Jump to content

hector

Utente semplice
  • Posts

    2,273
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Everything posted by hector

  1. Le notizie ufficiali al momento parlano di un incontro tra Zamparini e Cosolini, nel quale si sarebbe calendarizzato un incontro, ai primi di gennaio, tra l'attuale società e Zamparini. http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/calcio/2012/12/21/Triestina-incontro-Zamparini-sindaco_7988745.html Ma io attendo con ansia la notizia-bomba!
  2. Mah, no so chi, a dir el vero. Ricordo il clima di quegli anni: il portiere più osannato nella storia del calcio. Era un buon portiere, niente da dire, ma non un fenomeno incredibile.
  3. Cioè ha una decina di portieri più forti di lui in Italia... se non è molto in alto questo.. Sì sì, è in alto, ma c'era chi vedeva in lui il nuovo Buffon, roba da essere titolare in nazionale. Ha 28 anni, quindi non è vecchio per essere un portiere, e può migliorare. Ma gioca pur sempre nel Cagliari...
  4. Sarebbe la cosa più giusta. Io personalmente sono contrario ad eccessive attestazioni di stima da parte dei tifosi verso i rappresentanti politici. Penso solo a tifare la squadra: di Edera, Cosolini, ecc. non mi interessa granché, né nel senso di criticarli né di osannarli. Però penso che, se c'è un aspetto positivo nell'intrusione della politica nelle vicende dell'Unione, sia il fatto che il Comune non vuole far del male a quella che è una sua "creatura". Se il Comune accettasse questa umiliazione per Trieste e la Triestina per far contento il Cagliari, farebbe del male sì alla Triestina: sarebbe un fatto nuovo, e molto spiacevole per tutti, squadra e tifosi in primis.
  5. Voto Dei, vero uomo-squadra, uno che mi sembrava ci tenesse veramente. Quanto ad Agazzi (so di essere in clamorosa minoranza), faceva miracoli incredibili ma troppe volte era insicuro nelle uscite, anzi secondo me spesso se ne stava attaccato alla linea di porta quando avrebbe dovuto uscire. Non mi pare che desse gran sicurezza alla squadra. Si diceva che sarebbe finito molto in alto... ok, la serie A l'ha raggiunta, ma è dal 2010 che gioca nel modesto Cagliari, e non mi pare sempre con prestazioni esaltanti.
  6. Altro che satelliti del Palermo... noi siamo già satelliti del Cagliari, che pretende di venire a Trieste ogni volta che è in difficoltà, cioè quando non ha un campo... Dobbiamo avere un po' di dignità: la squadra di calcio Trieste ce l'ha già e si chiama Triestina! E la Triestina al Rocco ha la precedenza. La vergogna è che magari si penserà: "Ma tanto chissene frega, la Triestina è in eccellenza, possiamo passare sopra ai loro interessi..." Personalmente la serie A non mi interessa nulla. Juve, Milan e Inter sono niente in confronto all'Unione. E io al Rocco la serie A la voglio vedere con l'Unione in campo Poi la Juve ci ha già rubato 3 punti con il solito arbitraggio scandaloso nel 2006, e c'è ancora gente a Trieste che spera di vederla nel nostro stadio, contro una provinciale qualsiasi come il Cagliari. Già all'epoca c'era un sacco di triestini che tifavano Juve contro la Triestina, che tristezza...
  7. Nessuno dei due mi faceva impazzire. Voto Generoso Rossi perché penso fosse effettivamente più bravo. Però mi ricordo di una volta in cui si prese la responsabilità di battere un rigore, sotto la Furlan. Lo sbagliò, e la cosa mi fece letteralmente imbestialire. Perché quella scelta avventata di far calciare un rigore al portiere? Perché non il rigorista solito (che non ricordo chi fosse)? Perché sciupare un'occasione d'oro come un rigore solo per dare al pubblico l'assurdo e patetico spettacolo di un portiere che tira un rigore? Non mi ero mai arrabbiato tanto!!
  8. Innanzitutto grazie e complimenti a massi per aver creato questa bellissima discussione. Voto Pagotto, eroe di Lucca.
  9. Condivido. Ancora peggio secondo me è l'articolo sulla attuale situazione tecnica. Il 22 ottobre, all'indomani del pareggio col Lumignacco, scrivevano in modo netto e inequivocabile: "Questa Triestina è una squadra scarsa", "un gruppo di giovani inesperti e nemmeno eccelsi e di giocatori di categoria inferiore". Adesso invece lodano "la grinta di Jordi Polo, il passo d’ordine di Paolucci, il tasso tecnico di Sangiovanni e la spinta di Venturini". Bravi. Per non parlare della loro campagna contro gli abbonamenti e contro i tifosi "violenti", del fatto che dicevano che dell'Unione "la città non vuole più saperne" (cosa per fortuna smentita dai 1600 abbonamenti e dall'afflusso di tifosi in trasferta), ecc.
  10. Ahahah! Hai ragione! Era solo un modo ironico per sottolineare l'importanza, secondo me, della rifinitura del sabato.
  11. Ma come? Proprio adesso che cominciamo a ingranare viene messa in dubbio una cosa fondamentale come la rifinitura del sabato? Torna lo spettro di Sambaldi? Questi sono aspetti che possono fare la differenza, e a giudicare dalla cura Costantini (con tutta la professionalità che ha portato) mi pare che per il momento la stiano facendo. So che anche prima di Majano c'erano dubbi sull'opportunità della rifinitura del sabato, e alla fine (correggetemi se sbaglio) l'hanno fatta. Mi auguro sia così anche stavolta.
  12. Intendevo che i numeri, anche senza andar lontan nei anni (i 16.000 contro l siena nel 2003, ad esempio) fa capir chiaramente come a Trieste de interessai al calcio de buon livello ghe ne xe, eccome. Tutto qua, Hector.
