Jump to content

Recommended Posts

Va ben ch no so quanti xe amanti del ciclismo su strada (come mi) nel SDS e che segui le corse più importanti come Giro,Tour e Vuelta.

Ma credo che più o meno tutti dovessi conoscer Lance Armstrong....vincitor nei ultimi 6 o 7 anni del Tour De France.

"L'Equipe",quotidiano francese, ga titolà un articolo con su scritto "La menzogna Armstrong" disendo che podeva provar che nel '99 el se dopava per vinzer.

Voi ghe credè a sto giornal o per qualchedun stago parlando turco? :lol::haha::haha::haha:

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo per lui el xe sempre stado considerado in maniera diversa: sa, xe inevitabile chiederse come dopo un cancro come el suo el se ga rimesso in bici e ga dominado gli avversari al tour per 7 anni! Magari non el se dopa volontariamente, ma magari chi ga certe malattie devi assumer certe sostanze che xe impossibile non cior.

Cmq mi ad armstrong go solo de criticar el fatto che el se ga solo fissado sul tour: el ga raggiunto un grande risultato, ma el gavesi podudo tranquillamente metterse in gioco in altre competizioni.

Link to comment
Share on other sites

I sui coleghi ciclisti ga criticado el fato che dopo el cancro che ga avudo a lui ghe iera concesso cior farmaci che ai altri iera proibidi.

El fato che el xe acusado de esserse dopado solo nel 99 subito dopo la malatia podessi far pensar che quel che cioleva ghe serviva per curarse.

Digo solo che se xe vero che el se dopava saria pecà perchè xe sta un bel esempio de come se pol tornasr a viver dopo una malatia cussì grave.

E comunque queste acuse no pol partir da un giornal. No so se i lo ga fato per tirarghe fango e perchè i ga dele prove. Comunque ghe xe organismi de controlo che dovessi gaver il compito de verificar.

Link to comment
Share on other sites

Xe discorso abbastanza serio... mi go votado per el dopping xchè xe troppe le situazioni analoghe nel ciclismo (bellissimo sport).

Stesso discorso val per Pantani (sorry Maurice) che alla prima squalifica tutti diseva "ha pagato per tutti" o "e l'unico ad aver pagato".... e se riteneva pulito, innocente, de non esserse mai drogà e dopo sul letto de morte cosa i trova in camera sua?? Mah...

Link to comment
Share on other sites

El ciclismo xè uno degli sport più massacranti a livello fisico. Secondo mi xè impossibile che un esser umano, per quanto allenado, possi regger per tutto quel tempo a quei livelli senza cior niente.....son convinto che là sia tutti dopadi :down:

Vien fora ogni giorno novi tipi de sostanze dopanti e dopo ghe xè altre porcherìe che vien assunte per coprir le tracce del doping in maniera de risultar pulito alle prove del sangue. Evidentemente ogni tanto qualchedun sbaglia le dosi o i tempi, el sfora de quel 0.001 e vien pizzigado...e dopo el vien dipinto come se fossi l'unico tossico in mezzo a un gruppo de angioletti.

Link to comment
Share on other sites

per me il caso Armstrong ha 2 possibili soluzioni:

1) la soluzione evidente, per tutti quelli che sono convinti che il ciclismo sia pulito: lui è il più forte di tutti, il migliore, l'unico che è stato capace di vincere 7 Tour de France consecutivamente, pur dedicandosi solo a questa corsa.

2) la soluzione più scomoda, per quelli che dubitano nel ciclismo non ci sia il doping (come me): tutti, chi più chi meno, assumono delle sostanze dopanti per sostenere gli enormi sforzi che questo sport impone, la sfida non è più solo uomo contro uomo, ma medico contro medico, farmaco contro farmaco, ma la conclusione rimane la stessa, e cioè che lui è il più forte di tutti, il migliore, l'unico che è stato capace di vincere 7 Tour de France consecutivamente, pur dedicandosi solo a questa corsa.

A mio modo di vedere ciò che importa è che le regole siano uguali per tutti. Se poi uno vuole doparsi lo fa a suo rischio e pericolo. Sicuramente fa più morti il fumo che non il doping. Tutti sanno che il fumo uccide, e se uno non lo sa vuol dire che è analfabeta, ma nonostante ciò milioni di persone continuano a fumare.

