Jump to content

I suntini sandrini di sabato 27 aprile 2019


Recommended Posts

SABATO 27 APRILE 2019

- La gara di domenica dell'Alma a Brindisi apre le ultime tre partite di regular season. Come scrive Lorenzo Gatto sul Piccolo, salvo combinazioni non impossibili ma, visti gli scontri diretti rimasti, oggettivamente complicate, a quota 34 i biancorossi dovrebbero essere ai play-off. Servono due punti, però, da mettere in cassaforte il prima possibile.La squadra sta bene, si è allenata al completo e continua a lavorare con quella intensità che le ha consentito di conquistare nelle ultime settimane una striscia aperta di cinque vittorie consecutive. Ultimo allenamento oggi nella mattinata, quindi alle 12.30 partenza per Brindisi dove domattina Dragic e compagni svolgeranno la rifinitura. La terzultima di regular season si apre stasera con la sfida che a Pistoia opporrà la OriOra a Cantù. Turno ricco di spunti con Trento che fa visita alla Virtus Bologna, Sassari che ospita Brescia e Avellino che cerca il colpaccio contro Milano al Forum. Nelle ultime due giornate gli scontri diretti metteranno di fronte prima Trieste-Sassari e Avellino Brescia poi Brindisi-Trento e Sassari-Cantù. Allargando il panorama negli ultimi tre turni Brindisi e Sassari hanno tre sfide contro avversarie in corsa per i play-off, Trieste ne ha due, tutte le altre una ad eccezione di Varese che contro Pesaro e Pistoia in casa e Bologna all'ultima di campionato potrebbe fare filotto.

- «Io sono convinto che Pordenone e Triestina vadano entrambe in serie B». Le parole sono autorevoli visto che arrivano da un allenatore molto esperto non solo della categoria, ma anche delle due squadre in lizza: difficile infatti trovare un addetto ai lavori esterno più ferrato di Fabio Rossitto. L'ex tecnico di entrambe le compagini - intervistato da Antonello Rodio - continua a seguire molto da vicino l'evolversi del girone B, e afferma che se il Pordenone non dovrebbe avere problemi a salire subito, la Triestina ha avuto una crescita talmente esponenziale, che sarà tra le favorite ai play-off. «A questo punto - afferma Rossitto - non dico che per il primo posto sia finita, perché nel calcio può succedere di tutto, però le probabilità per il Pordenone di chiudere il discorso sono molto alte. Non tutto sarà facile perché il Giana è squadra estrosa, che gioca in maniera offensiva con mente libera, però sapendo che nel big-match di casa se vinci hai la festa promozione, è difficile che i neroverdi sbaglino partita. E comunque nell'arco della stagione hanno dimostrato continuità, con un gran lavoro della società e del mister Tesser». Allo stesso tempo, però, Rossitto tesse le lodi della Triestina, protagonista di un grande girone di ritorno: «Devo ammettere di essere molto sorpreso della crescita della Triestina: ora sono tutti a dire che è una squadra forte e difficile da affrontare, ma la verità è che c'è stata una crescita impressionante. Certo, è stata costruita bene dall'inizio grazie a Milanese, poi ci sono stati i rinforzi, ma va sottolineato che Pavanel ha svolto un grandissimo lavoro durante l'anno. Ora la squadra è veramente tosta, quadrata, ben messa in campo, va sempre in gol con molta facilità, soprattutto in casa. E poi ha trovato una continuità importante. Se non è prima è solo perché ha trovato davanti un Pordenone che non ha mai sbagliato e addirittura non ha mai perso in trasferta». Con questi giudizi, è quasi logico che Rossitto veda l'Unione come una delle candidate maggiori al salto in B nei play-off: «Secondo me è una delle favorite. Per carità, è sempre difficile spuntarla nei play-off, ma in questa stagione è da sfruttare il fatto che viene promossa una squadra in più. E poi arrivando seconda avrà il vantaggio di entrare molto avanti». Sul l'incognita che una squadra così in forma, sarebbe poi costretta ad aspettare oltre tre settimane prima di rigiocare, Rossitto è certo che lo staff alabardato saprà gestire bene la situazione. «Certo, per una squadra che sta bene lo stacco non è la cosa migliore, ma per tutte le seconde sarà così. E comunque Pavanel è bravissimo nel tenere la squadra concentrata e mettere sempre la giusta pressione mentale. Non ho dubbi che la gestiranno bene, lui è molto bravo e anche Milanese è sempre sul pezzo. Per me resta una delle favorite, avrà anche il vantaggio in semifinale del ritorno in casa, inoltre quando arrivano le partite che contano Trieste risponde e giocare al Rocco per gli altri sarà molto dura. Sì, sono convinto che assieme al Pordenone a essere promossa sarà anche la Triestina»

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×