Jump to content

GMarco

Utente Benemerito
  • Posts

    4,525
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    95

GMarco last won the day on January 5

GMarco had the most liked content!

Previous Fields

  • Città:
    ... oltre ... in Europa

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Provenienza
    Italia - Trieste

Recent Profile Visitors

3,377 profile views

GMarco's Achievements

Mentore

Mentore (12/14)

  • Dedicated
  • Very Popular Rare
  • Reacting Well
  • First Post
  • Collaborator

Recent Badges

884

Reputation

  1. Tradivo mia moglie perché non me la dava. Non la davo a mio marito perché mi tradiva. Diciamo che il feeling è totale sconosciuto. Grande educazione e sempre parole (retorica) di rispetto, ma empatia zero.
  2. Beh dai siamo obiettivi, ieri una buona partita con grossi passi avanti sia nella motivazione dei giocatori che nella gestione del coach. Tanti errori ancora ma a casa di una delle migliori del campionato che conta molti giocatori di qualità, siamo rimasti in gioco fino all'ultimo quando abbiamo ceduto per stanchezza. Testimonianza anche gli speaker che hanno definito quella di ieri la più bella partita del campionato e le due squadre da serie A (oggettivo o meno che lo sia). Poi un dato di fatto, anche nei momenti finali di difficoltà e pur in una giornata di medie da tre non indecenti, si è continuato a perseguire un gioco equilibrato tra dentro e fuori, anche nella stanchezza e nelle difficoltà. Questi siamo e questi così resteremo molto probabilmente. Apprezziamo sti miglioramenti aspettando Reyers e vedremo se la scommessa ci farà promuovere o meno. Nulla di più ma questa è la serie A2 e questo il livello. Basta un Filloy così e già possiamo battere quasi tutte. Alla fine per me la cosa peggiore è stata la solita melensa conferenza stampa del coach nel dopo partita. Ma questo conta il giusto per il risultato in campo se non per la motivazione dei tifosi.
  3. Giusto logico. Razionale ma... Ma siamo in Italia e non negli Usa e a Trieste e non a Milano. Le gente qui ne capisce di basket e ama l'agone, la passione ancor prima del risultato, l'onestà prima degli errori. Giusto che una o due le vinceremo e quindi è già scritto al 99% quinto posto e evitata babau Trapani. Ma se in queste settimane o la società non esce allo scoperto con fatti (qualunque essi siano) E i giocatori non iniziano metterci davvero le palle, oppure il palazzetto non la perdonerà anche se passassimo il primo turno. Chiaro il muro per una finale in in casa. Ma il rischio è davvero di avere meno di 2000 ai primi turni. E gente incazzata che ormai, dopo la sequela di sconfitte ti fischia. E allora la follia sarà che sarà meglio giocarsela in trasferta. Le macerie che ci troveremo in ogni caso, anche in caso di promozione.
  4. Condivido a pieno sulle potenzialità. Come più volte detto, con un allenatore anche normale se non super e gli investimenti fatti della società, potevamo essere abbastanza facilmente primi. Ma meglio rassegnarsi: Cristian ci sarà fino a fine campionato, è una scommessa su cui oramai la società non si può permettere se non di continuare a rilanciare.
  5. Per farmi male ho ascoltato Tripladetabela con Cristhian (ndr intervista dopo Rimini e prima di Roma ...sigh). Devo dire che o noi non abbiamo capito nulla, o lui rasenta la sociopatia. Ha un suo libro aperto, o un vecchio DVD di un film americano dove i buoni vincono, sempre. Poi l'eroe se ne va via, anche se alla fine ha lasciato Hiroshima intorno e nemmeno se ne è accorto tronfio delle proprie adenoidi. Tante volte mi pare che se anche fossimo promossi le macerie saranno tante. Immagino se non lo fossimo nemmeno. "Quante volte scrivo sui social a contatti americani che poi mi dicono che ho scritto loro proprio la cosa giusta che proprio avevano bisogno di sentire ... che soddisfazione i social!": egocentrismo puro. Cambierebbe se leggesse in italiano? Dubito dal suo iperuranio. Il volto di Nanni quanto il coach ha detto che lui è l'uomo perfetto per questa squadra in questo momento, un non-verbale spontaneo e devastante. "Quando sei infondo al pit poi vedi il sole e ti resta solo quello stato mentale". Oppure quando tocchi il fondo ...incominci a scavare.
  6. Siamo sempre là del motto: ma perché gente di esperienza e che si sta sputtanando con un simile campionato, soprattutto gente come Filloy o Ferrero, meno Ruzzier, all'ultima chiamata seria della carriera, dovrebbe rovinare tutto? Tagliarseli per dare fastidio alla moglie? E comunque sta moglie deve averglieli ben sfanticati. Quindi ...siamo sempre là. E spero di sbagliarmi ovviamente.
  7. Boh alla fine serve poco reiterare che abbiamo pareri diversi dal primo secondo dopo la fine della partita. Io però distinguerei causa da effetto, azione da reazione. I giocatori hanno fatto perdere la partita (effetto o reazione) per come il coach li ha allenati e gestiti (causa o azione). Solita retorica se guardiamo il dito o il sole.
  8. Ci sono alcune cose che continuano a ronzarmi in testa dell'intervista dopo partita: se non bugie, per lo meno gradi segni di insicurezza mentale. Quando il coach si è giustificato per il cambio di Vildera perché "forse" aveva tre falli, poi corretto dal giornalista; quando Arcieri ha detto che non aveva badato del numero (irrisorio) degli spettatori, un pochino come aveva detto settimane fa di non aver visto gli striscioni. Ci sono tanti dubbi se la colpa sia più del coach, del GM o dei giocatori. Ma certo se ci metti la faccia nelle interviste devi anche essere onesto: o menti con i giornalisti o stai mentendo con te stesso. Perché è inammissibile che un coach non sappia perché ha fatto i cambi: a 40 minuti di distanza te lo sei dimenticato o li fai talmente in automatico che poi non lo ricordi? Perché è inammissibile che un GM non si preoccupi anche subito entrando in palazzetto di quanta gente ci sia, perché in fondo la squadra gioca proprio per il pubblico e il pubblico è una delle prime fonti di finanziamento per tenere dritta la baracca. Scricchiolii che raccontano di una situazione, a essere diretti, fuori controllo. Ribadisco, i giocatori non sono scevri da colpe, soprattutto quelli che hanno poi già una retrocessione sulle spalle. Ma sabato persino Filloy e Campogrande avevano dato segni di vita. Chi non li ha saputi sfruttare? O chi addirittura li ha fatti spegnere?
  9. "MA abbiamo tempo e stiamo migliorando e provando nuovi giochi" (cit.) "In fondo la colpa è di tutti (ndr quindi di nessuno) e stiamo inserendo nuove cose" (cit.2) Che vadano ... (cit.3)
  10. E vediamo poi ora su facebook i luoghi comuni dei quali avranno coraggio di blaterare.
  11. Vabbè cambia poco, ma come ha gestito quando eravamo avanti non riguarda qualche libero o qualche tiro da tre. Doveva spiegare come attaccare la zona, far riprendere i giochi sotto e i blocchi, e tanto altro che anche un coach solo mediocre avrebbe saputo gestire diversamente. Coi i loro due lunghi praticamente fuori per falli etc etc. Dai, magari non è solo colpa sua, ma soprattutto.
  12. Ma chi è che sopra di 20 dovrebbe spiegare ai giocatori come gestire? Chi ad affrontare una difesa a zona? Il custode o la biglietteria? Che vadano a ca***e (cit.)
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×