Jump to content

gimmi

Utente Benemerito
  • Posts

    16,587
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    131

Everything posted by gimmi

  1. Vero in senso assoluto, ma per quanto riguarda la partita di ieri, direi che Mazzarri di colpa ne ha poca o niente. Contro questa Juve nessuno in Italia si può permettere di sbagliare certe occasioni. La punizione arriva con precisione matematica.
  2. Per onestà intellettuale la Juve no c'entra un ca**o, perché non fa le coppe.
  3. Il Milan deve assolutamente cogliere un'occasione così ghiotta!! Deve vincere mercoledì per andare in Europa League!
  4. Non so se la faccenda è così semplice. Ci sono preparatori atletici preparatissimi in serie A. Pintus ha lavorato in Italia ma anche in Liga e Premier, per dire. Un medico sportivo milanese mio amico, molto bravo anche se si occupa di volley e non di calcio professionalmente, mi dice che secondo lui il fisico c'entra relativamente. La grande differenza sta nello stress mentale enorme a gestire impegni così ravvicinati in un ambiente che tutto attorno allo stadio è molto, ma molto molto più invasivo e pressante rispetto alla Premier, dove finita la partita non hai casini fino a quella dopo, per vicina che sia. Stampa, social, pubblico per strada, qua tutta la settimana si vive di calcio. I giocatori sbroccano, ma è un fatto più mentale, appunto. Afferma, e gli credo, di aver parlato con atleti che giocavano in Milan o Inter dopo esperienze all'estero. Io son sempre un po' perplesso su sta faccenda, ma sarà anche vero che sotto stress anche la resa fisica è diversa. Altre spiegazioni non ne ho.
  5. Il weekend è iniziato male, malissimo. Stavo ancora ballando davanti alla TV per il gol dell'interista Carboni quando Gatti mi ha rovinato la serata con il liscio finito poi con tiro e rete. La Juve è orribile ma è là attaccata. Suppongo che a gennaio potranno anche intervenire sul mercato per dare qualcosa in più ad un centrocampo che persi Pogba e Fagioli ovviamente soffre la concorrenza. Senza coppe, belli convinti e tosti. Mi sa che ce li sorbiamo fino in fondo. Concordo con Forest, il Milan fuori dalle Coppe sarebbe una mezza sciagura, non solo e non tanto per i loro conti, ma anche e soprattutto perchè in campionato ce li troveremmo là a dar fastidio ed abbiamo già visto come credersi, e tutto sommato essere superiori non basta. Occorre essere sul pezzo sempre e dappertutto e non è per niente facile, specie da un punto di vista mentale. Ieri abbiamo dato una bella dimostrazione di forza a Napoli, anche se gli episodi ci on girati tutti a favore. Bene così, ovviamente, ma non abbiamo ancora vinto nulla e il difficile deve ancora venire. Udinese, con i baschi in Coppa dove è obbligatorio vincere e poi ennesima trasferta complicata contro Sarri all'Olimpico. Senza Pavard, Bastoni ed ora anche De Vrij e probabilmente Dumfries. C'è indubbiamente da stringere i denti e continuare a martellare.
  6. Rispetto la tua opinione ma non la condivido. Se è certamente vero che è più difficile tecnicamente esprimersi su un campo in cattive condizioni, è anche vero che non tutti i campi dove andiamo a giocare sono dei biliardi, eppure i risultati arrivano. In più ci sono migliaia di abbonati che legittimamente si aspettano di andare a vedere l'Unione grazie ad una tessera che hanno nel portafoglio ed hanno pagato. Un big match in programma serve almeno a lenire una ferita aperta, costituita da una decina e più di partite (quelle già disputate e quelle che si disputeranno) cioè più di mezzo campionato, per le quali si è pagato senza possibilità di guardarle. Insomma, personalmente spero di vedere il Padova al Rocco.
  7. Stai affermando che è impossibile vincere con il Padova se giochiamo al Rocco?
  8. Aggiungo che mai come quest'anno la differenza tr arrivare primi e secondi nel girone è enorme: Primi classificati: Bayern, Arsenal, Real, Atletico Madrid, Dortmund, City e Barca. L'unica giocabile per le tre italiane potrebbe essere il Dortmund, mentre già con Arsenal e Barca la faccenda si fa amara, e del tutto ingiocabile con le altre. Secondi classificati: Galatasaray, PSV, Napoli, Lazio, PSG o Newcastle o Milan, Lipsia e Shakhtar o Porto. Direi tutte affrontabili ed eventualmente anche superabili dall'Inter se si qualificasse prima. Ecco che il 12 dicembre a San Siro contro i baschi ci si gioca un bel pezzo di stagione. Poi se ti va come l'anno scorso becchi un PSV a sorpresa nei quarti e l'Atletico in semifinale mentre gli altri si scornano
  9. Partita incredibile dell'Inter 2 a Benfica, di quelle che te le ricordi tra vent'anni. primo tempo in cui si è sbagliato tutto ciò che si può sbagliare, con Bisseck e Asslani sugli scudi a far la gara a chi faceva peggio, Sanchez impalpabile e Klassen che si proponeva per una puntata di Chi l'ha visto. Secondo tempo completamente diverso e solo un incrocio clamoroso ci ha negato la vittoria che sarebbe stata incredibile. Bene così, occorrerà vincere con la Real Sociedad a San Siro per avere buone probabilità di giocarsi con squadre umane l'approdo ai quarti di finale di Champions, che rappresentano l'obiettivo massimo a meno di altri colpi di c.ulo come quelli dello scorso anno ai sorteggi.
