Jump to content

gimmi

Utente Benemerito
  • Posts

    15,904
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    119

Everything posted by gimmi

  1. Effettivamente. Mi ritiro in buon ordine, così evito di influenzare i risultati con i miei evidenti influssi negativi sulla cui esistenza nessuno dotato di ragione può dubitare.
  2. Meno male che almeno qualcuno ha visto le stesse cose che ho visto io, cominciavo ad essere preoccupato😁
  3. Intanto apriamo la discussione. Due parole sull'avversario quando troverò un attimo..
  4. Ma neanche per vincere obbligatoriamente il campionato. Certamente per fare bene, questo sì. Ma a caratura tecnica mi pare ci siano pochi dubbi sul fatto che si sia scelto bene, occorrerà vedere quanto grande è il tributo da pagare inizialmente e quindi quanto difficile sarà la rincorsa..
  5. Personalmente non concordo, ma neanche un po' proprio. Parlare di esonero dopo TRE (!!!!) giornate di campionato, per me, è del tutto fuori luogo e lo dico con la massima stima e rispetto per tutti quelli che sono di questa opinione, sia chiaro. Io credo si consideri troppo poco tanti aspetti che mi riesce difficile mettere insieme in un discorso organico. Vado quindi per punti sperando di riuscire ad esprimere il mio pensiero. 1) E' molto facile guardare una partita e dire che ci siamo abbassati troppo a difendere il risultato. Molto più difficile è farlo sul campo. Pensate che i giocatori non sappiano di formare una squadra che ha quasi l'obbligo di essere tra le prime del girone? Giocano sotto pressione, ma si conoscono poco. Alcuni sono arrivati molto radi, altri hanno poco minutaggio sulle gambe, si sono infortunati un attimo prima e un attimo dopo del calcio di inizio i due esterni più forti e titolari (Furlan e Lombardi). Il Novara è nel novero delle squadre da olayoff di questo campionato ed arrivavano sull'onda dell'entusiasmo prodotto da due vittorie consecutive. Non è un campo facile. 2) Abbiamo buttato via tante possibili ripartenze, è verissimo. Ma ancora una volta non si può non pensare al fatto che devi abituarti ai movimenti di chi ti sta vicino e allo stesso tempo attenerti alle specifiche richieste dal Mister cui magari non sei ancora perfettamente abituato. Sapevamo che sta cosa richiede tempo, avevamo parlato qui di un paio di mesi. Tre partite in due settimane mi paiono poca cosa, no? 3) per chi vuol vederli, dei progressi si sarebbero anche visti. Ma anche aldilà di questa cosa, che può essere soggettiva, mi pare oggettivo che molti dei nostri siano obiettivamente ottimi giocatori di categoria, e non più sulla carta, ma sul campo, dopo averli visti giocare. Mastrantonio ha fatto un ottima prestazione, ma anche Ghislandi è cresciuto molto rispetto all'esordio, per esempio. Ciofani anche a sinistra si è disimpegnato più che bene. Di Gennaro è impeccabile, Sabbione non è sto bidone come alcuni paventavano, Pezzella è un gran bel giocatore, belli i movimenti ieri di Petrelli, un giovane che potrà darci soddisfazione. 4) Se avessimo esonerato Ezio Rossi dopo le prime tre giornate di quel meraviglioso campionato di B, come peraltro alcuni tifosi si auguravano, ci saremmo persi tanto. Non voglio affermare con sicurezza che saremo là a giocarci il campionato, nè nessuno mi pare lo ha promesso, ma sono certo che cresceremo e con le prime vittorie acquisiremo scioltezza, sicurezza, fiducia in noi stessi. Sono ingredienti essenziali che spesso trasformano una squadra in tempi brevi, la famosa "scintilla" che spero possa scattare già sabato prossimo. 5) Con sto pippone non voglio dire che voi avete torto e io sono il più furbo di tutti, l'unico intenditore di calcio o robe del genere. Assolutamente. Nè voglio convincere nessuno a cambiare atteggiamento. Solo dire la mia opinabilissima ed ignorante opinione.
