Jump to content

gimmi

Utente Benemerito
  • Posts

    15,904
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    119

Everything posted by gimmi

  1. Orpo de bacco. Penso che cambio idea e vegnerò a dar un ociada..
  2. Io non la penso come Pinot per il semplice fatto che stanno siglando per tutti, prestiti esclusi ovviamente, contratti biennali o triennali. Comunque, ricapitolando, Di Gennaro, Gori, Lombardi, Furlan Ganz e Minesso sono tutti, sulla carta e chi più chi meno, degli ottimi calciatori per la categoria, con varie esperienze anche in B, e a parte Lombardi non ci sembrano essere troppi dubbi sulla loro tenuta fisica. Mastrantonio, Sottini e Ghislandi son giovani che si può tranquillamente affermare essere garanzie, più che scommesse. Pezzella vanta buone referenze. Poi c'è un gruppo di ragazzi interessante. Non voglio dire che 'ndemo su come balini, ma diciamo che dopo il Vicenza favorito, nel gruppo con Padova, Pordenone, Feralpi, Renate e forse qualche sorpresa dovremmo esserci anche noi, ecco.
  3. Gazza, parlemose ciaro, neanche mi posso dir de conosserlo, ma sulla carta xe super per la categoria e in più xe sano e relativamente giovane.
  4. Non ci credo finchè non vedo. Non arriverà, quindi, ma se arrivasse... bella squadrettina senza pretese..
  5. Onestamente davo per scontato che il regista arrivasse, e son tuttora convinto che così sarà. Anche perché manca davvero troppo, la,difficoltà a costruire gioco dei bianconeri ieri mi è parsa evidente. Rabiot mckeane e Locatelli a turno andavano incontro ai difensori ad inizio azione per prender palla, ma o non venivano serviti, con conseguente pironada per nessuno, o erano coperti bene dai blucerchiati. Per lunghi tratti la Samp aveva in mano il pallino del gioco. La Juve non avrebbe meritato di vincere, ed il fuorigioco di Vlahovic a causa del quale è stato annullato il gol di Rabiot mi è parso un atto di giustizia. Anche la dea ha stentato parecchio a Marassi e vinto con un aiuto probabilmente determinante degli arbitri, ma non vi è dubbio che per chi vuol vincere il campionato là devono arrivare i tre punti. Certo Gianpaolo a Genova si trasforma, sarà l'aria un po' così...(semicit)
  6. Ah sì, aggiungo che metterei pacificamente il Sassuolo nel secondo gruppo, ora che Raspadori e Scamacca se ne sono andati
  7. Il livello medio della stampa sportiva è allucinante, ma davvero. Qua non si tratta di fare i super esperti, io non lo sono di certo, ma un minimo di preparazione me lo aspetterei..
  8. Nel Weekend mi on guardato Torino Lazio, Inter Spezia e Milan Atalanta. La prima mi è sembrata una sfida tra due allenatori chiamati a far lenozze con i fichi secchi, e Juric mi è sembrato più bravo in questa attività di cui farebbe volentieri a meno. Perso Pobega il Toro manca di fisicità a centrocampo, ma tutti si muovono molto bene, secondo me, difendono ed attaccano compatti e convinti, sanno quel che devono fare. Penso faranno un buon campionato. Sarri sta ancora cercando la quadra, non è detto che la trovi però. L'Inter ha vinto e convinto, ma lo Spezia è un serio candidato a far compagnia a Lecce e Cremonese che vedo già retrocessi prima di cominciare. In pratica si sono consegnati all'Inter che ha fatto un buon allenamento. Gran gol di Lautaro e per il resto poco da segnalare. Da venerdì, scontro a Roma proprio con la Lazio, arrivano gli esami più difficili, in particolare il Derby del fine settimana successivo che sarà a mio avviso una prova interessante per capire a che punto son due delle favorite per il campionato. Bella partita tra Milan e Atalanta. Il Milan, secondo me, continua ad essere la squadra che gioca il miglior calcio in Italia, nessuno come loro è altrettanto capace di difendere nella metà campo avversaria e nessuno riesce ad arrivare con altrettanta facilità al limite dell'area a due tocchi. Inserimenti continui e praticamente di tutti, Theo e Calabria appoggi continui ala manovra offensiva, attaccanti che giostrano attirando i difensori e creando spazi. Bravissimi davvero. Ieri Leao non sembrava aver molta vogli di giocare e Diaz non era in una delle sue giornate migliori, ma per lunghi tratti l'Atalanta (non l'atletico Basovizza) non riusciva ad uscire con una palla pulita. Per me in questo momento il Milan è una spanna sopra tutti gli altri, poi bisognerà vedere se questo è un qualcosa di circoscritto al momento e allo stato di forma o se invece la superiorità è un qualcosa di consolidato e stabile. La dea ha fatto di necessità virtù, ha difeso compatta ed ha portato a casa il punto, vedremo se la proprietà "mista" accontenterà Gasperini nelle sue richieste e capiremo quale sarà il livello vero della squadra. Un posto in Champions bisognerà sudarlo molto, quest'anno. Non ho visto il Napoli, solo gli Highlights, che mi confermano che sto Kvalacoso è un'iradiddio.. per Spalletti quindi "solita" partenza a razzo, ma non darei proprio per scontato che non possa dar veramente filo da torcere fino alla fine con una squadra che macina gioco in maniera abbastanza impressionante, ad oggi.
