Jump to content

La rassegna stampa sandrina di sabato 11 agosto 2018


Recommended Posts

LA RASSEGNA STAMPA SANDRINA DI SABATO 11 AGOSTO 2018

Da Il Piccolo di Trieste

Triestina, test contro il Kras
Hidalgo deve fermarsi
Tre anni dopo il derby in D le due formazioni si trovano di fronte oggi alla 18.30 a Monrupino.
Il giovane trequartista infortunato a una caviglia fuori per settimane

di Antonello Rodio

Era il febbraio di appena tre anni fa, a Monrupino faceva freddissimo e l'allora Unione 2012 di Pontrelli andava a giocarsi preziosi punti salvezza (in serie D) sul terreno del Kras. Dove tra l'altro subì un inopinato pareggio allo scadere. Sembra passato un secolo, perché in soli tre anni il mondo alabardato è cambiato radicalmente e sono state ristabilite quelle che sono le fisiologiche gerarchie provinciali.A Monrupino oggi alle 18.30 la Triestina torna per giocarci un'amichevole estiva, nella quale la squadra di Pavanel cercherà di oliare i meccanismi per trovare un ruolo da protagonista nella prossima serie C. Il Kras invece, che ha iniziato la preparazione appena da pochi giorni, ha l'obiettivo di trovare la salvezza in Eccellenza, possibilmente più tranquilla dello scorso anno quando dovette ricorrere ai play-out per rimanere nella categoria. Fra le due squadre è nata anche una collaborazione, gli alabardati Brandmayr e Celea sono andati in prestito proprio al Kras, da qui l'idea di un'amichevole che per la Triestina rappresenta un'altra tappa di avvicinamento al via del campionato, fissato per il 2 settembre.Dopo la sconfitta ai rigori di Pisa in Coppa Italia, la Triestina si è ritrovata senza impegni ufficiali (nella Coppa Italia di serie C entrerà appena nei turni successivi, a ottobre), e giocoforza deve sfruttare questi test per rodare la macchina.

Comprensibili, in questa fase, anche alcuni alti bassi sottolineati da Pavanel, che era molto arrabbiato dopo le 13 reti segnate al Vesna, ma era più soddisfatto dopo il poker rifilato all'Ankaran. Visto che almeno a Postumia a funzionare meglio è stato il 4-2-3-1 utilizzato nella ripresa rispetto al 4-3-1-2 del primo tempo, ci sarà curiosità anche per capire quali saranno le prove odierne del tecnico alabardato, che comunque continua a ribadire come l'Unione dovrà avere molteplici facce ed essere sempre imprevedibile, con capacità di cambiare anche nel corso della partita.Purtroppo oggi Pavanel dovrà rinunciare a Hidalgo, che si stava muovendo bene da trequartista in queste prime uscite stagionali: l'estroso attaccante ha infatti riportato un infortunio alla caviglia che lo terrà fuori per alcune settimane. Il tour de force di amichevoli continuerà per la Triestina anche la prossima settimana, con un doppio appuntamento subito dopo Ferragosto. Venerdì 17, con inizio alle 18.30, la squadra di Pavanel giocherà allo stadio Bearzot di Gorizia contro la Pro Gorizia, neopromossa in Eccellenza, mentre l'indomani, sabato 18, sarà impegnata a Prosecco contro il Primorje allenato da Allegretti, alle 19.30. La settimana successiva andrà in scena un vero e proprio antipasto di campionato: mercoledì 22 agosto al Boito di Monfalcone, con calcio d'inizio alle 17.30, la Triestina affronterà infatti la Virtus Vecomp Verona, neopromossa in serie C.

