Jump to content

La rassegna stampa sandrina di lunedì 30 luglio 2018


Recommended Posts

LA RASSEGNA STAMPA SANDRINA DI LUNEDI' 30 LUGLIO 2018

Da Il Piccolo di Trieste

La Triestina gioca meglio ma sciupa troppo
Finisce in parità ma il Pisa passa ai rigori
L'Alabarda in Coppa domina l'incontro all'Arena Garibaldi ma poi si fa soprendere da Moscardelli. Doppietta di Bracaletti

di Ciro Esposito

Quando una squadra passa in vantaggio, controlla la partita ma si fa sorprendere non è buon segno. Così è successo alla Triestina a Pisa nella prima di Coppa Italia. Ci sono voluti overtime e rigori per sapere chi va avanti. Ce la fa il Pisa per 7-5. L'Unione ha rimediato un 2-2 (doppio Bracaletti) sbattendo contro quel vecchio marpione che di nome fa Moscardelli e di gol ne ha fatti due. Gli uomini di Pavanel hanno dimostrato di essere squadra tosta e ben messa in campo, ma manca quel cinismo che serve per concretizzare il gran lavoro. Comunque c'è tempo.

È un match d'estate ma tra due formazioni di blasone. Ma questo conta solo per la suggestione. Vale invece il fatto che le due società hanno ambizioni d'alta classifica nella serie C che verrà (i gironi sono ancora un'incognita a tre settimane dal via).Il 4 3-1-2 di Pavanel è in forma ortodossa con Malomo centrale assieme a Lambrughi, Libutti a destra (preferitp a Formiconi) e Sabatino sull'altro fronte. Maracchi, Coletti e Beccaro nella zona nevralgica del campo e Bracaletti a fare da elsatico con le punte Mensah e Petrella (Arma è fermo per squalifica). Tra i toscani in porta non c'è l'ex Voltolini in odor di partenza (Pistoiese?), nè ovviamente Eusepi messo fuori rosa (uno striscione per lui "chi non rientra nei piani della scoietà, lascia la città") e nel mirino di Milanese. Non manca invece il barbuto Moscardelli a guidare l'attacco pisano.Subito Triestina in avanti con una ripartenza di Mensah e palla a Beccaro che da buona posizione non ha la mira giusta. Passano 11' e l'Unione passa: cross di Beccaro da sinistra, Maracchi interviene di testa e sotto misura Bracaletti la mette dentro. Mensah è sonnacchioso ma al 22' fa un numero sul quale è provvidenziale l'intervento in angolo del rientrante Di Quinzio. L'Unione gestisce la partita con ordine anche perché i padroni di casa sono molto imprecisi negli appoggi e nei lanci. Su una dormita della difesa alabardata tuttavia Masucci spreca l'occasione del pari (27') davanti a Valentini. L'Unione tiene bene il campo e talvolta affonda con efficacia grazie alla velocità di Petrella e alle iniziative di Beccaro a sinistra e Mensah a destra. Prima frazione chiusa in vantaggio dalla Triestina tutto sommato con merito. Perché gli alabardati hanno sbagliato meno in fase di costruzione e sono stati capace di pungere due-tre volte la difesa nerazzurra.

Si riparte con la Triestina che continua a tenere saldamente il pallino tenendosi nella metà campo dei padroni di casa. Su una palla persa in malo modo da Beccaro sulla trequarti ne approfitta Lisi il cui interno sinistro a giro sfiora di pochissimo la rete del possibile pari e sul rovesciamento di fronte Beccaro fallisce la rete del ko. Pavanel dà fiato a Petrella e un'iniezione di fiducia a Procaccio. Neanche il tempo di assestarsi è arriva il pareggio del Pisa con la puntuale capocciata del capitano Moscardelli (16'). Mensah risponde dopo cinque minuti con un diagonale di destro leggermente largo e deviato da Campani.Pavanel cerca di ridare vigore alla sua squadra e mette Steffè per un provato Beccaro. L'Unione comunque gioca meglio e dà l'impressione di avere più birra dei pisani. Gli alabardati fanno male soprattutto quando Bracaletti riesce a lanciare in verticale Mensah, poco lucido però al momento di finalizzare. E così si va all'overtime nell'afa pisana.Primo supplementare e primo pericolo per l'Unione con Valentini bravo a controllate una conclusione dalla distanza di Lisi. Ma è ancora Moscardelli a bucare la porta di Valentini: il centravanti è pronto a raccogliere sul secondo palo un traversone di Lisi al 4'. La Triestina sembra non rialzarsi più e invece ha la forza per prendersi un rigore con Procaccio. Bracaletti non sbaglia e si va al secondo supplementare dove non accade nulla. Ai rigori sbaglia solo Mensah, il Pisa va avanti

