Jump to content

Gorgonauta

Utente semplice
  • Posts

    144
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by Gorgonauta

  1. Grazie per le lezioni di comprensione del testo! Nessuno ha detto che è un fenomeno, semplicemente che ha fatto delle buone stagioni in a e in b e che in c può fare la differenza, stop. Poi capisci ciò che vuoi
  2. ah, quindi per forza di cose è sceso perché Lo sai già insomma. Peccato, speravo potesse fare un bel campionato...
  3. Certo che non va mai ben niente. Ultime stagioni: 21/22 17 presenze in b, 20/21 17 in b, 19/20 27 in b, 18/19 10 in a, 17/18 29 in b, 16/17 33 in b, 15/16 28 in a, 14/15 29 in b. Non sarà stato titolare inamovibile, ma il suo discreto numero di presenze ce le ha. Possiamo esser contenti se un giocatore simile scende in c nella squadra che l'anno scorso è finita 5a e sta ricostruendo? O dobbiamo strapparci i capelli perché non c'è più Giorico ma non riusciiamo a vedere il valore di un giocatore come Gori?
  4. Sarebbe bello sì, ma quest'annno con la serie a che inizia presto ho paura non ci sia lo spazio
  5. Evidentemente i contratti sottoscritti dalla vecchia dirigenza non erano così "covnenienti"...e più di qualcuno in questo forum ha spiegato il perché.
  6. Concordo con @bananarepublic sugli errori comunicativi in questa nuova fase societaria, vorrei però sottolineare come Ripari gli scorsi anni bannava chi scriveva qualcosa contro la società e solitamente attaccava gli arbitri anche quando facevamo pena in campo. Capitolo rosa invece vorrei sottolineare come di buoni l'anno scorso ne avevamo veramente pochi: Offredi spesso e volentieri attaccato ora sembra un fenomeno, Rapisarda l'avevamo dato via perché qui non rendeva e l'anno scorso ha reso in maniera sufficiente, Ligi neanche parlar, ci ricordiamo tutti le sue amnesie; a centrocampo abbiamo salvato Crimi, uno dei migliori insieme a Calvano (che però forse costava tanto), mentre St. Clair e Galazzi non c'era modo di trattenerli; su Procaccio e Giorico è stato detto tanto, il primo spesso infortunato e con un problema cronico al piede, il secondo spesso in diffida (come Crimi, vero) e con problemi di pubalgia; davanti spiace per Gomez ma sono arrivati profili migliori e futuribili, non vedo tutto sto dramma. Lo dimostra il fatto che tranne Gomez e Giorico/Negro gli altri sono a giocare in club inferiori al nostro. Un tentativo per Steffè l'avrei fatto, ma parliamo sempre di buoni giocatori, non fenomeni.
  7. Però @bananarepublicnon ti si può dir nulla eh.. Ho solo fatto notare come sia un dato di fatto che siamo protagonisti... Come si stia cercando di costruire una rosa giovane e in tempo per la preparazione...poi il verdetto lo darà il campo
  8. Certo che ok il diritto alla critica, ma @bananarepublic sei un continuo affossatore di ogni mossa di questa società. Protagonisti lo siamo sul mercato, perché abbiamo fatto tanto movimenti e comunque acquisito buoni giovani, e lo dicono in tanti. Se poi bisogna vedere sempre tutto negativo allora ok.
  9. Il ragionamento non fa una piega, ma da afecionados penso che vista la situazione e le persone in gioco capisco da solo che la situazione è quella che è e mi abbono, a prescindere, ma è una mia opinione. Se uno per abbonarsi vuole vedere chi e quanti siamo ci sta, io dico che in questo momento, sapendo che i soldi son pochi, vado a scatola chiusa, visto i prezzi anche abbastanza popolari, tutto qua!
  10. Beh ma xe obbiettivamente bisogno de dir "semo visti, iutene"? Me sembra abbastanza evidente... Poi se pol discuter sulla mancanza di comunicazione, ma la realtà xe questa e la savemo tutti.
  11. Già dir scriver Petrella e Sano nella stessa frase non ga senso
  12. Vero @pinot, troppe volte ci siamo lasciati prendere da facili entusiasmi! Personalmente quest'anno mi accontenterei di vedere una squadra giovane, che gioca, che fa un onesto campionato e che getta le basi per un futuro (specialmente alla luce dei contratti fatti, tutti biennali o triennali). Sarà un'idea derivante dalla passione per Football Manager dove mi piacevano le squadre giovani, ma non la vedo come una cosa negativa la giovinezza o la "poca conoscenza". Vedremo!
