Jump to content

Finali di coppa Italia serie A1


SandroWeb

Recommended Posts

Dal Piccolo odierno:

Trieste si prepara alle finali di Coppa

TRIESTE Torna in campo la Pallamano Trieste che questa sera alle 18 (Chiarbola a porte chiuse) affronta in amichevole il Cus Venezia. Gara utile per riprendere il ritmo-partita dopo la lunga sosta in campionato e cominciare a preparare l’appuntamento del prossimo fine settimana che a Lavis, in provincia di Trento, metterà in palio la coppa Italia di serie A1 tra le squadre classificatesi ai primi otto posti al termine del girone di andata. Due raggruppamenti all’italiana da quattro squadre con partite che si giocheranno tra venerdì 16 e sabato 17 gennaio: le vincenti dei rispettivi gironi si contenderanno il titolo nella finale in programma domenica mattina alle 11. Trieste è stata inserita nel gruppo A assieme ad Ancona, Merano e Cologne. Nel gruppo B si sfideranno Bolzano, Pressano, Noci e Capua. Primo incontro per i biancorossi di Radojkovic fissato per venerdì prossimo, alle 16, contro il Cologne. Sabato alle 9 sfida al Merano e alle 16 la gara probabilmente decisiva contro Ancona.

Link to comment
Share on other sites

L'articolo del "Supertelegattone" Lorenzo Gatto sulle finali de coppa Italia in programma questo fine settimana:

LA PRIMA PARTITA DOMANI POMERIGGIO CON COLOGNE

IN OTTO SI CONTENDONO LA COPPA ITALIA

Trieste vuole vincere la finale di domenica

TRIESTE Pallamano Trieste di nuovo in campo, a quasi un mese dall’ultimo impegno ufficiale, per onorare l’appuntamento del fine settimana che a Lavis, in provincia di Trento, metterà in palio la Coppa Italia di serie A1 tra le squadre classificatesi ai primi otto posti al termine del girone di andata. Due raggruppamenti all’italiana da quattro squadre con partite che si giocheranno tra domani e sabato: le vincenti dei rispettivi gironi si contenderanno il titolo nella finale in programma domenica mattina alle 11.

Trieste è stata inserita nel gruppo A assieme ad Ancona, Merano e Cologne. Nel gruppo B si sfideranno Bolzano, Pressano, Noci e Capua. Un test importante per arricchire la bacheca biancorossa e per valutare lo stato di forma della squadra alla vigilia della ripresa del campionato che sabato 24 gennaio ripartirà dopo il mese abbondante di sosta con la sfida che porterà a Chiarbola la formazione del Romagna.

Fredi Radojkovic ha lavorato duramente con i suoi ragazzi curando con particolare attenzione la preparazione atletica: la sosta non è passata invano, dunque, ed è servita al tecnico sloveno per mettere preziosa benzina nei muscoli di una squadra che da domani alla fine della stagione sarà chiamata a giocarsi un obiettivi importanti.

«Queste finali - commenta da Roma il presidente Giuseppe Lo Duca - non sono indubbiamente l’appuntamento più importante della nostra stagione. È inutile nascondere che per noi il campionato resta prioritario. Detto questo devo dire che per tradizione, cultura e abitudine, Trieste è sempre stata abituata a giocare per vincere. Sarà così anche in questo fine settimana: daremo il massimo durante le finali cercando di arrivare fino in fondo».

Un pensiero sposato dal tecnico Radokovic. «Non abbiamo cambiato il nostro programma di lavoro e abbiamo aumentato i carichi nonostante l’avvicinarsi di questo appuntamento. Ci interessa essere brillanti in primavera quando si deciderà la stagione. Detto questo è chiaro che giocheremo per arrivare in finale e portare a casa la Coppa Italia». Squadra al completo con l’unico dubbio di Mestriner che solamente domani mattina saprà se sarà in grado di raggiungere il Trentino e aggregarsi ai compagni.

Programma delle finali: prima giornata (domani) Pallamano Trieste-Cologne (ore 16), Luciana Mosconi Ancona-Merano (ore 17), Bolzano-Capua (ore 18), Pressano-Intini Noci (ore 19). Seconda giornata (sabato 17 gennaio): Merano- Pallamano Trieste (ore 9), Cologne- Luciana Mosconi Ancona (ore 10), Intini Noci- Bolzano (ore 11) Capua-Pressano (ore 12). Terza giornata (sabato 17 gennaio): Pallamano Trieste-Luciana Mosconi Ancona (ore 16), Merano-Cologne (ore 17), Intini Noci-Capua (ore 18), Bolzano-Pressano (ore 19).

