Jump to content

Trieste-Pressano


SandroWeb

Recommended Posts

Dal Piccolo di sabato 21 febbraio:

Trieste cerca una striscia vincente da record

Arriva il Pressano, quarto in classifica. Test utile in prospettiva play-off

Dopo 13 successi consecutivi

TRIESTE Punti pesanti in palio nella lunga rincorsa ai play-off. La Pallamano Trieste si riaffaccia sul parquet di Chiarbola (18.30, arbitri Cosenza e Schiavone) per affrontare il Pressano e continuare la sua marcia solitaria al comando della classifica.

L’obiettivo è vincere per allungare a 14 la lunga striscia di vittorie consecutive e raggiungere al più presto la matematica certezza del primo posto al termine della stagione regolare. Un traguardo che permetterebbe al tecnico Radojkovic di far tirare un po’ il fiato ai suoi uomini e programmare con la necessaria serenità le partite che decideranno la promozione. Tre punti importanti per Trieste, dunque, forse ancor più preziosi per Pressano, formazione che ha perso un po’ di terreno nelle ultime settimane e che i play-off deve ancora guadagnarseli. La compagine alto-atesina, infatti, si trova proprio al quarto posto e ha ingaggiato con il Noci un testa a testa per guadagnare l’ultima piazza utile a giocarsi la promozione nella post season. In quest’ottica è chiaro che un risultato positivo sul parquet della capolista potrebbe fare la differenza in una volata che si preannuncia senza esclusione di colpi da qui al termine della stagione.

Squadra che si presenterà a Chiarbola molto motivata, dunque, anche nel ricordo della partita di andata in cui Trieste vinse mettendo le basi della fuga in classifica che le sta consentendo di dominare il campionato. Consapevole di questo Fredi Radojkovic ha chiesto ai suoi giocatori grande concentrazione e determinazione per un match che può rappresentare una sorta di gustoso anticipo di quello che sarà il clima che ci sarà sul parquet tra qualche mese.

Giornata sulla carta favorevole alle formazioni di testa con Bolzano che ospita il Romagna e Ancona che non dovrebbe trovare ostacoli sul campo del fanalino Rapid Nonantola.

Programma della sesta giornata di ritorno: Metallsider Mezzocorona- 85 Castenaso (Chiarello- Pagaria), Cologne- Intini Noci (Di Domenico- Fornasier), Rapid Nonantola- Luciana Mosconi Ancona (Visciani- Busalacchi), Bolzano- Romagna (Dei Negri- Brunetta), Pallamano Trieste- Pressano (Cosenza- Schiavone), Capua- Merano (Tanasescu- Zappaterreno).

Classifica: Pallamano Trieste 45, Bolzano e Luciana Mosconi Ancona 34, Pressano e Intini Noci 31, Merano 25, Capua e Metallsider Mezzocorona 19, Romagna 14, Cologne 13, 85 Castenaso 12, Rapid Nonantola 5. (lo.ga.)

Link to comment
Share on other sites

Importante (e sudata) vittoria della Pallamano Trieste contro Pressano: ecco la mia cronaca

Pallamano Trieste-Pressano 29-24 (14-14)

Trieste: Mestriner, Zaro, Sedmach, Radojkovic 3, Fanelli, Nadoh 12, Tokic 5, Carpanese 2, Lo Duca 4, Leone, Sardoc, Visintin 3

Ennesima vittoria per lo squadrone biancorosso: ma in questa occasione non è stato facile sbarazzarsi di Pressano, unica formazione arrivata quest'anno a impensierire sino all'ultimo il team di Radojkovic tra le mura amiche. Finisce 29-24 e arriva la 16° vittoria stagionale per la Pallamano Trieste che ora punta a conquistare matematicamente il primo posto in campionato il prima possibile, per poter pianificare nel migliore dei modi la post-season.

Inizia bene Trieste, sospinta dal suo marcatore principe Nadoh: in otto minuti lo sloveno imbuca 4 gol (2 su rigore), permettendo ai biancorossi di andare avanti di quattro lunghezze (5-1). Dall'altra parte della barricata è il colosso Bogdanov a salire sugli scudi, grazie a conclusioni da fermo estremamente potenti su cui Mestriner poco riesce a fare: Trieste si appanna in attacco e Pressano recupera subito lo svantaggio, complice anche un tiro al bersaglio da parte dei giuliani che spesso e volentieri si tramuta in pali o traverse.

I trentini difendono forte e i risultati si vedono: negli ultimi dieci minuti della prima frazione Trieste va a segno solamente in tre occasioni (rispettivamente con Radojkovic., Carpanese e Nadoh), non sufficienti ad allargare il divario e a permettere un vantaggio più largo: sono anzi le due esclusioni temporanee inflitte a Tokic e Visintin a tappare le ali di Trieste, costretta al pareggio a metà partita (14-14) e salvata in un paio di occasioni dalle prodigiose parate del portierino Zaro.