  6. Pisseri giocherà perché Mastrantonio va in Nazionale dal 19 e non lo rischierà, sta nell'ordine delle cose.
  7. La MIA formazione: Pisseri, Ciofani Di Gennaro Sottini Rocchetti Paganini Gori Pezzella Furlan Minesso Ganz Con subentranti al 60' Lombardi per Paganini, Crimi per Gori, Adorante per Minesso e poi si vede quando mancano 10 minuti cosa succede in campo.... sempre che prima non sia successo altro che andrebbe a modificare i subentri di cui sopra. la Formazione che prevedo schiererà Bonatti Mastrantonio Ciofani Sabbione Di Gennaro Sarzi Puttini Felici Gori Crimi Furlan Minesso Ganz
  8. Porcaccia miseria, dovrò fare i salti mortali carpiati ed avvitati per esserci..
  9. Grande fatica per le squadre impegnate nelle Coppe Europee. Napoli ed Inter vincono in extremis con Spezia e Torino (l'Inter pure demeritando, ma il Torino di Juric non è squadra semplice da affrontare), il Milan fatica contro la Samp, la Juve viene semplicemente derubata della vittoria contro la Salernitana, che comunque aveva agguantato al 95' dopo essere stata sotto di due reti allo scadere del primo tempo. Il Lecce viene a sua volta derubato contro il Monza, e qui qualche sospettuccio ti viene.. L'Atalanta perde una buona occasione per il primato solitario non andando oltre al pareggio con la Cremonese, buona la Lazio che regola il Verona, in attesa stasera di vedere la Roma ad Empoli, dove ho l'impressione che non sarà una passeggiata. Sorprende l'Udinese in grandissima forma alla quarta vittoria consecutiva, ed essendo così in forma non poteva che incontrare l'Inter alla prossima. Alla prossima giornata il big match andrà in onda a San Siro, dove il Milan attende il Napoli per una prima verifica delle rispettive forze in campo. Mancheranno le due primedonne, Osimenh da un lato, Leao dall'altro.
  10. Non c'è tempo di ragionare troppo sul pareggio sul campo di una matricola, subito ce ne tocca un'altra, il Novara reduce da due vittorie consecutive, Renate in casa e Mantova fuori. Giocano con un 4 3 3, dove il trio Galuppini, Tavernelli (doppietta a Mantova) e Bortolussi promette una buona produzione offensiva, ma forse una minore propensione a bloccare le fasce, se sapremo sfruttarle. Va da sé che una sconfitta aprirebbe le prime crepe sulle nostre certezze. È bello poter dire diamo tempo alla squadra di crescere, la verità è che il tempo non ce l'ha nessuno,.
  11. Sei cattivello @forest, sai meglio di me che il 90% delle interviste post partita sono del tutto inutili, un'accozzaglia di frasi fate buttate là a nascondere il reale pensiero. Partire con due sconfitte consecutive sarebbe stato esiziale per diversi motivi, e credo che Bonatti abbia avuto paura, non abbia voluto osare un po' di più. Cerco di spiegare il mio pensiero: Come scrivevo l'altro giorno, è cosa arcinota che il 4 4 2 è un modulo che ha il suo punto forte nel lavoro delle catene esterne, ma sia Ghislandi a destra che Sarzi Puttini a sinistra hanno fatto davvero troppo poco in fase offensiva. Se i terzini non si sovrappongono creare superiorità sugli esterni è impossibile. E infatti non l'abbiamo quasi mai creata. Penso si sia trattata di una scelta tecnica improntata alla prudenza. Schierare in mezzo i due incontristi è un'altra scelta pensata più per difendere che per costruire, così come scegliere un esterno (Felici) di gamba sulla fascia dove avevano un terzino di spinta ineressante, l'unico in effetti capace di crearci qulche grattacapo. Bonatti ha chiesto infine sopratutto a Minesso un grande lavoro di schermatura delle linee di passaggio e di venire a prendere il pallone basso. la terza ed ultima scelta che mi fa propendere per quanto ho detto all'inizio. Cambiare qualcosa nello schieramento? Si certo, si poteva fare in corsa, ma avessimo preso un gol in ripartenza negli ultimi minuti, eccoci tutti a dire che Bonatti ha sbagliato che paga l'inesperienza, ecc,ecc. Credo che una squadra si debba costruire con calma e attraverso dei risultati "minimi" come questo, che per la classifica conta poco niente (anche se si è recuperato un punto su Vicenza e Feralpi ed il Pordenone non è scappato), ma che per il morale qualcosa significa. Portare a casa il punto signific aver cancellato quello zero in classifica alla vigilia (tre giorni) da una trasferta molto insidiosa. Anche a me piacerebbe aver visto una Triestina più alta e con in campo Pezzella che per quei pochi minuti impiegato contro il Pordenone ha dato l'impressione di avere una marcia diversa nelle geometrie e nei tempi di gioco, ma comprendo la volontà di affrontare con grande gradualità il percorso di crescita. Avevamo promesso di dar tempo alla squadra, sapevamo di partire ad handicap. Diamoglielo, siamo appena alla seconda..