--

Arma interessa al Vicenza
Spunta la voce su Granoche


Si vivacizza la questione attaccante, che dovrebbe essere l'ultima tappa del mercato alabardato. Come noto, al momento il reparto over ha raggiunto il limite consentito di 14 tesserati, per cui giocoforza deve partire qualcuno se si vuol arrivare a una punta di esperienza. Negli ultimi giorni si è parlato molto di una possibile partenza di Bariti, ma ora riprende quota anche un eventuale addio a Rachid Arma, sempre più nel mirino del Vicenza. Già settimane fa si era parlato di un possibile ritorno del marocchino in Veneto, ora la voce ha ripreso vigore dopo che l'attaccante pare abbia rifiutato un trasferimento alla Viterbese e che un approccio con l'Alessandria non ha trovato per ora sbocchi.

Ma al di là di una partenza o meno di Arma, alla Triestina chi potrebbe arrivare?Alcuni dei numerosi nomi accostati all'Unione nelle ultime settimane stanno trovando collocazione. Dopo il ritorno di Nenè in Portogallo, Marconi approda al Pisa. I nomi più gettonati al momento sembrano due: il primo è Andrea Cocco del Pescara, che però sta facendo un ottimo precampionato e potrebbe a sorpresa restare in Abruzzo. E poi si continua a parlare insistentemente di Daniele Cacia, 35 anni, una carriera tra A e B: certo il suo ingaggio sarebbe oneroso, quindi potrebbe arrivare solo in caso di addio ad Arma. Ma negli ultimi giorni sono spuntati anche altri due nomi accostati all'Alabarda. Innanzitutto Andrea Saraniti, 30 anni, punta del Lecce, che ha realizzato 14 reti in C divise tra i giallorossi pugliesi e il Francavilla.

Il secondo nome è decisamente suggestivo: nientemeno che Pablo Granoche, indimenticato bomber alabardato di 10 anni fa in B, poi autore di un'onorevole carriera con un paio di stagioni in A e le restanti fra i cadetti. L'uruguaiano, che a settembre farà 35 anni, è in uscita dallo Spezia essendo in rotta totale con la società. Poco si sa del suo futuro, ma pare che Triestina e Vicenza qualche approccio l'abbiano provato. 

--

Abbonati Alma, record nel mirino
Torna il derby al torneo di Lignano
Concluse le finestre dedicate a chi aveva una tessera già nella passata stagione,
scatta la fase libera: da lunedì sul circuito online e dal 20 all'Allianz Dome

di Lorenzo Gatto

L'obiettivo è confermare prima e migliorare poi il dato relativo agli oltre 3300 abbonati della passata stagione.Due terzi del lavoro è già stato fatto se è vero che dopo aver chiuso la prima fase della campagna a quota 2182, la finestra di due giorni dedicata agli abbonati che hanno cambiato il loro posto ha ulteriormente migliorato il conteggio parziale.Adesso riposo in casa Alma con la fase due della campagna abbonamenti che slitta, di fatto, di una settimana. Doveva ripartire già lunedì prossimo, Alma Pallacanestro Trieste ha invece comunicato che, complice il ferragosto, durante la settimana del 13- 17 agosto l'Allianz Dome sarà chiuso al pubblico. Gli abbonamenti, quindi, potranno essere acquistati esclusivamente on-line tramite il circuito VivaTicket. Il consiglio, per chi volesse usufruire delle scontistiche previste per studenti universitari, under 14, under 18, disabili con invalidità superiore al 75% e società sportive affiliate ad Alma Pallacanestro Trieste, è quello di recarsi in palazzetto per sottoscrivere l'abbonamento dal 20 agosto fino alla chiusura della campagna abbonamenti fissata per il 30 di settembre.

Lunedì 20 agosto è anche il giorno in cui partirà ufficialmente l'avventura della nuova Alma. Raduno e primo giorno di una preparazione che, a differenza dello scorso anno, si svolgerà interamente a Trieste. Nove giorni di lavoro poi spazio alla prima uscita amichevole che porterà capitan Coronica e compagni nella vicina Slovenia. A Capodistria, contro il Primorska Koper (ancora da definire l'orario della palla a due) i tifosi potranno vedere da vicino, per la prima volta, la nuova creatura biancorossa. Due giorni di pausa quindi sarà già tempo di derby nel tradizionale appuntamento con Lignano Basket.Definito il programma che venerdì 31 agosto vedrà sfidarsi Reyer Venezia- Unieuro Forlì nella prima semifinale e, a seguire, l'atteso confronto tra l'Alma e la rinnovata e ambiziosa Gsa di coach Cavina.

