Jump to content

Orgoglio Triestino

Utente semplice
  • Posts

    1,750
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by Orgoglio Triestino

  1. Lance Harris per aver 35 anni, con i suoi 198 cm e 95 kg de peso el sembrassi atleticamente ancora ben messo, sia in termini de reattività che de salto. Nell'ultimo campionato el ga totalizà circa 28 minuti a partida, 15.2 punti con el 43% da tre: no xei mal, sopratuto se non el costa sai. https://www.aba-liga.com/player.php?id=1179&sez=19&lea=1
  2. Vedo con piacere che Dalmasson nell'intervista ha confermato la mia idea della necessità di un centro titolare, oltre al fatto che servirà un due con punti nelle mani, e ovviamente un'ala piccola di una certa sostanza. Il resto del discorso sulla necessità di adattarsi al nuovo 5+5, soprattutto introducendo modifiche in termini di tipologia di giocatori in campo e di schemi di gioco (e in questo Ciani di sicuro ha portato una ventata di novità), non fa altro che confermare la mia stima nei confronti di un coach, che nel bene o nel male, i risultati li ha sempre portati a casa. Forse l'anno scorso, anche a causa della grave situzione economica iniziale della società, si è fidato di uno scouting non all'altezza per alcuni giocatori, cercando però di raddrizzare la situazione appena avuti i denari sufficienti e comunque invertendo il trend di risultati nelle ultime partite giocate (vinte 3/4).
  3. Non penso che il solo Ike possa tenere su il reparto, anche perchè attualmente non ci sono ricambi in quel ruolo e trovare un italiano sul mercato in grado di tenere il campo per 20 minuti assicurarando una decina di punti e almeno 4-6 rimbalzi, non ce n'è. Alla fine l'anno scorso avevamo 3 giocatori olte i 205 per un ruolo: Mitchell, Cooke e Cervi (ovviamente non tutti nella stessa partita). Per questo servirebbe un altro centro "importante" con dei numeri affidabili.
  4. La scelta del 5+5 ti obbliga ad avere gente che possa tenere il campo a lungo e soprattutto che sia costante nel rendimento: momenti di down anche in un solo ruolo durante la partita, rischi di pagarli moltissimo, se non hai il secondo cambio di un certo livello in grado di assicurare un apporto quasi equivalente. Questo sia in termini di difesa, che ovviamente di punti in attacco. Visto come si sta costruendo il roster, a mio parere sono necessari come stranieri un centro titolare, che abbia sempre almeno un decina di punti nelle mani oltre ad una buon numero di rimablzi, un'ala piccola, fisicamente robusta e con altrettanti punti sicuri a partita, e un esterno in grado di difendere forte, ma anche di penetrare apendo gli spazi. Se non riusciremo a troavre questi 3 tasselli, faremo una fatica bestiale, avendo comunque la coperta troppo corta in qualche ruolo. E questo rischia di destabilizzare fortemente il tipo di gioco di Dalmasson, come si è visto nella prima parte di stagione dell'anno scorso, quando l'apporto dei due esterni (Elmore e Justice) era davvero scarso e Dequan aveva ancora da trovare la propria dimensione ed esatto ruolo nella squadra.
  5. Kyzlink adesso lo vuole anche Reggio... https://sportando.basketball/reggio-emilia-trattativa-avanzata-con-tomas-kyzlink/
  6. Chissà se Ruzzier parteciperà anche quest'anno all'Undrafted BasketLab promosso da Legovich ormai in rampa di lancio per la seconda edizione. Sulla pagina facebook di Fernandez nel video dell'anno scorso si vede che era presente insieme allo stesso Juan, Bossi, i 2 Baldasso, Prandin, Simioni... https://it-it.facebook.com/UndraftedBasketLab/videos/273209073994667/UzpfSTE2NDk0NzgwNTIwMzc0OTM6MjYzODg2NjQwNjQzMTk4MQ/
  7. Non penso che Varese possa offrire cifre altissime, avendo investito molto sugli italiani e dovendo ancora prendere alcuni stranieri in ruoli importanti. Anche tatticamente penso che il sistema di Caja forse non si adatti bene ad un giocatore di oltre 40 anni e con quella stazza, prevedendo una certa mobilità dei lunghi per i raddoppi sistematici. Qui, invece, sarebbe un pochino meno spremuto - oltre che preparato fisicamente in maniera perfetta da Paoli - visto che come ala grande abbiamo già Grazulis e Da Ros, e potrebbe anche ricoprire il ruolo di 5. Se arrivasse Scola, la coppia che formerebbe con l'amico Fernandez sarebbe davvero fantastica, oltre ai giochi a due e si aprirebbero molti spazi per i tiri da fuori. Sognamo almeno per un po'....