Ripresa che incomincia nello stesso modo in cui era iniziata la partita: nei primi cinque minuti i giuliani provano già lo strappo decisivo con un parziale di 4-0 (19-15) ma gli ospiti non mollano la presa: Bogdanov continua a trascinare gli alto-atesini, ben supportato dall'ex-Vosca che in posizione di ala dà più di qualche fastidio alla difesa di casa. Tutto il secondo tempo è un continuo botta e risposta in campo: Trieste +5 a tredici minuti dalla fine (24-19), Pressano arriva sino al -1 con un piccolo black-out giuliano (24-23). E' ancora una volta Nadoh (chiuderà con a togliere le castagne dal fuoco: i suoi tre gol nel finale tolgono le ultime velleità agli ospiti che possono comunque uscire a testa altissima dal palazzetto di Chiarbola

Link to comment
Share on other sites

Ecco anche la cronaca dal Piccolo odierno:

Trieste soffre ma vince: e ora sono 15 di fila

PALLAMANO TRIESTE 29

PALLAMANO PRESSANO 24

PALLAMANO TRIESTE: Mestriner, Zaro, J. Radojkovic 3, Fanelli, Nadoh 12, Tokic 5, Carpanese 2, Lo Duca 4, Leone, Sardoc, Visintin 3.

PALLAMANO PRESSANO: Andriolo, Genovese, Mattedi, Folgheraite, Bolognani 4, Chiste 4, Pisetta, Moser 1, Vosca 3, Stecchetti, Alessandrin 3, Bogdanov 9.

ARBITRI: Cosenza e Schiavone

NOTE: primo tempo 14-14. Esclusioni temporanee: Trieste 4’ (2’ Tokic, 2’ Visintin), Pressano 8’ (4’ Vosca, 2’ Bolognani, 2’ Chiste) Rigori: Trieste 3/4, Pressano 3/3.

TRIESTE Soffrendo oltre quanto non racconti il punteggio finale, la Pallamano Trieste batte Pressano, conquista la quindicesima vittoria consecutiva del suo strepitoso campionato e consolida ancor più il suo vantaggio in una classifica sempre più colorata di biancorosso.

Successo legittimo ma, dicevamo, sofferto perché il Pressano, formazione in lotta per guadagnare uno dei quattro posti utili per accedere ai play-off, gioca una partita intensa lottando e combattendo a caccia di punti in grado di fare la differenza nella rincorsa alla post season.

Non è facile stabilire dove comincino i demeriti di Trieste e dove inizino i meriti del Pressano: alla fine i padroni di casa la spuntano toccando il massimo vantaggio sulla sirena grazie ai gol di un ispirato Nadoh. Alla formazione trentina rimane la soddisfazione di aver messo in difficoltà la capolista sul suo campo e la consapevolezza che giocando con questa personalità potrà raggiungere i suoi obiettivi.

Radojkovic non cambia il settebello di partenza affidandosi al figlio Jan in cabina di regia, a Mestriner tra i pali con Nadoh e Tokic terzini, Lo Duca e Visintin in ala e Sardoc pivot. Assente Ionescu che ha subito un intervento chirurgico e che tornerà a disposizione del tecnico sloveno tra un paio di settimane.La partenza sembra disegnare il solito monologo biancorosso. Un paio di buoni interventi di Mestriner, gli errori di Bolognese e Chiste e la precisione offensiva di Nadoh e Visintin confezionano il 3-0 che al 7’ sembra raccontare della consueta partita in discesa.

E invece non è così perché Pressano si sblocca con Bolognesi, gioca con ordine e senza fare nulla di eccezionale approfitta degli errori triestini per restare incollata all’avversaria e chiudere il primo tempo in parità sul 14-14. Trieste, guidata da un Nadoh versione trascinatore, prova a scappare in apertura di secondo tempo.

La formazione di Radojkovic allunga 18-14 ma non fa i conti con l’esperienza di un Bogdanov che segna a ripetizione e riporta i suoi a meno uno sul 20-19. Si sveglia Tokic, tre gol pesanti nel momento più difficile della ripresa, Trieste gestisce con maturità i palloni decisivi e approfittando di qualche ingenuità avversaria trova lo spazio per piazzare i gol dell’allungo decisivo trovando il massimo vantaggio della partita proprio sulla sirena finale.

Lorenzo Gatto

Link to comment
Share on other sites

Dal Piccolo odierno:

Trieste ritrova Mestriner per la volata

TRIESTE La vittoria di sabato contro il Pressano rappresenta un gustoso antipasto del clima che Trieste troverà ai play-off.

Sfruttando il fattore campo e una superiorità tecnico-tattica manifestatasi alla distanza, la formazione di Radojkovic ha portato a casa 3 punti preziosi sia per mantenere invariato il vantaggio in classifica sul Bolzano sia perché hanno consentito a capitan Mestriner e compagni di cominciare a respirare l’aria delle sfide che a primavera decideranno l’esito della stagione. E proprio Mestriner è stato una delle note più positive dell’ultimo turno di campionato. Il capitano, poco impiegato nelle ultime settimane, è partito titolare ed è rimasto sempre sul parquet, eccezion fatta per una breve parentesi nel primo tempo.

Per Fredi Radojkovic una buona notizia, se è vero che il tecnico sloveno punta molto sul carisma, l’esperienza e la classe del portierone alabardato per dare l’assalto alla promozione. La sesta giornata di ritorno, intanto, fa registrare il sorprendente mezzo passo falso di Ancona che, fermata sul 24-24 dal fanalino Nonantola, lascia al Bolzano la piazza d’onore perdendo punti che potrebbero pesare molto al termine della stagione.

Nella corsa al quarto e ultimo posto utile per l’accesso ai play-off Noci prende un punto a Cologne e distanzia il Pressano, ma torna in corsa anche il Merano passato d’autorità sul campo di Capua. (l.g.)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×