Se c'è qualcuno che sostiene che Armstrong, lui e solo lui, è dopato, è solo x invidia e per fare un dispetto a Le Roi Americain

Link to comment
Share on other sites

go messo de no, anche se podessi esser che qualche sostanza strana, co iera malado la ga ciolta.

Ma non credo che per sei anni el sia riuscido a vinzer e doparse senza che i lo gabbi becà.

el xe el più forte anca se saria stado bel vederlo corer anca in italia...

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo per lui el xe sempre stado considerado in maniera diversa: sa, xe inevitabile chiederse come dopo un cancro come el suo el se ga rimesso in bici e ga dominado gli avversari al tour per 7 anni! Magari non el se dopa volontariamente, ma magari chi ga certe malattie devi assumer certe sostanze che xe impossibile non cior.

Cmq mi ad armstrong go solo de criticar el fatto che el se ga solo fissado sul tour: el ga raggiunto un grande risultato, ma el gavesi podudo tranquillamente metterse in gioco in altre competizioni.

Concordo pienamente col caro Assist! Probabilmente la Federazion internazionale ghe ga permesso de cior delle sostanze (ad altri non permesse) per la sua malattia. Altrimenti no se spiega! Magari me sbaglio però! Adesso ghe telefono e ghe domando :lol::lol::lol:

Ve saverò dir! :D:D

Link to comment
Share on other sites

Xe discorso abbastanza serio... mi go votado per el dopping xchè xe troppe le situazioni analoghe nel ciclismo (bellissimo sport).

Stesso discorso val per Pantani (sorry Maurice) che alla prima squalifica tutti diseva "ha pagato per tutti" o "e l'unico ad aver pagato".... e se riteneva pulito, innocente, de non esserse mai drogà e dopo sul letto de morte cosa i trova in camera sua?? Mah...

Purtroppo vedo che l'ignoranza su certi argomenti cusì scottanti, e che ghe sta tanto a cuor della gente, xè ancora molto diffusa, e per ignoranza no intendo insultar nissun, intendo solo che molti "ignora" i fatti e le robe cussì come che le sta, e i disi cavolade. Dir che Pantani iera un dopado xè la più grande bufala del secolo. Test effettuadi sul suo midollo spinale dopo la sua morte ga dimostrà che nol ga mai e poi mai assunto EPO, l'eritropoieina sintetica, nonchè sostanza dopante che nei anni Novanta assumeva el 99% dei ciclisti (e molti la assumi tuttora). El fatto che i ghe gabbi trovà la cocaina sul comodin dell'albergo vol sì dir che el iera drogà, ma no che el iera dopado. Xè una differenza abissale. La cocaina no lo fazeva andar più forte in bici, tantopiù che la ga iniziada a cior dopo che el ga smesso de correr, o cmq nella parte finale della sua carriera, ben dopo i suoi trionfi a Tour e Giro (per chi no credi, leggeve la biografia curada da Manuela Ronchi, "Un uomo in fuga", xè molto illuminante).

Pantani ga veramente pagà per tutti, perchè se se andassi a vardar le analisi de altri corridori, de quei anni come de adesso (cosa che nissun fa perchè xe scomodo), se vederia che TUTTI ciodeva qualcossa, ma no i iera scomodi come Marco, per un'infinità de motivi che no sto qua a spiegar. Quindi per favor, no stemo dir che Pantani iera dopà perchè i ghe ga trovà la cocaina, visto che xè due robe totalmente diverse, e visto che el ga tacà drogarse DOPO le vicende de Madonna de Campiglio che lo gà distrutto come omo.

Cmq la discussion iera incentrada su Armstrong. Beh, xè appurado che lui, come tutti, ciol qualcossa (basta saver che el suo medico, tale Ferrari, xè arcinoto nell'ambiente), però anche qua xè de ribadir che nol xè l'unico, e che l'Equipe ga tirà fora sta storia solo per darghe addosso ora che nol ghe servi più, perchè el se ga ritirà dalle corse e no ghe servi più l'american a farghe pubblicità al Tour de France. Basta pensar che le analisi "incriminade" de Lance xè collegade a delle provette del 1999 conservade fino ad oggi e analizzade solo ultimamente, sì ok, ma analizzade insieme anche a altre de altri corridori, anche quelle trovade positive all'EPO, ma dei quali no xè sta reso noto el nome. El tutto perchè no iera comodo, mentre darghe addosso all'american fazeva notizia.

