Jump to content

Recommended Posts

8 minuti fa, Lorenzo72 ha scritto:

Bravo Roberto, quoto tutto, che tristezza, ma questo xe el calcio de oggi, che malinconia de quei tempi, e de quelle maie.

son d'accordo ma nn capisso sta maia per l'ultima partida de campionato...strategie de MM aahhahahhhhah

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Intanto domenica giocheremo con la quinta muta usata in una singola stagione, addirittura sesta se contiamo quella blu sbiadito delle due amichevoli estive al Rocco 

Qualcuno di voi riesce a trovare il senso di una maglia celebrativa per l'ultima partita di regular season e il senso di pubblicare sui social dei post con le foto fatte col Nokia N95? 

Merchandising.... A caccia di collezionisti di maglie che possano rimpinguare le casse societarie....

Celebriamo inoltre il miglioramento di posizione in classifica rispetto all' anno passato (sesto o quinto vs ottavo.....😏)

Comunque mi sono perso quella blu sbiadito delle due amichevoli al Rocco. In compenso con la Lazio ad Auronzo abbiamo giocato con un ulteriore muta (maglia completamente rossa, quindi per me bella, e pantaloncini rossi con alabardona sul deretano (sigh). Quindi a totale mute saremmo a 7 !.

Neanche le squadre che volevano fondare la Superlega penso abbiano utilizzato tante divise diverse in un anno sportivo.....😂

 

 

Edited by stets
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Roberto24 ha scritto:

Ormai i paiazi del circo ga meno maie dei calciadori...una volta iera quasi tutte le squadre che gaveva la seconda maia bianca  e iera difficile che succedessi che due squadre gavessi entrambe el completo bianco tipo Real Madrid, oppur se iera Juve Ascoli  che i gaveva le maie bianconere uguali la Juve giocava in blu me  ricordo. Poi intanto la squadra che giocava in casa se cambiava, se necessario, la muta per dovere de ospitalità, adesso chi xe in trasferta se metti ste maie con sti colori improponibili anche se l'avversario ga la divisa titolare completamente diversa da quella dell'altra squadra...Circo Barnum...

Ma mi no contesto questo, aver tre mute o più xe la prassi da almeno 25/30 anni

Me perplimi el fatto che a giugno vigniva sbandierado con orgoglio el marchio MM e poi xe un anno che femo robe senza capo ne coda... 

La maia che sembra quella dell'Ancona con inserti bianchi ovunque, la terza verdeacqua sparida improvvisamente de circolazion e sostituida da una blu anonima, adesso quest'altra per la "specialissima occasione" dell'ultima de campionato 

In tutto ciò, la toppa de foto mauro che xe un pugno nei oci, Litteri in campo a perugia senza sponsor e stemma, le maie mai in vendita sui canali ufficiali societari... 

Ma ve par una roba seria? 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, stets ha scritto:

Merchandising.... A caccia di collezionisti di maglie che possano rimpinguare le casse societarie....

Celebriamo inoltre il miglioramento di posizione in classifica rispetto all' anno passato (sesto o quinto vs ottavo.....😏)

Comunque mi sono perso quella blu sbiadito delle due amichevoli al Rocco. In compenso con la Lazio ad Auronzo abbiamo giocato con un ulteriore muta (maglia completamente rossa, quindi per me bella, e pantaloncini rossi con alabardona sul deretano (sigh). Quindi a totale mute saremmo a 7 !.

Neanche le squadre che volevano fondare la Superlega penso abbiano utilizzato tante divise diverse in un anno sportivo.....😂

 

 

Vero, quella con l'alabarda sul cul la gavevo rimossa... Ogni tanto l'incoscio me salva...

Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

 

In tutto ciò, la toppa de foto mauro che xe un pugno nei oci, Litteri in campo a perugia senza sponsor e stemma, le maie mai in vendita sui canali ufficiali societari... 

Quella de litteri a Perugia mi disturbava troppo. Mancavano metà delle stampe 😂

Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Ma mi no contesto questo, aver tre mute o più xe la prassi da almeno 25/30 anni

Me perplimi el fatto che a giugno vigniva sbandierado con orgoglio el marchio MM e poi xe un anno che femo robe senza capo ne coda... 

