Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
SandroWeb

E' ufficiale: la Pallamano Trieste rinuncia alla serie A d' Elite

Recommended Posts

Bon, allora se no i lo fa vol dir che i se gaverà fatto 4 conticini e i gaverà visto che no val la pena, no ghe sarà un sufficiente ritorno in immagine appunto perchè la pallamano xe uno sport de nicchia.

Intendo dir che una spiegazion logica esisterà, no penso che ghe sia un complotto per affondar la pallamano. A che pro? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stefano, se un imprenditor investissi nello sport solo per far soldi, sii sicuro che l'unico sport a sopravviver saria solo el calcio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arriva l'ufficialità della rinuncia all'Elite :pianto: (da "Il Piccolo" di oggi)

PALLAMANO. ORA LA SPERANZA È IL RIPESCAGGIO IN A1

È ufficiale, Trieste deve rinunciare all’Elite

TRIESTE La rinuncia ufficiale al campionato d’Elite è arrivata. Scaduto il termine ultimo per l’iscrizione, la Pallamano Trieste ha comunicato via e-mail alla Federazione l’impossibilità di onorare la promozione appena conquistata e, contestualmente, ha avanzato domanda per poter giocare nella prossima serie A1 o, nel caso non ci fossero spazi disponibili, in serie A2.

Aleggiava su Chiarbola lo spettro di una seconda auto-retrocessione a due anni di distanza dalla prima, ipotesi alla quale nessuno era disposto a dare credito e che, invece, si è puntualmente verificata nonostante le speranze che la cavalcata trionfale della formazione di Radojkovic nelle ultime stagioni e la pioggia di scudetti fatta piovere dalle giovanili sulla città negli ultimi due anni, sarebbero serviti a smuovere le acque. Servirebbero 350 mila euro per affrontare in maniera dignitosa l’Elite, al momento il presidente Lo Duca è riuscito a mettere assieme un gruzzolo pari a poco meno della metà del budget necessario. Per questo la Pallamano Trieste ha comunicato la sua rinuncia lasciando il campionato d’Elite privo di una squadra. Né Ancona, infatti, né Bolzano sarebbero interessate a prendere il posto della formazione biancorossa, un problema che ha obbligato i vertici della Federazione a concedere una proroga proprio per trovare l’ottava squadra destinata a completare il quadro dell’Elite 2009-2010. Un rinvio che lascia accesa una fiammella di speranza dal momento che se dovessero verificarsi le condizioni necessarie per un’iscrizione in extremis, Trieste sarebbe comunque la prima avente diritto al ripescaggio.

Nel frattempo il presidente Lo Duca sta incontrando i suoi uomini per fare il punto della situazione. Mercoledì sera faccia a faccia con il tecnico Radojkovic, lunedì prossimo ci sarà la riunione con i giocatori al quale saranno esposti i programmi della società. Preso atto dell’addio di Ivan Mestriner, la base sulla quale ripartire saranno Marco Lo Duca, Andrea Carpanese e Marco Visintin che ha appena aperto una sua attività (un’edicola in piazza Sant’Antonio Nuovo) e dunque nonostante le possibili proposte di mercato non si muoverà da Trieste. Da verificare le intenzioni di Sardoc, Nadoh, Zaro e Radojkovic junior (dipenderà dalle decisioni di Fredi) possibile il tesseramento di Modrusan che si sta laureando a Trieste, probabile la partenza di Tokic. Tin è a Pescara con la Nazionale per i giochi del Mediterraneo e in questo momento vuol pensare solo alla maglia azzurra.

Lorenzo Gatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo xè che questo xè el specio della città e dei sui amministratori.......no xè giusto x sta società e x i muli e per quel che i ga fato eper quel che i sta fazendo....mori chi fa el vero sport ...mori l'orgoglio triestino ( evidente x certi l'orgoglio triestin xè sconosciuto o xè solo a parole)

p.s. no ste parlar de balon e guadagni..la xe solo interessi ..sporchi!!

lasemo star sport de nicchia e bale varie ..qua se parla de sport vero e no ciacole...in sto caso xe COLPA de quei che ogni 4 anni i se fa bei x la caregha in municipio e dopo non i val un tubo !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest brunotto

Ho appreso la tristissima notizia in vacanza e mi ha rovinato le giornate :angry:

Poteva il Sindaco deviare un centomila euro dal Basket alla Pallamano, intanto questo anno NON si retrocede di sicuro nella palla a spicchi !!!

