Jump to content

A proposito di case chiuse


  

31 members have voted

  1. 1. Sareste favorevoli alla loro riapertura?

    • 27
    • no
      4


Recommended Posts

Prendo spunto da una discussione che aveva aperto merlo.

Io sarei favorevole alla loro riapertura. Almeno le donne sarebbero seguite da un medico, pagherebbero le tasse..ecc...!

Esistono donne che fanno le prostitute per scelta e visto che il fenomeno non si può debellare, penso sarebbe meglio regolarizzarlo.

Con sanziono molto più pesanti per chi obbliga una ragazza/donna a prostituirsi.

Voi che ne pensate?

Edited by _titti_
Link to comment
Share on other sites

favorevole anche mi... cussi saria più controlli sanitari sia per lore che per i clienti (e meno malattie veneree in giro), non saria brutto de veder ... nel senso che deso xe proprio brutto veder queste donne per strada, non saria sto commercio de donne costrette a prostituirse (o forsi saria ma de meno), insomma maggior sicurezza per tutti.

Link to comment
Share on other sites

Son d'accordo.. ghe volesi che le apri singolarmente la partita iva e che le fazi le fatture ai clienti.. che magari pol scarigarle dalle tasse come spese mediche per cure psicologiche :D

Scherzi a parte, si, son d'accordo.. più sicurezza, più controllo sullo sfruttamento, strade libere alla sera..

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Favorevolissimo.

Ci sono ovvi vantaggi:

Si toglierebbe un grosso business alla criminalità e il controllo su quel emrcato potrebbe debellare problemi come, la tratta delle ragazze schiave obbligate alla prostituzione e la prostituzione minorile.

Si garantirebbe maggior sicurezza alle prostitute/i.

Senza contare i più discutibili effetti di aumentare le entrate dello stato (mediante tassazione) e creare posti di lavoro :)

Link to comment
Share on other sites

Poi penso che la prostituzione non si debelli con leggi proibizionistiche.

Fin'ora non ha funzionato...e penso non funzionerà mai...!

Per questo secondo me se un fenomeno non può essere eliminato, è meglio averlo sotto controllo!

In più mi chiedo: perchè non riaprirle? È un problema morale regolarizzare la prostituzione?

Edited by _titti_
Link to comment
Share on other sites

Quoto arlon :D Regole ferree.

E da far rispettar. Assistenza sanitaria e assicurazioni sanitarie obbligatorie e controllo medico anche per i clienti. Se te vol andar a divertirte te devi mostrar de esser sano oltre che pretender che chi te fa divertir sia sano.

Ma soprattutto niente sfruttamento, quindi faria che le case sia semplicemente dei luoghi de lavoro per dei laovratori/trici autonomi/e o riunidi/e in consorzi/società in cui tutti xe sullo stesso piano in modo che no possi esser sfruttamento :D

Ovviamente parlo per tutti i tipi e tutti i gusti, stesse regole per devi valer sia per omoni che donne e trans.

Stesse regole anche per i gigolo che lavora direttamente nelle case delle clienti: certificati medici, assicurazioni, controlli, fattura, iva ecc. ecc.

No scherzo.

Se se legalizza alora devi esser parificado come tutti i altri lavori anche a livel fiscale. :D

Link to comment
Share on other sites

In più mi chiedo: perchè non riaprirle? È un problema morale regolarizzare la prostituzione?

Non semo l'unico paese in cui xe proibida/illegale. In molti paesi xe tollerada. In altri xe legale e regolarizzada.

La questione xe morale/religiosa alla fine. Basta veder quai xe i paesi che rientra nelle varie categorie dal proibizionismo alla legalizzazion.

In questo nostro paese te podessi rimandar fondamentalmente alla risposta de Diego la del family day :D

Gavemo lo Stato della Città del Vaticano un poco troppo tacà :D

Link to comment
Share on other sites

Quoto arlon :D Regole ferree.

E da far rispettar. Assistenza sanitaria e assicurazioni sanitarie obbligatorie e controllo medico anche per i clienti. Se te vol andar a divertirte te devi mostrar de esser sano oltre che pretender che chi te fa divertir sia sano.