La maia che sembra quella dell'Ancona con inserti bianchi ovunque, la terza verdeacqua sparida improvvisamente de circolazion e sostituida da una blu anonima, adesso quest'altra per la "specialissima occasione" dell'ultima de campionato 

In tutto ciò, la toppa de foto mauro che xe un pugno nei oci, Litteri in campo a perugia senza sponsor e stemma, le maie mai in vendita sui canali ufficiali societari... 

Ma ve par una roba seria? 

Questo soprattutto xe inspiegabile.

Ossia tutto sto casin de colori, numeri, mute, sponsor, idee, maie. E poi non te le rendi disponibili per l'acquisto online?

Per dir una monada sotto Nadal forsi 100 maie le gavessi vendude. In ogni caso > € 0,00.

Comunicazion societaria a 360 gradi intesa me par sai mal, sotto zero.

Link to post
Share on other sites

Sulla maglia celebrativa e sul nuovo portale.

Ho dato un' occhiata veloce a quest' ultimo (Triestinacalcio.club) e da lì apprendo che giocare l' ultima partita in casa con una maglia celebrativa è " come da consuetudine ".......(doppio sigh).

Ammesso e non concesso, una consuetudine (e non lo è) completamente errata per me. In casa dalla prima all' ultima e dove non si debba cambiare maglia si dovrebbe giocare con la divisa storica. Rossa e basta senza inserti bianchi, già mi infastidiva quella proposta quest' anno, immaginarsi una blu.

Sulla parte dedicata alla storia del club scopro che abbiamo 21634 tifosi (né uno in più, né uno in meno, attenzione) e scopro inoltre che giochiamo in uno stadio con capienza di 20404 posti. Mi risultavano 6000 in più, ma evidentemente si saranno volatilizzati seggiolini...

Scopro inoltre che la squadra per cui tifo è nata dalla fusione tra il Trieste Football Club (corretto...) e il circolo Sportivo Trieste. Orpo,  pensavo fosse il Ponziana o eventualmente l' All Star (secondo un' interpretazione non ben documentata o perlomeno non ufficiale letta al salone degli Incanti in occasione della mostra del centenario). Ma del "circolo  Sportivo Trieste" non avevo mai sentito parlare !!! 

Gli storici studiosi dell' Unione avranno di che interrogarsi e il buon Dante Di Ragogna di che rigirarsi nella tomba.

Se il buon giorno di questo  portale (ufficiale.....) si vede dal mattino ne avremo da leggerne eh ! (triplo sigh.....).

Edited by stets
Link to post
Share on other sites

@stets quoto dalla prima all'ultima parola.

@LungomareNatisone mi meraviglio che un conoscitore di statistiche come te non abbia compreso che si tratta della sesta maglia utilizzata in quanto celebrativa di quello storico primato mai realizzato prima: i sei pareggi consecutivi!!! ...te vol metter?

In generale, poi, proporrei di smetterla di chiamare maglie quelle di quest'anno, e per essere più onesti chiamare le cose col loro nome: "osceni cartelloni pubblicitari indossati dai calciatori"  😠 

Edited by MericordoMascheroni
  • Grazie 1
Link to post
Share on other sites
18 ore fa, Stefanuzzo ha scritto:

Quella de litteri a Perugia mi disturbava troppo. Mancavano metà delle stampe 😂

L'unica cosa che mi disturbava era che mancasse lo stemma dell'Unione. Riguardo alla mancanza di quell'accozzaglia di (troppi) sponsor almeno era esteticamente meno vomitevole del solito. Comunque non si è capito perché solo lui con quella maglia diversa

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, MericordoMascheroni ha scritto:

L'unica cosa che mi disturbava era che mancasse lo stemma dell'Unione. Riguardo alla mancanza di quell'accozzaglia di (troppi) sponsor almeno era esteticamente meno vomitevole del solito. Comunque non si è capito perché solo lui con quella maglia diversa

Sembra che abbia dovuto cambiare la maglia prima dell' inizio della partita (letta qui) e immagino non avessero un' altra "completa".

E, se fosse così, fa specie che utilizziamo 6 o 7 mute quest'anno ma non abbiamo i "ricambi". Magari era più logico averne  3 con le adeguate scorte al bisogno.

Questo non è propriamente da società professionistica.

Come non è attenzione verso i tifosi presentarsi in campo con un giocatore privo del stemma che tanto amiamo.

