Jump to content

Tamai - Triestina | Domenica 22 Dicembre, ore 14,30 | Prima, durante e dopo


Recommended Posts

  • Replies 132
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ultima partita dei nostri avversari:

Belluno-Tamai 3-2

Marcatori: Duravia 30', Osagiede 60', F.Furlan 65', Mosca 68', F. Furlan 83'.

Tamai

Peressini, Colombera, Ortolan, Scappin, Perissinotto, Petris, Conte, Rigutto, Furlanetto (Bolzon 44' s.t.), Sellan, F. Furlan.

A disp. Francescutti, Corazza, Balduit, Meneghel, Kryeziu, Dal Mas.

All. Birtig

Belluno

Schincariol, Pitteri, Mosca, Calcagnotto, Merli Sala, Masoch (Nenzi 32' s.t.), Bertagno, D'Incà (Moretti 19' s.t.), Osagiede, Duravia (Sommacal 38' s.t.), Radrezza.

A disp. Solagna, Paganin, Dal Farra, Dal Bò, De Toni, Corbanese.

All. Vecchiato.

Arbitro: Bendandi di Ravenna.

Note: ammoniti: Colombera, Petris, Schincariol, Mosca.

Link to comment
Share on other sites

Giornata soleggiata con temperatura gradevole, clima ideale per la sfida al cardiopalma giocata oggi al Polisportivo di Belluno.Primo tempo sostanzialmente equilibrato, giocato perlopiù nella zona mediana del campo.Il Belluno si rende pericoloso con un paio di affondi sulle corsie laterali. Il gol per la formazione di casa al 29'. Cross dalla destra di Pitteri per Duravia che di destro infila per il vantaggio. Nel secondo tempo raddoppio del Belluno in prossimità dell'ora di gioco. Cross in area e Osagiede appostato nel secondo palo infila di testa. Due a zero e partita sempre più in salita. Ci pensa Federico Furlan a riavvicinare il Tamai. In area raccoglie, si gira con destrezza e batte Schincariol. La partita sembra riaperta ma dopo pochi minuti la terza rete del Belluno con Mosca. A questo punto la partita si fa dura, ma il Tamai non molla. Al minuto 87 ci pensa sempre F. Furlan a riaccorciare le distanze. Da fuori area raccoglie la sfera e la scaglia alle spalle di Schincariol. Partita nuovamente riaperta e le Furie ci credono sempre più fino al 92' con il tiro del solito Federico Furlan (mvp per il Tamai) che si infrange sul palo alla sinistra del portiere avversario e corre lungo la linea bianca.

Una sconfitta che lascia l'amaro in bocca per l'ultimo sussulto in zona recupero che avrebbe dato un pareggio insperato per come si era messa la partita. Tamai sempre vivo, e anche sotto di due reti mostra sempre gli artigli e la cattiveria agonistica che contraddistingue da sempre le Furie Rosse. Tempo di rimboccarsi le maniche in vista dell'ultimo atteso match prima della pausa invernale contro la Triestina.

Link to comment
Share on other sites

La società nasce prima del 1973 per iniziativa di Gigi Verardo che con alcuni amici decise di costituire una squadra di calcio che partecipò inizialmente soprattutto a tornei serali tra squadre aziendali. Gettate le basi del nuovo team, dopo essersi consolidati come gruppo ed essersi informati su quali erano i passi da seguire per partecipare ad un vero campionato, questi decisero di affiliarsi alla FIGC ed iscriversi alla Terza Categoria Pordenonese. Dopo sei anni, nel 1979 la squadra ottiene la prima promozione della sua storia conquistando la Seconda Categoria. Dopo ulteriori sei anni nel 1985 la squadra biancorossa ottiene una ulteriore promozione nel campionato di Prima Categoria e, ancora dopo sei anni (nel 1991), conquista il massimo campionato regionale, l'Eccellenza.

