Jump to content

Esperienze in bici


Recommended Posts

nikibeach ,prendila come una battuta, sei uno veramente tosto oppure un'autolesionista e masochista :grin: Il Matajur è una salita dura,molto dura , ma si può fare. Lo Zoncolan è quasi impossibile. Forse tu hai l'età dalla tua parte ma ti assicuro che arrivarci vuol dire aver fatto L'IMPRESA. Auguri. Un consiglio da ciclista, prova a farlo la prima volta partendo da Sutrio. E' sicuramente più "umano".

Tornando alla gita menzionata prima a Valbruna. Ecco il tragitto : Bivio Carnia-Moggio-Dogna Salita fino a fine strada verso Rif.Grego. Passeggiata con bici in spalla fino al Grego poi discesa fino alla Malga Saisera e ritorno a Carnia. Allego foto

Verso il Rif.Grego

http://img835.imageshack.us/img835/9284/jiyp.png

http://img600.imageshack.us/img600/9650/e41.png

http://img837.imageshack.us/img837/6291/bpo.png

discesa verso Valbruna con "stile" personalizzato :merodolodalrider: :s'ciopado: :s'ciopado:

http://img811.imageshack.us/img811/534/o49.png

Alle prossime avventure :s'ciopado: :s'ciopado:

Link to comment
Share on other sites

Rio, devi provare... Ormai lo stile di pedalata tra le due "classi" è molto simile ma con la bici da corsa vedi una differenza abissale di quanta "pressione" ha la pedalata perché non hai dispersione come con la Mtb. Le ruote tengono non temere, ovvio se c'è brecciolino si vola ma questo anche con lo scooter!!

prima o poi dovrò provare ma al momento essere l'unico integralista delle ruote grasse in squadra ha un suo vanto :)!

Scherzi a parte da una parte mi attira dall'altra mi spaventa vuoi per le ruote vuoi per le moltipliche.... Su una mtb avevo montato il 50x11 una quindicina d'anni fa, la mtb è ancora in cantina e ogni volta che ci passo davanti mi scappa un sorriso e penso a quando cercavo di fare il record Longera-Villaggio del Pescatore sotto i 45'.

Conta che adesso sono abituato ad una doppia con il 36-22 davanti e un 10 rapporti dietro 11-36. La mtb ha le ruotone da 29" quindi con uno sviluppo appena superiore ad una bdc. Con il 36 vai praticamente dappertutto ed il 22 è solo per non bruciare le gambe in salite sopra il 16-20%. Immaginare di avere il 53-39 e pignoni 12-27 beh sarei un pò in soggezione...

Link to comment
Share on other sites

Riodario per uno che disi de amar la bici (almeno cusì go capido) la frase "per mi xe un sogno" no ga modo de esister. La bici xe sacrificio? Se te parti con questo principio te pol provar andar per tutto. Se al limite no te ghe la fa te pol sempre restar orgoglioso de aver provado. Osservazion da uno che in bdc va da sempre; quelle due rode de 20mm gonfiade a 9 atmosfere xe super sicure. Lasa a casa la question mentale e el sentido dir. Provar per creder. Se mai te pol occorer una man per "sbloccarte" posso darte una man. Le gambe me servi a mi. :merodolodalrider: :s'ciopado: :s'ciopado:

fp17. sbagliado anche ti. se andadi troppo lontan!!! Aiutin, comincia con Val.......

Xe un sogno perchè ormai farme una settimana de sola bici xe un impegno troppo grosso. Solo per far alcuni esempi Stelvio, Matajur, e Zoncolan non i me ga vinto e son sicuro che se me metto in testa una roba la faria solo che non go più l'incoscienza de una volta dove senza gaver la minima preparazion partivo per far lo Stelvio.... Adesso so quanto bisogna soffrir e quindi voleria arrivar a una settimana che prevedi 3000-4000 metri de salita al giorno con una preparazion adeguata. L'allenamento che go deso xe per le gare de xc dove che te spari tutto quel che te ga in circa un'ora e mezza e dove te son sempre fora soglia e impica pel mento.