Ma soprattutto niente sfruttamento, quindi faria che le case sia semplicemente dei luoghi de lavoro per dei laovratori/trici autonomi/e o riunidi/e in consorzi/società in cui tutti xe sullo stesso piano in modo che no possi esser sfruttamento :D

Ovviamente parlo per tutti i tipi e tutti i gusti, stesse regole per devi valer sia per omoni che donne e trans.

Stesse regole anche per i gigolo che lavora direttamente nelle case delle clienti: certificati medici, assicurazioni, controlli, fattura, iva ecc. ecc.

No scherzo.

Se se legalizza alora devi esser parificado come tutti i altri lavori anche a livel fiscale. :D

Rullo di tamburi....quoto satrlite su tutta la linea... :D :s'ciopado:

Gavemo lo Stato della Città del Vaticano un poco troppo tacà

Già..! Quando chiedevo se il non riaprirle era un problema di morale, mi riferivo proprio a questo...

Link to comment
Share on other sites

Poi penso che la prostituzione non si debelli con leggi proibizionistiche.

Fin'ora non ha funzionato...e penso non funzionerà mai...!

Per questo secondo me se un fenomeno non può essere eliminato, è meglio averlo sotto controllo!

In più mi chiedo: perchè non riaprirle? È un problema morale regolarizzare la prostituzione?

el proibizionismo ga storicamente fallido, imho perchè l'omo xe bastian contrario: più che te ghe vieti una roba, più ghe vien voia de farla (nei limiti, oviamente.. no parlo de omicidio & co)

Link to comment
Share on other sites

gavevo visto in tv tempo fa un servizio dove i interrogava ste mule che lavora appunto in case chiuse (penso sia sta ad Amsterdam ma non son sicura) e oltre a dir come le accoglieva i clienti ecc ecc le diseva che appunto le ga una volta al mese un controllo sanitario, le paga le tasse sulle loro prestazioni e vien controlla che i loro clienti sia in regola e non sia pericolosi e fora de testa.

Link to comment
Share on other sites

Sì son favorevole come ga dito in tanti,che i legalizzi il tutto cussì sarà tutto più controllado e fazi pagar le tasse cussì almeno lo stato gaverà un altro introito che tanto no sarà deleterìo per la salute come altri.

Link to comment
Share on other sites

ben, voto mi no. Per cominciar, no credo che i ridusessi la prostituzion "libera". se xe de evader le tasse, i faria istesso. I quartieri a luci rosse saria altrettanto bruti de quei dela libera prostituzion. Una volta, Cavana, co iera là tuti i casotti, iera iera comunque una gran brutta zona.

Del punto de vista moral, el sesso a pagamento mi lo trovo una vergogna e un sfrutamento del corpo uman. e un insulto al amor vero.

del punto de vista sanitario, credo che adesso sia comunque una situazion controllabile.

e credo che continuassi la "tratta dele bianche" per guadagnar soldi. Casotti come cliniche??? me par un'utopia che de nissuna parte esisti.

El solo motivo a favor saria tassar anche sto comercio. Ma saria come se me proponessi de reintrodur la schiavitù per poder far soldi cole tasse sula compravendita dei schiavi.

Link to comment
Share on other sites

Contrario. :noghesemo:

Il vecchio sistema prima della legge Merlin prevedeva una lista che rappresentava un vero e proprio marchio d'infamia per le donne che ci finivano sopra che rimanevano marchiate per il resto della vita.

Il sistema nord europeo sostituisce il concetto di casa chiusa con quello di quartiere a luci rosse.

Frazionando la proprietà immobilliare è possibile controllare e prevenire meglio i reati legati alla prostituzione. Purtroppo anch'esso con l'aumentare del fenomeno dell'immigrazione clandestina ha mostrato tutti i suoi limiti. I controlli medici, le precauzioni e tutto il resto diventano misure inefficaci quando molte ragazze lavorano nella stessa vetrina e ufficialmente ne risulta solo una.

Ricordo infine che in Italia la prostituzione non è reato, ma lo è il suo sfruttamento! :bye:

Link to comment
Share on other sites

El solo motivo a favor saria tassar anche sto comercio. Ma saria come se me proponessi de reintrodur la schiavitù per poder far soldi cole tasse sula compravendita dei schiavi.

Il resto è una legittima opinione... ma questo punto mi pare molto forzato.

Qua stiamo parlando di lavoro volontario. La schiavitù non centra nulla. Anzi la scchiavitù è quello che succede adesso.