Questa volta la permanenza in questo nuovo livello del campionato italiano di calcio dura cinque anni, in quanto al termine del campionato di Eccellenza 1996-1997 la squadra centra la promozione all'attuale Serie D allora denominata Campionato Nazionale Dilettanti, per la prima volta nella storia. Nella prima stagione i biancorossi concluderanno il Campionato Nazionale Dilettanti 1997-1998 al penultimo posto retrocedendo nuovamente in Eccellenza.

La massima serie regionale viene vinta nuovamente nel 2001 quando piazzandosi al primo posto nell'Eccellenza 2000-2001 le furie rosse ritrovano la Serie D, che viene tuttora mantenuta.

Link to comment
Share on other sites

TAMAI E TRIESTE: IL “SINDACO” IN COMUNE

Dopo aver avuto l’onore di affrontare piazze importanti quali VENEZIA e TREVISO, con risultati sul campo di assoluto prestigio, l’avversario di Domenica al Comunale di Tamai sarà l’UNIONE TRIESTINA. Grande attesa per quella che in paese viene considerata la partita dell’anno: il capoluogo di regione contro la frazione di un comune. Accomunano le due compagini i colori sociali e il “Sindaco” Gianluca Birtig. Un passato da capitano del doppio salto dalla C2 alla B con gli alabardati e ancora oggi una mitica bandiera per la curva Furlan; il presente come allenatore del Tamai alle quali si aggiungono due stagioni da giocatore.

Intervista a Gianluca Birtig

Allora mister Domenica ci sarà l’atteso match tra Tamai e Triestina.

Due anni trascorsi come giocatore nel Tamai e il proseguo della sua carriera, appesi gli scarpini come mister. Quale la sua emozione più grande con le Furie?

Sicuramente la vittoria con il Treviso in casa e il terzo posto in classifica finale nel 2010-11.

E con la Triestina?

Calcisticamente parlando la più grande in assoluto con la maglia alabardata lo spareggio vinto contro la Lucchese. Il ritorno in 9 sul campo, finale 3-3 e promozione in Serie B.

Cosa unisce Tamai alla Triestina con le dovute proporzioni?

Il colore della maglia innanzitutto. Sia a Trieste che a Tamai c’è un forte attaccamento, una sinergia fra le persone fuori e i giocatori dentro il campo. Ogni domenica in campo scendono 12 giocatori. Certo che i numeri di spettatori sono diversi, ricordo venti-venticinquemila tifosi sugli spalti al Nereo Rocco. Non cambia la sostanza delle cose e credo che per la Triestina sia un vanto essere paragonati al Tamai.

Qui (Tamai ndr) ho avuto grandi soddisfazioni non solo a livello calcistico. A livello personale il rapporto con le persone con il luogo non si può descrivere. Solo vivendo in questa realtà si può comprendere cos’è Tamai.

Mi tolga una curiosità. Perché è soprannominato “il Sindaco”?

La curva nel 1996 mi ha candidato a Sindaco di Trieste. Poi sono uno dei pochi se non l'unico nato a Udine e amato a Trieste.

Cosa dice ai suoi giocatori prima della partita?

Dico semplicemente che la partita deve essere vissuta. Vivendo la partita e facendosi trasportare da essa non c’è timore del risultato e il pubblico da fuori apprezza lo spettacolo.

A chi andrà la vittoria Domenica?

Spero alla squadra migliore in campo. Il Tamai.

IL TERZO TEMPO

Finale con invito ai tifosi triestini e locali a partecipare numerosi alla partita e dopo aver sostenuto con un tifo caloroso e corretto i propri beniamini, appuntamento al chiosco del campo sportivo con il terzo tempo per chiudere in amicizia una storica giornata di sport.

Edited by guiz
Link to comment
Share on other sites

La Polisportiva Tamai comunica i seguenti trasferimenti:

In entrata:

Zambon Riccardo classe 1988 attaccante rientra alla base dopo il prestito alla Sanvitese.

Simone Furlanetto centrocampista classe 1994 proveniente dalla Sacilese.