--

Abbonamenti a quota 1120
La società si aspetta di più

A due settimane dall'apertura della campagna abbonamenti, le tessere sottoscritte per la prossima stagione della Triestina hanno raggiunto quota 1120. Un numero discreto considerando che siamo ancora a luglio, ma certo le tariffe super scontate lanciate dalla società alabardata meriterebbero numeri molto più convincenti. C'è ancora tempo comunque e la vendita degli abbonamenti riprende già oggi nella sede della Triestina (3° piano del Rocco, si accede dal varco 3, sopra la rampa di piazzale Atleti Azzurri d'Italia), con orario 9-13 e 15-19, e al Centro di coordinamento di via dei Macelli, con orario 9-12 e 16-19. Non serve più la Tessera del tifoso, anzi gli abbonati riceveranno la Fidelity Card, strumento di fidelizzazione che permette di beneficiare di sconti. 

--

Milano è già pronta, Avellino un cantiere
E Trieste aspetta di completare il roster
I giochi estivi nella serie A di basket in vista della prossima stagione

di Lorenzo Gatto

Il mercato si muove, la caccia alla Armani Milano è già stata lanciata ed è apertissima. L'inizio della prossima stagione è stato fissato per il 7 ottobre, con gustoso antipasto la Supercoppa alla quale parteciperanno Germani Brescia, Fiat Torino, Olimpia Milano e Dolomiti Trento, ovvero le quattro finaliste rispettivamente dell'ultima Coppa Italia (Brescia e Torino) e del play-off scudetto (Milano e Trento) della scorsa stagione. Il termine del campionato è previsto per il 12 maggio 2019, con l'inizio dei play-off scudetto stabilito per il 18 maggio, mentre le Final Eight della prossima Coppa Italia si giocheranno dal 14 al 17 febbraio. Il panorama della prossima serie A si presenta particolarmente variegato con squadre che hanno praticamente completato il loro organico e altre, vedi Avellino, che sono ancora un cantiere aperto. Da parte sua, Trieste, sempre a caccia dei due lunghi e dell'esterno in grado di completare il roster, resta alla finestra nell'attesa di piazzare gli ultimi colpi.

ARMANI EXCHANGE MILANO: play James, guardia Nedovic, ala piccola Micov, ala grande Kuzminskas, pivot Tarczewski. Panchina: Cinciarini, Jerrells, Della Valle, Bertans, Fontecchio, Brooks, Burns, Gudaitis. All.: Pianigiani.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: guardia Flaccadori, ala piccola Gomes, ala grande Pascolo. Panchina: Forray, Franke, Mian, Mezzanotte, Lechthaler. All.: Buscaglia.

UMANA REYER VENEZIA: play Stone, guardia Haynes, ala piccola Bramos, ala grande Daye, centro Watt. Panchina: De Nicolao, Giuri, Cerella, Kyzlink, Tonut, Washington, Mazzola, Biligha. All.: De Raffaele.

GERMANI BASKET BRESCIA: play Vitali, guardia Allen, ala piccola Abass, ala grande Hamilton, centro Mika. Panchina: Laquintana, Ceron, Moss, Sacchetti, Beverly, Zerini. All.: Diana.

SIDIGAS AVELLINO: Panchina: Filloy, D'Ercole, Campogrande, Campani. All.: Vucinic.

OPEN JOB METIS VARESE: play Moore, guardia Avramovic, ala piccola Scrubb, ala grande Archie, centro Cain. Panchina: Tambone, Bertone, Ferrero, Natali, Iannuzzi. All.: Caja.

