Jump to content

I suntini sandrini di giovedì 24 gennaio 2019


Recommended Posts

GIOVEDI' 24 GENNAIO 2019

- Con buona probabilità la più grande beffa del campionato sin qui giocato: il post 2-2 di Ravenna è ancora una ferita aperta per la Triestina. Così Pablo Granoche: «Sono molto amareggiato perché soprattutto nel primo tempo avevamo fatto un'ottima gara, ben interpretata e abbiamo avuto occasioni da gol. Dopo il 2-0 era una partita da portare a casa ma il Ravenna l'ha riaperta a causa di un errore nostro. Siamo dispiaciuti di aver preso l'altro gol al 94', due punti pesanti che lasciamo per strada, ci servivano per tenere il passo del Pordenone che non perde un colpo. Al morale fa male, nello spogliatoio ho visto amarezza ma siamo una squadra che non mollerà mai».Per il salto di qualità da grande squadra cosa manca?«Il nostro errore è stato far riaprire la gara al Ravenna. Il primo gol era evitabile e avremmo potuto gestire meglio alcuni palloni in uscita, nel secondo tempo ci siamo abbassati tantissimo, facevamo fatica a giocare. Ma andiamo avanti, dobbiamo pensare che è stata una prestazione positiva»

Anche per Libutti la serata romagnola non si è conclusa come auspicato: "C'è tantissima amarezza, l''abbiamo disputata con l'atteggiamento giusto ma un episodio alla fine ci ha condannati. L'approccio era corretto, adesso non abbiamo molto tempo per rimanere delusi, tra pochi giorni si gioca di nuovo e dovremo portare a casa una vittoria».Il campo di Ravenna era molto pesante? «Esatto e infatti all'inizio le gambe le sentivamo particolarmente dure, poi con il passare dei minuti ci siamo adeguati e avevamo tenuto benissimo il campo, dando il massimo. Il calcio è così, non sempre ripaga di tutto il lavoro fatto».

- È tra i più costanti dell'Alma: William Mosley però fa autocritica sul proprio campionato giocato. «La mia stagione? Sono contento, non soddisfatto. Mi rendo conto che sto gradatamente incrementando il mio rendimento, anche se per raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissato all'inizio della stagione e che mi hanno chiesto i coach devo ancora lavorare sodo. Per quanto riguarda la squadra, l'aspetto che più mi interessa, devo dire che stiamo facendo bene. Certo, ci sono da limare alcuni aspetti, dobbiamo migliorare nelle piccole cose ma credo che siamo sulla strada giusta». E domenica c'è la Fiat all'Allianz Dome: "I torinesi sono in un momento di difficoltà e arriveranno da noi con il coltello tra i denti e la voglia di dare una svolta alla stagione. Hanno un biosgno disperato di vincere ma anche noi vogliamo farlo. Perciò dovremo essere bravi a non sottovalutarli giocando una partita attenta e giudiziosa. Spingere, combattere e giocare assieme: credo che questa sia la formula da adottare. D'altra parte giochiamo in casa davanti ai nostri tifosi e in casa vendiamo cara la pelle. Se giochiamo il nostro basket e limitiamo gli errori sono convinto che potremo fare bene". 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×