Lorenzo Gatto

Link to comment
Share on other sites

Dal Piccolo di venerdì 16 gennaio:

Pallamano: Trieste inizia la rincorsa al trofeo

TRIESTE Prende il via oggi a Lavis (Tn), il Trofeo federale serie A1 maschile di pallamano. La formula prevede la partecipazione delle 8 squadre meglio classificate al termine del girone di andata del campionato in corso. Le formazioni saranno divise in due gironi all'italiana con gare di sola andata. Tutti gli incontri, ad eccezione della finale, si disputano in due tempi di 20' ciascuno con 10' di intervallo. Le vincenti dei due gironi disputeranno la finale.

Le partite di oggi. Trieste-Cologne alle 16, Luciana Mosconi Ancona-Meran H., B Bozen-Capua, Pressano-Intini Noci. Domani: Meran-Trieste H., Cologne-Luciana Mosconi Ancona, Intini Noci-Bozen, Capua-Pressano. Al pomeriggio: Trieste-Luciana Mosconi Ancona, Meran-Cologne H., Intini Noci-Capua, B Bozen-Pressano. Domenica la finale.

Link to comment
Share on other sites

Il resoconto del "Supertelegattone" Gatto sul Piccolo di oggi:

Trieste parte bene: domina Cologne, ora Merano e Ancona

COLOGNE 8

TRIESTE 26

COLOGNE: A. Sirani, C. Sirani, Chiari 2, Colombo, Massetti 3, Mercandelli 3, Siardi, Verdoni, Ferlaino, Bellini. All. Hodzic.

PALLAMANO TRIESTE: Mestriner, Zaro, J. Radojkovic, Ionescu 5, Visintin 2, Fanelli 2, Nadoh 3, Carpanese 5, Lo Duca 1, Tokic 7, Sardoc 1. All. F. Radojkovic.

ARBITRI: Baroni e Longobardi

LAVIS Tutto facile per la Pallamano Trieste nella prima giornata delle finali di Coppa Italia di serie A1.

La formazione di Radojkovic, sfruttando anche le condizioni di un’avversaria presentatasi in campo in formazione largamente rimaneggiata, ha surclassato il Cologne 26-8 portandosi al comando del suo girone assieme ad Ancona. Questa mattina contro il Merano e al pomeriggio contro Ancona le due partite che decideranno il passaggio del turno alla finale in programma domani mattina alle 11.

Approfittando della scarsa resistenza opposta dall’avversaria e consapevole del tour de force che attende i suoi ragazzi, Fredi Radojkovic ha utilizzato a fondo la panchina dando vita a continue rotazioni che hanno consentito a tutti gli uomini della rosa di iscriversi a referto.

Unico non entrato Jan Radojkovic ancora alle prese con un fastidioso mal di schiena e tenuto precauzionalmente a riposo. La speranza è quella di poterlo avere in campo almeno per una delle due partite odierne o, eventualmente, per la finale di domani. (l.g.)

Link to comment
Share on other sites

Dal Piccolo odierno:

Ancona elimina Trieste a 3” dalla fine

TRIESTE Un gol di Lazarevic siglato a tre secondi dalla sirena finale condanna la Pallamano Trieste e regala ad Ancona la vittoria del girone. La formazione marchigiana guadagna così la finale della Coppa Italia di serie A1 nella quale, questa mattina alle 11, incontrerà il Bolzano dell’ex Ljubo Flego.

Epilogo amaro, dunque, per la compagine di Radojkovic che dopo i larghi successi strappati al Cologne nella giornata inaugurale e al Merano nella seconda giornata si giocava tutto nella sfida contro la Luciana Mosconi Ancona. Scontro diretto che in virtù della miglior differenza reti, consentiva a Trieste di poter puntare anche sul pareggio.

Capitan Mestriner e compagni, però, non sono riusciti a interpretare nella maniera giusta il match faticando a entrare in partita e lasciando l’iniziativa in mano a un’avversaria che alla fine ha meritato la vittoria.

Ancona chiude il primo tempo sul 9-7, nella ripresa continua a premere sull’acceleratore toccando il massimo vantaggio a dieci minuti dalla fine sul 18-12. Sembra finita e invece il carattere di Trieste viene fuori proprio nel momento più difficile.