RED OCTOBER CANTÙ: play Gaines, guardia Blakes, ala piccola Calhoun, ala grande Davis, centro Udanoh. Panchina: Parrillo, Tassone, Tavernari, Quaglia. All.: Pashutin.

VANOLI CREMONA: play Diener, guardia Demps, ala piccola Crawford, ala grande Alridge. Panchina: Ruzzier, Portannese, Saunders, Gazzotti, Ricci. All.: Sacchetti.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA: play Taylor, guardia Punter, ala piccola Aradori, ala grande M'Baye, centro Qvale. Panchina: Cournooh, Pajola, Martin, Baldi Rossi, Kravic. All.: Sacripanti

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: play Smith, guardia Bamforth, ala piccola Petteway, ala grande Polonara, centro Cooley. Panchina: Spissu, S. Gentile, Devecchi, Pierre, Magro. All.: Esposito.

FIAT TORINO: play Holder, guardia Carr, ala piccola Delfino, ala grande White, centro McAdoo. Panchina: Poeta, Cotton, Okeke, Cusin, Tourè, Anumba. All.: Brown.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: play Llompart, guardia Butterfield, ala piccola Ledo, ala grande Griffin, centro Cervi. Panchina: Candi, Mussini, De Vico, Gaspardo. All.: Cagnardi

THE FLEXX PISTOIA: play Johnson, ala piccola Peak, ala forte Auda. Panchina: Della Rosa, Bolpin, Martini, Severini. All.: Ramagli.

HAPPY CASA BRINDISI: guardia Banks, centro Wojciechowski. Panchina: Zanelli, Cazzolato, Mesicek, Moraschini, Brown. All.: Vitucci.

VL PESARO: centro Mockevicius. Panchina: Monaldi, Ancellotti, Zanotti. All.: Gallo.

ALMA TRIESTE: play Wright, guardia Sanders, ala grande Peric. Panchina: Fernandez, Da Ros, Cittadini, Janelidze, Strautins. All.: Dalmasson

--

Già 1100 gli abbonamenti
che ripartono questa mattina
agli sportelli dell'Allianz Dome

Quasi 1100 tessere staccate (1086 il dato ufficiale, da integrare però conquello via internet) dopo la prima settimana di campagna abbonamenti. Ha colpito nel segno "ArriviAmo", lo slogan scelto dall'Alma per fidelizzare i suoi sostenitori anche nel prossimo campionato.Sarà l'appeal di una massima serie che mancava in città da quattordici anni o più semplicemente il feeling ormai creatosi tra società e tifoseria, fatto sta che la risposta appare decisamente convincente. E con oggi (consueto orario dalle 10 alle 20 esclusivamente all'ingresso principale del palaTrieste) si riprende a lavorare per colorare di rosso l'Allianz Dome anche nel prossimo campionato: la prima fase della campagna (conferma dei posti per gli oltre 3300 abbonati della scorsa stagione) proseguirà fino a mercoledì 8 agosto quindi una finestra di due giorni (giovedì 9 e venerdì 10 agosto) per consentire agli abbonati di cambiare posto usufruendo di quelli rimasti liberi dopo la prima fase. Dal 20 agosto al 30 settembre via alla vendita libera.E dal 20 agosto partirà anche l'avventura dell'Alma in questa nuova, difficile stagione. Comincia una preparazione lunga sette settimane con amichevoli e tornei che cominceranno molto presto.

L'esordio della nuova Alma il 29 agosto a Capodistria contro il Primorska quindi subito tempo di tornei con la partecipazione al Memorial Bettarini a Lignano il 31 agosto e il primo settembre: avversarie dei biancorossi, Gsa Udine, Reyer Venezia e Unieuro Forlì. Ulteriore torneo l'8 e il 9 settembre a Parma con Virtus Bologna, Grissin Bon Reggio Emilia e i russi del Saratov. Quindi amichevole a Cremona mercoledì 19 settembre contro la Vanoli di Michelino Ruzzier. Si chiude con il torneo di Monfalcone (22 e 23 settembre, avversarie Gsa Udine, De Longhi Treviso e i croati dello Skrljevo) e quello di Sassari (28 e 29 settembre) contro Dinamo, Cellino Cagliari e Reyer Venezia. --LO. GA.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×