Jump to content

Sventato un attacco per abbattere diversi aerei


giuli

Recommended Posts

LONDRA - Minaccia imminente di un grande attentato che era mirato a coinvolgere piu' aerei in volo in partenza da Londra. E' l'allarme lanciato questa mattina dalle autorita' britanniche che nel contempo hanno annunciato che 18 persone sono state arrestate.

E' stata effettuata ''una grande operazione antiterrorismo per mettere fine a quello che noi pensiamo essere una grave minaccia contro la Gran Bretagna e i suoi partner internazionali'', cosi' si e' espresso il ministro dell'interno britannico John Reid. ''Noi vogliamo che la gente prosegua fintanto che e' possibile le loro attivita' in modo normale'', ha aggiunto Reid.

E' stato decretato il livello di allerta critico: significa - secondo l'MI5 citato dalla Bbc - che ''ci si aspetta un attacco imminente e indica un livello di minaccia al Regno Unito estremamente alto''.

Scotland Yard ha annunciato che dopo indagini dell'antiterrorismo durate mesi, e' stato sventato un piano per far esplodere aerei di linea in volo fra il Regno Unito e gli Stati Uniti, grazie a esplosivi introdotti a bordo dentro bagagli a mano. Secondo Scotland Yard gli attentati che dovevano fare esplodere aerei in volo erano connessi alla introduzione nei velivoli di prodotti chimici ''liquidi''. Nel contempo le autorita' di sicurezza americane hanno decretato che e' proibito portare a bordo di aerei in partenza dal territorio statunitense ogni genere di liquido, comprese le bibite.

Circa 18 persone sono state arrestate nell'area di Londra: secondo notizie giornalistiche si tratta di cittadini di origine pachistana.

In tutti gli aeroporti del Regno Unito sono state adottate eccezionali misure di sicurezza, tra le quali il divieto per i passeggeri di portare bagagli a mano a bordo di qualsiasi aereo. Le misure di sicurezza provocheranno prevedibilmente ritardi nel traffico aereo.

''Questa e' una grande operazione che inevitabilmente sara' lenta e complessa'', ha detto Scotland Yard in una dichiarazione riferita dalla Bbc online.

Il ministero dei Trasporti ha precisato le misure di sicurezza entrate in vigore negli aeroporti britannici. In particolare, i passeggeri potranno portare a bordo dei velivolo solo lo stretto indispensabile, come passaporti e portafogli, e anche questi oggetti dovranno essere messi in sacchetti di plastica trasparenti.

I controlli, ha riferito un giornalista della Bbc - sono estremamente rigorosi: tutti gli oggetti, dai telefono cellulari ai lettori di musica MP3, dai portafogli agli astucci degli occhiali, viene attentamente esaminato. Il ministero ha detto di sperare che queste misure dovranno essere adottate solo per un periodo limitato di tempo.

BLAIR INFORMA BUSH NELLA NOTTE - Il primo ministro britannico Tony Blair ha informato nella notte il presidente americano George Bush dello sventato complotto terroristico mirante a fare esplodere in volo numerosi aerei di linea tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Lo ha annunciato un portavoce di Downing Street precisando che Blair, attualmente in vacanza alle Barbados, e' rimasto in contatto permanente con Londra. (ANSA)

:ehno::ehno::ehno:

Link to comment
Share on other sites

La strategia de Al Qaeda (visto che quasi sicuramente xe implicada) xe sempre la stessa: i speta tot mesi senza far troppe rappresaglie verbali e intanto i organizza stragi sottobanco...meno mal che stavolta i xe rivadi a sventar l'attentato.

Xe comunque de non star assolutamente tranquilli :ehno:

Link to comment
Share on other sites

uhmm.. qualchidun sa se ghe xe qualche votazion/referendum/aprovazion de legge in corso in gran bretagna, per caso??