  12. Ed il Feralpi, un'altra delle favorite, perde in casa con la Pro Patria
  13. Straquoto Valderrama. Forest e Gigi, ovvio che è cambiato l'avversario. E quindi è cambiata la partita, il tipo di gioco e non mi pare si sia trattato oggi di un involuzione rispetto a sabato scorso, anzi. In questo senso la mia risposta.
  14. Non sono d'accordo con chi non ha visto miglioramente dalla prima partita, non fosse altro che per il fatto che stavolta la partita l'abbiamo fatta noi, e non si tratta di un dettaglio. Per il resto siamo ancora un cantiere. la catena di destra completamente cambiata, un centrocampo che stenta molto a dettare gioco (spero Pezzella abbia avuto qualche problemino) attaccanti volonterosi ma pressochè mai serviti perchè stentiamo ad accompagnare il gioco. Non mi aspettavo molto di più, si sapeva che all'inizio sarebbe stata dura e così è. Adesso ci tocca subito il Novara a punteggio pieno, dobbiamo crescere in fretta.
  15. Curioso come tutti, penso, di vedere la formazione e specialmentel e scelte in mezzo con il rientro dalla squalifica di Crimi e il ruolo che verrà dato (se verrà dato) al Capitano. Come ho detto in apertura l'Arzignano gioca con il trequartista, un gioiellino cui l'infortunio ha tarpato le ali all'inizio della "vera" carriera ed ora desideroso di ripartire. Sarà interessante vedere le contromisure di Bonatti.. fondamentale, per me, non prendere gol e cominciare a costruire la squadra da là, da una solidità difensiva che sappiamo essere il presupposto per un buon campionato.
  16. Qualifiche 1 verstappen 2 leclerc 3 Russel 4 Sainz 5 Hamilton 6 Perez 7 Alonso 8 Ocon 9 Norris 10 Gasly Gara 1 Verstappen 2 Russel 3 Leclerc 4 Perez 5 Hamilton 6 Sainz 7 Alonso 8 Norris 9 Gasly 10 Ocon Giro Veloce Leclerc Driver Day Hamilton 1) Russel 2) cinque 3) Q2
  17. Penso davvero che ormai il calcio stia completando un cambiamento epocale che porta ad un impoverimento per non dire all'annullamento del concetto numerico di modulo. L'ultimo 4 4 2 che si possa definire davvero tale penso sia quello dell'Atletico di Simeone di 3-4 anni fa. Compattezza con le tre linee in fase di non possesso e grande lavoro delle catene laterali con gli esterni alti che si allargano molto a favorire la sovrapposizione degli esterni bassi in fase di possesso. Ma ora è tutto più fluido, si gioca sugli half space e sulle verticalizzazioni cercando sempre di trovare nuove linee di passaggio oltre la linea della palla, cercando la superiorità in micro zone di campo. E così vediamo i "braccetti" alti di Inzaghi, cioè il terzo laterale di difesa che si sovrappone al quinto, o i mediani di Guardiola che tagliano per portarsi via un centrale, o ancora squadre del tutto asimmetriche come il Milan di Pioli, o quelle che ragionano per rombi come quelle di Sarri Insomma un calcio molto diverso dove moduli più rigidi come quelli che ricordiamo di Sacchi e Capello sono ormai morti e sepolti. Vediamo come molti allenatori "storici", come Mou o Allegri per restae all'attualità, abbiano i loro bei problemi a restare competitivi n un calcio diverso, in questo calcio "nuovo". Voglio sperare che Bonatti in questo cambiamento ci sguazzi alla grande e che possa proporci una triestina divertente e votata all'attacco, 442 o meno che sia.
  18. Mancava una discussione dove chiacchierare delle altre partite del nostro girone e commentarle via via che ci giungono i risultati. Ho quindi provveduto e tanto per scrivere qualcosa, mi pare evidente che il match clou della seconda giornata sarà un Padova Vicenza che già assume qualche significato in più dei semplici tre punti in palio. Perchè il Padova ha iniziato male perdendo in trasferta, il Vicenza invece con i botti in casa. Se il padova dovesse perdere male, tirerebbe già brutta aria da quelle parti e viceversa aria di marcia trionfale in casa biancorossa. Sabatoalle 20.30 la diretta tv, magari seguirò la gara per trarre indicazioni..saipoichemenefacciomainsmmavabenelostesso.
