Jump to content

Calcio74

Utente semplice
  • Posts

    3,913
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    27

Calcio74 last won the day on August 28 2023

Calcio74 had the most liked content!

Previous Fields

  • Città:
    Trieste

Recent Profile Visitors

3,096 profile views

Calcio74's Achievements

Mentore

Mentore (12/14)

  • Conversation Starter Rare
  • Reacting Well
  • Dedicated
  • Very Popular Rare
  • First Post

Recent Badges

363

Reputation

  1. Anche secondo me, probabilmente, saranno pentiti sulle tempistiche...ma credo vogliano andare dritti per la loro strada. Quello che mi preoccupa è che questa estate trovino l'allenatore perfetto per loro, sulla carta: età, mentalità, guardare nella stessa direzione...ma che poi, in pratica, non arrivino i risultati. Credo i i tifosi dovranno avere tanta, ma tanta pazienza ancora.
  2. Può darsi che i 2 non fossero al top, in effetti avevo qualche dubbio a riguardo. Ma come fai notare, ci sono anche altri aspetti che non ho elencato, come ad esempio questo di Germano...il problema è quando iniziano ad esserci più situazioni che lasciano perplessi, perchè in genere la singola situazione può anche essere giustificabile da cose che non sappiamo. Questa era una squadra con dei difetti, ma tutto sommato erano dettagli (fino a dicembre)....ora sembra che abbiamo una squadra di brocchi, vista la qualità (pessima) del gioco e i risultati. E i giocatori son più o meno gli stessi.
  3. Immaginavo, è uno strumento utile e molto dipende da come lo usi. Ma da solo non fa miracoli, servono cmq capacità. E la scelta dei giocatori giusti rimane solo una piccola parte di un progetto vincente.
  4. Per parlare di questioni di campo, non mi sono espresso sulla partita di Vicenza...ma quello che a me appare estremamente evidente sono le scarse capacità di Bordin. Perchè anche in questo caso andrebbe valutato prima l'uomo e dopo il professionista, ma ormai pare abbastanza evidente che questo non venga fatto. Un allenatore che subentra dovrebbe valutare bene la situazione, i risultati ottenuti dalla squadra, il tipo di giocatori a disposizione...e metterci prima di tutto buon senso, soprattutto se hai 3 partite in pochi giorni e qualche giorno per lavorare. E invece? Modifichi il modulo di gioco (che aveva dato ottimi risultati in passato), ne applichi uno nuovo (il 433 a cui tutti pareva evidente non ci fossero gli interpreti giusti) e ti metti a cambiare ruoli a più interpreti (cosa che in genere fai quando hai tempo a disposizione per allenare un giocatore o quando sei in emergenza). Dopo 3 sconfitte, ricambi modulo e passi ad un inedito 352....tanto per confondere ancora un po' le idee ai giocatori. Prima metti da parte alcuni giocatori (ad esempio Celeghin e Correia), poi li rispolveri...arriva la quarta sconfitta. Poche idee e confuse...scusate, ma il buonismo del "povero, è arrivato in corsa in una situazione difficile" mi ha un po' stufato. Di peggio non credo potesse arrivare, credo che la versione corretta sia "tra gli allenatori contattati è l'unico che ha accettato"....perchè tra le decine di tecnici disoccupati o con patentino non posso credere che nessuno avrebbe accettata una Triestina terza in classifica, anche per pochi mesi (ovviamente con la speranza di essere confermato se fai bene). Ora mi rimane solo la curiosità di capire se si possa sbagliare all'infinito o dopo qualche mese, in qualche modo, riesci a cavare almeno un ragno dal buco. Scusate lo sfogo.
