Jump to content

MCC

Utente semplice
  • Posts

    15
  • Joined

  • Last visited

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

MCC's Achievements

Apprendista

Apprendista (3/14)

  • One Year In
  • Collaborator
  • Dedicated
  • First Post
  • Week One Done

Recent Badges

7

Reputation

  1. Non essendo un lettore abituale de Il Piccolo, mi pongo la questione se il quotidiano proponga anche articoli di analogo tenore.
  2. Mi sembra di ricordare che già anni orsono girassero le magliette con la scritta "DP non è il mio salumaio!"...
  3. Sinceramente, comprendo le tue perplessità riguardo a questa amichevole così presto. Da un punto di vista di noi tifosi, potrebbe sembrare prematuro e forse non particolarmente coinvolgente. Tuttavia, è importante considerare che questa partita può avere un valore significativo per il nuovo allenatore. Poiché il coach è appena arrivato, è probabile che abbia bisogno di tempo per comprendere le abilità, le dinamiche di squadra e le peculiarità di ciascun giocatore. Questa amichevole potrebbe quindi aver offerto un'opportunità preziosa per osservare i giocatori in azione, valutare le loro performance e iniziare a formulare strategie e tattiche basate. Potrebbe rappresentare un passo importante nel processo di costruzione del nuovo corso guidato dal coach.
  4. Chiunque può editare una pagina di Wikipedia, anche senza un account.
  5. La risposta di Saule sembra riflettere un certo grado di sarcasmo e autoironia nei confronti delle accuse a favore dell'Apu Udine. Tuttavia, le preoccupazioni sulla mancanza di obiettività in alcune uscite di Saule sono valide, poiché la credibilità del giornalismo sportivo risiede nella sua capacità di presentare fatti e analisi in modo imparziale. L'imparzialità è senza dubbio un obiettivo cruciale nel giornalismo, ma anche questo aspetto può essere interpretato da diverse prospettive. È innegabile che il lavoro dei giornalisti debba essere guidato dall'obiettività e dall'equilibrio. Nel mondo dello sport, dove le passioni sono intense, i giornalisti devono fare uno sforzo consapevole nel bilanciare queste emozioni con la responsabilità di fornire informazioni accurate e imparziali. Il ruolo del giornalista è complesso. La personalità di ciascun giornalista può emergere nei suoi articoli e talvolta l'uso dell'ironia o un atteggiamento critico possono distorcere il messaggio e suscitare polemiche. La cosa dovrebbe essere evitata. .
  6. Sembra che i "Cotogna" abbiano avuto inizialmente un progetto ambizioso a lungo termine, mirando a generare guadagni principalmente attraverso l'"indotto" più che tramite la squadra stessa. Tuttavia, con la retrocessione di Trieste in Serie A2 e il conseguente ridimensionamento delle ambizioni, sorgono dei dubbi sulla riuscita di questa strategia. Mi chiedo se il loro progetto di autosostenibilità possa ancora funzionare nonostante le ambizioni ridimensionate e se la società senta l'urgenza di investire per tornare in Serie A1. E come leggere un eventuale ridimensionamento, Non nego che esista la possibilità che il loro approccio possa ancora funzionare nonostante tutto, ma non possiamo ignorare il rischio che i risultati non siano quelli sperati. In tal caso, c'è il reale pericolo che la loro attenzione verso Trieste diminuisca drasticamente. Soprattutto se tifosi si dimostrassero freddini e delusi e manifestassero disinteresse nei confronti della squadra, la situazione potrebbe diventare ancora più complicata. Sarà interessante osservare le mosse che faranno per costruire la nuova squadra e ridefinire la struttura societaria, così come gli investimenti che verranno effettuati per il prossimo campionato.
  7. In una competizione sportiva, la regolarità e la trasparenza dovrebbero essere valori fondamentali. Tuttavia, con decisioni arbitrali così deludenti e comportamenti della lega così discutibili, questi valori sembrano essere messi da parte. È importante che ci sia una maggiore attenzione sulla giustizia e l'equità nella gestione dei tornei sportivi, perché solo in questo modo sarà possibile garantire la credibilità e la serietà di queste competizioni.
  8. Mi scuso se ho usato un epiteto poco appropriato per Gaines. In ogni caso, il mio punto era che talvolta sembrava preferire tirare piuttosto che cercare di coinvolgere i compagni di squadra, il che potrebbe aver limitato l'efficacia dell'attacco. In generale, l'assenza di Gaines potrebbe rappresentare una sfida per la squadra, ma allo stesso tempo potrebbe offrire la possibilità di trovare nuove soluzioni tattiche e di valorizzare altri giocatori del roster. Tuttavia, è importante anche considerare il fatto che Gaines era uno dei migliori marcatori e tiratori, quindi la sua assenza potrebbe essere un fattore negativo in termini di produzione offensiva complessiva. Alla fine, sarà importante come gli altri giocatori reagiranno e si adatteranno alla situazione senza di lui.
  9. Cerchiamo di leggere la situazione in maniera positiva. La mancanza di un nuovo giocatore straniero potrebbe essere un'opportunità per altri giocatori di emergere e dimostrare il loro valore, come nel caso di Luca Campogrande. Inoltre, la situazione potrebbe portare a un nuovo equilibrio tattico e a una maggiore rotazione dei giocatori, aprendo la strada a nuove combinazioni di gioco e a un maggiore coinvolgimento di alcuni giocatori che potrebbero avere più spazio in campo, come Ruzier e Davis. Senza il mangiapannoni Gaines è evidente che si liberano spazi per Davis, magari con più minuti spesi in campo. La situazione potrebbe essere vista come un'opportunità per la squadra, che potrebbe trovare una nuova identità e un nuovo spirito di squadra, uniti nella sfida di superare le difficoltà e di fare meglio con le risorse a disposizione.