Mi stago tranquillo, se dopo xe destin, xe destin ma xe sai, ma SAI de più i morti in auto andando al lavor (tocc-de-ball) che quei in atentati.. chi che ga de far el suo lavor che lo fazi pur, mi no vedo perchè dovessi preocuparme :)

oviamente esendo a Londra come ghost credo proprio che un minimo de disagio lo gavessi sentido.

Pensavo che per dirotar el mio bel volo Fiume - Colonia i ga de eser proprio mesi mal, sti teroristi! :D

Link to comment
Share on other sites

A Londra ho notato un certa insoferrenza per la questione "libano e palestina".

Gran Bretagna e Stati Uniti sono stati accusati di "lasciar fare" gli Isreaeliani tentando di prendere tempo rallentando l'operato del onu e senza condannare l'invasione di Isreaele.

Insofferenza non solo da parte di gruppi di protesta islamici (gente con cartelli e malgietta d'accusa se ne vedevano in giro)... ma anche sottolineata dalla BBC che ha detto chiaro e tondo "Blair non sta nemmeno provando a fermare la guerra anche se potrebbe fare molto".

L'america ha addirittura anticipato la spedizione di armi per Isreaele che doveva essere effettuata a fine anno consegnandogliele subito...

Blair e Bush sono considerati corresposabili delle stragi di Palestina e Libano...

non occorre andare tanto lontano per cercare una motivazione.

Link to comment
Share on other sites

Si vero... una gran bella idea. Molto "British", sicuramente meglio di proteste violente o scritte sui muri.

Alcuni poi facevano comizio a "Speaker corner" un angolo di parco dedicato alla libertà di parola dove la gente sale su uno scalino ed inizia a parlare.

Si può parlare di tutto tranne fare apologia di reato, insulti raziali o religiosi o insulti alla regina.

Senza dar fastidio a nessuno perchè la zona è fatta a posta per questo la ci va chi vuole parlare e chi vuole ascoltare.

Se devo essere sincero... la "libertà" di Londra mi piace molto più della libertà di Amsterdam.

Link to comment
Share on other sites

Se devo essere sincero... la "libertà" di Londra mi piace molto più della libertà di Amsterdam.

Anche a me!

Comunque, visto l'origine anglo-pakistana dei presunti attentatori, nemmeno gli inglesi possono stare tranquilli.

C'è un problema sociale rappresentato dalle seconde e terze generazioni. Ragazzi nati in Inghilterra che teoricamente hanno a disposizione gli strumenti per inserirsi nella società, ma che in realtà vivono una profonda emarginazione.

Vivono sulla loro pelle le differenze con i loro coetani inglesi e, per contrapposizione, abbracciano un modello tradizionalista ed intransigente.

Gli scontri di Leeds hanno rappresentato in tal senso un triste avvertimento!

Sulla libertà inglese ricordo anche l'episodio dell'espulsione dell'Immam (spero di averlo scritto bene) amico di Bin Laden. In quel caso la libertà d'espressione è stata reputata meno importante dell'incitamento all'odio che le affermazioni di questo signore contenevano. I modelli si possono, e talvolta, si devono adattare.

Senza arrivare al "patriot act".

Link to comment
Share on other sites

Chi sono gli arrestati

La maggior parte dei presunti terroristi arrestati è di provenienza pachistana, con famiglie che da tempo risiedono in Gran Bretagna. Il più giovane tra i presunti terroristi è Muneem Abdul Patel, che ha solo 17 anni, mentre il più "vecchio" è Mohammed Shamin Uddin, che ne ha 36. Entrambi sono di Londra.

Vario il profilo sociale e culturale degli arrestati: si va dal muratore al dipendente di una pizzeria, dal venditore di auto usate al presidente della società islamica della London Metropolitan University. Quest'ultimo, Waheed Zaman, è uno studente di biochimica, Amin Asmin Tariq dipendente del reparto sicurezza dell'aeroporto di Heathrow.