Concordo con te nella definizione che hai dato di "osceni cartelloni pubblicitari indossati da calciatori" in merito alle maglie propinateci quest'anno (aggiungerei con panoramica sui palazzi cittadini ).

Ho capito che quest'anno visto gli introiti ridotti bisogna monetizzare il più possibile ma a tutto c'è un limite. Per i tifosi la "maglia" è intesa come simbolo di appartenenza e considerata "sacra" visto che il calcio è visto più o meno come una religione. 

Mi ricordo che anni fa mi pare la Figc aveva messo dei limiti di misura in rapporto alla tenuta sportiva degli inserti pubblicitari. Una percentuale della superfice insomma che non doveva essere superata. Evidentemente, almeno in lega C questo non esiste più.

Con buona pace dei romantici come resto io, tu ed altri.

Che dire poi, per ritornare alle cose nostre, della maglia bianca sfoggiata quest'anno.

Mega muso di mulo stampata sopra. Cosa buona per una "Farmer League". Forse simpatico ma altamente pacchiano. Insomma, per parafrasare @Roberto24

...robe de circo.

Edited by stets
Link to post
Share on other sites

Sì Stets, son d'accordo anch'io su tutto.Cioe' capisco che bisogna raschiare il barile, ma così proprio non ci siamo.E poi tornando al discorso del merchandising e che ogni anno bisogna cambiare la foggia della maglia per vendere, ma anche qui rispetta i colori sociali no?Puoi benissimo cambiare i bordi delle maniche, il colletto, ma i colori sociali devono essere rispettati. Per dire l'Inter ha la maglia tradizionale nerazzurra a strisce verticali larghe, ma avete visto che roba?Le righe a zig zag...è pazzesca sta cosa...xe inguardabili..

Link to post
Share on other sites
Il 29/4/2021 at 03:50, stets ha scritto:

Sulla maglia celebrativa e sul nuovo portale.

Ho dato un' occhiata veloce a quest' ultimo (Triestinacalcio.club) e da lì apprendo che giocare l' ultima partita in casa con una maglia celebrativa è " come da consuetudine ".......(doppio sigh).

Ammesso e non concesso, una consuetudine (e non lo è) completamente errata per me. In casa dalla prima all' ultima e dove non si debba cambiare maglia si dovrebbe giocare con la divisa storica. Rossa e basta senza inserti bianchi, già mi infastidiva quella proposta quest' anno, immaginarsi una blu.

Sulla parte dedicata alla storia del club scopro che abbiamo 21634 tifosi (né uno in più, né uno in meno, attenzione) e scopro inoltre che giochiamo in uno stadio con capienza di 20404 posti. Mi risultavano 6000 in più, ma evidentemente si saranno volatilizzati seggiolini...

Scopro inoltre che la squadra per cui tifo è nata dalla fusione tra il Trieste Football Club (corretto...) e il circolo Sportivo Trieste. Orpo,  pensavo fosse il Ponziana o eventualmente l' All Star (secondo un' interpretazione non ben documentata o perlomeno non ufficiale letta al salone degli Incanti in occasione della mostra del centenario). Ma del "circolo  Sportivo Trieste" non avevo mai sentito parlare !!! 

Gli storici studiosi dell' Unione avranno di che interrogarsi e il buon Dante Di Ragogna di che rigirarsi nella tomba.

Se il buon giorno di questo  portale (ufficiale.....) si vede dal mattino ne avremo da leggerne eh ! (triplo sigh.....).

Chapeau.

Condivido anche le ,

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Roberto24 ha scritto:

Sì Stets, son d'accordo anch'io su tutto.Cioe' capisco che bisogna raschiare il barile, ma così proprio non ci siamo.E poi tornando al discorso del merchandising e che ogni anno bisogna cambiare la foggia della maglia per vendere, ma anche qui rispetta i colori sociali no?Puoi benissimo cambiare i bordi delle maniche, il colletto, ma i colori sociali devono essere rispettati. Per dire l'Inter ha la maglia tradizionale nerazzurra a strisce verticali larghe, ma avete visto che roba?Le righe a zig zag...è pazzesca sta cosa...xe inguardabili..