In uscita:

Marco Loschi difensore classe 1995 alla Liventina Gorghense.

Angelo Conte centrocampista 1989 in prestito al Portomansuè fino a fine stagione.

Michele Nardella centrocampista 1994 al U.F.M. Monfalcone.

Carlo Balduit difensore 1994 svincolato.

Andrea Tomada attaccante 1985 svincolato.

Alberto Ferramosca difensore 1995 svincolato.

Edited by guiz
Link to comment
Share on other sites

IL CENTRO DI COORDINAMENTO ORGANIZZA IL PULLMAN PER L'ULTIMA TRASFERTA DI QUEST'ANNO IN OCCASIONE DELLA PARTITA TAMAI - TRIESTINA DI DOMENICA 22 DICEMBRE. IL COSTO DEL VIAGGIO E' DI € 15,00 PER I SOCI TRIESTINA CLUB ED € 17 PER I NON SOCI. OGGI ULTIMO GIORNO PER ADERIRE, PER ALTRE INFO CONTATTATECI ALLO 040382600 OPPURE AL 3403689072. FORZA UNIONE!!!!

Link to comment
Share on other sites

La Polisportiva Tamai comunica due nuovi tesserati:

Sforzin Pietro portiere classe 1993 proveniente dal Trento.

Ursella Luca centrocampista classe 1990 proveniente dal S. Paolo Padova.