Ultimo discorso sulla sicurezza delle ruote son sicuro che le tien ma mi son un de quei che in un modo o nell'altro testa sempre el limite del mezzo... una roba xe cascar in curva a 30 all'ora e una a 80.... :doh:

Link to comment
Share on other sites

1100 de dislivel??? Ma no podè postar qualche giretto per esseri umani?? Per esempio: si posteggia da me a Padriciano, poi Trebiciano, per sentiero fino al vecchio confine di Gropada, giù fino alla strfa bianca per Sesana, poi Orlek, di nuovo Trebiciano e confine Gropada, giù a destra per Basovizza e ritorno a Padriciano. Per il posteggio due birre all'ora. 26 km, un ora e mezza, 200 dislivello e la birra xe bona lo stesso e sopratutto se sopravvivi..

Ieri go fatto più o meno el giretto solo che me xe venudi fora comunque un 800 e passa de dislivel..... E me xe anca saltà la birra perchè go beca un par de scasoni niente mal!

Comunque Gimmi scaverò fora qualche bel giretto tranquillo e lo postero qua pena che rivo!

Link to comment
Share on other sites

Grazie Riodario. Mi go comincià ad andar in mtb solo da pochissimi anni, prima me allenavo diversamente, corsa sopratutto. Go una vecia bici comprada nel 2001 e che adesso valerà 50 euro, ma me diverto parecchio. La ga 18 rapporti con un cambio shimano, ammortizzada davanti, freni v-brake shimano, riode da terra.Per mi la me par più che sufficiente. Fazo 4-5 uscite settimanali a 25-30km al colpo, restando entro le due ore e privilegiando gli sterrati, che me diverti de più. Fisicamente son mal messo, quindi no rivo a far più de tanto, devo cercar de migliorarme pian pianin.

Ve pongo una domanda a voi esperti. Quale xe, più o meno, la frequenza de pedalada più "giusta" per prender via via più forza e resistenza? Non so perchè, ma preferisso,in linea de massima, tenir una frequenza bassina e sburtar rapporti un po' più lunghi. Mio suocero, 50 anni de bici alle spalle e continua ad andar a 72 anni, me disi che dovessi tenir sulle 90 pedalade al minuto, mentre mi vado sulle 70-75 all'incirca. Ga ragion lui??

Link to comment
Share on other sites

75 pedalate xe quella che te permetti de gaver quel che se ciama la gamba piena cioè de sentir el rapporto che te spingi sentir che la cadena xe sempre in tiro e che la gamba "lavora" senza però sentir troppa fadiga. Se te sali de cadenza inevitabilmente sali anche el cuor e quindi te spendi de più per erogar la stessa potenza. dalle 95 pedalade in sù xe quella frequenza che se usa per non far accumular troppo acido lattico nei muscoli. (xe comunque importante considerar la frequenza cardiaca).

Esisti dei allenamenti de forza specifici ma più che de cadenza (le SFR le più note se le fa sulle 40-50 pedalate al minuto) xe importantissima la frequenza cardiaca.

Per far forza ghe vol allenamenti specifici per far resistenza solo che tanto tanto fondo.

Comunque Gimmi 4-5 uscite alla settimana de do ore te se alleni più de mi beati ti!

Link to comment
Share on other sites

Guest nikibeach

Gimmi sono le due filosofie di vita del ciclismo. Il primo ad aumentare la cadenza è stato Armstrong che ha portato la pedalata da cronometro anche nelle gare normali e in salita e quindi era sempre sulle 90/100 pedalate al minuto. Pantani invece "sburatava" un rapporto più duro ed era sulle 70 pam. Io personalmente sono dell'idea che si debba andare a sensazione però in un allenamento standard in pianura le 90/100 pam servono soprattutto per fare il fondo. Se non ricordo male, ma sono passati più di 10 anni e il ciclismo è decisamente cambiato, io facevo delle tratte a 100 per poi mettere un rapporto più pesante e aumentare il carico diminuendo la pedalata. In rete trovi delle tabelle comunque precise.

