Jump to content

Cip

Utente semplice
  • Posts

    3,050
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Everything posted by Cip

  1. Malomo sarebbe un cavallo di ritorno che ha fallito quando ha tentato di salire un gradino. Certo e' molto meglio degli attuali difensori ma e' arrogante il giusto! Ricordo quando era infortunato un paio d'anni fa che rifiuto' gli autografi a dei ragazzini che glieli chiedevano per piacere ......era proprio sotto di me e' gli ho detto che un maleducato.
  2. Atletico pensa che ero a San Siro quella sera del 1963 quando lo marcava il Trap! Mi sono riguardato questa sera le immagini e vorrei dire a quelli che parlano di "calcio molto piu' veloce ai nostri giorni" (tipo Forest per non far nomi....) che si riguardi anche lui quelle immagini di Milan Santos del 1963 e vedra' la rapidita' di Pele' ma anche di chi difendeva....Pele' comunque fece un gol con una doppia finta verso destra che e' stata semplicemente favolosa.
  3. Si vero ma non ho seguito tutti i vari argomenti. Concordo comunque: solo con questi e qualcuno degli attuali eravamo tranquillamente a meta' classifica. Galazzi lo avevamo ben visto. Io e te in particolare avevamo piu' volte discusso della sua posizione ottimale.
  4. Se e' quello che conosco io e che viene da Verona, qualche anno fa pareva un attaccante di grande prospettiva, almeno da serie B. Ricordo che fini a Carpi salvo poi perdersi in vari prestiti. Mi par di ricordare che ha giocato contro l'Unione con il Sudtirol 1-2 anni fa. Mi domando comunque: ma le "lacune d'organico" ce le siamo anche cercate liberandoci incredibilmente e senza alcun senso di almeno 1 terzino di almeno 2 centrocampisti e di almeno 1-2 attaccanti che avevamo e che potevano rimanere senza fare piu' casino di quelli nuovi che sono arrivati.....
  5. Si Euskal e sono d'accordo con te: ho scritto "vigile attesa" riferendomi al periodo di tranquillita' iniziale nel quale tutti o quasi accettavamo le varie mosse dell' ex AD anche se non eravamo del tutto d'accordo. Non potevo citare anno per anno per non scrivere un romanzo. Anche a me, per esempio non andava bene il comportamento di MM con Sannino che pur con risultati alterni era un "genio della panchina" in confronto a Bonatti o simili. Evidentemente il carattere di MM, che i piu' vecchi fra noi ricordano anche da calciatore, non era fatto per ingraziarsi la tifoseria e nemmeno per andare d'accordo con vari allenatori succedutisi. Non voglio ritornare a una mia polemica di anni fa con Banana riguardo dissidi di MM con Pavanel e successive dimissioni dello stesso ecc. Salvo poi cambiare idea e cosi via. Non ho nemmeno citato la questione Miccoli (che sinceramente non ho capito) e nemmeno quella di un giovane cubano che aveva il compito di fare comunicazioni via Tik Tok gia' alcuni anni fa' (almeno 3-4) creando dissapori a destra e a manca con i diversi canali social. Di fatto ricordo bene le molte situazioni che anche tu ricordi. Ho solo pensato: in serie B non ci siamo andati per un caso sfortunato (dovuto tra l'altro ad un palese errore di un arbitro che si e' poi rivelato bravo e in grande crescita) chissa' come sarebbe cambiata la storia? Ho pensato inoltre che abbiamo avuto svariate stagioni gestite in maniera "ducesca" e con errori di ogni genere ma, nonostante tutto e nonostante l'ostracismo a gruppi di tifosi competenti e appassionati, come quelli che citi ed altri che conosci bene anche tu, mai siamo stati nelle condizioni attuali. Ricordiamo anche le cose come sono successe: uno sfortunatissimo evento ci ha privato del Presidente e finanziatore, un ulteriore evento dovuto a leggi di successione australiane ci ha impedito di iscriverci con una deroga temporale oppure con una fidejussione nella attesa del testamento, perche' la legge italiana non lo prevede...ma come sappiamo tutti la medesima legge prevede che si facciano e disfino una miriade di cose piu' o meno legali, basta leggere gli avvenimenti di queste settimane. Dobbiamo comunque dare atto al vecchio AD di essersi offerto di anticipare l'iscrizione e successivamente di aver trovato in breve tempo gli attuali finanziatori salvando il titolo sportivo. Certo tutto fatto secondo i suoi sistemi un po' alla "carlona" ma alla fine l'Unione c'e' ancora. Nonostante cio' dove siamo ora? Nelle mani di persone che al minimo possiamo definire incompetenti calcisticamente ed arroganti nel modo di proporsi. Certo i soldi li hanno messi loro (pare). Quindi cosa resta? lo spiraglio degli ultimi giorni che dietro a questi personaggi di facciata, ci siano i reali finanziatori competenti che daranno una raddrizzata a tutto. Speriamo.