  9. Ad occhio il fatto che Romairone avesse già lavorato con Crimi non credo sia una coincidenza.
  10. Mah.. penso si tratti solo ed esclusivamente di momenti, di stato di forma della squadra. Nessuna al mondo è al top per un'intera stagione. ed in più è probabile che la lunghissima pausa per i mondiali abbia comportato delle modifiche alla preparazione estiva. In Inghilterra come In Italia e dappertutto, ci sono ora squadre già pronte ed altre che devono arrivare.
  11. Prima che iniziasse ero convinto che qualcuna delle sette sorelle avrebbe steccato la prima di campionato. E' una cosa che capita quasi sempre, tra preparazioni diverse e aticipità del calcio d'agosto. Invece con le facili vittorie di Napoli e Juve di ieri, tutte e sette hanno portato a casa i tre punti tra piccoli chiaroscuri e difficoltà piu o meno evidenti. Il Napoli ha pescato ancora bene con Kvaratskheila, fortissimo a quanto sembra, e Kim ha fatto bene in difesa. La Juve ha sofferto per una ventina di minuti centrali dell primo tempo, poi ha dilagato e controllato senza patemi un Sassuolo rivedibile. La prossima settimana iniziano gli scontri diretti, con un Atalanta Milan che vedrà contrapposta la Big che più ha convinto, il Milan, contro qulla che insieme all'nter ha sofferto di più, la Dea di gasperini.
  12. Mi son perso 30 minuti di Salernitana Roma, prima di passare al link che ho messo sopra. Poi non ci sono più stati problemi di connessione. Allucinante comunque che dopo i problemi dello scoso anno si sia di nuovo a sto punto, veramente una roba scandalosa pagare cifre importanti e non godee del servizio. Passando al calcio giocato, Roma che ha un potenziale offensivo devastante anche se, come per tutte, la condizione di forma è ancora approssimativa per molti elementi.. Dybala ha cominciato a camminare attorno al 50'. Dietro gli esami arriveranno presto, ma comunque è un progeto assai intrigante. Non la vedo pronta per lo scudetto, ma può essere una mina vagante non da poco sul cammino delle altre favorite. Ho perso il primo tempo di lazio Bologna per vedermi il secondo di Chelsea Tottenham. Non ho visto così la cazzata di Maximiano, che si è fatto espellere dopo cinque minuti di partita. Bologna in vantaggio e poi altra cazzata, una seconda ammonizione di Soumaoro che penso Mihailovic appenderà al muro deli spogliatoi. Da là è partita la rimonta laziale che alla fine ha meritato i tre punti. Da segnalare i progressi di Lazzari sulla fascia destra, già in forma aiutato dai pochi chili che si porta dietro, e la facilità di dribbling di Cancellieri, che potrà essere uno dei giovani emergenti di quest'anno. Non ho visto nulla delle altre ue partite e quindi zero commenti, ma una piccola nota per Radu ci sta. Ma va a ca***e, dai. Oggi le ultime due big al'appello, vediamo se Napoli e Juve portano all'enplein tra le grandi o se ci sarà una stecca di inizio campionato.