  19. be, ma Pezzella è uno, mica che tutto deve passare da lui.. contro il Pordenone è stato un atteggiamento voluto quello di aspettare, non è stato solo l'inserimento di sabbione in mezzo a far dell'unione una squadra attendista. Lasciamo perdere Ganz, il cui ruolo trascende dagli aspetti d cui stiamo parlando. Noi abbiamo esterni che hanno (parliamo sempre in teoria) nella fase offensiva il loro punto di forza, si è intravisto come Furlan ma anche Lombardi abbiano il dribbling ed il cross nel loro repertorio. Abbiamo visto che Minesso ha dinamicità, controllo e capacità di dialogo nello stretto. Sono convinto che alzando il baricentro questa sia una squadra che può e deve imporre gioco. Spero di vederlo già dopodomani.
  20. Quando l'Inter perde evito di scrivere subito qualcosa, perchè la rabbia del tifoso che c'è in me obnubila le capacità intellettive e mi viene da sparare sul pianista... Bayern due gradini sopra, partita senza storia e c'era anche da aspettarselo. Ciononostante non mi pare di poter dire, a posteriori, che le scelte di Inzaghi siano state particolarmente felici, ed anzi mi paiono un brutto segnale, come se si stessero un po' perdendo i riferimenti. Sostituire un De Vrji in mezzo alla difesa può essere anche una mossa corretta, viste le ultime prestazioni e l'assurdo numero di gol presi in campionato. Che ci sia qualcosa che non va, insomma, è evidente. Sostituirlo con D'Ambrosio spostando in mezzo Skriniar.. beh, insomma, direi scelta perlomeno opinabile quando hai davanti un attacco che segna tre gol a partita con velocità d'esecuzione e tecnica pazzesche. Avrei capito di più rischiare Acerbi, al limite. Comunque tutti e tre gli interpreti difensivi, il muro della stagione scudetto, sono la pallida controfigura di se stessi, e bisognerebbe capire se si tratta di un fenomeno passeggero o qualcosa d'altro. Ma anche in mezzo la situazione è tutt'altro che allegra. Anche tralasciando la orribile prestazione di Dumfries, balza agli occhi la scelta di Gosens titolare nell'unica partita da inizio campionato in cui la panchina sarebbe stata la destinazione ideale. Cercare di recuperarlo significa farlo giocare, e fin qua ci siamo, ma farlo contro chi ti attacca come un forsennato appena hai la palla tra i piedi anche no. La prestazione di Brozovic è sotto gli occhi di tutti. da inizio campionato lui non gira, poco da fare, e se non gira lui non gira l'Inter, è cosa nota e punto debole riconosciuto già lo scorso anno. Brozovic sta perdendo 4/5 palle sanguinose a partita, è irriconoscibile. Ma anche Barelle abbiamo visto non esserci, anche Lukaku.... quindi la domanda è: sta succedendo qualcosa all'interno dello spogliatoio? Si è rotto un meccanismo? Perchè delle due l'una: o si tratta di un problema di preparazione piuttosto grave, visto che praticamente tutti i componenti della rosa stanno sottoperformando dal precampionato ad oggi, o si tratta di qualcosa di ancora più grave che fa pensare di un anno di lacrime e sangue per noi tifosi, prodromo forse di una rivoluzione societaria. Non dovremo aspettare troppo per avere una risposta. Il Bayern mi pare l'Atalanta di tre stagioni fa con interpreti molto ma molto più forti in tutti i ruoli. Un gioco d'attacco spregiudicato e coraggioso ma perfettamente organizzato, con difesa altissima e sempre lasciata in uno contro uno con gli attaccanti avversari. Molto bella a vedersi, una squadra fortissima. Detto questo, per me da un City ne prendono tre almeno. Se si salta la prima linea del loro pressing davanti ci sono praterie in cui lanciare nello spazio i contropiedi. Naturalmente bisogna avere piedi buoni e attaccanti molto veloci, cosa che l'Inter, specie con Lukaku a casa, non ha di certo. Ho visto un tempo di Juve e un tempo di Milan, direi niente da aggiungere o correggere a quello che avete scritto qui. Son convinto che Allegri, una volta recuperati quelli fuori e avuto del tempo per affinare i meccanismi avrà una Juve competitiva in Italia. In Europa con quel girone gli ottavi sono alla portata. Milan che a tre giorni dal Derby ha un po' stentato contro una squadra atleticamente molto fresca, ma nessun dramma. Mi è dispiaciuto non vedere il Napoli passeggiare sulle macerie del Liverpool... ieri avrei preferito essere napoletano
×
×
  • Create New...