Ci sarebbe poi il figlio di un ex dipendente del partito Tory. Quest'ultimo è stato fermato insieme ad altri tre a High Wycombe, una delle zone setacciate dai raid degli

agenti. I vicini di casa del giovane hanno riferito che è stato un adolescente difficile, ma di recente si era sposato e sembrava essersi sistemato.

I convertiti all'Islam sono almeno tre: Umar Islam (il suo precedente nome era Brian Young), 28 anni, Ibrahim Savant (prima si chiamava Oliver Savant), 26 anni, con madre britannica e padre iraniano, e Abdul Waheed (prima Don Stewart-Whyte), 21 anni, il cui nome va ad aggiungersi ai 19 gia' noti

Secondo un rappresentante della Waltham Forest Islamic Association, tra i sospetti terroristi arrestati dalla polizia inglese ci sarebbe anche una giovanissima mamma: una donna sui 20 anni, con un figlio di 6 mesi. Secondo l'uomo, Imtiaz Qadir, gli attentatori "avrebbero dovuto portare anche il bambino, perché ha bisogno di stare con la madre". Un'altra donna invece, sempre facente parte del commando, è incinta.

:ehno:

che brutte robe...i punta sempre sul giorno 11 una data maledetta, perché prescelta dai attentatori legadi ad Al Qaeda per compier le stragi dell'11 settembre 2001 negli Stati Uniti, dell'11 marzo 2004 a Madrid e dell'11 luglio a Bombay.

i disi che forse podeva succeder anche al 16 agosto,ma dalle informazioni raccolte sembra doveva succeder propio oggi :pauraaaa:

Link to comment
Share on other sites

Almeno dal lato sociale pratico sono molto ben integrati integrati.

Non sono relegati ad una fascia sociale in una zona della città, uno di loro era pure addetto alla sicurezza del aereoporto.

Sono ricchi e poveri, alcuni islamici di nascita altri lo sono diventati i seguito.

Non sono così facilmente distinguibili dal resto delgi inglesi.

Purtroppo non sono altrettanto integrati come ideali o come politica.

C'è chi manifesta con le malgiette e cartelli o criticando Blair e Bush al telegiornale... e tutti gli altri "mezzi democratici d'opposizione".

E c'è chi frustrato dalla rassegnazione che con questi mezzi non si ottiene nulla decide di combattere il male con il male.

Siamo tutti d'accordo che la guerra e male. Ma non risciamo "democraticamente" a fermarla. Come mai? Cosa c'è che non funziona?

E per quanto noi possiamo starcene qua tranquilli a parlare su un formu... c'è chi in Libano, in Palestina, in Iraq ha la famiglia.

E' una guerra tra culture. O la si ferma o la si combatte.

Link to comment
Share on other sites

dall'ansa dell'11 agosto....

Atterrato allo scalo di Trieste-Ronchi dei Legionari il volo della Ryanair proveniente da Londra, annullato ieri per l'sos terrorismo in Gb. L'aereo - hanno riferito fonti dell'aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari- e' atterrato con sette minuti di ritardo sull'orario previsto ed e' ripartito in orario, alle 14,35, sempre per l'aeroporto di Londra-Stansted.

Link to comment
Share on other sites

No son sai dacordo, guera tra culture: ma perchè. Mi no go asolutamente niente contro un palestinese, o un libanese... i fa creder che sia una guera tra culture, solo per poder giustificar certe scelte

Xe la guera dele fabriche de armi, americane pei israeliani e anche italiane per i hezbollah..!

dopo me pol star più o meno simpatico un arabo, ecc..ma con la guera no centra un klinz

----

Sta question che i presunti teroristi sia perfetamente integrai nela società inglese xe veramente preocupante. I casi per mi diventa 2:

- o i xe deficienti, esaltai e basta, che per dele scelte de politica estera i copa decine de civili che no centra niente.. ma me pararia ridutivo

- opur sta integrazion tanto sbandierada xe solo de faciada, per far un esempio, questi gaverà mai discusso de politica col "inglese medio" o solo con amici, imam, ecc??

