Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
SandroWeb

4° giornata di ritorno Legadue, Givova Scafati-AcegasAps Trieste, domenica 17 febbraio ore 18.15 | Prima, durante e dopo

Recommended Posts

Recitare il ruolo di vittima sacrificale non fa piacere a nessuno. E, a scanso di equivoci, neppure la Pallacanestro Trieste 2004 ha l'intenzione di cucirsi addosso un vestito di "papabile Cenerentola" che non risiede nel proprio DNA: scarpette dimenticate per strada e ipotetici viaggi in zucca fanno parte solo delle favole, non di un parquet di basket.

L'AcegasAps, cosciente che oramai non si torna più indietro, ha messo definitivamente in ghiaccio la "querelle-americani" e affronta l'ultima parte di regular season con la forte convinzione che, pur senza punte di diamante, è possibile ugualmente far sudare gli avversari. Brescia e Ferentino sono state le prime tappe (perse) del post-rivoluzione: e, seppur all'arma bianca, la formazione biancorossa ha dimostrato di avere gonadi di peso, anche se la panchina corta ha finito col minare il risultato finale sul tabellone. Ma in fondo, se Trieste ha pochi elementi per sorridere, di certo Scafati (prossima avversaria dei giuliani) ha ancor meno motivi per lasciarsi andare a sentimenti di giubilo. Ed è il momento-no, in ambiti diversi e per cause diverse, il leit-motiv della prossima sfida di campionato dell'AcegasAps.

Al "PalaMangano" la sempre più giovane truppa di Eugenio Dalmasson sarà ospite della Givova, organico che al momento attuale rappresenta il più classico esempio di come, nello sport, capiti di essere primi in classifica per poi infilarsi subito dopo in un tunnel di sconfitte che rischiano poi di rimettere tutto quanto in discussione. E', de facto, un brutto momento in casa gialloblu, alla sesta debacle di fila in partite ufficiali e con una situazione in graduatoria generale che è sensibilmente peggiorata: 18 punti in classifica (2 in più di Trieste), sinonimo di un sesto posto che sta decisamente stretto al team di Bartocci, specie per le posizioni più nobili ricoperte nel girone d'andata e per le aspettative dei campani. Se il coach gode ancora della fiducia della società, la cosa invece sembra non riguardare il play Antonio Porta e il lungo Patrick Baldassarre, entrambi a rischio-taglio e sui quali verrà a brevissimo presa una decisione da parte del presidente Piedepalumbo.

Aldilà dei panni sporchi che vanno sicuramente lavati in famiglia, Scafati ha un roster a cinque stelle per la categoria: diventa evidente che superare il momento di crisi, con giocatori del calibro di D'Wayne Mays (con buona probabilità il giocatore più in forma in maglia Givova) e Ron Slay (un lusso per la categoria e un totem che ha bisogno di poche presentazioni), diventi un imperativo assoluto in casa campana. Senza dimenticare i vari Ghiacci, Sorrentino, Bushati e Tavernari, è evidente che Scafati ha indubbiamente molti più colpi da sparare di quanto non ne abbia Trieste nel proprio caricatore: la squadra giuliana ha dimostrato tanta generosità quanto "fiatone" (leggi problemi di falli, ma non solo) nei minuti finali di Ferentino. Anche per la sfida di domenica 17 febbraio (palla a due alle ore 18.15) l'ago della bilancia non punta dalla parte biancorossa, di certo Carra e soci avranno molta meno pressione emotiva rispetto agli avversari, questi ultimi chiamati a vincere a tutti i costi per riprendere la marcia verso i piani alti.

Quanto conterà la tranquillità morale di chi giocoforza è chiamato magari a fare "solo" bella figura, potendo mettere in mostra (nuovamente giocoforza) i più giovani, senza correre il rischio di farsi venire il mal di testa per un risultato avverso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenica niente Scafati per Mastrangelo, bloccato dai problemi alla schiena. Purtroppo, aggiungo

Al suo posto Tonut. Che non è pronto per la categoria come Mastrangelo ma ha bisogno di minuti (e metaforici schiaffoni) per crescere.

Secondo me soltanto sbattendo il muso contro gli americani può pensare di diventare giocatore da Legadue.

Share this post


Link to post
Share on other sites

oddio..se continuano a tirare con il 67% da 3 .....

partitone di Filloy finora..che sembra aver beneficiato oltremodo della partenza dei 2 USA.

Ancora incolore,fino a questo momento, Ruzzier..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fine terzo quarto: Trieste a -2. Stiamo facendo un piccolo miracolo sino ad adesso, vediamo come finirà

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finisce +7 per Scafati. Anche stasera Trieste ha lottato, ha messo in mostra un gran Filloy e un dignitosissimo Coronica (che si sta guadagnando sempre più fiducia e minuti in campo). E' innegabile che ci manchi il guizzo finale, ma in fatto a lottare non siamo secondi a nessuno, in questa LegaDue

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'era un film anni fa che si intitolava:"la fine e' nota"..

queste partite Acegas rispecchiano il titolo di quel film.

rispettto massimo ai protagonisti in campo allo staff tecnico.

meritano il sostegno di noi poveri tifosi..

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono un po'deluso. In fondo, all'andata privi di Brown i nostri fecero comunque un partitone, dominando e chiudendo a +20 mi sembra.

C'erano Thomas e Mastrangelo, invece. Se poi Mescheriakov chiude con valutazione negativa ,diventa praticamente impossibile, visto che tutti dovrebbero superarsi. Filloy ha ripetuto l'ottima prova dell'andata. A onor del vero, anche loro hanno rinunciato a Porta e Baldassarre, che mi sembra fu il loro miglior uomo all'andata. Dopo la gara monstre di James fra gli avversari a Ferentino, oggi quella di Slay con un 43 di valutazione,infallibile al tiro e con 12 rimbalzi. Invece Mays 2/13 al tiro

Share this post


Link to post
Share on other sites

deluso per aver perso in trasferta senze 3 uomini contro una squadra dichiaratamente costruita per salire in serie a?

ne hai di stima verso i superstiti...che intendiamoci,lo ribadisco, sono piu' che dignitosi nelle loro ultime esibizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma no..e' che mi ero studiato i tabellini del trionfo dell'andata,quando anche li' non c'era Brown e i ragazzi dominarono la gara.

Bisogna che gli altri tirino sempre fuori tutti il 1000 per 1000, non "a rotazione".

Forli' e' messa peggio,loro han perso Todic l'uomo migliore, eppure oggi han fatto 102 punti col Ferentino

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma Forli' ha ancora i suoi 2 americani..e ha Musso che comunque possiede punti nelle mani..noi di grandi attaccanti non e' che abbondiamo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

adesso ci sono i controlli comtec sugli stipendi e a fine mese il controllo Fip che battera' cassa per il restante 50% dei tesseramenti stagionali, secondo forlibasket. Per Forli', una "bolletta" da 50.000 euro, dicono sul sito. Da pagare cash,altrimenti ti buttano fuori in stile Napoli. Qui sono sempre i soliti rubinetti Acegas a farsi esclusivo onere della cosa , oppure comincia anche Brugnaro a mettere di piu' dei 10,000 narrati come ticket di ingresso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...