Scrivevo mentre scriveva Rio, comunque è stato più preciso di me... Sul cardio io ho parlato di sensazione come faceva il pirata (si io mio ciclismo è molto influenza dal suo "stile") e il pirata il cardio non lo usava proprio. Però è il contagiri del nostro motore e giustamente bisognerebbe tenerlo sotto occhio.

Edited by nikibeach
Link to comment
Share on other sites

Prima de tutto grazie per le risposte ragazzi.

Riodario, questo passaggio del tuo post non me xe chiaro: Se te sali de cadenza inevitabilmente sali anche el cuor e quindi te spendi de più per erogar la stessa potenza. Immagino che manchi la parole "a parità de velocità"

Fazo un esempio: la salitina che porta da Trebiciano a Gropada sul sterrato. Quando la fazo con la moltiplica davanti più piccola e el quarto rapporto, pedalando sui 70 al minuto ,fazzo una fadiga bestia che me porta verso la sommità ad aver un discreto fiaton, a veder la madonna che me ricorda che go famiglia e a sudar come 4 porchi. Quando salgo (magari la seconda o terza volta che la affronto nel stesso giorno) con el secondo rapporto e frequenza maggiore, le pulsazioni e la fadiga xe minori. Chiaro che salgo a 8 all'ora invece che a 11, ma rivo a sfangarla. In effetti non uso mai el cardio, vederò de provveder, quando corro a pidi lo uso sempre.. xe che me sento ridicolo col cardio, viste le mie performance da ottuagenario..

Link to comment
Share on other sites

Prima de tutto grazie per le risposte ragazzi.

Riodario, questo passaggio del tuo post non me xe chiaro: Se te sali de cadenza inevitabilmente sali anche el cuor e quindi te spendi de più per erogar la stessa potenza. Immagino che manchi la parole "a parità de velocità"

Si si mi parlavo de stessa potenza ma equivali a stessa velocità.

Edited by Riodario
Link to comment
Share on other sites

Ragazzi per mi parlè troppo "tecnico". Mi vado in bici a sensazioni e sopratutto conosendome. No go mai portado o provado orologi per frequenze o contapedalade. I me ga insegnado (quei che sa) a farme l'inizio stagion in costiera o sul drito per 600/700 km. Con ripetute ,usando rapporti giusti. Rapporti giusti che vol dir farse 1 km con el 52/13 e subito dopo farse 1km con el 34/25 . movendo la gamba più velocemente possibile per ottener velocità senza fadiga. Che vol dir anche mandar el cuor oltre la soglia per poco ma in maniera utile.Trovo sbagliatissimo usar rapporti lunghi che sicuramente alla distanza te li paghi. Salvo aver una preparazion de base specifica . :s'ciopado: :s'ciopado:

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi per mi parlè troppo "tecnico". Mi vado in bici a sensazioni e sopratutto conosendome. No go mai portado o provado orologi per frequenze o contapedalade. I me ga insegnado (quei che sa) a farme l'inizio stagion in costiera o sul drito per 600/700 km. Con ripetute ,usando rapporti giusti. Rapporti giusti che vol dir farse 1 km con el 52/13 e subito dopo farse 1km con el 34/25 . movendo la gamba più velocemente possibile per ottener velocità senza fadiga. Che vol dir anche mandar el cuor oltre la soglia per poco ma in maniera utile.Trovo sbagliatissimo usar rapporti lunghi che sicuramente alla distanza te li paghi. Salvo aver una preparazion de base specifica . :s'ciopado: :s'ciopado:

Bon si xe tecnico però parlemo della stessa roba. Analizzando le tue ripetute poderia dir che te fa delle ripetute de tipo forza/ossigeno questo tipo de allenamento. Prima te fa lo sforzo e dopo te condizioni el fisico "fasendoghe capir a cosa servi el sforzo appena fato" con l'agilizzazion.

