Jump to content

I suntini sandrini di venerdì 8 marzo 2019


Recommended Posts

VENERDI' 8 MARZO 2019

- Il conto alla rovescia sta per esaurirsi, con un sold-out al "Rocco" (attualmente con 7.500 posti a disposizione) che si sta per materializzare. Quello contro il Pordenone di domenica sarà un derby  sentito da tutti, in particolare da Mauro Milanese. «Ci giochiamo la nostra chance per restare aggrappati al sogno di raggiungere la prima piazza e in ogni caso è in palio la difesa della seconda piazza che in chiave play-off conta tantissimo. I ragazzi ce la metteranno tutta perché, a differenza degli avversari, per noi conta solo la vittoria. Chiedo a tutti di venire allo stadio con un indumento rosso. In modo tale da dare un segnale tangibile di appartenenza e di partecipazione. Chiedo anche di far sentire il calore dei triestini alla squadra. Siamo un gruppo forte e che ha ancora potenzialità inespresse. Il Pordenone finora è stata la squadra più continua ed è giustamente al primo posto con vantaggio. Insomma ce la giocheremo a viso aperto e l'energia del pubblico può darci lo slancio decisivo per superare l'avversario».Nell'aprile dell'anno scorso, in un altro derby contro il Padova, la Triestina vinse (gol di Coletti) è quella vittoria restò il fiore all'occhiello di una stagione di passaggio finita così-così. Il Padova era la prima della classe e l'Unione navigava tra il sesto e il decimo posto. La sfida di domenica invece conta e dimostra che l'investimento della società si è fatto sentire. «Sin dall'estate abbiamo cercato di costruire una squadra competitiva - continua Milanese - A gennaio abbiamo aggiustato il tiro anche in chiave futura. Credo che Offredi sia un dei migliori portieri della C, Frascatore uno dei terzini top e Costantino un bomber di razza, anche se purtroppo non ha ancora giocato. Ma presto saprà far vedere la sue qualità. Contro le big abbiamo sempre fatto grandi match. Anche in questo caso le motivazioni dei giocatori e dello staff sono al massimo. Semmai dobbiamo migliorare contro le squadre meno tecniche e più ruvide della serie C.

- Dalmasson in biancorosso sino al 2022? E' l'ipotesi che sta balenando nelle ultime ore in casa Alma, con il coach mestrino che sta per allungare il record di permanenza sulla panchina biancorossa in seguito a un incontro con il presidente Luigi Scavone. Nel frattempo domani sera all'Allianz Dome c'è Pesaro da affrontare, una buona occasione per continuare a mettere in cascina punti preziosi per agguantare i play-off.

- Riparte dal derby d'Italia il cammino dell'Alabarda in campionato. Bressanone a Chiarbola, si gioca domani alle 18.30, per cancellare le amarezze dell'ultimo periodo.La nuova Trieste targata Carpanese è pronta a mettersi in gioco: salutato Pucelj e dato il benvenuto al nuovo tecnico, la squadra ha lavorato duramente per farsi trovare pronta all'appuntamento con il suo pubblico. La versione 2.0 dell'Alabarda ha il volto e l'energia di Andrea Carpanese, colonna di una società che grazie al lavoro del nuovo tecnico cerca di concludere nel modo migliore la sua stagione.Trieste non potrà contare su Milos Ivic, il terzino serbo che in coppa Italia ha rimediato una contrattura alla coscia e dovrà restare fermo per una decina di giorni. Resa nota, intanto, la coppia arbitrale che fischierà a Chiarbola: a dirigere Trieste- Bressanone saranno i signori Cosenza- Schiavone

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×