco averli,ma evidentemente anche questo xe un buon gruppo, altrimenti non te vinzi le partite, soprattutto con la squadra che gavemo adesso senza tanto talento.

Pinot fazeva anche considerazioni de risultato,che al momento xe simili allo scorso anno,roba che senza identità non saria possibile. Questa squadra,secondo mi,ha una forte identità tecnica (cosa che vedo perché vinzi sempre nello stesso modo, "fazendo giogar mal gli altri"),ma non sempre riesci a mettere in pratica. 

Link to comment
Share on other sites

A due giorni di distanza proporrei un'ulteriore lettura della partita con Tortona. Io credo che inserire Alexander sia stata una delle vere cause anche se non esisteva alternativa. Non alternativa perché era l'occasione giusta per farlo entrare in confidenza e perché altri erano ovviamente stanchi di aver tirato la carretta. Ma da subito si vedeva come cercasse la posizione in campo, le giuste spaziatura diventavano isolamenti inutili. Così come in difesa di impegnava sul proprio giocatore ma poi sui cambi o raddoppi non era coordinato con gli altri. E gli altri non lo trovavano e così invece di un supporto è diventato, suo malgrado, una variabile di insicurezza. E così, anche sintetizzando i Vs commenti, una squadra con limitato talento, una forte identità tecnica ma di fragilità nel conoscersi, con l'entrata prima di Campani e poi di Alexander, di fronte al tatticismi di Coach di tortona di è inesorabilmente disunita. Io per direi avrei puntato prima su Deangeli.

Per me una sorta di piccola tempesta perfetta, peccato che non fosse una qualunque partita di campionato ma l'attesa coppa da cui la grande delusione. Per fortuna non fosse una partita di campionato ma solo una coppa che certo nessuno si aspettava di vincere e quindi è stato un mero danno di immagine, non di classifica. 

Poi che il gioco di Cian e della squadra piaccia o no, sono fatti personali. Resta un gran campionato per i risultati e non ne farei un dramma. 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, GMarco ha scritto:

A due giorni di distanza proporrei un'ulteriore lettura della partita con Tortona. Io credo che inserire Alexander sia stata una delle vere cause anche se non esisteva alternativa. Non alternativa perché era l'occasione giusta per farlo entrare in confidenza e perché altri erano ovviamente stanchi di aver tirato la carretta. Ma da subito si vedeva come cercasse la posizione in campo, le giuste spaziatura diventavano isolamenti inutili. Così come in difesa di impegnava sul proprio giocatore ma poi sui cambi o raddoppi non era coordinato con gli altri. E gli altri non lo trovavano e così invece di un supporto è diventato, suo malgrado, una variabile di insicurezza. E così, anche sintetizzando i Vs commenti, una squadra con limitato talento, una forte identità tecnica ma di fragilità nel conoscersi, con l'entrata prima di Campani e poi di Alexander, di fronte al tatticismi di Coach di tortona di è inesorabilmente disunita. Io per direi avrei puntato prima su Deangeli.

Per me una sorta di piccola tempesta perfetta, peccato che non fosse una qualunque partita di campionato ma l'attesa coppa da cui la grande delusione. Per fortuna non fosse una partita di campionato ma solo una coppa che certo nessuno si aspettava di vincere e quindi è stato un mero danno di immagine, non di classifica. 

Poi che il gioco di Cian e della squadra piaccia o no, sono fatti personali. Resta un gran campionato per i risultati e non ne farei un dramma. 

Di sicuro l'ingresso di Alexander non ha aiutato la squadra,ma neanche El quintetto di inizio secondo quarto ha aiutato Alexander. Lui ,cava, campogrande,campani,delia.perlomeno un quintetto azzardato .

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Di sicuro l'ingresso di Alexander non ha aiutato la squadra,ma neanche El quintetto di inizio secondo quarto ha aiutato Alexander. Lui ,cava, campogrande,campani,delia.perlomeno un quintetto azzardato .

Concordo, Ciani, forse disorientato, ha fatto delle scommesse. Ma Campani è troppo lento per rappresentare una discontinuità. Può forse servire per far riposare Grazulis in momenti sotto controllo. Ma non dà "propriamente" energia. Come dicevo avrebbe dovuto proporre un quintetto anche piccolo ma con Deangeli e Grazulis, gente che corre e ha energia. Contro Dertona, con pochi cambi, quello era utile. Ma tutto facile da commentare dal divano.

In ogni caso, la gente per riprende bene per me c'è e Ciani sta dimostrando grandi qualità sulla distanza a prescindere dal singolo episodio seppur spiacevole. 

Link to comment
Share on other sites

solo una precisazione

non si deve essere increduli solo per il fatto che si chiama Tortona ed è neopromossa 

perche’ questa è una neopromossa per modo di dire come lo era l’Alma con i suoi 5.5-6 mln di budget

hanno il quinto o sesto budget del campionato dietro a Milano, BOV, Venezia, Brescia e forse Sassari, ma non ne sono convinto

la proprietà è un colosso come Gavio, hanno ambizione, mezzi e stanno costruendo un palasport da 5000 posti

che siano più forti di noi e di molte altre squadre di A lo trovo normale con un budget di quel tipo, mi meravigliava quando facevano fatica non certo ora

che poi Ramondino sia bravo è cosa nota, ma anche lui l’anno scorso non ha fatto granché bene per gran parte del campionato salvo poi confezionare l’impresa contro Torino negli incredibili finali di gara 4 e 5, vinte di 1, dopo aver perso gara 3 di 30