  13. Vedremo dove lo metterà, di certo io in tanti anni non ho capito dove Procaccio rendesse bene!
  14. Ma @bananarepublic parli sulla base di fatti o supposizioni? perché un allenatore giovane, che arriva da una primavera in una squadra in cui comprano giovani penso che ben si sposi con la linea societaria. E sul discorso di criticare la nuova società dovremmo criticarla senza averli visti in campo? Lo scorso anno personalmente non avrei criticato nessun nome, e neanche l'operato di MM se magari avesse fatto mercato prima del 31 agosto. Poi il campo ha detto tutt'altro, ecco perché a giocatori esperti ma a fine carriera magari preferisco giovani leve. Mi lego al discorso sui vari Procaccio, Calvano ecc. Non entro nel merito dei malanni, perché personalmente mi son rotto 2 crociati e altro non so, ma bisogna anche vedere certi nomi quanto chiedevano per restare (Calvano su tutti) a fronte di giovani magari stipendiati meno (ipotizzo). Procaccio grande ragazzo, ma Bifulco mi sembra altro ecco. P.S. ma qualcuno ha evidenza dei nuovi quanti siano a titolo definitivo e quanti in prestito? Perché la grande critica era "eh, ma xe tutti in prestito".
  15. Ok. Ma quali dovrebbero essere questi interessi? Notoriamente il basket non è una miniera d'oro, quindi perché Bono e Farina (e Ghiacci) dovrebbero tenersela stretta? Per far bella figura? Senza contare che, vista la situazione della Triestina, non ci sono tutti sti sponsor o realtà interessate ad entrare nella società.
  16. Eh niente, sarà proprio lui invece. PRIMA SQUADRA: ECCO LO STAFF Trieste, 8 luglio 2022 – U.S. Triestina Calcio 1918 comunica l’inserimento delle seguenti figure professionali nello staff della prima squadra: accanto al già ufficializzato mister Andrea Bonatti, saranno da domani a Trieste il viceallenatore Francesco Pellegrini, il preparatore atletico Franco Ferrini, il preparatore dei portieri Diego Del Piccolo e il team manager Vanni Pessotto. Lo staff prenderà visione della situazione organizzativa in vista del ritrovo della squadra, fissato per il pomeriggio di lunedì 11 luglio con le visite mediche di rito. Francesco Pellegrini Francesco Pellegrini è un allenatore e preparatore atletico professionista. Ha maturato diversi anni di esperienza nel mondo del calcio collaborando con Milan, Lazio, Brescia Calcio Femminile e nel settore giovanile della Feralpisalò, società dalla quale proviene. Franco Ferrini Il Prof. Ferrini, preparatore atletico all’Empoli nell’ultima stagione sportiva, ha alle spalle una ventennale esperienza nel mondo del calcio. Ha lavorato come responsabile della parte atletica nell’ordine per Castelnuovo Garfagnana, Cuoiopelli, Lucchese, Reggiana, Inter, Pontedera, Pisa, Rimini, Salernitana, nuovamente Reggiana ed Inter prima dell’approdo all’Empoli, nello staff di mister Andreazzoli nel campionato da poco concluso. Diego Del Piccolo Per Diego Del Piccolo si tratta di un ritorno in alabardato. E’ stato infatti preparatore dei portieri nell’Unione per quattro stagioni consecutive (dal 2017-2018 al 2020-2021), nell’ultimo campionato è stato invece nello staff tecnico del Cjarlins Muzane, compagine friulana militante in Serie D. Vanni Pessotto Classe 1974, Vanni Pessotto è stato calciatore professionista per quasi vent’anni con le maglie di Cremonese, Massese, Lucchese, Sanremese, Spezia, Reggiana e Pro Patria. Per due anni ha poi guidato come allenatore gli Allievi della Lucchese, iniziando successivamente la carriera nel ruolo di team manager prima con la Massese ed in seguito con la Pistoiese, società nella quale ha ricoperto il ruolo nelle ultime tre stagioni. #forzatriestina #forzaunione
  17. Ma la conclusione di tutto questo ragionamento qual è? Che Ghiacci non è in grado di attrarre sponsor? Che Bono e Farina sono innamorati della poltrona (neanche fosse quella del parlamento) e non vogliono mollarla? E il confronto con le altre squadre va fatto per budget, non per posizione in classifica. Se il nostro budget è 4 allora bisogna vedere quelle dai 3 (se ci sono) ai 5, non quelle da 8. Costruire una buona squadra con pochi soldi è possibile ma non bisogna sbagliare nulla. Non capisco dove secondo te la società attuale stia sbagliando, quali siano le azioni efficaci che non sta mettendo in campo. E' una domanda la mia, eh.
