Jump to content

Ciao Ciao Seeber...


Recommended Posts

Dal Piccolo de oggi:

Il direttore generale della Triestina deve lasciare la società con due anni di anticipo, restano da risolvere solo gli aspetti economici

Tonellotto dà il benservito anche a Seeber

Altra sfuriata del presidente con i giocatori. Anche il cuoco a rischio: troppo poco intransigente

TRIESTE L'epurazione continua: Werner Seeber non è più il direttore generale alabardato. L'annuncio era nell'aria, ieri è arrivata la conferma ufficiale: «Era ora!», il lapidario commento del presidente Flaviano Tonellotto. «Abbiamo firmato la rescissione del contratto». Un contratto stipulato dalla Triestina con l'ormai ex direttore generale il 24 febbraio del 2005 e con scadenza prevista per il 30 giugno 2007. Insomma, Seeber potrebbe vantare ancora due anni di servizio nell'Alabarda con la carica di direttore generale. Anzi: può, e non potrebbe, visto che l'accordo siglato ieri prevede solo che le parti trovino un accordo entro il 31 agosto prossimo per quanto riguarda gli aspetti economici.

Per il momento, quindi, Seeber è solo sollevato dall'incarico. Tra un mese, comunque, l'addio definitivo. «Non voglio essere d'ingombro - precisa l'altoatesino - e non voglio essere un problema. Resta il fatto che al momento sono esonerato dai miei obblighi contrattuali ed entro il 31 dobbiamo trovarci per trovare una condizione economica per la risoluzione del contratto». Come dire: se Seeber fosse impossibilitato a recarsi a Trieste entro quella data rimarebbe sul libro paga della Triestina. Facile che nel frattempo il biondo diggì trovi un'altra sistemazione. Certo è che l'esonero gli ha lasciato sì l'amaro in bocca ma non certo la sorpresa di ritrovarsi sulla lista dei bocciati. Già da tempo il feeling con Tonellotto era scemato. Nelle ultime settimane Seeber era costretto ad occuparsi soltanto dello sfoltimento della rosa alabardata e, alla presentazione della squadra avvenuta sabato scorso, non era stato nemmeno invitato. Si era comunque accomodato in mezzo ai giocatori, senza muovere ciglio, come nel suo stile. Quell'aplomb che lo ha reso famoso in questi anni. Due stagioni passate alla Triestina piene di luci e con qualche ombra. La più pesante per lui, l'essere rimasto invischiato nell'inchiesta sulle sponsorizzazioni alla Triestina da parte della Copra. Un'indagine su presunte turbative d'asta che lo avevano molto turbato. Soldi, tra l'altro, mai giunti nelle casse alabardate.

Con Seeber, la Triestina è invece riuscita a trascorrere una prima annata quasi da promozione e un'altra finita nelle retrovie e conclusasi con la salvezza all'ultimo istante. Poi il passaggio di consegne tra Berti e Tonellotto: un'inizio che sembrava da tarallucci e vino presto però tramutatosi in una situazione da separati in casa. Due caratteri troppo diversi: sempre flemmatico Seeber, iracondo e lunatico il nuovo presidente alabardato. A Tonellotto la luna deve essere girata dopo lo 0 a 3 a tavolino subito contro il Padova. A farne le spese è stato il direttore generale ma non è detto che la luna storta non provochi altre epurazioni. Stavolta di giocatori.

Ieri, dopo due giorni di calma piatta, sono riesplosi i marosi. «Se i giocatori non cambiano lo spirito saranno guai per tutti - ha tuonato il presidente alabardato - Li ho avvertiti ma sembrano non avere capito. Ma io ho la medicina pronta, devono sudarsi i soldi che guadagnano. Siamo pronti con tutto, dai carri armati agli avvocati. Sono dei privilegiati e non devono fare i buffoni con me o con gli altri collaboratori, altrimenti li metto in mezzo a una strada. Alla Triestina può cambiare tutto da un momento all'altro: sei o sette giocatori sono ad alto rischio». In pratica, si tratterebbe di quelli che non hanno accettato in pieno il nuovo «stile Triestina». Falli di gioco e dieta compresi. A proposito: sembrerebbe che anche il corso naturalistico stia mutando. Pare sia in arrivo un nuovo cuoco ancora più intransigente di quelli passati. Sarebbe il turno dell'epurazione culinaria.

Ormai no me stupisso più de niente da sto presidente... semo completamente fora... :noghesemo:

Link to comment
Share on other sites

Disemo che questi atteggiamenti pol portar a malcontenti pesanti. E in un gruppo de lavoro, che sia una squadra de calcio o un team de sviluppo aziendale, non xe el massimo.

Per quanto riguarda Seeber, no me ga mai convinto al massimo, non pianzerò più del dovuto a riguardo. Ma dispiasi che ste robe succedi a meno de un mese dall'inizio

Link to comment
Share on other sites

In linea generale non condivido l'atteggiamento del Tonno.. però me piasi l'idea che el ga.. ovvero che i soldi i ga de sudarseli.. in fin dei conti.. no xè dei principi.. xè solo persone che vien pagade per corerghe drio a un balon. Per Seeber, bah.. no so cosa dir..

:bye:

Link to comment
Share on other sites

In linea generale non condivido l'atteggiamento del Tonno.. però me piasi l'idea che el ga.. ovvero che i soldi i ga de sudarseli.. in fin dei conti.. no xè dei principi.. xè solo persone che vien pagade per corerghe drio a un balon. Per Seeber, bah.. no so cosa dir..

:bye:

concordo (strano ma vero :rolleyes: ) in pieno con quanto detto sopra :ave:

:bye:

p.s: ma de sto passo semo sicuri che i zogadori ad inizio campionato sarà questi...o xe de spetarse 36 zogadori novi????? O|:wacko::p

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×