Jump to content

hector

Utente semplice
  • Posts

    1,964
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

hector last won the day on February 14 2017

hector had the most liked content!

Previous Fields

  • Città:
    Trieste

Profile Information

  • Provenienza
    Trieste

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

hector's Achievements

Abitudinario del forum

Abitudinario del forum (8/14)

  • Very Popular Rare
  • Reacting Well Rare
  • Dedicated Rare
  • First Post
  • Collaborator Rare

Recent Badges

104

Reputation

  1. In panchina. Se davvero abbiamo trovato la quadra, continuiamo con questa impostazione tattica, con tutte le conseguenze del caso. Siamo a dicembre e abbiamo fatto 12 punti, non possiamo permetterci il lusso di fare forzature tattiche perché Tizio o Caio devono giocare per forza. Anche se Tizio o Caio sono più forti degli altri. Qua l'importante è trovare un modo di giocare e di stare in campo, una identità di squadra, al di là dei singoli. Ieri questa identità l'ho vista, dobbiamo continuare su questa strada.
  2. Se i punti tra la penultima e la quint'ultima sono più di 8, a retrocedere direttamente sono due squadre anziché una. Al momento i punti di distacco sono 7.
  3. Le squadre che retrocedono mica giocano sempre male. Anzi, a volte giocano proprio bene ma non raccolgono abbastanza punti. Come noi oggi, che meritavamo di vincere. Abbiamo spinto molto e sprecato altrettanto, anche se non dobbiamo far finta che le 3 conclusioni pericolose del Salò nel secondo tempo non ci siano state. Una cosa che non viene quasi mai detta è che questa squadra ha una differenza palese di prestazioni tra casa e trasferta. Sono diverse giornate che non giochiamo affatto male in casa, ma abbiamo raccolto poco. Zero assoluto, invece, in trasferta: squadra non pervenuta (tralasciando il primo tempo di Piacenza quando gli avversari ci hanno lasciato il controllo delle operazioni, ma siamo stati sterili). Il problema è proprio dare continuità di prestazioni. Secondo me, proiettare sul futuro le prestazioni appena fatte (se giochiamo male siamo condannati alla retrocessione diretta, se giochiamo bene il futuro è luminoso e ci salviamo) è un errore. Finché non troviamo, insieme alle prestazioni, anche le vittorie, non sono molto ottimista, ché per salvarsi bisogna per forza vincere qualche partita. Fermo restando che, se conquisteremo un posto nei playout, le nostre possibilità di vincerli dipenderanno molto dallo stato di forma in cui ci arriveremo.
  4. Una domanda che avrei fatto io a Giacomini è: "In caso di retrocessione, continuereste l'avventura nella Triestina?". Peccato che non sia stata posta. Adesso questo sparisce di nuovo alla Mehmeti e chissà quando torna. Ma Dore si occupa anche di Triestina nei ritagli di tempo?
  5. Io ho la sensazione che, con un presidente latitante, in società comandi lui.
  6. Io ero contento quando Pavanel arrivò. Ma non è mia abitudine innamorarmi di un'idea e difenderla anche quando è indifendibile. Pavanel ha la sua fetta di responsabilità, peggio di così non si poteva fare. Era stato chiamato per risollevare la squadra, ma la squadra è affondata sempre più. I numeri parlano chiaro. Poi è ovvio che in questa situazione il problema principale è la società, e in particolare la sua costruzione della rosa. Eppure l'allenatore dovrebbe servire a qualcosa... E in questo caso ho la sensazione che il mister abbia peggiorato la situazione. Almeno così dice la classifica. Mi dispiace moltissimo perché lui per me è una bandiera. Il problema è capire se è fattibile, da parte della società, un nuovo cambio di allenatore.
  7. Lo dico da un paio di mesi: questa è la peggiore Triestina di sempre. Il crollo del secondo tempo è ingiustificabile. Neanche avessimo fatto un primo tempo a ritmi forsennati... Attualmente siamo da retrocessione diretta. Ma l'obiettivo è a -1 ed è presto per alzare bandiera bianca.
  8. Lo dico da un paio di mesi: questa è la peggiore Triestina di sempre. Il crollo del secondo tempo è ingiustificabile. Neanche avessimo fatto un primo tempo a ritmi forsennati... Attualmente siamo da retrocessione diretta. Ma l'obiettivo è a -1 ed è presto per alzare bandiera bianca.
  9. Il fatto che siamo penultimi ovviamente non è strettamente correlato con Parpiglia. Però forse questo personaggio fa parte di un quadro generale di squallore, nel quale non stupisce che la prima squadra sia sull'orlo del baratro. Ma veramente ci siamo messi nelle mani di questi qua pochi mesi fa? E molti di noi (io compreso, pur con qualche distinguo) ne erano pure felici... Mi si dirà che la cosa più importante è la solidità economica, e questa non manca. Mah, io preferirei avere gente con qualche soldo in meno ma con più dignità. E forse - ma magari chiedo troppo - con qualche competenza calcistica.
  10. Ma quel tizio con gli occhiali da sole che sostituisce Parpiglia per qualche secondo, maneggiando ovviamente lo smartphone, chi è? Al di là di questo, se la voce della società (Parpiglia) è lo specchio fedele della società, siamo veramente messi malissimo. E lo dico indipendentemente dalla classifica.
×
×
  • Create New...