Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Per curiosità quanti biglietti xe stadi vendudi?quanti dovremmo esser domani più o meno?
  3. Risultato: 1. JULIAN ALAPHILIPPE (Deceuninck-Quick Step) 6h40'14''2. OLIVER NAESEN (Ag2r) s.t.3. MICHAL KWIATKOWSKI (Team Sky) s.t.4. PETER SAGAN (Bora-Hansgrohe) s.t.5. MATEJ MOHORIC (Bahrain-Merida) s.t.6. WOUT VAN AERT (Team Jumbo-Visma) s.t.7. ALEJANDRO VALVERDE (Movistar) s.t.8. VINCENZO NIBALI (Bahrain-Merida) s.t9. SIMON CLARKE (Team EF) s.t.10. MATTEO TRENTIN (Mitchelton-Scott) s.t.
  4. Today
  5. TRIESTINA 2 RAVENNA 1 MARCATORI: 39′ De Luca, 72′ Bezzi, 82′ Gubellini Dopo il poker in trasferta sul campo del Rimini un’altra romagnola è costretta alla resa contro la Berretti di Princivalli, che continua così a tenere vive le speranze di qualificazione ai playoff grazie al secondo successo consecutivo. Al “Boito” di Monfalcone finisce 2-1 per i giovani rossoalabardati, protagonisti di un ottimo primo tempo e di una ripresa gagliarda e di carattere, culminata con il gol partita di Gubellini nel finale. Nella prima frazione partenza sprint dell’Unione che colleziona almeno tre nitide palle-gol, prima di trovare il meritato vantaggio al 39′ con De Luca, lesto a ribadire in rete una corta respinta del portiere ospite su tiro di Gubellini, innescato da una rapida ripartenza di Crevatin. Primo tempo di chiara marca giuliana ma con un pesante errore per parte, Gubellini infatti si fa ipnotizzare dagli undici metri da Catani, mentre dalla parte opposta è Billi a cestinare un rigore spedendolo sul palo. La ripresa viaggia maggiormente sul filo dell’equilibrio e a cavallo di metà frazione Bezzi, approfittando di una palla filtrante tra i centrali alabardati, si presenta a tu per tu con Spadafora insaccando il momentaneo pareggio. La Triestina non si perde tuttavia d’animo, riuscendo a trovare il gol vittoria negli ultimi 10′: volata di De Panfilis sulla fascia sinistra saltando due uomini, palla dentro per Gubellini che spalle alla porta elude l’intervento di un difensore con il controllo a seguire, realizzando poi la rete da tre punti in diagonale. Ancora tre giornate al termine della stagione regolare, l’Unione andrà a far visita alla capolista Sassuolo prima di ospitare il Pordenone e chiudere ad Imola. La matematica tiene in piedi le speranze playoff, i ragazzi di Nicola Princivalli ci proveranno fino all’ultimo! U.S. TRIESTINA CALCIO 1918: Spadafora, Oliveri, Dubaz (46′ Arcidiacono, 70′ Malandrino), Coltro, Ghiglia, Loschiavo, De Luca (60′ Gozzerini), Panaro (70′ Esposito), Gubellini, Marzola, Crevatin (46′ De Panfilis). A disp: Zuani, Steinhauser, La Camera, Pinessi, Murano, Russo. All. Nicola Princivalli RAVENNA F.C.: Catani, Storani, Dradi, Billi, Maltoni, Stellacci (57′ Pavaluta), Bezzi, Castagnoli (71′ Vicentini), Petriccione (46′ Bernardini), Balaj (80′ Gordini), Ghinassi. A disp: Catalano, Nardini, Babini, Frisari. All. Marcello Ottaviani ARBITRO: Borrello di Monfalcone (Go)
  6. io anche ripartirei da un altro coach opinione personale, Pianigiani per me è no (cit. Bruno Barbieri)
  7. No Gimmy, ti prego... Lasciami almeno la speranza.... 🙄
  8. non sarà simpatico ma James è un attaccante mostruoso, inventa robe incredibili poi se uno con quel talento non gioca in NBA ci sarà un motivo, o più di uno è chiaro che per restare al Pana avrebbero dovuto giocare con 2 palloni secondo me è proprio l'ambiente di Milano a non funzionare, arrivano ottimi giocatori come Kalnietis o Bertans e non combinano niente, anche Kuzminskas ha avuto un rendimento incostante al massimo ma parliamo di giocatori che poi in nazionale hanno un rendimento altissimo c'è poco da fare, sono i giocatori " domaci " a dare l'impronta alla squadra, l'altro giorno a Madrid è stato Llull a dare la scossa ai suoi le squadre greche hanno un'anima locale anche se poi sono gli stranieri che magari fanno la differenza quanto meno, secondo me, deve esserci un minimo di continuità nella legione straniera, invece per anni Milano è andata avanti cambiando quasi tutto ad ogni stagione CSKA e Fener hanno una continuità in questo senso c'è da dire che il passo avanti c'è stato, nella scorsa stagione l'Armani ha fatto pena in EL sfiorando l'ultimo posto mentre quest'anno è stata in corsa fino alla fine per le Final 8 che magari con Gudaitis centrava deve ripartire da parecchi di questi giocatori e magari riportare in Italia Melli e Datome, ammesso che sia possibile ma dubito
  9. James è forte ma volte ha l'attitudine di quello che pensa "che posso farci io insieme a sti brocchi" in parte è vero, ma non molto costruttivo. Ieri un passaggio dietro alla schiena, Madrid un paio di cagate simili, bravo ma veramente indisponente, con piangina che gli da sempre ragione...