Disemo che 1 km a 75 pedalate col 52x13 (quindi a circa 38 km/h) xe circa una ripetuta 1'30" poi se fa col 34x25 un'agilizzazion mettemo a 115 pedalate al minuto vol dir andar a circa 20 km/h per 3'.

Non go capì se col 34x25 te fa el recupero e se xe previsto un recupero dopo prima de ricominciar el km col 52x13. Te domando perchè sennò fate a inizio stagion ste qua xe massacranti...

Al giorno d'oggi però xe impensabile allenarse senza cardio a meno de no conoserse sai ma sai ben. Te spiego quel rapporto per mi poderia esser troppo duro e farme lavorar sora soglia e quindi a inizio stagion no andasi sai ben quando ghe vol far soprattutto fondo. Ad un altro, molto più allena, el stesso rapporto podessi esser troppo leggero e farlo lavorar a un'intensità cardiaca troppo bassa.

Ogni range della frequenza cardiaca ga un effetto allenante sul nostro fisico molto diverso. In linea de massima lavorar a frequenze basse fa brusar più grassi che zuccheri, a frequenze intorno alla soglia fa aumentar la sopportazion all'acido lattico ecc...

Link to comment
Share on other sites

Disemo che fra el34/25 e la ripetuta con 52/13 metto un intervallo con rapporti da "riposo" (soggettivo)- L'importante xe che in questo intervallo sia a livel cuor che muscolare ghe sia una pausa .Posso dierte che in costiera con un 34/25 son rivado a far fin 39 km/h. per poco ma son rivado .Personalmente me servi tanto per portasr a termine salite che con el mio "peso" diventeria sai difficile. :s'ciopado: :s'ciopado:

Link to comment
Share on other sites

Disemo che fra el34/25 e la ripetuta con 52/13 metto un intervallo con rapporti da "riposo" (soggettivo)- L'importante xe che in questo intervallo sia a livel cuor che muscolare ghe sia una pausa .Posso dierte che in costiera con un 34/25 son rivado a far fin 39 km/h. per poco ma son rivado .Personalmente me servi tanto per portasr a termine salite che con el mio "peso" diventeria sai difficile. :s'ciopado: :s'ciopado:

ok in pratica xe le ripetute forza ossigeno... diria le più dure de digerir.

Link to comment
Share on other sites

Caspita Diego per rivar a 39 km/h con quel rapporto te doveria andar oltre le 200 pedalate al minuto :s'ciopado:

te spiego:

sviluppo metrico de quel rapporto = denti corona / denti pignone x Cor = 34 / 25 x 2.13 (circa) = 2.9 metri

moltiplicandolo per la cadenza se trova la distanza coperta in un minuto. Moltiplicando ancora per 60 la velocità in m/h. Dividendo el tutto per 1000 in km/h.

ipotizzando 100 pedalate la velocità xe

sviluppo x cadenza x 60 / 1000 = 2.9 x 100 x 60 /1000 = 17,4 km/h

invertindo l'equazion

cadenza = velocità x 1000 / sviluppo / 60 = 39 x 1000 / 2.9 / 60 = 224

oohi ohi son fuso.... :fulminado:

Link to comment
Share on other sites

Chiedo venia . Te ga ragion perchè son rivado a far 39km/h ma no gavevo la moltiplica 34/52 ma 39/52. Resta el fatto che le gambe me girava come una trottola. E xe evidentemente le più dure da digerir. :s'ciopado: :s'ciopado:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Rubo un poco de spazio per portarve a conoscenza de una manifestazion che organizzemo el 14 settembre sulla pista ciclopedonale Cottur. Magari a qualchedun ghe pol interessar, xe una roba diversa dal solito, no xe una pedalata ecologica perchè la partenza xe libera e se pedala in notturna (9 km) e quel che conta xe la grigliata che femo dopo al casel modugno, una festa per saludar la stagion estiva!