Quindi mi son del parer che xè vere tutte e due le robe: sia che el gabbi ciolto qualcossa (la sua trasformazion dopo la malattia xè stada assurda), sia che l'Equipe gabbi deciso de darghe contro perchè fa notizia e perchè ormai Lance no iera più intoccabile visto che nol gaveva più intenzion de correr el Tour, e quindi nol ghe fazeva più pubblicità ai francesi.

Link to comment
Share on other sites

E comunque queste acuse no pol partir da un giornal. No so se i lo ga fato per tirarghe fango e perchè i ga dele prove. Comunque ghe xe organismi de controlo che dovessi gaver il compito de verificar.

Scusate la digressioncina OT, ma vi ricordo che da noi queste cose le ha fatte senza troppi scrupoli quella :censura: di trasmissione di Striscia la Notizia, decidendo da sé chi doveva andare in galera (vedi Wanna Marchi, per dire solo dell'esempio più eclatante), quindi il quarto potere dei media oggi è innegabile.

Parlando di Lance, invece, secondo me piglia robacce, visto che ne ha diritto causa la sua malattia. E soprattutto visto il suo fisico bello imponente, non proprio adatto al ciclismo con il suo stile di gara.

Certo che è un peccato che il ciclismo stia facendo la fine che gli stanno riservando i media, con questo clima da caccia alle streghe... ma c'è poco da fare. :baston: Sono loro che decidono, condivido la tesi di Frencie, ma che il ciclismo, come altri sport, stia imboccando una strada senza uscita è pure vero.

d.

e per ignoranza no intendo insultar nissun, intendo solo che molti "ignora"

'Imbecille' nel senso che imbelle? :merodolodalrider: :s'ciopado: :grin:

Link to comment
Share on other sites

:offtopic: Mi Pantani no so dei test che ghe ga fatto,ma so solo che xe sta un mio eroe perchè iero picio e vedevo in television El Pirata che scalava le montagne... mi co go sentì che el se dopava no ghe go credù e ancora volessi no crederghe,poi co gaveva perso tuto el se ga rovinà con quela robetta trovada nel hotel :pianto::offtopic:

Poi, Lance xe saltà fora che per far tacer i maligni el vol correr un altro tour...

Per mi el se ga messo d'accordo col giornal per gaver una scusa per conti uar a correr el Tour....

Inoltre condivido la tesi di Frencie più quella de Maurizio...el ciclismo xe ormai rovinado dal doping e xe un bellissimo sport,perchè conta la forza che te ga nelle gambe. Finchè se continuerà però a far uso de ste sostanze no se gaverà mai la certezza assoluta de quel che succedi sotto.

Ed anca l'opinion pubblica zoga mal continuando el clima de caccia ale streghe... poi vien squalificadi muli che iera innocenti grazie ale bufale de certa gente (esempio? 2002,me par....eliminadi Garzelli e Simoni,due tra i miei preferidi,per sostanze non regolamentari. Un mesetto dopo la fine del giro quei dei analisi i ghe ga dito....scuseme....se gavemo sbaiadi con le sostanze autorizzate e non).E tutto amplificà dai media che al primo corridor che se ciapa una Tic Tac de troppo, tira fora storielle sula droga,mentre xe tantissimi quei che la passa lissa....xe bastanza una vergogna :noghesemo:

Link to comment
Share on other sites

Te ga ragion Maurice, el ciclismo xè troppo vessado, xè un capro espiatorio comodo perchè gira troppo pochi soldi rispetto altri mostri sacri come el balon. Un ciclista dopado finissi in prima pagina e sconta anni de squalifica, un'intera squadra de sponti finissi al tg per qualche ora, poi tutto come prima...

Link to comment
Share on other sites

Xe la autobiografia de sto qua, tale Mentehour, che comincia la carriera nel ciclismo professionistico.