  13. https://lite.dazn.com/watch/salernitana-v-roma/6484339bdb94 Qui chi ha dazn può guardarsi la partita
  14. Secondo me mazzoleni non lavrebbe richiamato se l'arbitro non avesse fatto il segno del pallone. e tutto si può dire, ed infatti lo stiamo dicendo, ma che il difensore avesse preso il pallone proprio no, questo è evidentemente un errore. E quindi la chiamata al Var, secondo me, ci sta.
  15. Sì, all'Inter è andata certamente di lusso. La mia impressione è che molti (per non dire tutti) i protagoinisti siano molto indietro di condizione, e spero sia una faccenda che si risolva presto, visto che tra due settimane iniziano gli scontri diretti e a seguire i gironi Champions. La squadra ha messo certamente del suo anche dal punto di vista tattico, visto che passeggiare quando vinci uno a zero non è mai una buona idea e non lo può comunque essere a Lecce. L'assalto finale con quattro punte, assalto fatto alla speraindio con chili, centimetri e lanci lunghi, mi ha ricordato i primi tempi di Mourinho. La squadra non può perdere, devono saperlo, quindi dentro tutti e dell'equilibrio chissenefrega. Non si può certo dire che non meritasse di vincere, per una ventina di minuti il Lecce non ha neanche messo il naso fuori dalla propria trequarti, è stato un assedio. Ti può riuscire nei campi delle candidate alla retrocessione, ma non è così, ovviamente, che si possono vincere i campionati. Tutt'altri ritmi nell'altra partita che ho visto, Milano sponda rossonera. Gamba completamente diversa, solita aggressione in mezzo al portatore di palla, fluidità di manovra, facilità nel creare occasioni. Bel Milan. Alcune sviste difensive che in agosto possono starci, ma una dimesione di gioco, in quanto a ritmi, scambi e inserimenti, che l'Inter in questo momento si sogna. Sull'episodio del rigore, ininfluente ai fini del risultato e solo per il gusto di far due chiacchiere, sono della sponda Marelli. Anche per me quello non è rigore. Il difensore difende la porta e non va sull'uomo, è Tonali che una volta persa palla dopo averla ciccata, frana sul difensore. ripeto, nessun dramma ed averlo dato non è certo uno scandalo, ma per me quello non è mai rigore, come giustamente non è stata fischiata la mini trattenuta a Dzeko, per essere chiari.
  16. Sì, capisco. E' anche vero, però, che di piazze più appetibili non è che ce ne siano molte. Una piazza è tanto più attrattiva per chi investe nel pallone quanto: 1) Consente lo sviluppo di business specifici in cui opera l'investitore. Per quanto è dato sapere, Trieste vale Canicattì per Stardust e Co., nl senso che non pare che la location fisica possa davvero fare a differenza per loro in questo senso. 2) Ha delle strutture che consentono di fare calcio d'eòlite senza spese aggiuntive. Qui la carenza, lo sappiamo, è della società. L'acquisti ad un costo minore perchè non ha un centro sportivo di proprietà, ma è una carenza per modo di dire, stante appunto il prezzo d'acquisto che ne tiene conto. Dal punto di vista stadio, pur non essendo d'accordo con chi parla del Rocco come fosse chissa che, non si può certo dire che non vada bene, anzi. Non ci sono molte piazze, tra quelle potenzialmente disponibili, che abbiano uno stadio già pronto per la A e con una discreta capienza. 3) Pubblico. Trieste ha fame di calcio, da troppo tempo manca da palcoscenici importanti. Già in B può fare un numero di abbonati importante, diciamo tra il quinto ed il decimo posto a livello nazionale. Non è poco. Non parliamo neanche di serie A, dove avremmo un potenzale bacino di utenza ad Est con numeri notevolissimi. 4) Economia del territorio. A Trieste manca il tessuto imprenditoriale presente in tante altre aree del Nord Italia, ma è se non l'unica una dellle pochissime realtà territoriali in crescita. Porto, turismo e porto vecchio sono i volani per un'economia che può guardare con un cauto ottimismo al futuro, e da un punto di vista del reddito procapite, siamo costantemente tra i primi cinque centri italiani. 5) istituzioni ecco, questo è per me il nostro vero punto debole. Sulla nostra classe politica è meglio stendere il classico pietoso velo, e troppo spesso la nostra politica si è rivelata un ostacolo più che un sostegno. Tirando le somme ritengo ancora, come scrissi su queste pagine tempo fa, che la città sia un posto appetibile per chi vuole fare calcio. Ne esisteranno certo di migliori, ma non è così scontato trovarle "disponibili". Tutto ciò considerato non temo molto il futuro, anche perchè sono piuttosto ottimista su quelli che saranno i risultati nel triennio che mi pare essere il primo step nel progetto dei nuovi proprietari.
