Jump to content

basketteam

Utente Benemerito
  • Content Count

    3,885
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Nè carne, nè pesce

About basketteam

  • Rank
    Forumista medusofilo che non sa, non risponde
  • Birthday 05/20/1975

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Previous Fields

  • Città:
    Trieste

Recent Profile Visitors

2,278 profile views
  1. la mia sensazione è che tutti e 3 gli "incerti" rimarranno in società... uno in campo e due fuori... e l'unico che non avrebbe un ruolo definito fuori dal campo è Prandin, che poi è lo specialista difensivo che fa da collante, quindi....
  2. ciao a tutti. iero anche mi a veder la partita, ospitado da mio suocero che xe de Arzignano... premetto che no son un esperto de calcio e che non vedevo la Triestina probabilmente dai anni de Ascagni-De Falco (e zo insulti...) me son letto la discussion per veder se el mio giudizio da incompetente coincideva con quel dei esperti, ciò detto ve digo la mia version de Union Arzignanochiampo-Triestina. Ga vinto la squadra più forte, tasso tecnico fisico decisamente superiore per i nostri, i veneti ne ga messo in difficoltà con l'entusiasmo (la Triestina dopo lo 0-1 sembrava giogassi
  3. UBC Udine-ZKB Interclub A 43-54 (20-21) Partita bella, intensa ed emozionante, quella giocata ieri nella palestra del liceo Stellini di Udine. Di fronte le due migliori formazioni del campionato. Nella regular season una vittoria a testa per Interclub che sbanca il parquet avversario, e per UBC che invece passa ad Aquilinia. Se è vero che non c'è due senza tre, allora non è un caso che alla fine dei 40' a festeggiare è la formazione di Matija Jogan che ha il grosso merito di rimanere più concentrata nei momenti topici dell'incontro e di aver potuto contare sull'apporto concreto di tutte e
  4. Futurosa-ZKB Interclub A 39-56 (14-28) L'ultima partita della stagione regolare ha poco da dire a livello di classifica con Muggia ben salda in prima posizione e Futurosa che, dopo la sconfitta con l'OMA, ha abbandonato le velleità di poter assestarsi in quarta posizione e di fatto accedere al girone “elite” nella seconda parte del campionato. Le ospiti però scendono in campo ben cariche e nella prima frazione mettono bene in chiaro le loro intenzioni. La differenza di valori è evidente anche sul tabellone: 3-18. Approfittando del campo amico, piccolo, che permette loro di chiudere molto bene
  5. ZKB Interclub A-AIBI 68-28 (32-23) Con 20' di difesa impeccabile le padrone di casa hanno ragione sull'Aibi. La gara inizia in maniera compassata, le ospiti sanno che controllare il ritmo permetterà loro di non lasciar scappare le rivierasche che in campo aperto sanno essere devastanti. Ordinate e precise da fuori le ragazze di Marina Brollo infatti rimangono a contatto delle padrone di casa che sembrano più preoccupate di eseguire i movimenti d'attacco che affondare i colpi e chiudere anzitempo la sfida. Si va così all'intervallo sul +9 Interclub ma di sicuro non è ciò che coach Matija Jogan
  6. seconda giornata di ritorno: ZKB Interclub – Futurosa TS 47-51 (23-33) Manca solo la vittoria, per coronare la generosa prestazione delle nostre mule, in casa, contro la sorpresa del campionato, ovvero il Futurosa, che con merito, stando alle ultime convincenti prestazioni, occupa i piani alti della classifica del campionato under 17. Sorrette come sempre dalla buona prestazione di Eveline Canzian, vera dominatrice dell'area pitturata (22 rimbalzi all'attivo e 8 falli subiti) e dall'abnegazione difensiva di una positivissima Elisa Dudine, le rivierasche partono benissimo e chiudono il primo
  7. ZKB Interclub-Polet 85-30 (40-14) Per 20' le mule di Giorgio Krecic amministrano, giochicchiano senza mai dare l'idea di affondare davvero il colpo. Le ospiti, infatti, godono di molta libertà in attacco e in difesa non faticano più di tanto, complice soprattutto la scarsa precisione al tiro delle rivierasche, che chiuderanno col 32,1% da 2, peggiore prestazione stagionale. Nel terzo parziale, finalmente, le padrone di casa giocano da “Interclub” e aumentano considerevolmente la forbice (31-9 il parziale). Finisce così il girone di andata con Muggia saldamente al comando con 20 punti frutt