Io sono d'accordo con te, però... C'è un però:

L'Inter è una società di fama mondiale, che da anni si è affidata a Nike che la riempie di soldi. Ora, da qualche anno, i grandi brand come Adidas e Nike non hanno più le filiali nazionali che seguono i club (es nike Italia che seguirebbe roma e inter) ma hanno centralizzato tutto a livello mondiale quindi in autunno Nike in America fa delle indagini di mercato a livello mondiale per capire cosa vogliono i tifosi dell'Inter in cina, in indonesia, in australia, in California e studia la maglia dell'anno successivo. Abbinando, di solito, alla schifezza antistorica una divisa che strizzi l'occhio ai pochi milioni di italiani che tifano Inter (es. La maglia a righe orizzontali di Ronaldo) 

Ma l'Inter prende milioni e milioni da Nike e quindi si deve adeguare, a maggior ragione se poi quella strategia le fa vendere una marea di magliette in tutto il globo sulle quali ha una royalty non indifferente. 

Il nostro caso è completamente differente. A detta della società le maglie ce le facciamo da soli (ci credo poco, e la maglia di Litteri senza neanche lo sponsor tecnico sembra darmi ragione), e quindi trovo a maggior ragione pessimo il fatto che riusciamo a fare una maglia che non c'entra niente con la Triestina con le nostre stesse mani. 

Vuoi farti un tuo marchio per autoprodurti il materiale? Bene, assumi un graphic designer, pagalo, fai una maglietta stupenda e vendila in ogni modo possibile. In questa maniera crei ancora più fidelizzazione e massimizzi i ricavi. Invece noi abbiamo divise orrende che non si possono nemmeno comprare perché in società sono sempre "appena finite e presto di nuovo disponibili", non abbiamo un e-commerce e puoi comprarle solo da un fotografo in semi-periferia. 

Io trovo tutto molto assurdo... 

  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites
10 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Io sono d'accordo con te, però... C'è un però:

L'Inter è una società di fama mondiale, che da anni si è affidata a Nike che la riempie di soldi. Ora, da qualche anno, i grandi brand come Adidas e Nike non hanno più le filiali nazionali che seguono i club (es nike Italia che seguirebbe roma e inter) ma hanno centralizzato tutto a livello mondiale quindi in autunno Nike in America fa delle indagini di mercato a livello mondiale per capire cosa vogliono i tifosi dell'Inter in cina, in indonesia, in australia, in California e studia la maglia dell'anno successivo. Abbinando, di solito, alla schifezza antistorica una divisa che strizzi l'occhio ai pochi milioni di italiani che tifano Inter (es. La maglia a righe orizzontali di Ronaldo) 

Ma l'Inter prende milioni e milioni da Nike e quindi si deve adeguare, a maggior ragione se poi quella strategia le fa vendere una marea di magliette in tutto il globo sulle quali ha una royalty non indifferente. 

Il nostro caso è completamente differente. A detta della società le maglie ce le facciamo da soli (ci credo poco, e la maglia di Litteri senza neanche lo sponsor tecnico sembra darmi ragione), e quindi trovo a maggior ragione pessimo il fatto che riusciamo a fare una maglia che non c'entra niente con la Triestina con le nostre stesse mani. 

Vuoi farti un tuo marchio per autoprodurti il materiale? Bene, assumi un graphic designer, pagalo, fai una maglietta stupenda e vendila in ogni modo possibile. In questa maniera crei ancora più fidelizzazione e massimizzi i ricavi. Invece noi abbiamo divise orrende che non si possono nemmeno comprare perché in società sono sempre "appena finite e presto di nuovo disponibili", non abbiamo un e-commerce e puoi comprarle solo da un fotografo in semi-periferia. 

Io trovo tutto molto triste

 

Per me in società mancano diverse professionalità.

Sono passati cinque anni dall'arrivo dell'attuale società, verso cui, come chiunque tifi Unione, nutro enorme gratitudine e rispetto (personalmente più verso il lato aussie) tuttavia mi pare vi siano alcuni elementi ricorrenti, oramai prassi, che limitino la crescita.

1. No DS, No GM;

2. No Responsabile Marketing, No Struttura Comunicazione;

2B. Stile di comunicazione basato su due elementi: interviste dell' A.U e comunicati  ad oggetto lamentele e rimostranze nei confronti degli arbitri;

3. No struttura di scouting;

3B. Rapporti diretti con procuratori.

