Jump to content

Vuelta Espana 2018.Chi pensa a Madrid, chi pensa ad Innsbruck


Recommended Posts

Mai come quest'anno, la corsa a tappe spagnola, ha rivestito un ruolo cosi strategico.

Questo perche' dopo alcune settimane ci sara' il mondiale ad Innsbruck, considerato da alcuni, il piu' duro di sempre.

E per questa ragione, qualche corridore sara' tentato di sognarsi piu' con la maglia iridata il 30 settembre in Austria, che non in maglia rossa a Madrid.

Uno fra tutti, il nostro redivivo Vincenzo Nibali.

Ripresosi da un delicato e potenzialmente devastante, infortunio, con frattura di una vertebra,  il nostro affronta la Vuelta senza velleita' di classifica, per la ragione gia' esposta e per anche una condizione incerta dopo le settimane di stop a seguito della caduta sull'Alpe.

Lui ma non solo, in questa Vuelta.

A parte Thomas, Froome, Dumoulin  e Roglic, ci sono molti dei soliti cacciatori di grandi giri.

C'e' Quintana,chiamato ad un reazione di orgoglio dopo il mediocre Tour corso in luglio, c'e' Aru, in cerca di riscatto dopo il disastroso Giro disputato, c'e' Pinot, c'e' Valverde, c'e' Kruijswijk, c'e'  D.Martin,  c'e' Zakarin, c'e' Lopez.

In questo che e' un esame di riparazione per alcuni, un trampolino di lancio per altri.

 

La corsa.

La solita kermesse degli arrivi in salita, senza grandi tapponi, con le tappe che si esploderanno negli ultmi km di gara.

Non e' una tendenza che personalmente mi affascini, e quest'anno e' stata pure enfatizzata di piu'.

Ma tant'e'..questo e' il loro marchio di fabbrica e coerentemente continuano sulla loro strada.

Quest'anno ci sara' piu' spazio per i velocisti, non tanto quelli puri, ma quelli che digeriscono anche dei dislivelli.

Per questo Peterone partecipa alla corsa spagnola.

Chissa', per bissare la maglia verde del Tour con un altra alla Vuelta.

Non credo che ad Innsbruck possa essere protagonista.

Penso che il circuito sia troppo duro anche per lui.

 

Tappe chiave.

Ci metto il prologo. di soli 8 km.

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t01_Alt.png

Quarta tappa e gia' arrivo in salita importane.

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t04_Alt.png

altro giro altra erta finale, ale'...

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t09_Alt.png

Poteva mancare una rampa di garage?no  ed infatti, ecco la Camperona..

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t13_Alt.png

Anche questa finale, penso che sia una salita dalle pendenze importanti.

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t14_Alt.png

 

Terzo arrivo in salita consecutivo.il piu' classico dei classici, Lagos de Covadonga...anche se la tappa, nel complesso, mi sembra una c.....a pazzesca.

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t15_Alt.png

Riposo e subito crono..

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t16_Alt.png

Toh, un altro arrivo in salita?

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t17_Alt.png

No..basta...vi prego..basta..

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t19_Alt.png

Un tappone? no..saranno stati male quando l'han concepito..peccato che sia solo di un centinaio di km...ma accontentiamoci...siamo alla penultima tappa.

Dopo c'e' solo Madrid e la sua passerella finale.

Vuelta-a-Espa%C3%B1a-2018_t20_Alt.png

 

Nel mezzo tante tappette frastagliate poche piatte, per cui, un Sagan in forma discreta potrebbe vincerne una mezza dozzina o giu' di li'..

 

Un percorso tecnicamente povero che pero' non precludera' le brevi emozioni di attacchi in salita..non prima dei - 5 dall'arrivo in genere..ma la corsa credo sara' combattuta, anche perche' non si intravedono dominatati e dominati..

 

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

I favoriti.

Mai come questa volta di difficile individuazione.

Se Nibali stesse meglio e non pensasse ad Innsbruck, sarebbe probabilmente il principale candidato alla rossa finale.

Sarebbe fresco, non avendo portato a termine nessun  grande giro in stagione, ha classe ed esperienza per competere ancora nei GT. Anche se la carta d'identita' comincia a pesare.

Ma Nibali si e' appena ripreso ed ha, sin da gennaio, il chiodo fisso di Innsbruck.

Quindi nel mio personalissimo cartellino ci metto:

 

1) Miguel angel Lopez

Terzo al Giro, credo sia ora di pensare alla classifica generale, piu' che alla maglia di miglior giovane.

2) Nairo Quintana Rojas.

Come classe, il pipaiolo, chiamato cosi perche' sembra che salga le salite in tranquillita', appunto, con la pipa in bocca, ne ha da vendere..Ma sembra in calo.

3) Richie Porte.

Non ha vinto un gt che sia uno.Ha un anno meno di Nibali, eppure lo si mette sempre tra i favoriti.Forse gli si porta un po' di sfiga?Mai andato a podio, la sfortuna finira'? Atleticamente e' uno dei piu' forti in gruppo in salita.

