Jump to content

Orgoglio Triestino

Utente semplice
  • Posts

    1,866
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by Orgoglio Triestino

  1. Io ho dei dubbi che basti il roster attuale, perchè Reyes prima di quasi 2 mesi non rientra. Perchè basta che Candussi si metta a fare i suoi 2 falli in sequenza e tutto il minutaggio dei lunghi si sballa. Perchè nel ruolo di ala piccola resta sempre il problema che hai 3 tiratori, di cui 2 sono guardie prestate al ruolo, e che in penetrazione o sono lente (Filloy e Campogrande) o devono vedersela con un giocatore che comunque ha 10-15 cm e 10-15 kg in più (Brooks). Per non parlare della tenuta fisica di Filloy che dovrebbe sorbirsi quasi 30 minuti di partita ogni 3 giorni durante i playoff o capire veramente lo stato in cui si trova Bossi. Serviva da subito un 4 italiano abbastanza atletico, mobile e che salti e soprattutto metta qualche canestro vicino al ferro per dare pericolosità all'attacco anche quando Reyes rifiata o gli possa dare supporto se si vuole giocare con un quintetto small. A quel punto sì che il roster si potrebbe riequilibrare, contro tutti i tipi di squadre, Fortitudo e Trapani in primis.
  2. Tutto dipenderà dall'atteggiamento in campo dei giocatori. Se smaniosi di fare bene e di dare una risposta alle critiche, lottando su ogni pallone e giocando con agonismo per dimostrare che alla maglia ci tengono, il pubblico li seguirà e continuerà ad incitarli. Se intimoriti, titubanti nelle azioni e con il braccino corto al tiro, si rischia la contestazione.
  3. Sono cose che stiamo dicendo da inizio stagione. Il metodo di allenamento (1 solo al giorno invece di 2 e con una preparazione atletica iniziale per preparare il fondo assolutamente diversa) e il tipo di gioco da college (con pochi schemi complessi che prevedano più blocchi e tagli e non solo circolazione di palla a trovare il tiratore libero) basato sulla "libertà" di scelta dei giocatori, non funziona in una serie A2. E questo semplicemente perchè se non difendi alla morte e non ti adatti alle caratteristiche dell'avversario, contrastandole di volta in volta nei suoi punti forti, anzichè pensare di imporre il tuo gioco d'attacco (che ovviamento non è detto che funzioni se non la metti dentro), le partite non le porti a casa. Inoltre un sistema di gioco offensivo basato troppo su Reyes ha dimostrato, ora che lui non c'è, tutti i suoi limiti. Nella partita contro Cividale si sono visti gli stessi errori e la pochezza di idee e di schemi delle partite di inizio campionato, segno che poco di concreto, soprattutto a livello di automatismi e di gioco, si è riuscito finora a creare. Ma il vero problema è quando senti nelle conferenze stampa di Christian e Arcieri che si è perso perchè non abbiamo tirato con percentuali sufficienti. Ridurre una partita a quello, a mio parere, vuol dire non aver capito molto del basket europeo, in particolare della A2.
  4. La Fortitudo con e senza Aradori (come a Udine e a Cento) è una squadra molto diversa. E quando ho scritto che Delfino, nonostante i 41 anni di età, se in buone condizioni e nonostante i tanti infortuni poteva insegnare basket ancora a molti, era perchè il talento e la mentalità vincente restano comunque a dispetto delle 4 decadi sulle spalle (come lui e Logan dimostrano).
  5. Lo sappiamo bene cosa sarebbe da fare in primis, ma io continuo a credere che alla squadra manchino certe tipologie di giocatori. Quelli che fanno le cose semplici, in particolare vicino a canestro e a media distanza, e che alla fine assicurano punti quando serve. L'unico movimento che Candussi ha sotto canestro atto a sfruttarne l'altezza è il suo gancetto, che entra una volta su tre, e che comunque non usa con continuità perchè concentrato a tirare mattonate da 3 come gli è stato detto di fare. Solo che senza Reyes a rimbalzo è come spararsi sui piedi da soli. Vildera qualche movimento vicino a canestro ce l'ha, appoggio o reverse, ma ne ha sbagliati una marea nelle ultime partite, anche quando è da solo. Il problema, come dicevo, è che tolto Justin non abbiamo mezzi lunghi che possano rendersi pericolosi in penetrazione o anche semplicemente tagliare dentro per appoggiare a canestro. Deangeli e Campogrande lo fanno al massimo una volta a partita, Ferrero deve prendere la rincorsa da fuori area ma essendo lento si porta appresso anche il difensore... Infine, se la difesa avversaria è attenta e collassa facilmente dentro l'area, Brooks e Ruzzier non riescono ad arrivare con continuità al ferro. Vedi sempre con Cividale quanto poco son riusciti a fare.