In pratica afferma che el doping xe pratica naturale. Come bever acqua, e i ciclisti xe assolutamente coscienti de ciò...

alla fine lui abbadona el ciclismo professionistico per star vizin la fia

ma xe un libro da paura

http://digilander.libero.it/archiviorisveg.../rec-gb-05.html

http://www.nonluoghi.info/nonluoghi/archivio/erwann.html

http://baldini.editore.it/prodotti/dettaglio.aspx?i=603

Link to comment
Share on other sites

  • 6 years later...

esistendo una discusion su de lui la ritiro fora per questa "piccola" news:

praticamente el ga perso un altro ricorso e el ga deciso de no contestar più le accuse senza difenderse ma disendose innocente cmq...risultato: praticamente certa l'esclusion dalle gare in generale e revoca dei titoli.

Doping, Armstrong "si arrende"

L'Usada: revoca di tutti i Tour

http://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2012/08/24/news/doping_armstrong_si_arrende_alle_accuse-41385371/

Edited by dido76
Link to comment
Share on other sites

quindi Basso ga vinto el Tour del 2005....

ah ah ah....e bravo Nowitki..o come diavolo se scrivi..

dopo Marion Jones ga fatto el colpo gobbissimo.

tutto bel,se fa per dir...

ma saria ancora piu' bel che se vegni a saver el perche' Lance a suo tempo ghe ga "elargido" 500.000 dollari all'UCI(la FIFA del ciclismo,per intenderse) a cossa xe servidi a McQuaid(el Blatter del ciclismo,per intenderse) e come mai sto qua xe passado indenne a tutti controlli antidoping, e come mai,soprattutto, una volta' ritirado lui,l'antidoping (e l'inchieste internazionali), ga incominciado a beccar un po' tutti..

Link to comment
Share on other sites

ecco il testo del comunicato di Amstrong:

Arriva un momento nella vita di ogni uomo in cui bisogna dire "basta, è troppo." Per me, questo momento è arrivato. Mi accusano di aver tradito e aver vinto in maniera sleale i miei sette Tour. Negli ultimi tre anni, sono stato sottoposto a due anni di indagine penale federale seguita da una caccia alle streghe incostituzionale da parte di Travis Tygart. Tutto questo si è riversato sulla mia famiglia, sul mio lavoro per la nostra fondazione e su di me, ma ora dico basta.

Avevo sperato che una corte federale fermasse la Usada. Ma anche se il giudice era in sintonia con le mie preoccupazioni e ha riconosciuto le molte irregolarità e carenze nella motivazioni della Usada e nella sua condotta processuale, alla fine ha deciso che non poteva intervenire.

Se avessi pensato per un attimo che, partecipando nel processo Usada, avrei potuto affrontare queste accuse in un ambiente equo, avrei colto al volo l'occasione. Ma mi rifiuto di partecipare a un processo che si annuncia come unilaterale e ingiusto. Indipendentemente da ciò che Travis Tygart dice, non vi è alcuna prova provata a sostegno delle sue affermazioni bizzarre e odiose. L'unica prova concreta sono le centinaia di controlli che ho superato nella mia carriera. Mi sono reso disponibile tutto il giorno, tutti in giorni e in tutto il mondo. Durante le corse. Fuori dalle corse. Sangue. Urine. Qualunque cosa hanno chiesto, io l’ho fornita. Ma a quale scopo, se alla fine la Usada non ne terrà conto?

Fin dall'inizio, lo scopo di questa inchiesta non è stato di trovare la verità o portare pulizia nel ciclismo, ma di punire me. Io mi sono ritirato, ma nonostante questo la Usada ha indagato su 17 anni della mia carriera, anche se esiste una limitazione di retroattività di otto anni. Organizzazioni come l’UCI e la Federciclismo Usa lo hanno detto chiaramente: la USADA non ha le competenze per sostenere queste accuse. Gli organismi internazionali che regolano il ciclismo hanno ordinato alla Usada di fermarsi, hanno notificato che nessuno avrebbe potuto partecipare ai procedimenti impropri della Usada e hanno messo in chiaro che le dichiarazioni raccolte dalla USADA sono state fatte senza autorizzazione. E anche altri saggi, compresi arbitri propri della Usada, hanno dichiarato che non c'è nulla di giusto in questo processo. La Usada ha infranto la legge, voltato le spalle alle sue stesse regole, e disatteso le parole di coloro che hanno cercato di persuadere la Usada a rispettare i suoi obblighi. Ogni volta, la Usada ha agisto come un bullo, che minaccia tutti e sfida la buona fede di chiunque metta in discussione le sue motivazioni o i suoi metodi, il tutto a spese dei contribuenti statunitensi. Negli ultimi due mesi, la Usada ha ripetuto all'infinito il mantra che ci dovrebbe essere un unico insieme di norme, valide a tutti, ma ha arrogantemente rifiutato di mettere in pratica lei per prima le sue parole.