  10. La decisione di investire su un giocatore italiano come Davide Alviti dipende dalle esigenze della squadra e dalla disponibilità di budget. Se la squadra ha bisogno di rinforzare la componente italiana della rosa e ha a disposizione il budget necessario per investire su un giocatore come Alviti, allora potrebbe valere la pena considerare l'opzione. Tuttavia, se la squadra ha bisogno di rinforzi in altre posizioni e non ha il budget sufficiente per investire in un giocatore italiano di spessore, allora potrebbe non essere la scelta più adatta. Come hai giustamente sottolineato, avere un numero adeguato di giocatori italiani nella rosa è importante per la gestione dei minutaggi e delle rotazioni, ma ciò deve essere bilanciato con la necessità di avere giocatori stranieri di qualità. Avere anche dei buoni italiani può fare la differenza soprattutto in termini di equilibrio del roster e di flessibilità tattica. Ovviamente il costo degli italiani è più alto rispetto agli stranieri, ma a volte può valere la pena investire su di loro se si vuole creare un nucleo solido e vincente. Inoltre, avere giocatori italiani di qualità può essere un valore aggiunto anche in termini di identità e appartenenza alla squadra, che può avere un impatto positivo sulla tifoseria. La decisione di investire su un giocatore italiano o straniero dipende dalle esigenze della squadra e dalla disponibilità di budget.
  11. Ciao a tutti, Vorrei condividere con voi una riflessione sulla scelta del nostro GM di puntare su Jamarr Sanders piuttosto che su altri nomi più altisonanti che circolano in queste ore. Capisco che molti di voi siano sfiduciati e desiderino una scossa per la squadra, ma credo che l'arrivo di un giocatore forte, ma che non si integri bene con il gruppo, potrebbe causare problemi piuttosto che risolverli. La nostra squadra ha dimostrato di avere finalmente una buona chimica, sia in campo che fuori e credo che sia importante preservare questi equilibri. Inoltre, l'arrivo di Sanders non deve essere sottovalutato: non è un giocatore mediocre e, a mio avviso, potrebbe essere una buona aggiunta per la nostra squadra. Certo, potrebbe non essere la soluzione definitiva ai nostri problemi, ma credo che sia importante mantenere una visione a lungo termine e non puntare solo al guadagno immediato. La nostra società sta facendo un lavoro importante, cercando di costruire un futuro solido. Quindi, invito tutti voi a dare fiducia e a sostenere la nostra squadra anche in questo momento di incertezza. Con Sanders o senza di lui, credo che abbiamo tutte le carte in regola per fare una buona stagione.
  12. Ciao a tutti, mi preoccupa molto il fatto che da due giorni non si parli della nostra amata Pallacanestro Trieste sul quotidiano "Il Piccolo". Sono sicuro che molti di voi siano d'accordo con me sulla rilevanza di questa mancanza di notizie, soprattutto in vista dell'arrivo del nuovo giocatore, Jamarr Sanders. Mi chiedo se i giornalisti non abbiano notizie di prima mano oppure se la società stia mantenendo segreta qualche altra operazione, ma questa situazione comincia a destare preoccupazione. È anche possibile che ci sia stata una mancanza di comunicazione da parte della società, che potrebbe non aver fornito informazioni aggiornate al giornale. In questo caso, potrebbe essere opportuno per la società migliorare la propria comunicazione con i media e i tifosi. Ad ogni modo, avete visto l'intervista di Cavaliero a Vildera su Instagram? Forse la società preferisce dei canali diversi anziché appoggiarsi al Piccolo... Siamo tutti ansiosi di conoscere gli sviluppi in merito all'arrivo di Sanders e di capire come si intenda potenziare la squadra per il proseguo del campionato. In ogni caso, è importante mantenere la calma e non farsi prendere dall'allarmismo. Ci sono sempre alti e bassi nella stagione di una squadra e ci saranno sempre momenti in cui le notizie saranno più scarse. È importante rimanere pazienti e attendere le prossime notizie che tanto aspettiamo, in modo da poter continuare a tifare con la giusta grinta per la nostra Pallacanestro Trieste!
  13. Ciao a tutti, sono un tifoso della Pallacanestro Trieste e ho deciso di condividere con voi il mio punto di vista sulla situazione attuale della squadra e la mia esperienza personale. All'inizio del campionato ero molto deluso e pessimista, e non avevo voluto fare l'abbonamento a scatola chiusa. Ho recentemente deciso di fare l'abbonamento dopo la serie di 5 vittorie consecutive della nostra squadra. Ora che la società sembra aver trovato un po' di stabilità, sono molto fiducioso per il futuro. Nonostante le ultime due sconfitte, sono convinto che la società e la squadra stiano lavorando sodo per raggiungere l'obiettivo principale, la salvezza. Spero inoltre che la società possa inserire un nuovo small forward di livello per rinforzare la squadra, dopo la dipartita di Gaines. Sono incazzato per questa perdita, ma capisco che il mercato non sempre offre le possibilità che si vorrebbero. Ho qualche preoccupazione riguardo alla scelta di Jamarr Sanders come possibile ripiego per la posizione di small forward, ma rimango fiducioso che la società faccia le scelte migliori per la squadra. Insomma, il futuro della Pallacanestro Trieste è ancora incerto, ma ci sono segnali che fanno ben sperare. È necessario che la società e la squadra facciano un salto di qualità e che si mettano in gioco con maggiore determinazione e ambizione. I tifosi meritano una squadra all'altezza delle loro aspettative e della storia di questa città. Speriamo che la Pallacanestro Trieste riesca a fare il passo in avanti che tutti attendono.
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×