 

Speriamo tutto ciò non sia un freno persistente alla crescita della società ed ai risultati della squadra.

Al momento direi più si che no purtroppo.

 

Edited by Matteo.Ulci
  • Mi piace 2
  • Grazie 3
Link to post
Share on other sites

Rimanendo al discorso maglia-cartellone pubblicitario posso quasi capire (capire ma non condividere) le esigenze economiche, ma faccio notare che molte squadre del nostro girone, per quanto le rispettive società siano meno ricche della nostra (è pacifico che grazie a Biasin l'U.S. Triestina sia fra le tre o quattro più forti economicamente), non hanno maglie piene di sponsor come la nostra, avendo in genere il classico main sponsor solo sul petto. Per cui, anche per questo, ho trovato delle divise di squadre avversarie decisamente più belle della nostra.

Senza per forza dover essere considerati dei "romantici" (cosa che tra l'altro può essere anche positiva), la maglia rappresenta, oltre che lo scontato tratto distintivo rispetto agli avversari, un potente simbolo, perciò lascia interdetti che la società stessa lo trascuri in questo modo. Ok gli introiti economici, che certo contano, ma la parte simbolica e identitaria e pure l'aspetto estetico hanno una loro non secondaria importanza. Speriamo se ne rendano conto.

 

 

Edited by MericordoMascheroni
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MericordoMascheroni ha scritto:

non hanno maglie piene di sponsor come la nostra, avendo in genere il classico main sponsor solo sul petto

Il main sponsor vuole un ritorno d'immagine serio, cosa impossibile con lo stile comunicativo e di marketing della Triestina. 

La stessa cosa succede, in proporzione, con la Lazio. I social sono ai livelli di una squadra di B, il marketing pure, la comunicazione idem con patate. La conseguenza è che tolta la parentesi-romantica di Seleco e la sponsorizzazione Marathon Bet, la Lazio sono praticamente 17 anni che gioca senza sponsor a parte qualche comparsata di Paideia qua e là 

La Triestina uguale... Quale azienda discreta vuoi che sponsorizzi una società che poi non valorizza il tuo brand. E quindi accontentiamoci del fotografo e dell'agenzia immobiliare, sponsor che in altre piazze vanno bene al massimo per qualche cartellone a bordo campo

Lo stesso discorso, con sfumature diverse, vale per lo sponsor tecnico

 

Link to post
Share on other sites

Non ci resta che sognare l'Unione in A sponsorizzata Generali o anche Illy, che ai tempi della sponsorizzazione di trent'anni fa non era il marchio mondiale che è poi diventato.

Comunque sia, per una società con ambizioni minimo di serie B (detto dalla società, non da me) certe competenze devono essere decisamente migliorate. Come ho concluso anche prima, ripeto: speriamo se ne rendano conto!

Link to post
Share on other sites
12 minutes ago, MericordoMascheroni said:

Non ci resta che sognare l'Unione in A sponsorizzata Generali o anche Illy, che ai tempi della sponsorizzazione di trent'anni fa non era il marchio mondiale che è poi diventato.

Comunque sia, per una società con ambizioni minimo di serie B (detto dalla società, non da me) certe competenze devono essere decisamente migliorate. Come ho concluso anche prima, ripeto: speriamo se ne rendano conto!

Se guardi la storia di questi quattro anni, e ci sarebbe da parlare per ore, credo che puoi risponderti da solo. Certo, la speranza è l’ultima a morire...

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Rigel ha scritto:

Se guardi la storia di questi quattro anni, e ci sarebbe da parlare per ore, credo che puoi risponderti da solo. Certo, la speranza è l’ultima a morire...

certo, spes ultima dea, ma nn dubitate: il sommo vate MM sta studiando e di certo, sotto quella "pironada de capuzi che el gà in testa" nascerà un gran bollito ahahahhahaha

Link to post
Share on other sites
59 minutes ago, Calcio74 said:

Credo sia solo una bufala....ci mancherebbe che a fine stagione salti Pillon, saremmo alle comiche.

Lo spero vivamente, mi auguro sia la solita sparata del giornalaio di turno.

Link to post
Share on other sites

Se fosse capitato a noi nella stessa situazione di classifica del Padova, avremmo continuato a lamentarci con comunicati ufficiali a 2-3 anni di distanza

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...