  6. Senza Reyes siamo una squadra assolutamente prevedibile in attacco perchè ci basiamo troppo sul tiro da 3 (che comunque non va nonostante i nostri in almeno un terzo dei tiri siano liberi) e non abbiamo neppure 2/3 schemi validi sotto canestro o che prevedano tagli dei piccoli. Se oltre a questo, al fatto che non abbiamo un 4 italiano decente a livello di movimenti e di mano vicino a canestro, ci mettiamo pure che, inconcepibille scelta iniziale, abbiamo rinunciato ad un 3 che potesse penetrare o anche tirare dalla media (orrore!! secondo i dettami del gioco basato sulle percentuali di Christian...), ecco che la frittata è fatta. Basta che le squadre avversarie, come ha fatto Cividale, ci pressino raddoppiando con il loro lungo sul nostro portatore di palla 2 metri oltre la linea da 3 punti e noi non segnamo più... Mi piacerebbe vedere le nostre percentuali vicino a canestro e nel tiro da fuori.
  7. Era assegnato a Filloy (che comunque non riusciva a tenerlo), il vero problema è che al primo cambio difensivo se lo prendeva Vildera....
  8. Le altre partide Deangeli ga zogado in marcadura stretta su Redivo, e stavolta gavessi anche podudo capir se lo metteva per un breve periodo a far el 4 con Campogrande o Brooks su Redivo, ma metterlo su Mastellari... E Vildera che se trova sotto canestro da solo con la bala in man e invece de appoggiarla el se varda in giro per veder de darla fora perchè questo prevedi el giogo voludo dal coach? Speremo che Arcieri pensi a Ramondino (sempre che el stia in salute adessso): ghe la podemo ancora far a salvar la stagion con un rinforzo (tipo Lombardi che sta zogando sempre meno a Brindisi...).
  9. Senza la presenza e soprattutto il contributo di Reyes a tenere su la baracca, molti nodi sono venuti al pettine. Roster con un grande buco nel ruolo di 4 italiano, giocatori scarichi mentalmente e poco preparati fiscamente, che non sanno cosa fare in campo, in quanto "liberi" di decidere, a parte tirare, a volte senza ritmo ne' convinzione. Probabile anche un inizio di scollamento della squadra con il coach che per la seconda volta parla di "cattiva esecuzione" da parte dei suoi giocatori, i quali si stanno forse chiedendo se il gioco a loro richiesto sia compatibile con i piani alti della A2 e soprattutto con le caratteristiche che loro hanno.
  10. Come scritto nell'altro topic, spero che, mettendoci i soldi necessari, si possa arrivare ad Eric Lombardi.
  11. Se possibile, io investirei le risorse su Lombardi. Un 4 atletico di 201 cm, con un buon tiro dalla media, in grado di fare bene sia sotto che lontano da canestro e che conosce la categoria. Un giocatore che, se arrivasse, potrebbe farci fare un bel salto di qualità anche a livello atletico e qualche schiacciata in più in alley-oop la torneremmo anche a vedere .
  12. Che sia per colpa dell'allenatore e del nuovo sistema di gioco oppure la responsabilità di 4/5 giocatori che stanno sottoperformando, l'unica cosa sicura è che siamo corti nelle rotazioni per punti, rimbalzi e percentuali di tiro assicurati. Trapani ha 10 titolari ed è coperta in tutti ruoli con i relativi cambi, Bologna mi sa che sia vicina a Woldetensae e a quel punto si rinforzerebbe sul reparto esterni e soprattutto a livello rotazioni, Udine si è sistemata sottocanestro a livello di tonnellaggio con De Laurentis da mettere vicino a Delia e Vedovato, permettendo a Da Ros di tornare a fare maggiormente il 4 insieme a Gaspardo, mantenendo Alibegociv e Ikangi da ala piccola, in attesa del rientro di Arletti, con Monaldi, Caroti e Clark a chiudere il reparto piccoli. Noi come siamo messi con le rotazioni e i ruoli? Due soli sono i posti per salire, ma mi sa che al momento non lo si stia prendendo in considerazione.
  13. Semimpossibile forse anche no, se la società mette sul piatto i dindini con l'ottica di rinforzarsi per i playoff per vincere sto benedetto campionato, obiettivo dichiarato da inizio stagione. Ma soprattutto nell'ottica di non buttare per il secondo anno di seguito l'investimento iniziale fatto, cercando di risparmiare e fidandosi di chi dice "tranquilli, un rinforzo non serve".
  14. Il problema è che ne' Ferrero ne' Campogrande ne' Filloy sono in grado di prendere i rimbalzi che recuperava Reyes, soprattutto quelli in attacco. Cosa fondamentale per le seconde e terze chances dato il gioco molto basato sul tiro da 3, e relativi molteplici errori, che pratichiamo (Varese dell'anno scorso docet...). Quindi dobbiamo necessariamente coprire, per quanto possibile, quella mancanza, che Deangeli e Ferrero non sono in grado di fare. Da qui la necessità di un 4, che sarà utilissimo anche più avanti.