Per me è una vergogna ENORME per lo sport cittadino. :incazzado:

E quando ad una iniziativa di Sandrone del 5xmille a cui ho risposto con una frase fraintesa da molti era appunto rivolta al fatto

che il 5xmille del 2006 la mia Associazione come tutte le altre non sa ancora come sia fatto e fare oggi un 5xmille alla PallamanoTs

che ti verrebbe dato.....FORSE nel 2012 .....!!?? :DDDD potrebbe cioè arrivare ad una Società scomparsa!!!

La più gloriosa e pluriscudettata Entità sportiva della città andava tutelata in tutti i modi leciti!!! :angry:

QUINDI SAREBBE MEGLIO PROPORRE UNA SOTTOSCRIZIONE TRA GLI ISCRITTI AL FORUM......SANDRONE E' IMPOSSIBILE O INUTILE!!!

IO LA PROPONGO A MEZZO CONTO CORRENTE POSTALE E SE FATTIBILE INIZIO CON I MIEI 100 EURO....!!!

E' POSSIBILE...!!?? :wacko:O|:unsure::rolleyes:

SANDRONE FATTI SENTIRE.....

CIAO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, il discorso dell'azionariato popolare l'avevo giusto tirata fuori io qualche giorno fa: l'ho proposta a chi di dovere, ora però aspetto qualche segnale di fumo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest brunotto
Beh, il discorso dell'azionariato popolare l'avevo giusto tirata fuori io qualche giorno fa: l'ho proposta a chi di dovere, ora però aspetto qualche segnale di fumo :)

Attendiamo con ansia......... quindi......... basta che non sia troppo tardi !!! :incazzado:

:bye:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da "Il Piccolo" odierno, leggete un pò quello che (giustamente!) dicono i giocatori:

IN FUMO, PER DIFFICOLTA’ ECONOMICHE, LA DOPPIA PROMOZIONE CONQUISTATA SUL CAMPO

La rinuncia all’Elite, giocatori infuriati

Lo Duca, Visintin e Carpanese: «Perché Comune e Acegas aiutano solo il basket?»

TRIESTE Incredulità, delusione e tanta rabbia. Così i giocatori della Pallamano Trieste hanno vissuto la mancata iscrizione della società al campionato d’Elite. Una decisione che cancella con un colpo di spugna gli splendidi risultati ottenuti nelle ultime stagioni vanificando la doppia promozione conquistata dalla squadra sul campo.

«Eravamo convinti che quanto successo due anni fa non si sarebbe ripetuto - commenta il futuro capitano biancorosso Marco Lo Duca - Troppi sacrifici, troppo sudore versato sul parquet per pensare che due promozioni in due anni sarebbero passate nell’indifferenza generale. E invece è stato così. C’è grande amarezza in tutti noi soprattutto partendo dalla considerazione che a Trieste esistono figli e figliastri. Non puoi non restare male quando vedi la squadra di basket premiata in Comune per una promozione in B1 e leggi sul giornale che per la prossima stagione l’Acegas garantirà un budget di un milione di euro. Dipiazza è il presidente della squadra di basket ma è anche e soprattutto il sindaco di questa città e dovrebbe preoccuparsi di tutte le realtà sportive. Non chiediamo la luna, soltanto un minimo di considerazione, evidentemente tutto quello che abbiamo vinto in quaranta anni di storia non basta a questa città».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Marco Visintin: «Penso sia tutto molto triste - commenta - prendo atto del fatto che Trieste è una città piccola e povera e non può supportare ad alto livello gli sport che sono considerati minori. Evidentemente siamo in troppi e qualcuno deve farne le spese. Certo che poi non puoi rimanere male leggendo che per una serie B1 alla Pallacanestro Trieste è stato garantito dall’Acegas una copertura di un milione di euro. Noi con quella cifra non solo vinciamo il campionato ma probabilmente disputiamo la Champions League da protagonisti. Andiamo avanti comunque, personalmente ho garantito a Lo Duca la disponibilità a continuare indipendentemente dal campionato che faremo. Due anni fa mi avevano cercato Casarano e Bressanone, rimango a Trieste anche se dovessero arrivare proposte dall’Elite».

Chiusura per Andrea Carpanese: «Cammini per la strada e ti senti dire da tante persone che siamo l’orgoglio della città, finisci per crederci e poi ti rendi conto che sono solo parole vuote e prive di significato. La delusione è tanta perché dopo due anni di sacrifici ci saremmo meritati un trattamento diverso e invece dopo tante promesse ricevute nessuno si è fatto avanti. Andiamo avanti comunque, ma a cosa servono tutte queste vittorie?”.