zhbx.jpg

Uploaded with ImageShack.us

La Società Ciclistica Cottur ASD organizza con l’aiuto del Gruppo Vulkan la prima Bike Train by night un raduno con grigliata finale per salutare l’estate 2013. La quota di partecipazione alla grigliata è di 10,00 euro per i soci S.C. Cottur ASD e di 12,00 per i non soci e comprende il biglietto per la lotteria finale. L’iscrizione andrà fatta con il versamento della quota di partecipazione presso il negozio Cicli Cottur in via Crispi, 9 nelle seguenti giornate: giovedì 5 e giovedì 12 settembre in sede dalle 18.30 alle 20, sabato 7 martedí 10 e mercoledí 11 settembre in negozio dalle 18 alle 19. Le iscrizioni chiudono giovedì 12 settembre e non saranno accettate il giorno della manifestazione. Il ritrovo della ciclo-grigliata si svolgerà all’inizio della pista ciclopedonale in via Orlandini dalle ore 18:45. La partenza è libera tra le 19:00 e le 20:00. La Grigliata verrà servita all’ex casello di S.Lorenzo alle ore 21:00. Il ritorno verso via Orlandini è libero.

INFO: email sccottur@yahoo.it - facebook S.C. Cottur

Edited by Riodario
Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Riprendo questo vecchio Topic per prove qualche domanda a voi ciclisti veri. (Rio, Diego e Niki). Quest'anno xe fragorosamente esploso l'amor per la bici de mia fia de nove anni. Per la comunion ghe go comprado una bella mtb e me xe venuda la voia de comprarne una anche a mi. Iero orientato su una Rockrider 580. Poi mia moglie ga espresso el desiderio de aver una bici anche ela per far belle escursioni in famiglia, e giocoforza me se ga ridotto el budget disponibile. Go preso la 540, una entro level a meno de 500 euro, ma rispetto al cadenaz de prima, se comunque un upgrade notevole.

 

Dato che a fine agosto andrò a Dobbiaco in ferie, gavemo già programmato la classica dobbiaco lienz e la dobbiaco Brunico in famiglia. Ma a sto punto mi me son messo in testa de far la dobbiaco cortina per poi farme el Falzarego, lasando le donne in piscina del albergo quel giorno. 

Attualmente el mio livello de preparazione xe insufficiente. L'altra settimana in ferie me son sciroppato 350 km de ciclabili attorno al Tagliamento, bellissime,  ben segnale è ben fatte, lisse come l'oio . Oggi son sceso da Padri ciano alle 5.45 per vua Carnaro, me son fatto la ciclabile fino a Draga, son salido fino all ex motel Rosanda e poi de novo Padriciano.  Sulla salita de Draga, le solite esperienze mistiche. Fadiga ragazzi. Un ora e 45 el tempo impiegado. 

 

La domanda xe: cosa me consiglie de far come uscite qua attorno e come tipo de allenamento per raggiunger  el mio obiettivo agostamo? Teni conto che posso rivar a far 4/5 uscite settimanali de un paio d'ore qualcosa de più nei weekend.,

Link to comment
Share on other sites

Guest nikibeach

Io per i passi facevo tutte le sere strada nuova e la domenica mi sciroppavo 100/150 km. Se hai una Mtb comunque il Falzarego è molto pedalabile quindi non dico che vai su tranquillo ma è meno drammatico di quello che sembra. Se hai tempo e non ho capito male stai sulle alte un bel giro sarebbe partire da casa, scendere verso Sistiana, costiera e poi o strada nuova per Opicina o se hai più tempo basovizza. Sono però percorsi da bici stradale però visto obiettivo mi sembrano i più idonei

Link to comment
Share on other sites

Se hai un paio d'ore di tempo, e vuoi evitare strade trafficate, da Padriciano prendi sempre la ciclabile entrando a S.Antonio in Bosco, poi dove finisce lo sterrato prosegui verso Ocizla e Beka. Hai un po' di saliscendi ma non impegnativi. Saranno da casa tua ad occhio 35/40 km. Se hai più tempo puoi arrivare anche a S.Servolo e tornare indietro con una bella rampa...

