Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
SandroWeb

I suntini sandrini di sabato 12 gennaio 2018

Recommended Posts

SABATO 12 GENNAIO 2018

- Riparte il campionato della Pallamano Trieste, con la sfida odierna a Chiarbola (ore 18.30) contro il Cingoli, ultima del girone d'andata e che ufficializzerà gli abbinamenti per le Final8 di Coppa Italia che si disputeranno nella nostra città a inizio marzo. "È certamente una squadra da non sottovalutare- sottolinea il direttore sportivo Giorgio Oveglia- capace nelle ultime settimane di giocare una buona pallamano. Ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato, credo che per batterla servirà la miglior Alabarda. In difesa, soprattutto, dovremo essere capaci di far valere tutte le nostre qualità".

- Grandi novità per quanto riguarda la Triestina. che potrà avere il centro sportivo che mai ha avuto nella sua storia centenaria. Tutti i presidenti degli ultimi decenni ne avevano parlato, il presidente Amilcare Berti ci era andato vicino ma l'Unione è sempre stata alla ricerca di un rettangolo per allenarsi e soprattutto per allevare i suoi giovani. Ci riusciranno invece Milanese e Biasin e la prima pietra (anche se la struttura al Ferrini già esiste ma è fatiscente) sarà posata nel 2019, nell'anno del Centenario. Sulla carta i giochi sono quasi fatti. Milanese e il suo staff di professionisti hanno illustrato il progetto a metà dicembre all'amministrazione comunale. Nelle prossime settimane sarà depositato il progetto definitivo corredato da tutta la documentazione richiesta compreso il project financing. Entro due mesi il Municipio dovrebbe dare il via libera e quindi l'area di Ponziana potrà essere cantierabile da marzo. «Ho sempre sottolineato come l'allestimento di strutture per fare sport sia per noi anche più importante dei risultati - dice Mauro Milanese -. E poi il complesso sorgerà al centro di un quartiere popoloso e popolare in un'area attualmente degradata. Insomma questa iniziativa avrà anche un notevole impatto sociale». Il centro sportivo che porterà il nome di Mario Biasin sarà costruito in due anni. Quest'anno sarà messo a nuovo il Ferrini con gli spogliatoi e la "palazzina bar e servizi". Se tutto procederà senza intoppi la struttura sarà in funzione da fine estate. Nell'anno successivo è prevista la costruzione di un nuovo edificio con terrazza panoramica oltre al campo a 7 e a quello più piccolo, a un parco giochi per i bimbi e a nuovi parcheggi.Per il rifacimento dell'area Ferrini l'investimento è di circa tre milioni di euro (1,3 relativi all'anno in corso) con un'operazione pubblico-privato (51% con fondi pubblici e 49% a carico della Triestina).

- Oggi la squadra di Pavanel giocherà un'amichevole contro la formazione Primavera del Padova: l'appuntamento è allo stadio "Boito" di Monfalcone, con inizio alle ore 14.30. Sarà probabilmente la prima occasione per vedere all'opera il nuovo arrivato Rocco Costantino, che ieri ha effettuato il suo primo allenamento con i nuovi compagni di squadra. Il biglietto d'ingresso costa 5 euro. Giornata di apparente tranquillità intanto per il mercato alabardato, ma proseguono intense le trattative per un portiere: si fanno sempre i nomi di Da Costa, Offredi e Crispino

- Ha parlato Sergio Tavcar relativamente al nuovo arrivo in casa Alma, Zoran Dragic: «Per Trieste a è un vero lusso. Presupponendo il suo recupero fisico, suffragato dai referti medici, la qualità e l'atletismo del giocatore non si discutono. In più il vantaggio, da sloveno, di avere a 40 minuti casa sua» Che caratteristiche presenta il neo-arrivato? «E' una sorta di clone del fratello Goran, leggermente meno talentuoso e meno regista, ma con analoga strapotenza fisica. Per il gioco di coach Eugenio Dalmasson è come il cacio sui maccheroni, giocatore perfetto, in grado di dar velocità al "sistema". Non è un fenomeno come tiratore, seppure molto migliorato nel tempo, ma sa aggredire il ferro in penetrazione bruciando nel primo passo qualsiasi avversario». Può essere già da subito un elemento incisivo per Trieste? «Onestamente sarebbe pretenzioso dopo un infortunio del genere. Bisogna aspettare due/tre partite che sciolga la ruggine di dosso, pazientando su qualche prestazione sotto tono. Lo vedo molto bene in coppia con Fernandez». Qualcuno parla anche della sua presenza come quella di un leader per lo spogliatoio: «non sono d'accordo, essendo un fratello minore non può essere un leader. La sua pallacanestro ricalca perfettamente lo spirito del subordinato, cioè quello che gioca con la squadra, per la squadra ma senza reclamare palloni per il tiro dell'ultimo secondo. L'altro lato della medaglia è che parliamo di un professionista di alto livello che non fa problemi, sin troppo una brava persona»

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×