Lorenzo Gatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

come previsto due tre articoli sul piccolo ..e poi un c.....!!!!!

i muloni ga ragion e che i vadi a c...... tutti quanti....qua no xe non se pol xè no se vol!!!!!

oltre che i muloni anche i muleti giovini dovesi incazarse...se no sbglio due titolini de campioni italiani e un terzo posto (no ricordo giuste le categorie).....ahaha forse i ns politicini preferisi che i muletti vadi in piazza oberdan a fumar e bever e far i hippy piutosto che i vadi a chiarbola a diventar campioni italiani!!!! VERGOGNA :caregaintesta::pianto:

PS.: x i ns grandi capocchioni: :cesso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xè veramente de vergognarse, me dispiasi sai per i muli :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente la Pallamano Trieste ha dato molto dal punto di vista sportiva alla citta' e purtroppo in cambio riceve solo briciole. Scandaloso e' un eufemismo. :incazzado:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da "Il Piccolo" odierno, intervista a coach Radojkovic che dovrebbe rimanere sulla panchina della Pallamano Trieste, nonostante la forzata rinuncia alla massima serie:

Radojkovic rimane: «Ma senza l’Elite è vano il lavoro fatto»

TRIESTE «Stiamo costruendo una casa con delle basi molto solide. L’opera non è ancora completata ma siamo sulla buona strada: abbandonare tutto adesso sarebbe un delitto perché vorrebbe dire sciupare il gran lavoro che abbiamo portato avanti negli ultimi anni sia a livello di prima squadra sia di settore giovanile».

Fredi Radojkovic sintetizza così il suo pensiero dopo la forzata rinuncia della Pallamano Trieste al campionato d’Elite appena conquistato. Sperava, il tecnico sloveno, di concentrarsi sulla costruzione della squadra con cui affrontare la prossima stagione e invece si ritrova invece a dover ragionare su un futuro che non regala ancora certezze: «Mi sono sempre rifiutato di prendere in considerazione l’ipotesi di una rinuncia all’Elite - continua Radojkovic -, fondamentalmente per continuare a lavorare in palestra con intensità e per riuscire a trasferire ai giocatori la carica necessaria per vincere il campionato. È chiaro che adesso sono dispiaciuto, non puoi non rimanere male quando il lavoro di due anni viene vanificato in questo modo. Paradossalmente siamo stati troppo bravi: se ci avessimo messo un paio d’anni in più a risalire fino alla massima serie forse le cose sarebbero state diverse. Resto alla finestra e attendo gli eventi. Vediamo a che campionato riusciremo a iscriverci e poi valuteremo che tipo di squadra costruire per la prossima stagione».

Una dichiarazione d’intenti che appare di buon auspicio circa la volontà di Fredi di restare a Trieste. Per la società la conferma del tecnico sarebbe la garanzia ideale per continuare il lavoro cominciato qualche stagione fa. «La mia intenzione - conferma Radojkovic - è quella di rimanere a Trieste perché sia per motivi familiari sia professionali non voglio allontanarmi troppo da casa. L’unica possibile alternativa potrebbe essere il Cimos Capodistria, ma anche lì, dopo la decisione di dimezzare il budget rispetto alle ultime stagioni, la situazione è ancora da chiarire. Sono molto legato alla società, ai giocatori, ai tifosi e alla città, restare a Trieste, dunque, sarebbe in qualsiasi caso una soluzione positiva».

Una permanenza in biancorosso che darebbe nuovo impulso a un settore giovanile che dopo il secondo scudetto consecutivo degli under 16 e il terzo posto degli under 18 si conferma tra i più floridi e vitali del panorama nazionale. «Credo che il nostro settore giovanile - conclude Radojkovic - sia davvero il fiore all’occhiello di questa società. Trieste ha un patrimonio che nei prossimi anni può consentirle di avere in prima squadra molti giocatori costruiti in casa. Potrebbe accadere già in questa stagione: se malauguratamente fossimo costretti a partecipare al campionato di serie A2, fatta salva la presenza dei grandi vecchi che ci hanno già confermato la loro presenza, l’ossatura della squadra sarebbe costituita dai ragazzi che hanno partecipato al campionato under 18».

Lorenzo Gatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Fredi, me piasi sai sia come persona che come allenador.

Lui xe el valore aggiunto de questa squadra!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grande Fredi, me piasi sai sia come persona che come allenador.

Lui xe el valore aggiunto de questa squadra!

Assolutamente sì, grandissimo allenador e ancor più grande uomo. Xe diventado una delle bandiere della pallamano triestina degli ultimi anni :clapclap:

Share this post


Link to post
Share on other sites

go letto adesso l'intervista a fredi l'alenador!!! ancora + me fa girar le ba.. per sta società e i muli altro che ciacole come fa gli altri....

+ ghe penso e + son incazzado :incazzado::incazzado::incazzado:

no xe giusto e basta!!! non i merita sto trattamento... :censura:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...