Altrimenti, ma devi conoscere bene il percorso, vai verso Lokev su asfaltata poi prosegui su sterrato fino al sottopasso dell'autostrada e puoi arrivare fino alle grotte di S.Canziano.

Meglio ancora posteggiare a Lokev. Stesso percorso ma puoi inserire una salita allenante fino a Barka.

Edited by Mex
Link to comment
Share on other sites

Un mesetto non xe sai per lavorarghe.

Femo finta che te ga za un buon fondo, per non accusar el falzarego te servi lavorar sulle salite senza mai esser "al limite" soprattutto se te vol far più uscite alla settimana. Alterna uscite pianeggianti o ondulate tranquille per far chilometri a massimo due per settimana con salite vere. De più no servi, te se cusini e no te recuperi. No sta strafar.

Per le salite lunghe verso metà luglio cominciar a veder come te se trovi col Tajano salita sterrata de 11 km bastanza costanti (pendenze attorno al 6-9% con qualche toco più duro). Un buon banco de prova.

La ciclabile da dobiacco a cortina me la ricordo pedalabailissima, in gara l'anno scorso dopo gaver fatto Elmo e Baranci (e un altra salita prima che go rimosso) venivo su a 17-20 all'ora quindi un falsopiano con qualche "gobba". Xe comunque dispendiosa se dopo te ga de affrontar el falzarego (e el valparola voio sperar, za che te son la un'ociada sulla val badia te ga de darghela!)

Edited by Riodario
Link to comment
Share on other sites

Comunque a saver te podevi venir con mi sabato scorso. Partenza da mahnic e se semo sciroppadi el taiano, scesi a scandanscina, salidi a tatre, ridiscesi nella valle dei pomi, salidi sull'auremiano, zo verso laze, strane e salita sul nanos. Un 90 km con un 3000 de dislivel e quasi tutto per sentieri.

Penso che te segavi la bici :)

Link to comment
Share on other sites

Guest nikibeach

A memoria (sono passati però quasi 20 anni) il pezzo più brutto lo ricordo all'inizio, fino a dopo il Giau, ed il "dente" del Valparola però arrivavo dalle tre cime e prima avevo fatto il percorso inverso, infatti crisi nera in discesa dal Valparola, che sembra "no monada" la crisi in discesa ma credimi tanto brutta. Comunque secondo me con la Mtb anche a 10 km/h ma vai sui, magari vai su agile e sei tranquillo così non lavori di potenza ma di soglia.

Link to comment
Share on other sites

Ok grazie ragazzi

.

@Riodario: in realtà farò el tentativo attorno al 31 agosto, quindi go più de due mesi per prepararme. El Tajano da dove se becca che son ignorante? Se venivo con ti me fermavi de machnic a spetarve don due birrette e mezzo chilo de civa... dove te vol che vado a 55 anni, forte fumatore, 78 chili con le gambe come stecchini???  el Falzarego lo conosso curva per curva, con la moto son bravo a farlo e lo go fatto 300mila volte da trenta anni a sta parte. Go scelto quel perchè el Giau me fa paura, no penso de poder rivar a farlo senza motor..

@Nikibeach: come serìa a dir "magari a 10 all'ora ma te va su?"   e a quanto dovessi andar a duecento??:D   te volevi dir a dieci all'ora? magari!   e allora va ben messa cussì. Fè conto che nella salita dalla LOcanda Mario a Motel val Rosandra no rivo a farla tutta sui 10 all'ora, devo andar più pian.

@Alabarda: non so risponderte

@Mex:  quando hai due tre ore per un'uscita, fammi un fischio...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...