  17. @forest il mio enorme entusiasmo, perchè è proprio vero che di questo si tratta, deriva da tutte le cose che anche tu hai citato e non certo dalla conoscenza della squadra, che ovviamente non ho neanche alla lontana. Non c'è dubbio, inoltre, sul fatto che alcune scelte diano indicazioni forti. Giovani di belle speranze (Mastrantonio, Ghislandi e Sottini mi sembrano ad esempio giovani per i quali il termine scommessa mi pare inappropriato) e giocatori esperti sani (tranne il punto di domanda Lombardi) e ancora lontani dalla fine carriera. In questo calciomercato, quasi ogni volta che si è cominciato a parlare di un obiettivo, questo ha firmato il contratto... Penso di non sbagliare se dico che dopo il Vicenza siamo quelli che hanno speso di più, e se così non fosse, siamo comunque tra i primissimi per budget. Magari alla prova del nove del campo, saremo scarsi. E' una possibilità. Ma il mio entusiasmo, che sta toccando vette inesplorate da un paio di decenni, non deriva dall'idea di un campionato di vertice e ripeto che neanche mi aspetto di vincere subito. Deriva invece dal fatto, perchè di fatto oggettivo trattasi, che abbiamo una proprietà molto solida che ha messo in piedi un progetto, il famoso progetto di cui tanto si parla ma che spesso non c'è e che non eravamo più abituati a vedere. E personalmente comincio ad avere ben pochi dubbi sul fatto che si tratti di un progetto vincente.
  18. E arrivano anche le prime conferme sul fatto che si stia lavorando bene, con la volontà di essere protagonisti. Ovviamente le parole di Di Nardo non sono oro colato, ma già il fatto che uno dell'ambiente dica ste cose.. bò insomma, fa piacere.. Tutto Lega Pro: Di Nardo: "Vicenza squadra da battere, occhio a Triestina e Pordenone". https://www.tuttoc.com/altre-news/di-nardo-vicenza-squadra-da-battere-occhio-a-triestina-e-pordenone-324145 Tutto Lega Pro: Tesser: "Vicenza favorito ma vincere non sarà una passeggiata". https://www.tuttoc.com/altre-news/tesser-vicenza-favorito-ma-vincere-non-sara-una-passeggiata-324112
  19. Oppure Romairone ha qualche colpo in più in canna, effettivamente. A livello budget mi sa che siamo davvero ben messi, credo sia la cosa in assoluto più importante e non ne potevamo avere certezza. Tutti i segnali che arrivano sono positivi, anche questo ritiro dell'ultimo minuto lo vedo come la volontà di cercare di accelerare al massimo il processo di amalgama, questi a malapena si ricorderanno i nomi uno dell'altro. Significa che si vuole partire bene, colmare subito il gap con la concorrenza.
  20. Intanto Di gennaro martedì sarà con i nuovi compagni. Ragazzi, questi fanno sul serio ed oltre ogni mia più rosea previsione, davvero non vedo l'ora cominci il campionato come da molti anni a questa parte non mi capitava.
  21. Altri tre acquisti? Mi paiono troppi... un centrale ed un esterno, credo.
  22. Per me sarebbe un altro bel colpo. Sempre leggendo quel che si trova sul web, ovviamente, perché non mi ricordo neanche di averlo visto giocare.
  23. Non voglio difendere nessuno, ma numanecia non ha mai detto che gli inglesi non tifano per la squadra della propria città o quartiere. Quel "sdoganandolo" significa che gli inglesi hanno di molto ampliato quella che è la base dei tifosi, realizzando e vendendo un prodotto diventato globale. In Asia son come matti per la premier, che infatti più di noi ha gli orari "giusti" per le televisioni orientali. Adesso tutti i fuoriclasse vogliono giustamente andare in premie ed essere pagati ingaggi "da premier", e non vi è alcun dubbio che quello inglese sia il campionato con il livello competitivo più alto del globo. Che poi i tifosi del Leeds o del Forest siano fantastici e segano sempre la squadra ecc.ecc. nessuno lo contesta, io penso.
×
×
  • Create New...