Link to comment
Share on other sites

Io sono stufo di civili che muoiono, tutti i civili, di ogni religione e di ogni colore!

sono stufo di soldati che muoiono perchè c'è qualche master of war che li manda a morire

sono stufo dei lecca..piedi dei pezzi grossi che, sperando di rosicare qualche avanzo , permettono ai delinquenti di governare

sono stufo di vedere e sentire tutte le chiese che si servono delle religioni e del legittimo bisogno di credere in un essere superiore per mettere le genti contro e sguazzare nella me**a e nel sangue pur di tenersi agguantati al più piccolo brandello di potere!!!!che schifo!

Questo maledetto conflitto fra Israeliani e Palestinesi è diventata un nodo inestricabile, le cause sono tante e le colpe di molti.Guardando l'attegiamento tenuto da Israele mi viene in mente, certamente sbagliando, un comportamento di tipo Neonazista, dovuto alla smisurata potenza dell'Esercito Israeliano che nega ai Palestinesi la libertà,infliggendo sofferenze e atrocità, come fecero i Nazisti con gli Ebrei.Certamente finchè gli Stati Uniti coprirano politicamente e militarmente Israele per motivi economici (petrolio)e militari considerato che Israele è il gendarme dell'America in Medioriente penso che la soluzione sia molto difficile se non impossibile.Basta vedere i veti da parte dell'America e di Israele contro le varie risoluzioni dell'ONU. :vino::vino:

Link to comment
Share on other sites

attegiamento tenuto da Israele mi viene in mente, certamente sbagliando, un comportamento di tipo Neonazista, dovuto alla smisurata potenza dell'Esercito Israeliano che nega ai Palestinesi la libertà,infliggendo sofferenze e atrocità, come fecero i Nazisti con gli Ebrei.

Me dispiasi ke te la pensi cusì su Israele secondo mi i ga diritto de esister e de difenderse (purtroppo in tutte le guerre ghe xe delle morti innocenti sia da una parte ke dall'altra) Voio ricordarte ke finkè el mondo islamico aizzerà el suo popolo alla lotta x la distruzion de Israele no ghe sarà mai pase!!!

Link to comment
Share on other sites

- o i xe deficienti, esaltai e basta, che per dele scelte de politica estera i copa decine de civili che no centra niente.. ma me pararia ridutivo

- opur sta integrazion tanto sbandierada xe solo de faciada, per far un esempio, questi gaverà mai discusso de politica col "inglese medio" o solo con amici, imam, ecc??

Come ho detto prima noi possiamo fare tutti questi discorsi perchè non siamo direttamente coinvolti.

Mettiamola così:

Tu vivi e lavori a londra.

Un giorno La slovenia inizia a bombardare trieste e stermina la tua famiglia ed i tuoi amici, rade al suolo chiese, strade porto aereoporto scuole ed ospedali.

L'onu vorrebbe intervenire ma america e Inghilterra glielo impediscono e vendono armi alla slovenia per aitarla nella sua opera di piallamento.

Giorno dopo giorno ti arriva la notizia di un tuo amico o famliliare morto.

Veramente tu ti limiteresti solo ad indossare una malgietta e continuresti traquillamente la tua vita? Soltanto perchè sei integrato e non esaltato?

Putroppo tra la guerra in Afganistan, Iraq, Palestina e Libano gli occidentali e Israele hanno versato sangue islamico con 5 zeri.

Senza contare l'umiliazione di vedere il proprio paese raso al suolo e governato da stranieri.

Anche se questi "esaltati" fossero solo parenti delle vittime della guerra avremmo milioni di Islamici giustamente incazzati. Senza contare queilli che lo fanno senza aver danno diretto... si perchè a noi occidentali non ce ne frega nulla finche non veniamo danneggiati direttamente ma molti di loro hanno un maggior senso di unità religiosa quindi uccidere un Islamico è uccidere un loro fratello.