  6. Pinot non so se riesco a spiegarmi bene e se ho ben capito il vernacolo: personalmente la penso abbastanza come Ndocojo, come Atletico e pure come Rudy e molti altri dentro e fuori dal Forum. Non entro nel merito delle svariate ragioni che mi portano a pensare cosi per evitare interventi inutili di qualche personaggio del Forum che fatica spesso a farsi i "casi" propri e non riesce a capire bene le situazioni (e non mi riferisco certo a Forest che tenta sempre e comunque un apprezzabile"volemose bene"): di fatto qui per 5 anni dopo il periodo Mehmeti e Pontrelli (del quale potrei parlare con ragione di causa al contrario di molti altri) dopo un periodo abbastanza breve di vigile attesa, si e' cominciato a sputtanare il lavoro della gestione MM che bene o male in 5 anni ha messo circa 30 milioni di euro portandoci alle soglie della serie B, persa per una serie di circostanze fra le quali la sfortuna (secondo me) e' la parte preponderante. A me personalmente MM non e' mai stato simpaticissimo e comunque non mi e' mai fregato troppo della sua vita privata come pare invece interessasse a molti dei vari Forum, pero' se rapportato al presente siamo su un livello di capacita' e di competenza nella materia calcio, assolutamente nemmeno paragonabile (in meglio ovviamente) con il presente! Ora dopo soli 6/8 mesi di nuova gestione, a costi quasi doppi di prima, qualcuno scopre l'acqua calda e cioe' che anche "proporre calcio a livello di serie C" prevede un minimo di competenza. Per rispondere ai tuoi argomenti: "a meta' stagion finissi tutto a puttane" direi che la cosa appariva abbastanza chiara anche prima della "meta' stagion"! Con ogni probabilita' con un ulteriore investimento (cosi' raggiungiamo la somma di un paio di anni di gestione MM in soli 6 mesi...) la categoria professionistica bene o male riusciranno a salvarla (e non so se economicamente sia un vantaggio dato che la retrocessione fra i dilettanti prevede l'annullamento dei contratti professionistici, ma qui si entra in un campo che prevede la conoscenza degli accordi delle singole persone interessate e riguarda solo loro). Nell'ipotesi migliore, cioe' quella di salvare la categoria, cosa' succedera? Sinceramente spero che le voci che si sentono e che parlano di gente competente nel ramo calcistico ( i nomi sono noti ) facciano piazza pulita di personaggi che nulla hanno a che vedere con questo sport e che finalmente si ritorni a parlare di gente "normale" non intelligente "oltre la misura normale" e non "appariscente oltre le necessita'". Per gestire una societa' di C, con la maggioranza dei capitali di altri, bastano persone con una normale competenza della materia e senza bisogno di Nobel. Male che vada se sono persone normali, al massimo fanno come MM: qualche cosa giusta, qualche errore. qualche speranza. pochi rischi.
  7. Beh tenerezza l'avra' fatta a Trento perche' alla fine se guardiamo Grazulis ha reso pochissimo pur se almeno 1 suo fallo non c'era mentre Pacher e' stato il miglior rimbalzista insieme a Spencer....Se anche si fossero semplicemente annullati ci abbiamo guadagnato noi. Che manchi una possibilita' di far giocare Bartley nel suo ruolo e affiancargli una ala piccola tiratrice e' pure robusta e' abbastanza chiaro.
  8. Ti ringraio per le precisazioni corredate dalle percentuali. Io mi basavo sull' impressione ottica televisiva delle ultime 2 - 3 partite nelle quali il cosi tanto bistrattato Spencer ha dato un rendimento eccellente. E'evidentemente il modo di muoversi di Spencer che "cattura maggiormente l'occhio" rispetto a Pacher che, come dici tu, alla fine fornisce lo stesso rendimento. Alla fine del reparto lunghi non cambierei granche' una volta che tutti avessero raggiunto il loro apice di forma e di combinazione con i play. I 3 teorici buoni li abbiamo piu' un' alternativa giovane. Alla fine manca forse piu' un tiratore che altro.