  5. Io credo che tutti gli "adoratori" di Ben e dei futuri presidenti della Triestina dovrebbero leggere l'articolo riportato da Unione91, perchè credo la maggioranza delle proprietà ragiona più o meno così: https://pitchbook.com/news/articles/private-equity-european-soccer-sports E ora mi sono più chiare alcune proteste dei tifosi (mi pare in Germania) sulle proprietà americane. Credo i tifosi più tiepidi se ne faranno una ragione per questa stagione, quelli più "scalmanati" avranno ancora parecchie lacrime da versare. L'impressione è che Ben e co. siano estremamente pragmatici, dietro alle parole di facciata. La speranza è che venga fatto un consuntivo a fine stagione, che combacerà praticamente con un anno di gestione....e che vengano apportate modifiche a livello dirigenziale, come i più esperti auspicano. Ed aggrappiamoci alla speranza della gestione stadio e costruzione di un centro sportivo....oltre ad ipotetici sviluppi a Trieste indipendenti dal calcio, che in ogni caso male non farebbero. Cmq, come ho già detto in passato, i soldi non ti danno la felicità: in questi ambienti serve anche tanta competenza ed organizzazione, che sembrano siano mancate nelle ultime 3 esperienze societarie.
  6. Discorso che assolutamente ci sta il tuo. So che in Premier il metro di giudizio è diverso, il resto dei campionati in Europa non li seguo così tanto da poter sapere che il metro di giudizio in Italia è diciamo "unico". In questo caso dovremmo esser noi italiani ad adeguarci, nessun dubbio. Discuto solo il fatto che qui (non solo su questo forum) se ne parli in continuazione e alla fine passi quasi il concetto che certi rigori non sono rigori. E' come se uno che prende una multa in autostrada perchè andava a 150km/h faccia ogni volta riferimento al limite in Germania, che è ben diverso. Ha senso? Per me poco. Poi me ne faccio tranquillamente una ragione, solo ogni tanto mi piace puntualizzare perchè poi sembra che il Milan ha pareggiato contro l'Atalanta per colpa degli arbitri (è solo un esempio). Io non ho sentito l'intervista in cui si diceva "questo non è un problema dell'arbitro"....faccio però notare che tale frase ha svariate chiavi di lettura, tra queste anche "poco può fare un arbitro se un giocatore ha una mentalità per cui la vittoria viene prima di tutto, anche dell'onestà". Chiaro che in generale andrebbe creato un sistema in cui un attaccante non mette il piede tra difensore e pallone per conquistare un rigore...idem per quelli che mirano la mano del difensore. Con me sfondi una porta aperta sul fatto che la simulazione vada punita: fosse per me, squalificherei per un paio di giornate i simulatori, dopo aver analizzato accuratamente le immagini nel post-partita.
  7. Vero, sarebbe la scelta più logica. Ma il regolamento non parla di dolo, anche perchè trattasi di discriminante quasi impossibile da cogliere, non puoi entrare nel cervello di un giocatore. Per me la maggior parte degli interventi che causano rigore sono fuori tempo (e quindi non dolose), con l'intento cmq di prendere il pallone o causare un danno leggero (come le spinte). Quello di ieri sera chiamiamolo rigorino se vogliamo, ma ci sta fischiarlo e tutte le polemiche di Pioli nel dopogara mi hanno lasciato stupito....di solito non è uno che si lamenta tanto, ma evidentemente si sta allineando con molti altri allenatori.
  8. Preferisco commentare la giornata iniziando da Nicola, che veramente ormai ha il patentino di miglior allenatore subentrante, sembra riesca a dare ordine e nuove energie/stimoli a squadre che sembravano smarrite. Rimanendo in tema, con gli anni inizio a dare sempre maggiore importanza ai tecnici in panchina, credo siano fondamentali per raggiungere risultati importanti. Credo in pochissimi sarebbero riusciti ad ottenere certi risultati da questa Inter, che tanti descrivono come uno squadrone, ma che a mio modo di vedere ha vinto diverse scommesse....se non quasi tutte. Per dirne una, io non credo che Thuram, Çalhanoğlu e Mkhitaryan sarebbero stati questi con un altro allenatore. Lavoro già iniziato da Conte (con i vari Barella, Bastoni, ecc...), altro top in grado di far overperformare le squadre. Non parlo quasi mai di arbitri, però devo dire che secondo me il rigore contro il Milan ci stava: certo deprecabile la simulazione di Holm (che è stato evidentemente colpito, ma non in testa), ma l'intervento di Giroud è sconsiderato, scoordinato e pericoloso....i giocatori in area dovrebbero imparare ad evitare certi gesti, mettendoci piuttosto il corpo e "rucando", detta alla triestina. Poi che in altre parti d'Europa questi rigori non si diano ci sta, ma ci dovrebbe essere un'uniformità che non c'è nemmeno in tanti altri settori....si parla tanto di UE, ma poi ogni Nazione rimane a sè e non si piega.