e dopo un’equilibratissima semifinale con l’Eurobasket Roma

perche’ si fa presto a dire che Ramondino è bravo e Vertemati pure, ma poi sono i giocatori che fanno vincere le partite

e noi dubito che avremmo potuto permetterci Wright, Cain, Daum e Filloy in un colpo solo, forse nemmeno Cannon e Sanders che in A2 penso guadagnassero parecchio e certo non si sono decurtati lo stipendio salendo in A

per cui onore a Derthona, ma meraviglia anche no, sinceramente

Edited by pinot
  • Mi piace 3
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, pinot ha scritto:

solo una precisazione

non si deve essere increduli solo per il fatto che si chiama Tortona ed è neopromossa 

perche’ questa è una neopromossa per modo di dire come lo era l’Alma con i suoi 5.5-6 mln di budget

hanno il quinto o sesto budget del campionato dietro a Milano, BOV, Venezia, Brescia e forse Sassari, ma non ne sono convinto

la proprietà è un colosso come Gavio, hanno ambizione, mezzi e stanno costruendo un palasport da 5000 posti

che siano più forti di noi e di molte altre squadre di A lo trovo normale con un budget di quel tipo, mi meravigliava quando facevano fatica non certo ora

che poi Ramondino sia bravo è cosa nota, ma anche lui l’anno scorso non ha fatto granché bene per gran parte del campionato salvo poi confezionare l’impresa contro Torino negli incredibili finali di gara 4 e 5, vinte di 1, dopo aver perso gara 3 di 30

e dopo un’equilibratissima semifinale con l’Eurobasket Roma

perche’ si fa presto a dire che Ramondino è bravo e Vertemati pure, ma poi sono i giocatori che fanno vincere le partite

e noi dubito che avremmo potuto permetterci Wright, Cain e Filloy in un colpo solo, forse nemmeno Cannon e Sanders che in A2 penso guadagnassero parecchio e certo non si sono decurtati lo stipendio salendo in A

per cui onore a Derthona, ma meraviglia anche no, sinceramente

Beh dai,meraviglia per il campionato che sta facendo anche no,ma che andasse in finale di Coppa Italia,senza Wright, è una sorpresa gigantesca,battendo anche la Virtus. Per te è normale che siano arrivati non finale?

Onestamente questo,come Pesaro lo scorso anno,dimostra che in competizioni del genere a partita secca può succedere di tutto,tranne a noi,a noi succede di perdere sempre la prima.

Edited by MangiafuocoMcrae
  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Beh dai,meraviglia per il campionato che sta facendo anche no,ma che andasse in finale di Coppa Italia,senza Wright, è una sorpresa gigantesca,battendo anche la Virtus. Per te è normale che siano arrivati non finale?

Onestamente questo,come Pesaro lo scorso anno,dimostra che in competizioni del genere a partita secca può succedere di tutto,tranne a noi,a noi succede di perdere sempre la prima.

no, normale non è 

ma in competizioni di questo tipo può accadere che chi arriva nelle condizioni fisiche e mentali migliori confezioni l’impresa, come accaduto a Pesaro un anno fa e se vogliamo all’Italia in Inghilterra

non ho visto la partita ma scorrendo il tabellino ho notato 10 min di Teodosic e 6 di Mannion , non so se con problemi fisici o risparmiati in vista di un’ipotetica finale con Milano

e’ un fatto che esiste una Virtus con Teodosic e una senza, e quella senza mi è parso che raramente giochi un bel basket

per cui sorpresa sicuramente ma magari la Bertram ha sparato tutte le sue cartucce, che sono notevoli, mentre Scariolo gestisce i suoi giocatori avendo obiettivi molto importanti

cioe’ scudetto da confermare e Eurocup che, raggiunta la finale, darebbe l’accesso alla EL 

tra l’altro quest’anno dagli ottavi di finale in poi si gioca in gara secca in casa della squadra meglio piazzata e attualmente la Virtus è appena quinta nel suo girone, per cui si può immaginare la difficoltà di arrivare in finale dovendo andare a giocare in singola partita in Spagna o Serbia

magari sbaglio ma immagino che Scariolo stia gestendo i suoi giocatori in modo da arrivare nelle migliori condizioni da aprile in poi quando si deciderà la stagione

Link to comment
Share on other sites

che poi, tanto è relativo e contingente.
Alla fin fine Tortona in campionato ha una vinta in meno (ok il nostro calendario favorevole ...), una gara in più e qui a novembre ne ha presi 30
Ok, ma oggettivamente i sta andando molto meio de noi... vuoi per i problemi con sanders o la partenza de lobito o l'infortunio de lever o el rendimento de konate (minchia quante sfighe però) alla fine della fiera lori xe più forti.

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, pinot ha scritto:

no, normale non è 

... non ho visto la partita ma scorrendo il tabellino ho notato 10 min di Teodosic e 6 di Mannion , non so se con problemi fisici o risparmiati in vista di un’ipotetica finale con Milano... 

Se posso, questa volta per commentare Dertona e la sorpresa di molti avresti dovuto vedere la partita e non fermarti al tabellino. 

Perché ieri Teodosic per esempio era grigio in volto, un cadavere...

Ma soprattutto Dertona se l'è semplicemente meritata di attacco e in difesa. Ha dominato sebbene di fronte avesse diversi campioni anche in forma, ma l'impostazione in campo non ha permesso a Scariolo di capirci nulla. Virtus certo supponente, ma Dertona davvero gigante. In piccola parte un ridimensionamento della nostra sconfitta. 

Edited by GMarco
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...