Edited by guiz
Link to comment
Share on other sites

Il Tamai del "sindaco" Gianluca Birtig viene da una prima parte della stagione piuttosto deludente rispetto alle aspettative, infatti le "furie rosse" si trovano al terzultimo posto con 14 punti frutto di sole 2 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte. Clamorosamente una delle due vittorie è avvenuta al Bottecchia contro la corazzata Pordenone infliggendogli l'unica sconfitta del campionato. Da questi dati si possono dedurre due cose, la prima che sono afflitti da "pareggite" mancando di cattiveria quando la vittoria era a portata di mano, la seconda che quando le motivazioni sono a mille, come lo erano contro i ramarri e come lo saranno contro di noi, sanno tirare fuori gli artigli. Non hanno una difesa ermetica, infatti con 28 gol al passivo sono la retroguardia più perforata del campionato, dopo quella della Fersina Perginese, l'attacco invece marcia su ritmi abbastanza normali con 17 gol, uno meno di noi. La partita è presentata in quel di Brugnera come l'evento dell'anno, ma come Birtig deciderà di giocarsela è veramente un rebus, invero di moduli ne ha cambiati come fazzoletti quest'anno, ho però il sospetto che domenica metterà in campo un 4-4-1-1 piuttosto guardingo. C'è anche da dire che sul mercato il DS Renzo Nadin è stato molto attivo, sono partiti infatti i difensori Balduit (94) e Ferramosca (95), i centrocampisti Conte (89) e Nardella (94) e l'attaccante Tomada (85), mentre è ritornato il figliol prodigo Riccardo Zambon (88) - che però è fermo da 6 mesi ed avrebbe preferito andare in altri lidi (Triestina, Sanvitese, U.F.M.) - e sono stati ingaggiati i centrocampisti Simone Furlanetto (94) dalla Sacilese, Luca Ursella (90) dal San Paolo ed il portiere Pietro Sforzin (93) dal Trento. Una vera rivoluzione quindi che coinvolge parecchi titolari, a cui bisogna aggiungere che il giudice sportivo ha squalificato il difensore Luca Colombera (90) mentre il "grande" ex Simone Motta (77) è fermo per infortunio. Lo stesso Ursella ha un leggero inconveniente, come il loro centrocampista più propositivo quest'anno Godfred Hagan (87). Insomma è un vero rompicapo cercare di indovinare chi il sindaco metterà in campo domenica prossima. Proviamoci… In porta ci sarà Daniele Peressini (93) da tre stagioni al Tamai, portiere di buon affidamento e dal rendimento costante; in difesa a destra dovremmo trovare Riccardo Meneghel (95) mentre il suo contraltare a sinistra dovrebbe essere Fabio Corazza (94), due buoni terzini che però possono essere a volte ingenui e che soffrono avversari particolarmente veloci e tecnici; come centrali avremo Nicola Scappin (91) alla sua ottava stagione in D ex di Montebelluna ed Union Quinto e da due anni a Tamai, difensore molto ruvido e rapido che predilige l'anticipo non essendo particolarmente alto, ed in coppia con lui ci sarà l'arcigno Riccardo Perisinotto (88) che nel 2006/07 ha anche transitato da queste parti per poi mettersi in luce a Sandonà, Albignasego, Sanvitese, Montebelluna e Giorgione, alla sua prima stagione per le furie rosse. A centrocampo non credo sia possibile recuperare ne Ursella ne Hagan, quindi dovrebbero giostrare in mezzo capitan Fabrizio Petris (86) con esperienza in C2 con l'Itala San Marco, un mediano che sa abbinare tanta quantità ad una discreta qualità ed il nuovo acquisto Furlanetto, un interno di scuola Udinese (Rossitto dovrebbe conoscerlo bene avendolo avuto alle sue dipendenze) che fa della velocità ed il dinamismo le sue armi migliori; al vertice destro penso troveremo Marco Ortolan (90) il più talentuoso dei centrocampisti con parecchia esperienza in C2 con squadre tipo il Feralpi Salò, Giacomense, Pontedera mentre a sinistra credo possa essere data fiducia al giovane Tommaso Rigutto (95). Si tratta di un centrocampo parecchio compatto, con tanta corsa, ma anche piuttosto bloccato sulle fasce. Per me dietro l'unica punta agirà, se recupererà da un annoso problema al ginocchio, Davide Furlan (79) ex in C2 di Carrarese, Sacilese ed in D del Belluno, è un giocatore a cui piace svariare sul fronte offensivo senza disdegnare di dare una mano ai centrocampisti, ed al quale bisognerà impedire di trovare spazi tra le linee, se invece non ce la farà penso sarà proposto Marco Sellan (94) dalle giovanili dell'Udinese (in questo caso sarebbe però un classico 4-4-2) a far da spalla a quello che è il loro miglior giocatore e cioè Federico Furlan (86), già 6 gol quest'anno e molto pericoloso anche negli spazi ristretti, robusto, calcia con potenza con entrambi i piedi anche da fuori area ed ha una buona velocità di base. Sempre possibile poi lanciare in qualunque momento cavallo pazzo Zambon, se la situazione lo richiederà. Palese che per noi è un occasione d'oro per chiudere il 2013 in bellezza, abbiamo le armi per fargli del male se solo sapremo trovare la forza di prendere in mano la partita e restare concentrati.

Edited by guiz
Link to comment
Share on other sites

Personalmente vedrei bene questa formazione:

Del Mestre

Ferrara Piscopo Pimazzoni Frangu

Zetto Wagner Nakim

Burato Godeas Sessolo

Con Bussi lanciato nel secondo tempo (non ha più di mezzora nelle gambe)

Pimazzoni no lo vedessi ben. Ma chiaro, alternative no xè... E poi magari xè solo el periodo, che commetti una cappella gigantesca a partida.

Link to comment
Share on other sites

Pimazzoni no lo vedessi ben. Ma chiaro, alternative no xè... E poi magari xè solo el periodo, che commetti una cappella gigantesca a partida.

Se podessi provar Pratolino, nel suo ruolo naturale, ma poi sulle bale alte andassimo in difficoltà ed el fatto che sia un under non cambieria de molto la situazion perché de over de qualità da inserir non xe, almeno fino a quando firma De Pretis (se firma). Inoltre Pratolino dovessi per forza zogar a destra dela cubia central perché a sinistra non se trova, quindi dovessimo spostar Piscopo a sinistra dove anche lui non xe completamente a suo agio.

Edited by guiz
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×