  9. Concordo su tutto. Sinceramente se ci sono da fare delle valutazioni per cambio giocatori non prenderei certo in considerazione i 4 americani dei quali 2 sono semplicemente indispensabili, il terzo un'arma aggiunta che se gioca con un minimo di raziocinio come ieri sera diventa pericolosissimo e quasi immarcabile, inoltre se continua, come spero, la crecita di Spencer visto che ora disponiamo di un play che ha idea di come servirlo, direi che e' raro vedere un rimbalzista intimidatore come lui, salvo ovviamente nell 4-5 squadre di vertice. Sentendolo parlare mi pare anche un ragazzo timido che poco a poco sta prendendo coscienza delle sue capacita'. Magari se continua a crescere (e con un po' di palestra per migliorare i tiri liberi....) ci dara' belle sorprese. Sono invece sconcertato dai tre lunghi: Pacher mi pare macchinoso e non solo nella partita di ieri, Vildera.....no comment e anche Lever non mi riesce di inrtravvedere una crescita pur con tutte le giustificazioni. Speriamo comunque. Campogrande: alla fine il suo arresto e tiro ci ha dato 3 punti che sono la vittoria....anche il secondo tentativo non era malaccio. Bartley...sperciamo che rimanga a lungo! qualche forzatura ma chissenefrega??
  10. Leggevo nelle scorse settimane le continue critiche a Gaines e Spencer e, secondo me, una ipervalutazione potenziale di Pacher e Lever. Se devo fidarmi delle ultime 2 partite viste direi proprio il contrario. Ok Pacher si e' annullato con Grazulis e non e' poco ma ha sbagliato anche moltissimo e Lever ancora peggio. Fossi uno che guarda per caso per la prima volta direi: Gaines pericolosissimo quando entra fresco, anche se anarchico nel modo di giocare. Spencer....rimbalzista e difensore di grande livello, oltretutto anche molto corretto. Gli serve un play che lo veda che trovi con lui il giusto feeling. Personalmente se e' quello delle ultime 2 - 3 partite non lo cambierei di certo!
  11. Oddio.....a parte le Feste Natalizie tanto felici non siamo! lo saremmo se continuasse il miglioramento di gioco delle ultime 3-4 partite magari con risultati che ci danno qualche punto in piu'. Per il resto stendiamo una velo pietoso. Speriamo nel 2023
  12. Giusto ma solo relativamente secondo me: io da simpatizzante piu che da tifoso e quindi con minor ansia nelle valutazioni trovo che l'attacco sia di buona caratura e non certo da ultimi posti. Trovo anche che c'e' una grossa differenza nel gioco delle ultime 3-4 partite a prescindere dai risultati che hanno dato meno punti di quanti avrebbe meritato. Puo' darsi che le cose cambino e se cambiano ovviamente puo' essere solo in meglio. La differenza che noti tu nei riguardi del Pordenone e' anche data dal fatto che loro possono permettersi di far entrare Giorico e Piscopo prima indisponibili da titolari o contitolari e se li sommi agli altri c'e un upgrade evidente. Il difetto basico secondo me e secondo molti altri tipo Bamana Forest ecc. sta' nel repulisti assurdo fatto ad inizio campionato in nome di chissa' quale logica. Prova solo a mettere 3-4 giocatori dello scorso anno nella difesa e nel centrocampo attuale e ti ritroveresti a centro classifica come minimo. Qui pero' entrano in gioco altre valutazioni sulla "competenza" di chi abbia messo insieme questo strano carrozzone tutto immagine e zero sostanza. Ma entriamo in un campo minato e mi astengo volentieri.
  13. si concordo con le tue osservazioni che, tra l'altro trovo sempre competenti. Assodato e d'accordo con te che Davies rende di piu' nelle due situazioni che descrivi bene tu, mi pare pero' che alla luce del flop di Voigtman che sembra sempre senza energia, apatico e in piu' ha perso anche il tiro, forse alla Olympia servirebbe magari piu' un centrone, magari non di primissimo piano, cioe' di quelli che puoi alternare, non da primo quintetto. L'ideale sarebbe un centro rimbalzista tipo Vesely ma si potevano tenere anche Tarchesky. Potremmo proporgli Spencer in cambio di Hines a fine carriera.......I rimbalzi Spencer li prende e poi basta che butti la palla fuori alle guardie e risolvono il problema. Per la difesa concordo anche ma senza Shields che difende benissimo e....attacca benisismo e qualche cosa inventa sempre, forse la soluzione e' la grinta dell'ultimo quarto di ieri sera e il tiro appena possibile. Tornando Shields si vedra.