Per soddisfare le richieste di biglietti il comitato organizzatore ha deciso di attivare la vendita dei tagliandi online sul circuito Vivaticket e presso l'agenzia Travel One Tour Operator di Lignano Sabbiadoro in via Latisana 35/C (da lunedì a venerdì 9-13 e 15-20, sabato e domenica 9-19).Nella prima parte della preparazione l'Alma dovrà fare a meno di Hrvoje Peric, il fiore all'occhiello del mercato: l'ala ex Reyer Venezia figura infatti tra i convocati nella Croazia per gli incontri delle qualificazioni ai Mondiali del prossimo anno. Non ci sarà neanche Matteo Da Ros che operatosi a un polso non rientrerà in squadra prima di fine novembre.

--

Trieste, debutto soft
poi alla "Bianchi" l'ex squadra di Bettini
Il campionato di serie A1 inizierà sabato 13 settembre
L'allenatore: «Potremo capire subito il nostro valore»

di Riccardo Tosques

Esordio abbordabile contro il neopromosso Quinto, poi alla "Bianchi" arriverà subito il Bogliasco, l'ex squadra del nuovo tecnico Daniele Bettini. Il quarto campionato consecutivo di serie A1 maschile della Pallanuoto Trieste inizierà ufficialmente sabato 13 ottobre con la trasferta di Genova. Sarà come detto il Quinto il primo avversario. I liguri sono ritornati in A1 dopo un solo anno di "purgatorio" in A2 e hanno messo subito a segno un paio di importanti colpi di mercato, su tutti l'ex Ortigia Lindhout. Sabato 20 ottobre alla "Bianchi" la Pallanuoto Trieste affronterà il Bogliasco, battuto lo scorso maggio a Siracusa nei play-out salvezza, e per Daniele Bettini non potrà essere una partita come tutte le altre.

«Mi tolgo subito un peso - spiega col sorriso l'allenatore alabardato - affronto la mia ex squadra già alla seconda giornata, ma va bene così. Per noi sarà un inizio di campionato molto impegnativo, nelle prime cinque partite affronteremo cinque squadre della nostra fascia (Quinto, Bogliasco, Posillipo, Roma e Catania, ndr). E quindi capiremo presto a cosa potremmo ambire in stagione. Dovremo farci trovare pronti, non avremo tanto tempo per rodare gli schemi, bisognerà sfruttare al massimo ogni allenamento. Ma sono contento, vedremo subito di che pasta siamo fatti».Torniamo al calendario. Quest'anno, a meno di clamorosi cambiamenti, si giocherà solo di sabato, quindi niente più estenuanti turni infrasettimanali al mercoledì. Gli orari, invece, sono ancora da definire. Indicativamente comunque le gare della "Bianchi" (a meno di qualche deroga) si dovrebbero giocare sempre alle 18. La regular season terminerà il 18 maggio, quando Trieste renderà visita all'Ortigia Siracusa dell'ex Piccardo. Dal 23 al 26 maggio la final six scudetto e i play-out salvezza, con una formula - nonostante il parere contrario praticamente di tutta la A1, compresa la Pro Recco - che resterà praticamente invariata rispetto alla scorsa stagione.

Che campionato sarà? «Molto molto equilibrato. Credo che dalla quarta posizione in giù tutto potrà accadere. Quindi - conclude Bettini - ogni partita diventerà fondamentale, ogni punto potrebbe rivelarsi importantissimo ai fini della classifica». Dopo le tante sofferenze della scorsa stagione, culminate poi con una meritata salvezza ai play-out, la speranza è di tornare a divertirsi, tanto i giocatori che il pubblico. 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×