Quindi, indipendentemente da che poteri ci siano dietro a tirare i fili, mercanti d'armi aziende petrolifere mercanti d'oppio oramai non è più solo quello. Quando la gente viene uccisa e fatta soffrire nasce odio genuino e meritato.

E sopratutto è un gravissimo errore pensare che l'odio sia "ingiustificato" e le loro azioni da esaltati. Ce lo siamo pienamente meritati.

Per noi viziati occidentali quei morti sono numeri. Per un immigrato quei morti sono lutti in familia.

E per questo che fanno attentati. Per far capire agli spettatori incuranti che i morti non sono un numero.

Link to comment
Share on other sites

Io sono stufo di civili che muoiono, tutti i civili, di ogni religione e di ogni colore!

sono stufo di soldati che muoiono perchè c'è qualche master of war che li manda a morire

sono stufo dei lecca..piedi dei pezzi grossi che, sperando di rosicare qualche avanzo , permettono ai delinquenti di governare

sono stufo di vedere e sentire tutte le chiese che si servono delle religioni e del legittimo bisogno di credere in un essere superiore per mettere le genti contro e sguazzare nella me**a e nel sangue pur di tenersi agguantati al più piccolo brandello di potere!!!!che schifo!

Questo maledetto conflitto fra Israeliani e Palestinesi è diventata un nodo inestricabile, le cause sono tante e le colpe di molti.Guardando l'attegiamento tenuto da Israele mi viene in mente, certamente sbagliando, un comportamento di tipo Neonazista, dovuto alla smisurata potenza dell'Esercito Israeliano che nega ai Palestinesi la libertà,infliggendo sofferenze e atrocità, come fecero i Nazisti con gli Ebrei.Certamente finchè gli Stati Uniti coprirano politicamente e militarmente Israele per motivi economici (petrolio)e militari considerato che Israele è il gendarme dell'America in Medioriente penso che la soluzione sia molto difficile se non impossibile.Basta vedere i veti da parte dell'America e di Israele contro le varie risoluzioni dell'ONU. :vino::vino:

Appena il soldato israeliano è stato catturato quasi per scerzare o commentato con mio padre: ora tornano a gaza, gli Hezbollha tireranno razzi Isreaele invadera il libano poi dara la colpa all'Iran e bombraderanno il sito nucleare del Iran. Cosi risolveranno i problemi loro e degli americani nel sangue.

Finora ho indovinato tutto :)

Stupidi e prevedibili uomini.

Link to comment
Share on other sites

E sopratutto è un gravissimo errore pensare che l'odio sia "ingiustificato" e le loro azioni da esaltati. Ce lo siamo pienamente meritati.

No pian...un momento. Ce lo siamo meritati!? Io non ho mai fatto del male ad un islamico, neanche tu credo.....e nemmeno il 99,999% degli italiani o europei. Le guerre nascono per volere di chi comanda, non per referendum.

L'unica colpa che ci possono dare è l'indifferenza...ce ne stiamo davanti alla tv a guardare il caso Moggi, mentre quando parlano della guerra in Libano magari cambiamo canale.....su questo hai ragione.....ma non mi sembra una giustificazione valida per ammazzare gente a caso!

