Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Guiz

Moderatore
  • Content Count

    31,863
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    166
  • Country

    United Kingdom

Guiz last won the day on January 18

Guiz had the most liked content!

Community Reputation

806 Sublime

3 Followers

About Guiz

  • Rank
    Utente millenario
  • Birthday August 24

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Provenienza
    Trieste

Previous Fields

  • Città:
    Trieste
  • Interessi
    Unione Sportiva Triestina

Recent Profile Visitors

5,857 profile views
  1. TRIESTINA 2 RIMINI 0 MARCATORI: Maracchi 13’, Petrella 62’ Buona prestazione oggi da parte di un' Unione, cinica e pratica nel primo tempo a sprazzi spumeggiante nel secondo. Chiaramente la partita è stata indirizzata dall' eurogol alla Van Basten (finale Europei '88) del mulo Maracchi, dopo che il Rimini aveva espresso un buon palleggio ma senza essere mai realmente pericoloso, creando cumunque una certa apprensione alla nostra fase difensiva. Nella ripresa abbiamo giocato bene, buone trame di gioco, senza commettere l'errore di arretrare ma sempre pressandoo in avanti; meglio sulla fascia destra, dove un Petrella in giornata di vena ha fatto vedere i sorci verdi ai malcapitati difensori romagnoli, meno bene su quella sinistra dove Beccaro e Procaccio hanno faticato a sfondare, anche quando è entrato Mensah. Difesa solida che ha assorbito placidamente l'assenza per squalifica di capitan Lambrughi, in pratica per Boccanera è stata una giornata di normale amminstrazione, nessuna vera parata da segnalare. Sui singoli, detto di Maracchi e Petrella autori di una prestazione maiuscola, mi sono piaciuti Coletti per la personalità con cui ha fatto salire la squadra e la coppia dei difensori centrali Malomo/Codromaz per abnegazione e concretezza. Indispensabile come al solito il lavoro sporco di Granoche, boa alla quale è impossibile rinunciare e che da al nostro gioco sia tattico che geometrico una dimensione superiore. Solo un brevissimo cameo per il nuovo arrivato Costantino, che sarà in ogni caso preziosissimo nel prossimo futuro. Solita chiosa sulle tifoserie: Noi così così come ci capita da un pò di tempo a questa parte, ma comunque abbastanza costanti nel supporto anche senza nessun picco particolare; loro arrivati con 15 minuti di ritardo, discreti. U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-2-3-1): Boccanera; Formiconi (46’ Libutti), Malomo, Codromaz, Sabatino; Maracchi, Coletti; Petrella (69’ Mensah), Beccaro (80’ Steffè), Procaccio (80’ Hidalgo); Granoche (90’ Costantino). A disp: Valentini, Bariti, Pedrazzini, Ghiglia, Bolis, Gozzerini, Coltro. All. Massimo Pavanel RIMINI F.C. (4-3-3): Nava G.; Nava V., Marchetti, Ferrani, Petti (69’ Montanari); Palma, Alimi (75’ Cicarevic), Candido (63’ Guiebre); Simoncelli, Piccioni, Arlotti (63’ Volpe). A disp: De Angelis, Brighi, Venturini, Variola, Viti. All. Leonardo Acori ARBITRO: Curti (Milano) ASSISTENTI: Bertelli (Busto Arsizio) e De Ambrosis (Busto Arsizio) NOTE: Pomeriggio freddo e ventilato, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Petti, Ferrani (Ri) per gioco falloso. Recupero: 2’ e 4’. ANGOLI: 9 - 5 SPETTATORI: 3065 abbonati, 910 paganti, per un totale di 3975
  2. Boccanera 6 Formiconi 5,5 Sabatino 5,5 Malomo 7,5 Codromaz 7 Coletti 7 Maracchi 9 Petrella 8 Beccaro 6 Procaccio 5,5 Granoche 7 Libutti 7 Mensah 6 Steffè, Hidalgo, Costantino sv Pavanel 7
  3. A meno di offerte clamorose non credo proprio
