Jump to content

Saltare il cinema.


Ghost

Recommended Posts

Oggi leggendo un giornale ho visto la pubblicità di un film "H2Odio".

Questo film è una novità per l'Italia non per il film in se stesso ma per il "metodo di distribuzione".

Questo film difatti esce direttamente in DVD senza passare per il cinema. E viene allegato a riviste o giornali (in questo caso Repubblica) a basso costo.

In molti paesi è una pratica già assodata ma una totale novità per l'Italia.

Film dai costi contenuti soliitamente originali d'autore ma senza attoroni o effetti speciali da colossal.

Film che tagliano costi di pubblicità e distribuzione cinematografica in modo da poter essere offerti a costi ridotti.

Combatte la pirateria e permette di ridurre i costi di distribuzione.

Che ne pensate?

Io la trovo un idea interessante. Dopo tutto come si vendono libri e fumetti si può fare anche con i film.

Link to comment
Share on other sites

de che parla sto film?

boh dipendi... mi me piasi veder sia film "impegnadi", sia film che ga solo effetti speciali e trama zero (e questi ultimi xe senz'altro meio vederli in cine)...

per cui se se tratta de film senza effetti speciali me par una bona idea

Link to comment
Share on other sites

de che parla sto film?

boh dipendi... mi me piasi veder sia film "impegnadi", sia film che ga solo effetti speciali e trama zero (e questi ultimi xe senz'altro meio vederli in cine)...

per cui se se tratta de film senza effetti speciali me par una bona idea

Il film è un horror psicologico. Non l'ho visto e non mi piace il genere.

E semplicemente il primo esempio di questo sitema di distribuzione.

In america distribuisono in questo modo un po di tutto, commedie film drammatici documentari horror... tutto tranne che i colossal che richiedono enormi volumi di vendita per ritornare dei costi.

Vengono venduti in libreria, in negozi di vido e Dvd oppure in allegato con collane "tematiche". Tipo una rivista mensile di un certo genere che sforna un piccolo film ogni mese.

Per quanto riguarda la storia del Iva... non so come siano messi in america o in altri posti dove questa moda è nata.

Quindi non saprei dire so se ha contribuito alla scelta di questo tipo di distribuzione.

Comuque i film ora si vendono ovunque dai supermercati agli autogril. Anche nelle stesse edicole vengono gia vedute collane di film.

L'unica differenza e che sta volta sono prima visione.

Link to comment
Share on other sites

calma, a quanto i lo vendi però? Per quanto dito sora no dovessi eser più de 5/7€...

OT: Cmq la storia del IVA xe verissima, xe de sbasar l'IVA sui prodoti eletronici, libri, cd, dvd ecc.. punto.

Controlando che i negozianti no fazi i furbi, oviamente (Euro docet)

Link to comment
Share on other sites

OT: Cmq la storia del IVA xe verissima, xe de sbasar l'IVA sui prodoti eletronici, libri, cd, dvd ecc.. punto.

Controlando che i negozianti no fazi i furbi, oviamente (Euro docet)

Mega OT: la storia dell'IVA vale solo per determinati negozi. L'edicola è considerata luogo di cultura, ergo il venduto ha l'IVA al 4%. I negozi normali sono venditori di beni di lusso, ergo l'IVA al 20%. Lo steso oggetto, eh! Ecco perché le edicole sono invase di tutto meno che di giornali.

Mi fermo, perché sennò vengo bannato automaticamente... dico solo: occhio al futuro, perché altro che ribassi dell'IVA all'orizzonte... :censura:

Link to comment
Share on other sites

mah... so solo che nella carissima Londra iera l'ultimo cd dei Coldplay a 4.99 £, quindi circa 7.5 €.... e libri novi, cartonadi de autori conosudi a 7.99 ( e in edizion economica a 0.99! :DDDD ). E anca i dvd gaveva un prezzo nettamente inferiore al nostro! Vol dir che no xè una question de "pareggiar" i costi, xè qualchedun (stato? case de produzion? rivenditori?) che guadagna una fortuna!

Qualsiasi mezzo per abbassar i costi me vedi favorevole, anche se, obiettivamente, certi film xè proprio meio andarli a veder in cine, ga tuto un altro effetto!

Link to comment
Share on other sites

Quoto tutti.