Link to comment
Share on other sites

…questa volta la risoluzione che non risolverà nulla si chiama “1701”; dice che gli hezbollah devono cessare SUBITO ogni azione aggressiva, mentre Israele dovrà farlo “quando saranno schierate le forza di interposizione, e che potrà reagire ad azioni militari degli hezbollah… Ditemi un po’ che cosa ci possiamo aspettare da un’organizzazione strutturata com’è l’ONU d’oggi? L’ONU è strutturata in maniera che il suo governo rispetti e risponda ai fabbisogni dei più forti. Io nella mia ignoranza continuo a sostenere che l’ONU così com’è non serva ad un tubo. Una simile organizzazione avrebbe senso se fosse governata in maniera democratica, ed in democrazia il valore di un singolo voto è uguale per tutti i faccendone parte, non si può delegare una simile struttura ad essere governata in democrazia con però il diritto di veto dei così detti 5 grandi che ne fanno parte. Io potrei anche capire che si potrebbe stilare un regolamento che per certe decisioni basti la minoranza del 50%+1, mentre per altre occorra la maggioranza dei 2/3, ma non si può andare avanti a sostenere un sacco di gente con stipendi da nababbi e che in realtà non servono a niente. Tanto vale per lasciare l’ONU così com’è basterebbe che si riuniscano i 5 grandi, e lo possono fare in qualsiasi albergo del globo terrestre. Per cortesia finiamola di prenderci in giro. ONU =ORGANIZZAZIONE NULLAFACENTE UNITA. Senza entrare in discorsi di Politica Internazionale o presunta tale la realtà attuale e che Ci sono sempre e comunque due pesi e due misure. :vino::vino:

Link to comment
Share on other sites

Se vuoi combattere la guerra contro Israele non ti fai esplodere su un aereo inglese che va in America, ma vai in Libano. Sommare tutto il mondo arabo in un unico blocco indistinto caratterizzato dagli stessi sentimenti è una semplificazione ardita.

Non si tratta di una guerra tra culture, ma in questo caso di un conflitto interno: Londra est non è Gerusalemme. Ma è il luogo dove molte storie personali si scontrano con un grave problema d'identità culturale. Uomini e donne che dal punto di vista economico sono inseriti nella società ma non si identificano nei valori che essa promuove. Quella inglese è una società democraticamente evoluta e aperta, ma rappresenta un modello unico senza alternative e chi non ne vuol far parte, magari per ragioni personali e ai nostri occhi incomprensibili, non ha molte scelte.

Bisogna trovare un punto d'incontro con una comunità fortemente caratterizzata dal punto di vista religioso. E mi sembra che una tolleranza acritica e perbenista o un approccio xenofobo sono due atteggiamenti opposti ma altrettanto sbagliati con i quali tendiamo ad affrontare questo problema.

Link to comment
Share on other sites

Mettiamola così:

Tu vivi e lavori a londra.

Un giorno La slovenia inizia a bombardare trieste e stermina la tua famiglia ed i tuoi amici, rade al suolo chiese, strade porto aereoporto scuole ed ospedali.

L'onu vorrebbe intervenire ma america e Inghilterra glielo impediscono e vendono armi alla slovenia per aitarla nella sua opera di piallamento.

Giorno dopo giorno ti arriva la notizia di un tuo amico o famliliare morto.

Veramente tu ti limiteresti solo ad indossare una malgietta e continuresti traquillamente la tua vita? Soltanto perchè sei integrato e non esaltato?

Alora, intanto se decidessi de far "pupoli" li faria a Trieste, no sicuro a Londra.

Se no rivassi/no saria nela mia indole, me limiteria a protestar, anche energicamente (cossa so mi, incadenarme ecc).. el concetto de ciapar gente a caso per criticar un governo no ga senso logico, per mi.

Te pol colpir polizia, ecc, te buti anca zo un grataciel simbolo, se te son in grado (roba che purtropo ga el sopravento, come mesagio, sui civili che ghe va de mezo), ma no te va a far sciopar aerei perchè te son contro un governo.

Se un punta civili e po bon, per mi el xe ala pari de quei dementi de Columbine..

Link to comment
Share on other sites

E sopratutto è un gravissimo errore pensare che l'odio sia "ingiustificato" e le loro azioni da esaltati. Ce lo siamo pienamente meritati.

No pian...un momento. Ce lo siamo meritati!? Io non ho mai fatto del male ad un islamico, neanche tu credo.....e nemmeno il 99,999% degli italiani o europei. Le guerre nascono per volere di chi comanda, non per referendum.

L'unica colpa che ci possono dare è l'indifferenza...ce ne stiamo davanti alla tv a guardare il caso Moggi, mentre quando parlano della guerra in Libano magari cambiamo canale.....su questo hai ragione.....ma non mi sembra una giustificazione valida per ammazzare gente a caso!