  14. Lo farei Roso-Nero cosi' ci va un sacco di gente foresta pensando che sia un monumento a Rocco e Maldini e paga un poco di spese di ovovia
  15. Beh i due falli su Mitrou Long erano cosi evidenti e uno di questi proprio a 2 passi dall'arbitro che e' sembrato a tutti anche in Tv che ci fosse qualche cosa che non funzionava nell'arbitraggio. Tra l'altro era l'arbitro che aveva conversato amabilmente con James poco prima... Ok al momento Monaco conta piu' Armani ma certi falli sono da fischiare ed e' inconcepibile non farlo. Manca anche un canestro buono per l'Olympia per interferenza col tabellone che era impossibile non vedere. Diciamo arbitraggio scadente ma a senso unico. Poi che Hines abbia fatto casino appositamente per farsi buttar fuori non lo credo. Ha semplicemente perso la testa per l'incazzatura come capita a molti in molti casi.
  16. Letto tutti i vostri commenti. Direi che manca il primo tempo giocato da Milano almeno alla pari se non meglio di Monaco. Poi manca la valutazione della reale forza di Milano senza gli infortunati dei quali uno come Shields sarebbe giocatore decisivo in qualsiasi squadra di Eurolega un po' per capacita' propria e un po' perche' darebbe respiro e meno responsabilita' a qualche suo compagno. Anche la mancanza di Pangos (che non mi fa impazzire...) da troppa responsabilita' a Mitrou Long che si perde in errori che non ricordo di avergli mai visto fare. Probabilmente vuole strafare. Resta comunque nel Roster l'errore basilare per la mancanza di un vero centro intimidatore magari con la statura e il fisico di Voigtman (o anche di piu') ma con un poco piu' di grinta, carattere ecc. che Voigtman non ha. Idem Thomas che ha forza fisica ma ha lacune evidenti. Correggendo quelle l'Olympia sarebbe a livello delle prime 4. Davis con un centro reale che si comporta da centro, sarebbe micidiale da ala alta lasciando a Melli il compito di difendere e non di dover anche fare punti cosi come per Hines. Poi Shields nel suo ruolo e' un numero uno assoluto, anche se qualche volta gli scatta il " momento James" cioe' di sentirsi il migliore ed esagera. Con queste "piccole" varianti" cioe' un centro che fa il centro, un rimbalzista al posto di Thomas, e il rientro degli infortunati, nonche' il giusto utilizzo di Baron (che e' uno dei tiratori piu' micidiali di tutta l'Eurolega) potresti lasciare Ricci nel suo ruolo cioe di terzo cambio cosi' come Tonut a fare la terza alternativa. Di fatto una squadra come l'Armani deve avere un gioco che preveda l'appoggio / prresenza dominante di un centro per liberare le ali (piccole ed alte) e le guardie al tiro e diventare quello che deve essere cioe' una squadra da "minimo" 80-85 punti a partita e non da 60-70 quando va bene.
  17. Si una volta tanto concordo con te sulla valutazione di un arbitro, categoria che, per inciso ho sempre considerato un "male necessario" come le alluvioni cicliche del Nilo, che fanno a volte un sacco di danni ma che delle quali non si puo' farne a meno. Questo personaggio l'ho seguito anch'io successivamente alla disgraziata partita contro il Pisa e a quegli errori fondamentali per le nostre disgrazie molto piu' di qualche anno di Milanese. Chisa' come sarebbe l'Unione ora se fossimo andati in B quell'anno. Chissa' se la incredibile disgrazia di Mario Biasin in altre circostanze, non avrebbe portato al salvataggio dell'Unione da parte di persone un po' piu' serie e competenti di questi personaggi anocra difficili da definire. Di fatto pero Sozza sta' dimostrando di essere un ottimo arbitro in crescita. Mi pare stia smussando un lato del carattere che in prima apparizione dava l'idea di assoluta arroganza per far posto a un comportamento arbitrale sempre piu' equilibrato. Bravo lui e bravo anche chi lo aveva valutato un arbitro su cui insistere. La giornata sfortunata o dei collaboratori fuori forma purtroppo capita. Importante che non sia "raddoppiata" da degli addetti Var (quando previsti) di scarso livello o esibizionisti come spesso e' capitato nel campionato scorso.