  8. Oppure scommettono al buio sul fatto che nel prossimo campionato i palazzetti si potranno riempire completamente di pubblico e quindi da abbonamenti e biglietti ricaveranno le risorse necessarie a pagare il resto della stagione. Cosa molto rischiosa. E penso anche che più di qualche società in serie A stia facendo questo ragionamento, acquistando giocatori che forse non potranno pagare da metà stagione in avanti. Altrimenti non mi capacito del fatto che fino ad un mese fa più di qualcuna era in dichiarata difficoltà economica, ma poi, quasi per magia, ha speso non poco sul mercato.
  9. Intendo dire che basa molto il suo gioco sulla fisicità (velocità, stop and go in palleggio, penetrazioni a canestro con relativo contatto,...) rispetto a Fernandez, che invece è un po' più lento e perimetrale, ma compensa con più tecnica e precisione al tiro.
  10. Di sicuro Laquintana è più fisico di Fernandez e cerca maggiormente la penetrazione in area. Questo potrebbe aiutare a variare il gioco durante la partita, dando ogni tanto delle accelerazioni, cosa che non avevamo assolutamente con Elmore. E' giovane e difende sempre con una certa pressione. Diamogli fiducia e vediamo come andranno le cose.
  11. Ruzzier è triestino, ha dato molto alla maglia, ed è giusto che essendo un professionista tragga il meglio dalle scelte che fa, sia in termini economici che soprattutto sportivi. Dispiace che non rientri a casa, dove, a quanto detto da Ghiacci, si cercando di creare le basi per costruire un qualcosa di solido soprattutto per gli anni a venire, e questo messaggio probabilmente non è passato. Ha 27 anni ed è nel pieno della carriera, e forse l'idea di partire dalla panchina - essendo Fernandez il play titolare - non lo attirava, ma è anche da dire che con il gioco di Dalmasson alla fine di titolari non ce ne sono, e con l'altalenante tenuta atletica di Juan, alla fine avrebbe giocato almeno metà del tempo lui, se non di più. Sono curioso di vedere dove approderà: se a Trento per giocare la coppa, la reputo una buona scelta anche per avere visibilità a livello di nazionale, ma se dovesse andare a Varese (Scola o non), o peggio a Pesaro, sinceramente qualche perplessità sul suo diniego ce l'avrò.
  12. Se arriva Ruzzier, Cavaliero diventa la seconda guardia e la prima sarà uno dei tre stranieri che ancora dobbiamo inserire. Gli altri due saranno un'ala piccola e forse un centro di una certa stazza, ma a quel punto dovremo trovare un 3 italiano in grado di dare un contributo anche in termini di canestri, cosa molto difficile. Certo, da Trento si è appena liberato Gentile
  13. Ottima presa per Trieste. Piano piano si svuotano le vecchie caselle e quelle nuove si stanno riempiendo. Chissà che non si mettano delle solide basi per arrivare a qualcosina di più nei prossimi anni. Secondo me Ruzzier dovrebbe basare anche su questo la sua scelta, ora che si è inserita pure Varese nella trattativa.
  14. A mi inveze le statistiche me dà un'idea delle caratteristiche e dell'eventuale costanza de rendimento che un zogador gà. Xe ovvio che la serie A2 no xe la A, ma almeno questo in Italia ga zà giogà e non xe alla prima esperienza, a differenza de Elmore, che peraltro no iera evidentemente un play ma una guardia tiratrice, e el se gà ritrovà in un mondo ben diverso rispetto a quel cui iera abituà (chissà che dopo un pochi de anni in Europa nol fazi veder qualcossa de bon). Comunque un'ala grande de 202 cm con 101 kg che tira con quelle percentuali da 3 de sicuro una certa tecnica la gà e qualche schema per liberarlo al tiro i lo troverà.
