Jump to content

La rassegna stampa sandrina di giovedì 2 agosto 2018


Recommended Posts

LA RASSEGNA STAMPA SANDRINA DI GIOVEDI' 2 AGOSTO 2018

Da Il Piccolo di Trieste

L'Alma aggiunge un altro tassello
Knox lungo d'esperienza e sostanza
Accordo fatto con l'ala statunitense di ventinove anni (206 centimetri) che è stato
a Bologna e nell'ultima stagione ha giocato nell'Orlandina. Manca il centro titolare

di Lorenzo Gatto

Un volto noto per rinforzare il reparto lunghi dell'Alma nella prossima stagione. Justin Knox, ex della Fortitudo Bologna in legadue e nell'ultima stagione nella massima serie con Capo d'Orlando, è stato scelto da Trieste per la prossima stagione di serie A. Knox, 206 centimetri per 105 chilogrammi, ha firmato un accordo annuale ed è stato voluto per portare la sua fisicità e la sua esperienza in una squadra nella quale le sue caratteristiche potranno completarsi al meglio con quelle di Hrvoje Peric e Matteo Da Ros.

Ventinove anni compiuti, Knox è un giocatore che può vantare esperienze importanti in varie parti del mondo. Conosce bene l'Italia come testimonia la pur breve esperienza dello scorso anno in Sicilia quando con la maglia dell'Orlandina ha espresso un basket convincente e produttivo. Cifre che testimoniano la concretezza di un giocatore che in otto partite e quasi 30 minuti di punti partita ha segnato oltre 16 punti con 8 rimbalzi. «Integriamo il nostro puzzle - il commento del gm Mario Ghiacci - con un giocatore che ha già assaporato il nostro paese e, oltre alla Serie A2, ha pure visto la massima categoria. Knox è un elemento che desideravamo per guadagnarci la tranquillità nel pitturato, insieme agli altri lunghi a disposizione: può giocare due ruoli ed ha punti nelle mani, per cui siamo contenti di averlo con noi». Manca un ultimo tassello per completare l'Alma della prossima stagione, quello del centro titolare. Il nome è stato individuato, l'offerta dovrebbe essere partita nel corso della notte. Se tutto andrà per il verso giusto, già nelle prossime ore, potrebbe arrivare l'attesa risposta. 

--

Una partenza in salita
con gare a Torino e Varese
Milano arriva il 13 gennaio

Battesimo di fuoco per il ritorno dell'Alma nella massima serie. Quattordici anni d'attesa per un calendario che, nel mese di ottobre, proporrà ai biancorossi un cammino tutt'altro che in discesa. Dell'esordio casalingo contro la Segafredo Bologna si era già detto, ieri la legabasket ha ufficializzato il percorso stagionale di Trieste. Dopo l'esordio all'Allianz Dome contro le Vu nere, infatti, la formazione di Dalmasson giocherà a Torino contro la Fiat di Larry Brown poi ospiterà la Germani Brescia per chiudere il primo mese di campionato a Masnago contro Varese. Un poker di sfide complicato al quale farà seguito un mese di novembre più "tranquillo" nel quale l'Alma potrà giocare ben tre partite su quattroin casa.

Il 23 dicembre Trieste sarà impegnata a Reggio Emilia mentre il 26 dicembre giocherà il Christmas Day a Venezia contro la Reyer. Ultimo impegno del 2018 in casa contro Brindisi, nelle ultime due giornate dell'andata trasferta di Sassari e l'atteso big match del 13 gennaio contro i campioni di Milano. . --L.G.

--

Unione, il campionato slitta
Rossi: «Il Rocco sarà pronto»
La Lega decide di posticipare calendari e inizio del torneo di una settimana
per il caos della serie B. L'assessore: «Tranquilli, stadio ok a inizio settembre»

di Ciro Esposito

Attendeva un restyling da oltre un quarto di secolo. E adesso che è arrivato grazie all'assegnazione degli Europei Under 21 in programma la prossima estate, il lavori in corso tengono i tifosi alabardati con il fiato sospeso. La Triestina avrà a disposizione il suo Rocco per l'inizio del campionato di serie C? E il tifoso si chiede che senso fare l'abbonamento se magari qualcuna delle prime partite si giocherà chissà dove?I lavori sono cominciati da un paio di mesi (prima era stato sistemato uno spogliatoio e avviato il restauro di quello destinato agli ospiti) ma la struttura di Piazzale Atleti Azzurri d'Italia è un cantiere aperto e off-limits. Il terreno di gioco non è stato ancora sistemato e nemmeno gran parte dei seggiolini nuovi di zecca.