  10. Da spettatore esterno ho avuto la netta impressione che il Milan quest'anno puntasse molto sulla Champions e relativamente meno sul campionato, nella convinzione che il quarto posto sarebbe stato raggiunto a prescindere, anche con scelte delle seconde linee in alcuni ruoli ed in alcune partite. La sfiga con il sorteggio e la caterva di infortuni rendono ira davvero molto difficile l'approdo agli ottavi. Sono convinto che ci proveranno con tutte le forze, tiferò perché finiscano in Europa League, perché il discorso di Forest, sic stantibus rebus, è corretto. Secondo me, ovviamente.
  11. Lazio agli ottavi, e ne portiamo 3 anche quest'anno. Il Milan deve vincere in Inghilterra, ma anche facendolo rischia l'Europa League, a meno che che il Dortmund non batta il PSG in casa, cosa peraltro non impossibile.
  12. Festa nazionale Albania. Sul momento credevo fossi un raduno de Mercedes d'epoca
  13. Ti con la Lazio xe meo che non te azzardi previsioni, te son troppo coinvolto e te ragioni come una baba, sempre che sia ammesso dirlo senza esser arrestadi
  14. Oggi Milan e Lazio si giocano buona parte della qualificazione, devono vincere entrambe. Se per la Lazio la faccenda sembra quasi semplice, non è così per il Milan, che deve tirar fuori un'ottima prestazione per battere il Dortmund. Comunque sia, giornata interessante e da seguire. Più semplice domani per l'Inter già qualificata e che per conquistare il primo posto dovrà vincere a San Siro con la Real Sociedad e per il Napoli che va a Madrid senza troppe pretese, può qualificarsi anche perdendo.
  15. Senza voler tirar fuori giustificazioni che non esistono, è oggettivo che le soste nazionali non hanno certo giovato all'Inter, è complicato andare sempre a cento all'ora con certi ritmi. Solo in 3 juventini avevano giocato tra i 130/150 minuti in nazionale,Chiesa,Kostic e Rabiot e 2 di loro esausti non hanno finito domenica la partita pur non giocando le coppe. Altri 3 di loro hanno giocato 90 minuti Locatelli si era fatto male in campionato 7(sette!)dei nostri avevano fatto 180 minuti. Tra i quali Di Marco arrivato cotto che da noi,modulo diverso per carità, sappiamo che regge al max 60.minuti,stroncato! Così come Acerbi. Altri 4 hanno fatto 90 minuti E giochiamo le coppe E come se non bastasse il minutaggio le nazionali ci hanno dato in regalo l’infortunio di Bastoni(in allenamento in nazionale), quello di Sanchez(un classico) e un malconcio Dumfries(a dire di Inzaghi) che infatti ha giocato 90 minuti interi la prima con l’Olanda e neanche un minuto la seconda, aveva dei problemi e neanche l’hanno spedito a casa. Nel frattempo all’altro vecchietto De Vry 180 minuti non risparmiandolo neanche contro il Gibilterra. Probabilmente è stata più una questione di testa e ci si è accontentati del pareggio, ma un qualche dubbio sulla condizione fisica rimane.
  16. Si, bon, io ero coinvoltissimo ma mi ha fatto cacare comunque. In Inghilterra secondo me giocano al calcio interpretandolo diversamente, e chi arriva da fuori deve adattarsi a quel calcio là, meno tattico e molto intenso.
  17. Mi sto guardando Pergolettese Padova. Penso che escludendo Padova e provincia, saremo in 7/8 sintonizzati su Sky. Per ora zero a zero con il Padova che attacca ma senza arrivare a creare più di tante occasioni. Mancano 10 alla fine del primo tempo.
  18. era una giornata molto attesa, cone le prime sei impegnate in scontri incrociati. Il Napoli ha vinto e non era affatto scontato. Mazzarri ha dato le chiavi ai senatori e giustamente cerca di ricreare quel gruppo che lo scorso anno batteva ogni record. Se riesce ad imbroccare la serie giusta e vincere le prossime due con Inter e Juve, cosa che può tranquillamente accadere, ecco che il Napoli si riproporrebbe come seria, anzi serissima, candidata al titolo. Attenzione ai partenopei. Il Milan ha vinto soffrendo contro i viola, che sono peraltro una buona squadra, anche se in periodo negativo di risultati. Se il Milan riesce a non perdere punti e recuperare gli infortunati, Bennacer in primis, sarà una brutta rogna per tutti. Per il Derby d'Italia, la montagna ha partorito il classico topolino. Tanta attesa per vedere una partita davvero brutta. L'Inter temeva la solita beffa del gol preso in ripartenza nell'unica occasione pro juve, ed in effetti la cosa si stava materializzando al gol di Vlahovic. C'è voluto poco, sei minuti, per rimetterla dritta. Ci sarebbe voluto più coraggio e voglia di prendersela, ma ha vinto quella di non rischiare. Nel secondo tempo la Juve non ha letteralmente tirato in porta, ma non è che l'Inter abbia fatto molto di più, salvo uno sterile possesso. Pareggio giusto, ma nessun segnale al campionato. peccato, occasione persa. Ed ora è certificato che con la Juve bisognerà fare i conti fino all'ultimo.
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×