  15. La differenza è che Grazulis ha 26 anni, quindi non di primo pelo come era Elmore, ha già vinto 2 campionati in Lettonia, è europeo e le medie che ha fatto l'anno scorso in A2 sono del tutto consistenti per un numero 4. Contro Biella ha realizzato 32 punti con 6 triple, e in stagione ha tirato con il 45% da 3 (45/101).
  16. Bel giocatore, atletico e con una buona mano, in grado di penetrare e usare bene la linea di fondo. Dà sempre il suo contributo, soprattutto in termini di punti. Sarebbe un buonissimo acquisto.
  17. Dietrofront in casa Sassari, il Poz resta. Lui e Sardara stavano solo riflettendo e discutendo a voce alta....
  18. Sassari quest'anno ha perso Pierre e probabilmente Vitali, Pusica sembrerebbe non arrivare dopo aver praticamente chiuso l'accordo, Evans ha pronte le valigie per il Giappone: forse il Poz non ha gradito le troppe uscite di giocatori importanti (comprese quelle di Cooley e Polonara dello scorso anno) e non ha voglia di ricostruire di nuovo la squadra. Se Sardara avesse concentrato le proprie risorse su Sassari, invece di accettare anche la sfida di Torino, forse le cose sarebbero andate diversamente.
  19. Non è questione di difesa a uomo 1 vs 1, il basket moderno con la sua velocità (specialmente quello professionistico) non funziona così. Esistono i raddoppi e gli aiuti, con i cambi di marcatura fatti all'occorrenza, e senza quelli non vai da nessuna parte. Non è stata responsabilità unica di Sanders, lì ha sbagliato tutta la difesa. Anche perchè inseguire uno come Crawford su 2 blocchi consecutivi senza aiuti, restargli attaccato al momento del tiro e riuscire a fargli pure fallo, manco Bolt ci sarebbe riuscito: troppo il vantaggio in termini di spazio accumulato sul difensore diretto.
  20. Come anticipato la Vanoli è in grosse difficoltà: https://sportando.basketball/aldo-vanoli-serie-a-20-di-possibilita-entro-tre-giorni-libero-giocatori-e-staff-sotto-contratto/ Qualche spiraglio in più per vedere Ruzzier qui a Trieste?
  21. Sanders non avrà fermato Crawford, ma ricordo che era in uscita da un doppio blocco ben disegnato e con nessuno che ha aiutato su quello che si sapeva essere l'uomo chiave della partita (che poi ha chiuso con 33 punti: 6/12 da 3, 7/9 da 2 e 1/1 nei liberi).
  22. La Vanoli ha grossi problemi in termini di budget e societari: usciti il coach Sacchetti, Stojanovic e De Vico, quasi andati anche Happ e Akele, si ritrovano con alcune offerte per Saunders e Ruzzier con Diener che ormai ha 38 anni. Quindi direi che la squadra dell'anno scorso non esista più. Il vero problema è però le prospettive per il futuro che ha Cremona, almeno in termini di qualche anno, e in questo Trieste per Ruzzier potrebbe rappresentare una buona occasione, vista la volontà della società, una volta definita la situazione post Covid, di iniziare a giocare pure le coppe.
  23. Il nostro mercato al momento attuale non può decollare perchè non ci sono certezze su quanto si potrà incassare dagli abbonamenti e dai biglietti delle singole partite, se il palazzetto dovesse essere utilizzabile solo in parte (varie le ipotesi al momento: porte chiuse? 1 posto ogni 3? 1 ogni 2?). Ricordo infatti che la fetta abbonati copre tra il 25 e il 30% del budget per l'ntera stagione, e fa la differenza tra potersi iscrivere al campionato oppure allestire una squadra per i playoff (parole di Ghiacci)... averli o non averli insomma vuol dire poter spendere in giocatori di qualità centinaia di migliaia di euro in più. Quindi per ora niente spese "pazze" se non dovesse capitare l'occasione di prendere un giocatore speciale, e comunque entro limiti ragionevoli, poi si vedrà. E' questo il motivo per cui si è pensato di iniziare la stagione con il 5+5: risparmiamo alll'inzio, poi vediamo di migliorare in corsa.
  24. Perchè dall'intervista si capiva che le parti si sono accordate per una riduzione dello stipendio (come ha fatto lo stesso Fernandez) e come contropartita, avendo anche scelto il 5+5 e quindi riducendo il numero di cambi soprattutto in quel ruolo, il minutaggio necessariamente aumenterà.
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×