  18. D'accordo su tutto ma credo che Romero abbia Giocato 2 anni all'Atalanta cioe 2020 e 2021 ma non e' fondamentale questo mentre e' fndamentale il resto del ragionamento.
  19. Rispondo io perche' mi pare di averne parlato io per primo: Il ragionamento di base era un altro ed era una critica a molti allenatori (e societa') italiani e un elogio a Romero, considerando che gente come Molina Romero e il giovanissimo Enzo Fernandez erano stati messi da Scaloni senza ansie particolari a contrastare centrocampo e attacco stellare (cosi si diceva) della Francia. Di Molina ora tutti ricordano che gioca nell'Atletico ma io ricordo benissimo che era subissato di critiche per la sua "supposta" incapacita' a difendere quando era a Udine e altrettanto mi chiedevo come fosse possibile che Romero fosse stato preso dalla Juve e prestato immediatamente prima al Genoa, poi ancora all'Atalanta facendo almeno 4 campionati in prestito pur essendo evidente da subito che aveva eccellenti qualita'. Ricordo che nell' Atalanta, (che nel frattempo lo aveva riscattato dal prestito)fece una seconda stagione molto buona da top difensore, ma ricordo pero' anche che in estate (del 2021 mi pare) Gasperini a domanda precisa di un giornalista cosa pensasse dell'ipotesi della vendita di Romero rispose: non c'e' problema abbiamo Pezzella Lovato e l'emergente Scalvini. Questo non significa che Romero non abbia giocato molto e imparato anche molto, visto che lui stesso, recentemente ha dichiarato di aver appreso moltissimo da Gasperini sulla difesa a 3 e che la cosa e' molto apprezzata da Conte. Ma il mio primo intervento su Romero (e su Molina ed altri) non intendeva affatto sminuire il valore del giocatore, semmai al contrario! La critica era alla poca pazienza che c'e' in Italia nella valutazione di giocatori che arrivano qui a 20 anni da altri paesi ai quali non si lascia il tempo di ambientarsi, salvo poi trovarseli valorizzati in altri contesti (e magari ricomperarli a cifre molto piu' elevate). Di casi ce ne sono a decine.
  20. Infatti concordo assolutamente. Credo anche che ....litigherebbe anche con Messi ancora piu' che non col Papu...
  21. Mi e' piaciuto moltissimo il "rivendo"al Tottenham! A parte la battuta, hai ragione ora ricordo che al Genoa fece bene ma Gasperini tanto per dire non lo considerava adatto al suo modulo. mah...
  22. Posso concordare in parte sui difensori pur se: Molina dell'Udinese lo avresti messo a marcare in prima battuta Mbappe? quale allenatore italico lo avrebbe fatto? Romero: mai considerato realmente un titolare nella Juve, mandato in prestito all'Atalanta e mai considerato nemmeno li' un titolare sicuro....mi pare che sia andato in prestito anche al Genoa senza fare faville... i due centrali hanno retto perche' difesi da quel grandissimo giocatore che si sta' rivelando Enzo Fernandez per classe adamantina nonostante l'eta' giovanissima e poi giocavano accorciando e anticipando coperti com'erano dai centrocampisti. Per Maradona, contrariamente all'amico Atletico penso che Diego sia stato di un gradino superiore a Messi pur considerando che Messi e' 15 anni che fa la differenza mentre Diego l'ha fatta per 4-5 anni al massimo. Non dimenticherei pero' nel mondiale 1986 Burruchaga che conosco bene perche' e stato giocatore ed allenatore dell' Independiente di Avellaneda che e' la squadra che conosco meglio. Centrocampista fantastico al livello di De Rossi tanto per dare un'idea.
  23. Penso che alla fine pero' Ronaldo avesse mezzi fisici superiori anche a quelli favolosi di Mbappe solo che caratterialmente da brasiliano amava molto la giocata. Mbappe in compenso oltre a fisico e tecnica ha una aggressivita' veramente fuori dal comune. Pensa se mai un allenatore dei nostri avrebbe avuto il coraggio di difendere con Molina dalla sua parte e con due centrali come Romero e Otamendi pur se supportati da quel grandissimo centrocampista che si sta' rivelando Enzo Fernandez! Non ricordo un centrocampista centrale basso (cioe' il classico 5 sudamericano - el volante) cosi' forte alla sua eta' anche andando indietro nel tempo.
×
×
  • Create New...