  9. Però questa mi sembra un po' una di quelle uscite da social (o forum), in cui i tifosi ad un certo punto si convincono di una cosa...in questo caso che il Milan prende gol perchè gli manca un centrocampista che fa filtro. Da neutrale noto che il Milan continua a giocare senza i 2 difensori centrali titolari e che giocatori come Bennacer e Musah possono tranquillamente svolgere quel ruolo davanti alla difesa. Se vogliamo, anche Loftus-Cheek è un giocatore piuttosto poliedrico che potrebbe giocare in quella posizione, nonostante il fatto che ora giochi trequartista... Io credo i gol arrivino soprattutto per come questo Milan è messo in campo.
  10. Allora speriamo in questo pareggio! Così sarebbero tutti contenti....OPS....mi sa di no
  11. Di contratti calcistici non ne capisco praticamente nulla, supponevo che le alternative fossero 2: o Tesser accetta il reintegro oppure è costretto a rescindere. Invece se ha il coltello dalla parte del manico, le cose cambiano. Cmq mi par di capire che le cose son ben diverse da quello che sembravano o che apparivano dalle chiacchiere qui: non era Menta che voleva l'esonero, lunedì è possibile che venga fatto fuori qualcun altro nella dirigenza, magari sarà proprio Menta ad avere ancora maggiori poteri. L'inserimento di un'altra figura in società cmq appare quasi scontato.
  12. Per me il possibile richiamo di Tesser potrebbe avere diverse chiavi di lettura...cosa succede se Tesser ritorna e i risultati rimangono negativi o migliorano di molto poco? Beh, immagino una parte dei tifosi e forse anche media tornerebbero sui loro passi, riconoscendo che l'allontanamento di Tesser era necessario e giusto. Questo sarebbe un recupero di credibilità della società, che potrebbe dire "avete visto, con Tesser cmq non si andava lontano e il declino era dietro l'angolo in ogni caso". Chiaro, le persone più navigate (e io concordo) potranno invece sostenere che qualcosa di traumatico, con l'esonero, era cmq successo...ed è difficile in ogni caso ripristinare la situazione iniziale. E' come quando molli la tua donna per un'altra, per poi accorgerti che l'altra è ben peggio di quella che avevi e torni sui tuoi passi...mica è così facile recuperare il rapporto precedente, soprattutto se la donna che avevi è tutt'altro che un angioletto indifeso ed innamorato (Tesser). Una cosa non capisco: se ritorna Tesser, perchè date per scontato che rimanga qui anche la prossima stagione? Io capisco ci sia un contratto in ballo, ma penso nulla vieti alla società di fare il doppio gioco: a fine stagione dichiara che ci sono stati dei nuovi contrasti e ognuno per la sua strada...mi pare che dal punto di vista economico/contrattuale non cambi di una virgola per la società.
  13. Credo per le italiane sia stata una buona partita di andata: vero che giocavano in casa, ma tutte sono riuscite a tenere aperto il discorso per il ritorno, con 2 vittorie e un pareggio...non penso fosse scontato.
  14. Affermazione mia. Per te il fattore mentale conta zero? Il fatto di un Tesser che torna con una società che cmq non lo vedrebbe di buon occhio fa stare tranquillo? Credi che lo strappo provocato sia ricucibile così in fretta? Se per te contano solo i valori tecnici, un modulo e un allenatore....spero tanto hai ragione tu e torniamo a volare. Ma personalmente ho forti dubbi.
  15. Vedo che continui imperterrito.... Solo gli altri sono scemi e fraintendono? Tu non puoi fraintendere ad esempio? "Odio" era in senso figurato...e l'ho usato visto che qualche giorno prima mi avevi inquadrato come "adoratore" di Tesser... Cmq il post successivo avevo usato il termine "ti sta antipatico"....ma non ti va bene cmq, continua con il tuo atteggiamento da vittima.
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×