Non premiamo il grilletto ma non non fermiamo chi lo fa per conto nostro.

Se veramente il 99,99% degli italiani e degli inglesi fosse stato contro la guerra sarebbe sceso in piazza quando c'erano i cortei pacifisti.

Io c'ero. Come ce n'erano tanti altri. Ma non abbastanza.

Con il 99,99% della popolazione in piazza ed il paese paralizzato non ci sarebbe stata guerra perchè Bush avrebbe dovuto portare i carri armati in Iraq in spalla.

Se la maggioranza fosse stata contraria non sarebbe stato rieletto bush... o latri casi di governi pro guerra che ne hanno presi di voti.

Francamente sta storia non mi convince più. Troppo facile lavarsi così la cosienza.

Non gli ho sparato, sono solo rimasto a guardare metre moriva dissanguato senza fare nulla.

Ok, non omicidio ma omissione di soccorso possiamo sfumarla un po. Per mettere a posto la mia coscienza non basta. All occidentale medio basta ed avanza a sufficienza per sentirsi moralmente superiore.

Purtroppo mi sono rassegnato al fatto che la maggioranza degli Occidentali è daccordo con quei massacri. Per questo i governi continuano su questa strada perchè sanno che per quanto si sporchino le mani di sangue questo non gli farà perdere le elezioni.

Magari la maggioranza non lo ammette verbalmente ma lo fa con le azioni o non azioni.

Odio chiama odio. Se devo essere sincero l'11 settembre nella giornata passata incollato alla TV mi son visto passare difronte questo futuro.

Da quel giorno non c'è stato un solo evento internazionale che non mi sia sembrato scontato e prevedibile. Senza essere un esperto di politica internazionale basta conoscere il cuore del uomo.

Link to comment
Share on other sites

Arlon:

Lo scontro frontale è molto cavalleresco ma fattibile solo se si combatte armi pari.

Comperare un pistola a londra prendere un aereo per il libano... che tra altro non ha più un aereoporto ne strade, ed attaccare frontalmente un carro armato... è una tattica non molto efficace. Hanno isolato il Libano apposta. Nessuno deve uscire e nessuno deve entrare. Ne miliziani, ne giornalisti freelance.

E poi non si ottiene nulla se l'obbiettivo e dare una scossa alla paralitica opinione pubblica.

I moldo arabo non puo stermnare l'occidente. Ma può svegliarlo o farlo desistere.

Far saltare un aereo vuol dire: "Noi veniamo bombardati ogni giorno stando a casa nostra mentre trascorriamo le nostre vite... ecco è questo che proviamo"

Rispondimi solo ad una domanda. Perché far saltare un aereo è un crimine mentre questo:

http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/e...cco-a-cana.html

giusto epr fare uno die tanti esempi è un diritto sacrosanto di Isreaele?

Qual'è la differenza? Io non riesco a vederla. Sono sempre morti innocenti.

@MONTAG

Quoto montang sulla sua analisi di Londra. Integrati lavorativamente ma alienati eticamente.

Per lo stesso motivo che stiamo discutendo qua.

Essere parte di uno stato che commette atti che tu reputi atroci contro il tuo paese etnia o religione natale, immerso in una società che se ne frega altamente di questi crimini e che magari ti guarda con sospetto provoca una notevole alienazione.

Ed un conflitto interriore tra le due anime, araba e inglese che hanno queste persone. A seconda del esito di questo conflitto potrebbero schierarsi da una parte o dal altra. Ma e come vedere padre e madre che si prendono a coltellate e dover decidere chi aiutare e chi uccidere.

Credo proprio che non possiamo comprendere queste cose. Molti di noi non hanno mai provato questo dolore. Meglio saebbe se riuscissimo a capirlo prima che che lo insegnino loro a suon di attentati.

@Diego:

Veramente triste... ma America ed Inghilterra hanno il Veto:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×