  15. Mancano 4 partite alla fine della regular season e già l'11 febbraio (fino al 21 aprile) parte la fase ad orologio, con la sosta per la Coppa Italia dopo un mese al 17 marzo. Ci vorranno come minimo 2 mesi per ritrovare la condizione e la fiducia nei movimenti, sempre che si tratti solo di menisco (e di quello meno importante) e non di un interessamento dei tendini e soprattutto dei legamenti. Per me devono trovare il prima possibile un 4, italiano o a gettone, per dargli tempo di inserirsi negli schemi. Se italiano comunque ci servirà più avanti per puntellare il reparto lunghi visto che le partite nei playoff saranno ravvicinate e molto dispendiose a livello fisico e mentale.
  16. Ci servirebbe uno come Grant Basile... da quando è arrivato sta viaggiando a quasi 10 rimbalzi e 20,3 punti subendo quasi 7 falli a partita.
  17. L'ultima giornata, però, la giochiamo a Forlì che ha appena battuto Verona in casa e che ad oggi è a +4 su di noi (+2 considerando una nostra vittoria contro Chiusi). Quindi l'ipotesi quarti è comunque sul tavolo e l'unica sarà di vincere tutte le partite restanti.
  18. Una cosa è il recupero funzionale dell'arto (punto di vista medico), un'altra la condizione atletica e poi, soprattutto, il tempo necessario per tornare in fiducia da parte del giocatore che, bene o male, deve ritrovare confidenza con il proprio corpo, un nuovo equilibrio, l'assenza di fastidi o dolori, la piena convinzione della tenuta della parte operata, e soprattutto il fatto di superare psicologicamente il dolore provato e l'infortunio in se'.
  19. Per Reyes se parla de menisco, ma sarà da veder che no sia interessadi marginalmente tendini e legamenti del ginocio. Ben che vadi, per averlo de novo in campo fisicamente a posto per evitar ricadute o infortuni e in grado de dar un bon apporto, ghe volerà circa 3 mesi. Servi obbligatoriamente un 4, che sia italian fisso o uno a getton. Deangeli e Ferrero da 4 i pol giogar con un certo rendimento al massimo 20-25 minuti, ma el problema sarà ad esempio marcar gente tipo Xavier Johnson, o andar a rimbalzo in attacco, visto che i nostri lunghi de sicuro non ga doti de saltatori.
  20. Me sa che no ve se capidi. Medie stagionali campionato A2: Campogrande 7,2 - Ferrero 3,1 - Deangeli 4,3 - Bossi 2 ---> 16,6 punti in quattro giocatori
  21. La spensieratezza e la libertà di decidere cosa fare con la palla in mano è il cardine della filosofia di basket che Christian voleva portare qua. Solo che forse va bene per gente che gioca al college, dove i risultati contano fino ad un certo punto, dove le squadre possono permettersi di dare e prendere parzialoni, ma non di certo in una serie A2 dove sei obbligato a vincere certe partite per non compromettere la stagione, magari giocando punto a punto, e con 3/4.00 persone che ti urlano contro.
  22. Nelle partite importanti dove conta segnare il suo contributo dovrebbe essere fondamentale, ma probabilmente il nervosismo e la pressione non gli consentono di esprimersi come potrebbe (basta vedere lo sguardo che aveva in lunetta a Udine). Segno questo di una maturità e soprattutto certezza nei propri mezzi non ancora raggiunta nonostante i 27 anni.
  23. Per come si è vericata, sì, la stanchezza in questo caso secondo me ha inciso. Justin ha cercato di recuperare la posizione dopo essere caduto banalmente nelle finte di Clark proprio a causa del fatto che era cotto. Se Ferrero e Bossi non fanno più di 5 minuti e Campogrande poco più, al pari della resa troppo bassa di Filloy per il talento che ha, due sono le cose. O hanno sbagliato la scelta dei giocatori in partenza per il tipo di gioco che si pensava di impostare, oppure la condizione atletica e di applicazione degli schemi da parte dei sopra menzionati non soddisfa l'allenatore. In entrambi i casi la responsabilità di chi li ha scelti e li allena c'è. Quindi o si cerca di fare di tutto per riportali all'interno dei giochi oppure si issa bandiera bianca, come stanno facendo in particolare con Ferrero e Bossi.
  24. Era da inserire ben PRIMA un 4 italiano valido, sia vedendo l'incompletezza del roster che, e soprattutto, per preservare Reyes, visto che bene o male veniva da un infortunio e vari acciacchi successivi e fisicamente lo si è voluto spremure troppo (ricordiamoci che non ha 24 anni come Brooks, ma va per 29 a marzo), alla faccia dei 10 titolari di inizio stagione. Adesso vediamo se la società ha davvero intenzione di impegnarsi a fondo, anche economicamente, per la promozione o se preferisce rimandare tutto al prossimo anno, con il cambio in primis dell'allenatore.
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×