Tokic e Nadoh suonano la carica, i biancorossi rimontano gol su gol e impattano la partita sul 19-19 a poco più di trenta secondi dalla fine proprio con un gol del terzino sloveno.

Ultimo attacco di Ancona che deve segnare se vuole sperare di acciuffare per i capelli la finale. Trieste si difende con le unghie e si rifugia in un nove metri che diventa l’ultima chance della formazione marchigiana. Ci pensa lo straniero Lazarevic, con un colpo ad effetto, a trovare la traiettoria vincente che condanna la formazione di Radojkovic e regala ad Ancona la possibilità di giocarsi la coppa.

Sereno, al termine della sfida, il commento del presidente Giuseppe Lo Duca. «Devo dire che Ancona ha meritato di passare - il giudizio del prof - perché nell’arco della sfida è stata certamente più continua. Noi abbiamo faticato troppo nel primo tempo, di buono c’è solo la reazione nel finale quando siamo riusciti a riacciuffare la parita».

Archiviata la parentesi di coppa Italia, Trieste si rituffa nel campionato che sabato prossimo porterà a Chiarbola il Romagna.

Lorenzo Gatto

PALLAMANO TRIESTE 22

MERANO 14

PALLAMANO TRIESTE: Mestriner, Zaro, J. Radojkovic ne, Ionescu, Visintin 3, Fanelli, Nadoh 6, Carpanese 4, Lo Duca 1, Tokic 7, Sardoc 1. All. F. Radojkovic

MERANO: Pfattner, Pichler 3, Gufler 1, Prantner 2, Popov 3, Cristianelli 1, Boninsegna 2, Berti, Frey 2, Tartarotti, Mall. All. Brzic.

ARBITRI: Panasescu e Zappaterreno.

ANCONA 20

PALLAMANO TRIESTE 19

LUCIANA MOSCONI ANCONA: Sanchez, Trinci, Ebner 5, Maltoni, Campana 1, Lazarevic 7, Zacchini, Polito 1, Cardile 3, Verdolini 3, Tacconi. All. Guidotti.

PALLAMANO TRIESTE: Mestriner, Zaro, J. Radojkovic, Ionescu 2, Visintin 2, Fanelli, Zampollo, Nadoh 7, Carpanese 1, Lo Duca 2, Tokic 4, Sardoc 1. All. F. Radojkovic.

ARBITRI: Spiga e Montagner.

Link to comment
Share on other sites

Dal Piccolo di lunedì 19 gennaio:

PALLAMANO. TORNA IL CAMPIONATO

Delusa dalla Coppa Italia Trieste già prepara la vendetta sul Romagna

TRIESTE Sconfitta da Ancona nel girone eliminatorio delle finali di coppa Italia, la Pallamano Trieste si rituffa nell’oasi felice del campionato. A quasi un mese dall’ultimo vittorioso impegno in casa del Rapid Nonantola, la formazione di Radojkovic è pronta a ripartire portandosi dietro una dote preziosa, gli otto punti di vantaggio accumulati nel corso di una prima parte di stagione quasi perfetta.

Quel quasi si riferisce alla sconfitta della seconda giornata rimediata in casa del Romagna, proprio la formazione che sabato prossimo, alle 18.30 sul parquet di Chiarbola, farà visita ai biancorossi. Nessuno spirito di rivincita, comunque, per capitan Mestriner e compagni ma solo la voglia di sfruttare il turno casalingo per mantenere invariato o possibilmente incrementare il margine di vantaggio nei confronti delle più dirette inseguitrici.

La sconfitta nel girone eliminatorio delle finali di coppa Italia contro Ancona non deve suonare come un campanello d’allarme ma va letta nel contesto di una manifestazione nella quale la formazione di Radojkovic è stata chiamata a giocarsi tre partite in 24 ore. Come tutte le altre squadre si dirà: osservazione pertinente ma che non tiene conto del certosino lavoro atletico che il tecnico sloveno ha svolto nel corso di questa lunga pausa per mettere preziosa benzina nei muscoli dei suoi giocatori e preparare la volata promozione che si deciderà in primavera quando scatteranno i play-off.

Gambe un po’ imballate, dunque, che spiegano alcuni passaggi a vuoto di una squadra che poi ha indubbiamente pagato anche l’assenza per mal di schiena di Radojkovic, un centrale che avrebbe fatto comodo per gestire assieme a Carpanese la manovra della squadra. L’obiettivo, adesso, è recuperare il giovane Jan in vista della ripresa del campionato.

Lorenzo Gatto

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×