  4. KRISTJAN MATOSEVIC Si è aggregato alla squadra in vista di un prossimo trasferimento il portiere sloveno (ma ha anche passaporto croato) Kristjan Matošević, classe 97. Farà il secondo/terzo portiere per questa stagione in competizione con Boccanera (dietro ad un titolare che arriverà entro la fine del mercato), l'anno prossimo si vedrà. Per Matosevic, 1.92 cm, nato a Capodistria, è un ritorno all'ovile, infatti matura come calciatore nel settore giovanile della Triestina, fino al fallimento del 2012 che smantellò l'intero apparato alabardato. Le sue prestazioni però furono notate e nell’estate 2014 gli viene affidata la porta della Primavera del Catania. All’età di 17 anni e 3 mesi la prima partita da titolare, la prova è più che buona e la sua maglia numero 1 non verrà mai messa in discussione. Con gli etnei arrivano le prime grandi soddisfazioni: dalla convocazione in prima squadra alle ottime prestazioni contro squadre del calibro di Roma e Lazio, che permettono ai rossoazzurri di sfiorare i playoff Primavera. Essendo dotato di doppio passaporto, esordisce con la nazionale under 18 croata il 19/05/2015. Dopo la retrocessione del Catania, sono proprio i biancocelesti ad offrire la grande chance a Matosevic: Tare e Inzaghi puntano sul portiere per sopperire alla mancanza di Guerrieri, approdato in prima squadra. Un eredità pesante, ma Kristjan dimostra subito il suo temperamento e risponde alla grande. Prestito secco è la modalità del trasferimento, a convincere tutti è soprattutto la determinazione del ragazzo. Mister Inzaghi (allora allenatore della Primavera capitolina) gli da subito fiducia e Matosevic parte nell’undici titolare sin dalla prima di campionato contro il Pescara, dove la rete rimarrà inviolata. Nel match successivo contro il Palermo arriva una grande prestazione: lo 0 a 0 finale porta la sua firma, grazie a due grandi parate che evitano la sconfitta della Lazio al “Fersini”. Nonostante l’inizio difficile dei biancocelesti, con una rosa completamente rivoluzionata rispetto alla finale scudetto della stagione scorsa, il portiere sloveno si è distinto per le sue ottime prestazioni, diventanto un perno della squadra di Inzaghi. Non riesce però a sfondare in prima squadra e allora torna in patria prima al Domzale e da due anni è il portiere titolare con l'Ancarano nella Serie B slovena. Squadra che abbiamo incontrato in amichevole questa estate e nella quale Kristjan fece i miracoli (0-0 nel primo tempo con lui in porta, i gol vennero nella ripresa quando Kristjan era già sotto la doccia) e attirando l'attenzione di Milanese, che probabilmente già da quel giorno decise di riportarlo a Trieste.
  5. Sono abbastanza d'accordo, non mi aspettavo niente di particolare da questa "finestra", anzi personalmente non l'avrei neppure aperta.
  6. Ma dai, xe pena rivado, ga avudo un problemino all'alluce (pestone de Codromaz al primo giorno), xe normale che parti dalla panchina...
  7. Vuol dire che Bariti resta a meno di offerte negli ultimi giorni, assai improbabili, e che Valentini in panchina per questa e presumo anche della prossima partita è meglio di un allievo.
  8. Per me partendo da sinistra quello è il suo ruolo, magari più adatto ad un 4-3-3, ma quello è...
  9. Tecnico, nel senso che stanno bene e non sono infortunati, ma indubbiamente Mensah non è in un periodo di gran forma
  10. FORMAZIONE PROBABILE Boccanera Formiconi Codromaz Malomo Sabatino Coletti Maracchi Petrella Beccaro Mensah (Procaccio) Granoche Unico dubbio quindi tra Mensah e Procaccio, decisione che verrà presa in mattinata.
  11. Indisponibili Pizzul (problema muscolare) e Lambrughi (squalificato). Assente anche Bracaletti per decisione societaria. Prima chiamata ufficiale per il nuovo acquisto Rocco Costantino (maglia numero 28) e per il centrocampista, classe 2001, Matteo Coltro (32).
×