  18. Giusto @pinot, hai c'entrato quello che volevo scrivere ma che non son riuscito a far passare, mi sono espresso male. Trovo che per le dimensioni/aziende/popolazione che ha Trieste avere tante squadre nelle serie superiori sia già tanto. Forse ci dimentichiamo di che città è. Città di servizi, banche, assicurazioni. Già che alcune realtà piccolo/medie/meno piccole abbiano investito nello sport vuol dire che l'interesse c'è. Tirare poi fuori i soliti nomi Illy, Allianz, Generali trova il tempo che trova. Purtroppo ad oggi questo è il livello che riusciamo ad esprimere, o arriva un Biasin anche qui che sai che bene o male i suoi 5/6 milioni all'anno li tira fuori e allora viviamo tranquilli e sereni oppure bisogna raccimolare quello che c'è.
  19. Ma come si può dire che sia stato fatto troppo poco? In questi anni Ghiacci non era alle Maldive, ma si arrabattava per far andare avanti una società professionistica con pochissime risorse, in una città che fa poco per lo sport (parlo di aziende locali), e la Triestina ne è un esempio. Come scritto sopra essere nei 16 è già un gran risultato, purtroppo questa è la dimensione di Trieste. Ma penso che lo sappiamo da anni.
  20. Secondo me stiamo un po' perdendo di vista qual è l'obbiettivo della squadra, ovvero la salvezza. Pochi soldi, tante idee che magari saranno tante scommesse, ma questo è. E in molti casi in A1 l'italiano chiede tanti soldi, magari più di una scommessa USA. Intanto abbiamo 2 USA che conoscono bene il campionato, di cui uno dei due ha voluto fortemente restare qui. Campogrande e Lever sono 2 buoni italiani, il secondo più del primo. Vildera un onesto mestierante, deve mettere chili e sportellare sotto canestro. Bossi e Lodo le due scommesse ita per me, perché possono rendere come invece no, vedremo. La sicurezza è che i soldini, a meno di clamorosi sponsor, sono pochi, e il mercato va di conseguenza.
  21. 'mazza oh, hai la sfera di cristallo! Vedi il positivo dovunque! Il fatto che non ci siano soldi penso sia abbastanza evidente, non serve dirlo, visto che con l'uscita di Allianz eravamo a rischio iscrizione. Che lo sport a Trieste non tiri così tanto lo si sa, vista la situazione degli ultimi anni. Direi che magari aspettiamo che si delinei un roster e poi si faranno le valutazioni del caso, senza i soliti "te go dito mi"!
  22. Sicuramente non essendoci ancora notizie di mercato o di campo siamo concentrati su quello Certo, se tutti si presentassero con le visure e i conti sarebbe fighissimo, ed è quello che dovrebbe richiedere la federazione per evitare banditi vari
  23. Comunque da tutto sto remitur di messaggi resta che: la prossima proprietà dovrà essere un industriale di alto profilo, o che faccia una professione che farebbe "il buon padre di famiglia"; che non siamo nel 2022 ma nel 1800, con ancora i cavalli e i carri a vapore; che calciatori e dirigenti che verranno alla triestina dovranno avere esperienza solo in serie A (come i vari Volta, Litteri, Dino Baggio ❤️ che sicuro verranno qua); che le società che si presentano dovranno portare i bilanci in conferenza stampa così tutti i commercialisti ed esperti di finanza del forum potranno dire la loro. Forza ragazzi dai, crediamoci un po' di più, apriamoci alle novità e pensiamo che senza "sti tik toker" chissà dov'eravamo. Perché in D non so chi ci prendeva. E comunque sticazzi, che gran video!
×
×
  • Create New...