In realtà, io quando correvo seguivo le regole dettate da UCI e WADA Usada. L'idea che gli atleti possano essere condannati oggi, senza campioni positivi A e B, secondo le stesse regole e le procedure che si applicano agli atleti risultati positivi, ribalta il sistema e crea un precedente in cui ogni ex-compagno di squadra animato da rancore nei confronti di un corridore, può aprire un caso in seno alla Usada, per dispetto o per guadagno personale. E' un approccio ingiusto, applicato in opposizione a tutte le regole. Non è giusto.

La Usada non può avere il controllo di uno sport professionistico internazionale come il ciclismo e tentare di togliermi i miei sette Tour de France. Io so chi ha vinto questi sette Tour, i miei compagni di squadra sanno chi ha vinto questi sette Tour, e tutti i miei avversari sanno chi ha vinto quei sette Tour. Noi abbiamo corso insieme. Per tre settimane sulle stesse strade, sulle stesse montagne, contro il tempo e gli elementi. Non ci sono scorciatoie, non c'era nessun trattamento speciale. Stesse regole per tutti. Nessuno potrà mai cambiare la situazione. Soprattutto non potrà cambiarla Travis Tygart.

Oggi ho voltato pagina. Non voglio più affrontare la questione, a prescindere dalle circostanze. Mi impegnerò nel lavoro che ho cominciato prima ancora di vincere un solo Tour de France: al servizio delle persone e delle famiglie colpite dal cancro, in particolare quelli delle comunità svantaggiate. Nel prossimo ottobre, la mia Fondazione celebrerà 15 anni di attività: abbiamo già racolto quasi 500 milioni di dollari. Abbiamo un sacco di lavoro da fare e non vedo l'ora di porre fine a questa distrazione inutile. Ho la responsabilità di tutti coloro che si sono impegnati per dedicare tempo ed energie alla lotta contro il cancro. Non voglio smettere di lottare per questo. Andando avanti, ho intenzione di dedicarmi a crescere i miei cinque bambini, di lottare contro il cancro, e cercando di essere il quarantenne più in forma del pianeta.

Lance Armstrong

da www.tuttobiciweb

Link to comment
Share on other sites

secondo mi più che cavarghe i titoli, no i lo doveva gnanche meter in condizion de vinzerli fazendolo partecipar

le storie su de lui xe vegnude fora ancora co el iera in auge, se saveva de Ferrari....Hamilton e Leipheimer (altri santi!) no ga verto la bocca solo adesso....se ga assistì alla scena pietosa in corsa contro Simeoni ....

ma appunto el dio denaro detta legge, sia quel del ricco mercato american (una manna pel Tour) che quel che onzi le rode dell'UCI (e de McQuaid in particolare)

son dacordo e me da fastidio che, pur con tutte le sue colpe, sia solo el ciclismo a esser sempre ciapà de mezzo, mentre altri sport che no credo assolutamente candidi (calcio su tutti) la fazi sempre franca

ma me da anche fastidio certe forme de giustizia sommaria che ghe cava un Giro a Pantani per darghelo a quel che (come salterà fora dopo) gestiva insieme con la moglie un vero e proprio supercoop del doping (tanto che sto ultimo ga nel palmares 2 giri contro un solo del pirata) e soprattutto i tempi de sta giustizia: no xe possibile che un Contador possi partecipar a un Giro e dominarlo correndo con la spada de Damocle (puntualmente cascada a cose fatte) sulla testa

per no parlar de Valverde, innocente solo per la federazion spagnola (!)

te naso? intanto te fermo. e dopo vedemo

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×