Prima buona notizia: se anche dovessero esserci dei ritardi nei lavori ieri la Lega ha deciso (la delibera sarà emanata nel prossimo direttivo) di far slittare l'inizio del campionato. Il caos tra esclusioni dalla B sub judice (e in particolare il ricorso dell'Avellino alla giustizia ordinaria), riammissioni nel campionato cadetto e ripescaggi in serie C, ha suggerito ai vertici organizzativi di rinviare dal 7 agosto al 22 il sorteggio per i calendari e con probabile data d'inizio del torneo che slitta dal 26 agosto al 2 settembre (la Triestina comunque può chiedere di giocare la prima in trasferta).La seconda buona notizia arriva dall'assessore Giorgio Rossi che tranquillizza la tifoseria (e la società) di giorno in giorno sempre più in fibrillazione. «Voglio rassicurare tutti e confermare che dalla prima settimana di settembre il Rocco potrà ospitare le partite della Triestina. Stiamo accelerando le attività e le aziende che lavorano hanno predisposto in questi giorni dei turni di notte. Ieri abbiamo posizionato i seggiolini della Furlan. Forse a settemebre il restyling mancherà di alcune ristrutturazioni interne, come ad esempio la sala stampa, ma lo stadio sarà comunque agibile. Se poi c'è una settimana in più a disposizione tanto meglio».

Manca però ancora il manto erboso che necessita anche di tempi naturali per l'attecchimento. «In questi giorni - continua l'assessore - si sta sistemando il fondo e tra una decina di giorni saranno posizionati i rotoli con l'erba».Probabile che poi in primavera si debba quindi provvedere a un altro intervento sul manto anche perché i controllori della Uefa sono giustamente molto rigorosi.Il Comune dà anche ampie rassicurazioni sulla festa dell'orgoglio alabardato che, come da tradizione , si svolgerà nel sotto tribuna in tre giorni (da 31 agosto a 2 settembre) quest'anno particolarmente sentita e articolata perché precede di tre mesi il centesimo compleanno dell'Unione.Insomma, stando agli impegni del Municipio il Rocco sarà disponibile per l'inizio del campionato (magari non ancora completamente rinnovato) e la società non sarà così costretta a improbabili, gravose e sgradite emigrazioni come già sta succedendo per gli allenamenti della prima squadra.I tifosi poi possono sottoscrivere gli abbonamenti: la Triestina ha bisogno quest'anno ancor di più del suo popolo. 

--

I tifosi lanciano l'appello:
«Troppo pochi abbonati
È l'anno del Centenario»

di Antonello Rodio 

Gli abbonamenti per la stagione della Triestina hanno raggiunto ieri quota 1225. Ma per agevolare ancora di più i tifosi, da questa settimana il Centro di coordinamento ha introdotto anche il pagamento con il bancomat, oltre a quello con i tradizionali contanti. Una facilitazione in più nel tentativo di dare un'ulteriore spinta a una campagna che marcia troppo a rilento secondo la tifoseria organizzata: a questo riguardo, lo stesso Centro di coordinamento sulla sua pagina facebook ha infatti inserito una nota: «Dopo 2 settimane non possiamo ritenerci molto soddisfatti del numero raggiunto - dice la nota - soprattutto perché siamo nell'anno del centenario e la società, ha lanciato una campagna abbonamenti con prezzi decisamente modesti in modo da andare incontro anche alle esigenze di chi lavora e, per colpa del calendario spezzatino, perde diverse partite. Conti alla mano infatti, facendo l'abbonamento, si ha comunque una grossa convenienza poiché, mentre la società ha diminuito i prezzi degli abbonamenti, mantiene inalterati i costi dei singoli biglietti». Chi ha paura di perdere qualche partita ha l'abbonamento è in pratica già pagato con l'ingresso a sette match. 

--

Voci su un altro attaccante
Cocco in uscita da Pescara

Spunta un nome nuovo per l'attacco della Triestina: si tratta di Andrea Cocco, 32 anni, da otto stagioni in serie B con le maglie di Albinoleffe, Verona, Reggina, Vicenza, Frosinone, Cesena e Pescara. Il giocatore è in uscita dalla società abruzzese e piace anche al Vicenza, ma la società alabardata pare essersi inserita nella trattativa. Cocco potrebbe arrivare anche in caso di permanenza di Arma, ma dalla Triestina se ne dovrebbe andare un over. E al momento coloro che hanno richieste sono Bariti (il Monza, ma il suo eventuale passaggio si è complicato) e Bracaletti (il Cesena, ma con il giocatore poco propenso alla D). Resta in piedi però anche l'ipotesi che porta a Nenè, ma l'impressione è che il brasiliano possa arrivare solo in caso che Arma vada via. --A.R.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×