Anzi avvicinano più alla schiavitù le condizioni dei lavoratori stagionali nelle piantagioni nostrane.

Che sia moralmente disaprovabile come lavoro non ci son dubbi, quindi sei liberissima di non intraprendere quella carriera o di non usufruire del servizio.

Se delle persone seguono una morale diversa senza fare del male agli altri hanno diritto ad essere rispettati senza che gli imponiamo la nostra morale.

Dopo tutto e come se mettessimo il burka alle nostre donne perché per la morale integralista islamica è "disdicevole", ma girare a volto scoperto non fa male a nessuno.

Link to comment
Share on other sites

Ricordo infine che in Italia la prostituzione non è reato, ma lo è il suo sfruttamento! :bye:

Finche le portano in questura una sera si ed una no, le multano per offesa al pudore, sequestrano l'auto e multano i clienti... diciamo che nella pratica le fanno sentire dei criminali anche se non rpevisto dalla legge.

E tutto questo a beneficio degli sfruttatori che hanno facile gioco proprio perché la polizia è ostile alle prostitute e loro non hanno a chi rivolgersi.

Link to comment
Share on other sites

l'esempio più a portata di mano sono le due austriache che con i loro camper si fermano a campo marzio per "lavorare", io le ho viste a villacco scendere dai loro camper da lavoro e salire sulle loro mercedes e andarsene via. loro hanno fatto una scelta, probabilmente in austria sono distinte signore benestanti e da noi hanno deciso di vendere i proprio corpo a pagamento. non lo trovo ne immorale nè sbagliato, semplicemente è una libera scelta. mi fanno molta più pena i maschi che ricorrono alle loro prestazioni se devo essere sincero anche perchè da quello che ho letto la stragrande maggioranza dei clienti sono "felicemente" sposati e padri di famiglia...

Link to comment
Share on other sites

Quoto tommy.

Una volta ha fatto una chiacchierata con una ragazza di Budapest che faceva la spogliarellista qui in Italia.

Bhe non è proprio una prostituta ma più o meno il prodotto offerto e quello :)

Comunque lei ha detto che aveva intenzione di lavorare così per un 4-5 anni poi tornare in patria trovarsi un marito delle sue parti e reinvestire i soldi aprendo un ristorante (ha studiato come cuoca).

Ha detto che tante sue amiche hanno fatto lo stesso.

Qui in Italia becca una media di 2000-3000€ a settimana (era una brava:) ). Quindi 4-5 anni bastano ed avanzano per aprire un signor ristorante :).

Quindi non tutte queste professioniste sono "disperate" costrette a prostituirsi.

Sono più disperati i clienti.

Link to comment
Share on other sites

Nonstante gabio votado si e me sia espresso a favor, cmq con una regolamentazione ferrea, non significa che trovo "moralmente accettabile" la prostituzion.

Me spiego meio.

Se una donna vol farlo xe libera de farlo. Basta che lo fazi per sè stessa e no sfruttada da altri.

La mia opinione personale de questa donna non sarà bona,

considero cmq ciò una roba degradante per chi lo fa, omo o donna che sia.

Link to comment
Share on other sites

Favorevolissimo. Gente che va con le prostitute xe sempre esistida e sempre esisterà. E tra i clienti xe anche tanti veceti o gente sola che zerca più affetto e dialogo che altro, quindi le fa anche un lavor socialmente utile :)

Però rivar al punto de regolarizzar el loro lavoro come un qualsiasi altro xe difficile. Ve immaginè una che gira con la carta d'identità con la scritta "professione: prostituta"? Xe un lavor che xe sempre sta in nero e nell'ombra, se se lo metti sullo stesso livel dei altri (con tasse, scontrin e tutto) sarìa le stesse prostitute a tornar a lavorar in nero!

Bisogna trovar una soluzion legale/sociale alternativa, una soluzion ad hoc disemo, in modo da darghe assistenza sanitaria e un posto sicuro dove lavorar ma senza pretender che el tutto vegni ufficializzado con Irpef e tutto el resto. Ma in un paese burocratizzado come el nostro la vedo dura.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Donazione 2024 per il forum

    Se vuoi lasciare un piccolo obolo per il mantenimento della nostra comunità virtuale, questo è il posto giusto!



    92% of donation goal reached.
    Donate Sidebar by DevFuse
  • Who's Online (See full list)

    There are no registered users currently online

  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×