4) Kruijswjik

Non so perche'..ma per me fara' una grande Vuelta.Quinto al Tour..Attenzione.

5) S.Yates.

Correra' assieme al fratello gemello Adam.Se non crollava sulle Finestre il Giro era suo..se.se.se.se.

6) Aru

Non ci credo..ma lo metto lo stesso.

7) Pinot

Il francesino arriva dal crollo del Giro.Si riscattera'?

? Zakarin

Terzo l'anno scorso.Quest'anno sembra un po' piu anonimo

9 ) Rigobert Uran Uran

Potrebbe essere la relativa sorpresa..ed in fondo gli manca solo un podio nei GT, quello della Vuelta.

10) Alejandro Valverde Belmonte.

Gli anni passano e quest'anno per lui si e' visto che e' vero.Ma non si sa mai.

11) D.Martin

Lo stantuffatore di San Patrizio.Brutto da vedere ma alle volte efficace.

12) Nibali Vincenzo.

Per stima e gratitudine.

 

Dopo ci sono una serie infinita di outsider

Da Bennet a Buchmann, da Formolo a Majka da  A.Yates a De La Cruz, chiamato nella difficile impresa di continuare il filotto Sky che e' dal Tour 2017 che vince tutti i Gt...bene o male. Da Carapaz a Mollema, da Woods a Keldermann, che se non provenisse da un infortunio grave, sarebbe da annoverare tra i grandi favoriti.

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, alvin66 ha scritto:

Mai come quest'anno, la corsa a tappe spagnola, ha rivestito un ruolo cosi strategico.

Questo perche' dopo alcune settimane ci sara' il mondiale ad Innsbruck, considerato da alcuni, il piu' duro di sempre.

E per questa ragione, qualche corridore sara' tentato di sognarsi piu' con la maglia iridata il 30 settembre in Austria, che non in maglia rossa a Madrid.

Uno fra tutti, il nostro redivivo Vincenzo Nibali.

Ripresosi da un delicato e potenzialmente devastante, infortunio, con frattura di una vertebra,  il nostro affronta la Vuelta senza velleita' di classifica, per la ragione gia' esposta e per anche una condizione incerta dopo le settimane di stop a seguito della caduta sull'Alpe.

 

Slongo pero' ci dice che...

https://www.oasport.it/2018/08/vuelta-a-espana-2018-vincenzo-nibali-senza-briglie-si-lotta-per-la-classifica-generale-paolo-slongo-migliora-ogni-giorno-terremo-duro-e-poi/

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

vabbè io ci provo anche io dopo il Tour, anche se non so se riuscirò in qualche modo a vedermi la Vuelta quest'anno.  A Lagos de Covadonga fece un'impresa Contador alcuni anni fa, quando strappò la Vuelta a J Rodriguez . Certo partire a fine agosto, dall'Andalusia, dev'esser bello fresco?

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Geppo ha scritto:

.  A Lagos de Covadonga fece un'impresa Contador alcuni anni fa, quando strappò la Vuelta a J Rodriguez . Certo partire a fine agosto, dall'Andalusia, dev'esser bello fresco?

Era a Fuente de'..se non sbaglio, in uno degli arrivi in salita meno attesi.Contador scatto' sul penultimo gpm di giornata, trovo' Tiralongo che lo aiuto' non poco nel tratto in falsopiano, e poi sull'ultima salita riusci a vincere nonostante il prorompente ritorno di  Valverde. Jro non era in giornata e resto' pure senza squadra..

Almeno, io me la ricordo cosi'...

Link to comment
Share on other sites

Partecipo dai anche se forse non riuscirò ogni giorno a mettere il pronostico in quanto abbastanza incasinato. Questi per me i primi cinque Porte Lopez Quintana Pinot Simon Yates. Per il prologo di domani Rohan Dennis Kwiatkowski Campenaerts. Buona fortuna a tutti. In rosso Dennis ovviamente

Edited by marcoc
Link to comment
Share on other sites

Ripassatina al regolamento

Oltre ai primi 3, si dovra' indicare per ogni tappa, chi sara' la maglia gialla al termine della stessa..

Punteggio se si indovina, punti 3.

 

10 punti per posizione indovinata nella classifica finale della vuelta

6 punti per ogni corridore messo nella top five nella posizione sbagliata nella classifica finale della vuelta.

4 punti per ogni corridore indovinato nel piazzamento nei pronostici di ogni tappa.

2 punti per ogni corridore indovinato nei primi 3 ma nella posizione errata.

3 punti per chi indovina chi indossera' la maglia gialla al termine delle singole tappe.

I pronostici di tappa vanno postati prima dell'inizio della stessa.

Altrimenti verranno tenuti per buoni quelli postati nella tappa precedente.

Gli ordini d'arrivo si intendono quelli omologati dalla giuria.

Se un corridore taglia per primo il traguardo ma viene poi declassato per qualsiasi motivo dalla giuria, si terra' conto dell'ordine d'arrivo ufficiale.

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...