  13. "Ma questa è la realtà dei numeri" secondo mi no ga senso, perché la realtà dei numeri tra due categorie cussì lontane no xè molto significativa. Comunque, Gimmi, quando disevo "Credo davvero che le persone che hanno deciso di non seguire la squadra quest'anno perché disgustati dalla genesi della società siano una strettissima minoranza" no iera una risposta al tuo post. Xè vero, su questo semo d'accordo.
  14. Ah ok, go sbaià discussion. Però xè qua che go letto che xè stado un vertiginoso calo de presenze rispetto ai anni della B. Poi, sul fatto che sia importanti, anzi fondamentali, i discorsi sul futuro societario, son d'accordo. Xè interessanti per tutti, tifosi e semplici appassionadi.
  15. Il seguito che ha la Triestina quest'anno è praticamente da record per la sesta serie. Non credo che altre piazze simili a Trieste quanto a "bacino d'utenza" sarebbero state all'altezza delle presenze, sia in casa sia in trasferta, che stanno realizzando i tifosi dell'Unione quest'anno. Questo secondo me è un motivo di grande orgoglio per Trieste e i triestini. Certe volte mi viene da pensare che siamo veramente i numeri uno Poi il calore dimostrato dai tifosi è straordinario. Rispetto all'anno scorso c'è stato un ovvio calo di presenze, ma per me questo è dovuto unicamente al fatto che giochiamo in Eccellenza, che obiettivamente è una categoria molto bassa. Ma 1600 abbonati sono un'enormità per la categoria. Credo davvero che le persone che hanno deciso di non seguire la squadra quest'anno perché disgustati dalla genesi della società siano una strettissima minoranza. Tutti gli altri non la seguono semplicemente perché siamo in Eccellenza.
  16. Io sono innamorato dell'Unione, lo sono sempre stato e lo sarò finché vivrò. Amo questi colori, questa maglia. Ma da ieri, dalla fantastica trasferta di Majano, c'è di più: sto seriamente innamorandomi di questa squadra, di questi ragazzi. Ed era da anni che non succedeva. Speriamo che duri il più possibile
  17. Secondo me tifare anche quest'anno in una categoria bassa come l'eccellenza non significa amore sconfinato verso questa proprietà, ma amore sconfinato verso la Triestina, verso i colori rossoalabardati. Vuol dire essere orgogliosi di questi colori, al di là di tutte le vicissitudini tecniche e societarie. Io almeno vivo così il mio tifo. Se poi il tifo non regala solo delusioni come gli ultimi anni, ma anche grandi emozioni e grandi gioie come quelle vissute ieri a Majano, tanto meglio.
  18. "UNO A ZERO PER VOI!! UNO A ZERO PER VOI!!" Chi era a San Daniele sa di cosa parlo. Che emozioni oggi... Grande Unione :bandieraalabarda:
  19. Non ho detto il perchè Cosolini non vuole Genna, ho detto solo che Cosolini non vuole Genna. Ho detto da qualche parte che il sindaco è "una vergine"? Lo dico io: il sindaco è una vergine!
  20. Questa è l'unica versione dei fatti proveniente da fonti giornalistiche. Io almeno non conosco nessuna fonte che neghi ciò. Io personalmente considero Condò un giornalista attendibile. E perfino Puntogol, ovvero il più accanito nemico di questa società (tanto che non perde occasione di insultare i tifosi che sostengono la squadra), l'8 agosto scriveva: Tifosi delusi e amareggiati per la perdita della serie D Tutti incazzati o quasi. Ma poteva essere diverso? Il giorno dopo alabardato è un misto di delusione, tristezza, amarezza, incazzatura a tutti i livelli. C’è chi se la prende con Cosolini, chi con Irneri, chi con la Figc ed in mezzo ci vanno quei poveri venti disgraziati, nel senso buono del termine, che hanno pensato bene di tenerla in vita la Triestina, che è e resta un malato terminale. La nostra impressione è che si sia prolungata solo l’agonia, che costa però la gogna dell’Eccellenza. La figura barbina l’hanno fatta Irneri ed i suoi seguaci, incapaci di presentarsi con un assegno in mano (stando a diverse fonti) e di seguire le indicazioni dell’Ufficio Legale Figc e via dicendo. Ma conta tutto relativamente. Quella di questa cordata è una avventura cominciata male e finita peggio però aldilà di questo la grande amarezza è aver constatato in questi giorni il generale disinteresse per l’Unione, che sia chiaro andava salvata prima. Ora ci proverà Unione Triestina 2012 è augurargli buona fortuna è il minimo che si possa fare. La strada è impervia ed in salita quanto un gran premio della montagna. Che faranno i tifosi? Dai miei contatti c’è chi ringrazia, chi abbandona la scena, chi minaccia casini in Friuli. Insomma l’atmosfera per Puglia ed i suoi è pesantissima e non per loro responsabilità. Il fardello che si mettono sulle spalle è grande e grosso come una montagna, avranno contro tutti o molti, comprese molte società dilettantistiche che non gradiscono la presenza della Triestina in questa categoria. Verrebbe da chiedere loro chi glielo ha fatto fare di prendersi una mission impossible così. Credo che salvare oggi la Triestina senza aver la possibilità di darle un futuro certo, solido, concreto e di rilancio sia una storia fine a se stessa (un po’ come la raccolta di fondi per il marchio dei tifosi). La domanda che Puntogol pone è questa: visto l’esito finale non sarebbe stato meglio aspettare un anno, consolidare un progetto e ripartire in maniera concreta la prossima stagione?
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×