  8. Polisportiva Casarsa – ZKB Interclub 27-75 (14-34) Il tanto annunciato big match alla fine lo è stato solo per la posizione in classifica delle due squadre perché il verdetto del campo è stato chiaro e inappellabile. Muggia vince con merito, e con uno scarto decisamente abbondante, la sfida tra le prime della classe. Casarsa, che di fatto è, e lo dimostra sul campo, una delle migliori formazioni della categoria, si affida alla difesa a zona per tentare di contenere l'attacco muggesano che produce oltre 100 punti di media a partita. Ne esce una gara giocata sui ritmi forzatamente bassi, impost
  9. Sistema Pn - ZKB Interclub A 41-62 (15-30) A Pordenone è andata di scena la sfida tra le prime della classe, e le nostre ragazze hanno dimostrato che la sconfitta nel derby contro Udine dell’altra settimana è stato soprattutto salutare, perché contro l’ottimo Sistema Pn hanno riversato una voglia di vincere invidiabile. Robba (questa volta a metà servizio) e compagne hanno giocato un’ottima partita soprattutto in difesa, concedendo poco gioco in velocità alle pordenonesi e chiudendo tutti i varchi possibili in area. In attacco si sono visti dei giochi pregevoli e molti appoggi sotto canestro,
  10. AIBI - Interclub B 61-52 (33-27) una gara ad inseguimento quella andata in scena sul parquet di Redipuglia. Le rivierasche partono ad handicap ma non mollano rispondendo colpo su colpo alle più grandi avversarie. Dopo aver perso i primi 2 quarti (parziali di 19-16 e 14-11 a favore delle isontine), le mule di Krecic sospinte dall'ottima regia e dalle triple di Chiara Guidoboni e dalla prestazione generosa di Elisa Beduschi trovano la forza per ribaltare l'inerzia, vincere il terzo parziale (10-12) e arrivare sotto di soli 2 punti nel concitato finale. La maggior precisione ai liberi e l'esperi
  11. rapido aggiornamento, giornata positiva ieri per le due formazioni targate Interclub che militano nel campionato under 15. La squadra A espugna il parquet di Pordenone con un rassicurante +19 mentre il gruppo B di coach Krecic cede solo nel finale a Fogliano al termine di una gara combattuta e sempre in equilibrio. Quanto prima tabellini e commento ufficiali
  12. Futurosa TS - OMA TS 53-55 (22-37) Nel derby tutto triestino U15 la spunta ancora una volta l'Oma. Dopo il successo tra le mura amiche nel girone di andata le ragazze di coach Nano bissano sullo storico parquet della Ginnastica Triestina. Di fronte la compagine del Futurosa che paga oltremodo un primo tempo scellerato (22-37 per le giallonere) e che poi fa di tutto per ritornare in partita, ci riesce, impattando sul 51-51 ma poi negli ultimi decisivi possessi deve alzare bandiera bianca e di fatto dire addio al quarto posto che vale l'accesso al girone "elite" del campionato, dove, a meno di
  13. ZKB Interclub B – Sistema Rosa PN 30-81 (15-42) Le piccole di casa Interclub affrontano, a ranghi ridotti, una delle formazioni più organizzate del campionato under 15. L'ottima difesa delle friulane non lascia scampo alle giovani rivierasche che rimangono in partita con orgoglio i primi 5' (9-12 per effetto della tripla di Chiara Guidoboni) e poi cedono già nel finale del primo periodo che si chiude 12-25 in favore della formazione ospite. La musica non cambia nel secondo quarto, Muggia regala qualche pallone di troppo alle avversarie che quando si tratta di finalizzare non si fanno di c
  14. UBC UD – ZKB Interclub B 98-40 (51-17) Udine parte forte, ma veramente forte e le nostre ragazze per i primi 5 minuti subiscono la foga delle avversarie che macinano contropiedi e canestri senza tregua. Rimettersi in marcia dopo un parziale così deciso (20-2 dopo 5') non è cosa da poco ma le orgogliose ragazze di Krecic non si perdono d'animo e iniziando da una buona difesa dapprima limitano le ispiratissime avversarie (molto precise anche al tiro da fuori) e poi trovano anche il coraggio di dire la loro in attacco. Sorrette dall'ottima prestazione di Elisa Beduschi e dalla dedizione in fa
×
×
  • Create New...