Abbassare i prezzi è l'unico vero modo per spiazzare la pireateria. Dopo tutto chiuque preferisce avere l'originale se può permetterselo.

Ed è anche vero che sarebbe ora di riconoscere a film e softwere il titolo di bene di cultura e abbassargli l'IVA.

Link to comment
Share on other sites

rincaro la dose: se le robe costassi de meno i vendessi più tocchi, i ne faria spender de più ma fossimo più contenti, girassi più soldi, pagassimo più tasse, arricchissimo i commercianti che sbassassi ulteriormente i prezzi e noi comprassimo de più

certo, certe robe ga un costo de produzion che no se pol sbasar più de tanto, ma altre ga prezi irrisori: un DVD costa 1 euro, se i lo rivendi a 50 no lo copmra nissun, ma se i lo rivendi a 5,7, anche 10 magari lo ciol 50 persone

consumismo? forse, ma perchè no se tuti se lo pol permeter?

Link to comment
Share on other sites

La cosa non è così facile purtroppo.

Non ci sono le condizioni di libera concorrenza... le mayor dei media sono un cartello vero e proprio. Andargli contro è pericoloso. Si rischia di far la fine del paron de www.play.com

Quindi il prezzo ottimale che gli permette il massimo guadagno è il massimo che la gente è pronta a sborsare per avere quel prodotto in quanto il consumatore non ha alternative quindi e costretto a pagare caro.

Loro vendono al prezzo che gli permette maggiori guadagni. Non al prezzo con la maggior "utilità sociale"... altrimenti sarebbe comunismo :).

Attualmente l'unico elemento che mina questo oligopolio e può spingere ad abbassare i prezzi è l'unico vero concorente delle mayor. La pirateria.

Lo stesso prodotto in versione illegale e di più bassa qualità (non sempre vero, in certi casi è il contrario -_-) ma a prezzo più basso.

--------------------------------------------------------

Il Mercato dei giochi online è un buon esempio di questo. Esistono tantissimi giochi, per tutti i gusti qualcuno più bello qualcuno meno bello con svariate forme di finanziamento.

Prendendo in esame giochi con costi di mantenimento simili i costi d'abbonamento vanno da 20€ al mese a 0. La cosa bella... e che anche chi fa pagare 0€ ci guadagna.

Banner, pagamento servizi extra, convenzioni con provvider e internet caffe. Ritorno pubblicitario. Bastano per ripagare il servizio e guadagnarci qualcosina.

Quindi perchè far pagare 20€ quando mttendo a 10€ potresti averne il doppio?

Semplicemente perché la gente per avere quello è disposta a pagare 20€ piuttosto rinuncia a qualcos altro, magiare vestire, musica. Quindi abbassare il costo farebbe aumentare un po le vendite ma non abbastanza da farsi ripagare... ed al rpoduttore tocca lavorare di più.

Difatti "il gioco da 20€" World of Warcraft e contemporaneamente il più caro ed il più giocato sulla rete, e non di poco. Fa da solo metà del fatturato del settore. Ha un numero di utenti 5 volte superiore al secondo in classifica.

Più di 15 milioni di copie vendute (a 50€) ed attualmente 6,5M di abbonati che pagano 20€ al mese. In crescita.

Purtroppo la legge di domanda ed offerta in condizioni di concorrenza perfetta è una

teoria da laboratorio senza reale applicazione.

Link to comment
Share on other sites

O|O| ma dai!!!! non savevo sta roba O|O|

se vedi che gli italiani xe dei porci :lol::lol:

ohi scherzo eh :lol:

non sono porci, sono furbi: pensi che un dvd maialo costi di meno? no, anzi. Visto che penso ne vendano un discreto quantitativo... aprimo una casa di produzione hard? :D

Link to comment
Share on other sites

Ma l'IVA xe forsi el minor dei problemi.

Xe la SIAE e le Mayor che andassi abolide, dandoghe i soldi quasi diretamente al artista, che anca con prezi sbasai de TANTO ghe guadagnasi cmq un casin

no so quanto xè la SIAE, ma non me convinzi sai la storai delle Major...iero due settimane fa a Londra, città carissima, dove, però, i cd costa veramente pochissimo rispetto a qua, anche de grossi nomi e pena uscidi...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×