  10. Con la bava alla bocca forse non ce li avrà mai.. ma a me sembrano a momenti proprio in ciabatte... un po' di più si può fare
  11. Mi ricordo della partita di andata, quando Milano espugnò OAKA e Calathes era in una fase abbastanza confusionaria della stagione, i commenti dei commentatori, tendenzialmente abbastanza negativi sul greco e indirizzati ad incensare James anche oltre ai suoi meriti. Diciamo che ieri ha dimostrato perché hanno tenuto Calathes sopra a James, e anche la stagione lo sta dimostrando. Ritengo che il Pana sia inferiore a talento a questa Milano, che nel quintetto quantomeno ne è piena, ma ha pochissimo amor proprio che i vari greci COMPETITIVI del Pana riescono a portare. Giocatori che giocano con la bava alla bocca e con motivazione come Papapetrou, Papagiannis, Pappas (infortunato), Antetokoumpo e Calathes Milano non li avrà MAI in squadra, anche perché tendenzialmente non esistono oltre ai pochi che giocano a quei livelli, puntualmente all'estero.
  12. Bariti tz dx non lo vedo. Era un pallino di Princivalli che per questo lo ha provato e riprovato l'anno scorso in allenamento in quella posizione, ma il risultato non cambiava molto da queste 4 equazioni: 1) non è molto pronto sulle diagonali 2) si fa scavalcare spesso da palle sul secondo palo 3) di testa non la prende mai 4) si abbassa troppo lasciando gente in gioco. Morale della favola non sa difendere, lo puoi utilizzare solo come quinto con una difesa a tre o ovviamente come esterno alto con la difesa a 4, tutto il resto non fa per lui. Penso che giocherà libutti e sono pienamente d'accordo. Su procaccio e petrella sono d'accordo, uno dei due deve ronzare alle spalle dei due attaccanti e in questo momento sembra più in palla procaccio.
  13. Va anche dito che ribaltar una formazion seconda in classifica a poche giornate dal termine contro un avversario insidiosissimo, con mosse tartiche strampalate (Mensah mezz'ala) xe bastanza "Championship manager"
  14. Salvezza in cassaforte in 3 mosse. Ora di pensare al mercato estivo
  15. Bon ragazzi, parliamoci chiaro. La salvezza delle zebrette non è neanche lontanamente in discussione. Sono più forti, strutturati ed organizzati dei loro avversari. Quindi vediamo come sbrigheranno questa pura formalità. Mancano dieci alla fine, ma le prossime tre sono importantissime perché hanno il Genoa e il fondamentale scontro diretto con l'Empoli alla Dacia Arena, e in mezzo la trasferta contro il Milan. Nelle prossime tre: 7-9 punti: salvezza raggiunta se non matematicamente di fatto 5-6 punti dai manca poco niente al traguardo 3-4 punti non è ancora finita 1-2 punti è più dura del previsto 0 punti sin dal Giat e nin in B %%@%$#dio
  16. Visto Milano ieri e visto Venezia uscire in Champions qualche settimana fa, tra l'altro contro un'onesta squadretta niente più, non contro calathes Thomas o langford Vedo molte comunalità nella scarsa grinta sul campo, scarsa voglia, affidiamoci a James.. che tra l'altro è un fenomeno ma a me proprio non piace e comunque perde per sufficienza un sacco di palle. Certo poi fa miracoli ma comunque fa e disfa, tutto da solo. Diciamoci la verità calathes è un campione, Non James Pianeggiani e de Raffaele si assomigliano pure loro.. e questo sarebbe il top del nostro basket. Ho visto le semif di eurocup. Mi colpisce l'Alba che (con più talento) gioca un po' come noi e vince in Spagna. Pure il Valencia fa un gioco molto solido e corale senza il singolo fenomeno ma con un talento diffuso. Sorpreso dalla pessima prestazione del kazan che ho seguito abbastanza quest'anno e che mi sembrava la favorita... ma io colleziono pronostici sbagliati ..
  17. Non credo che Pavanel fara’ esperimenti o rivoluzioni tattiche a poche giornate dalla fine. Rientra Maracchi, fine, altri cambi non ne vedo, sinceramente, conoscendolo un po’.
  18. Oddio, siamo quasi sei mesi che parliamo di centrocampo con poca tecnica ed inventiva....che solo l'idea di spostare Mensah a mezzala penso faccia rabbrividire più di qualcuno qui dentro, me compreso 😅
  19. La soluzione Bariti non mi dispiace, anzi, Formiconi personalmente non ho ancora capito perchè gioca, le critiche si sono concentrate su Sabatino, ma francamente Formiconi non ha certamente brillato, tant'è che il non utilizzo di Libutti è francamente poco comprensibile ( ovviamente parlo per me..) per tornare a Bariti in quel ruolo darebbe molto di più in fase offensiva ( ha indiscutibilmente tecnica e corsa superiore a F,) in fase difensiva cambierebbe poco, Formiconi non riesce a marcare neanche una sedia... per me sarebbe ottima opzione..
  20. Vero che quando hanno preso Omic avevano ancora Gudaitis e Burns non avrebbe visto campo avanti come per il resto della competizione.
  21. a parte tutto un paio di difese di Langford su James erano da manuale quando il Pana si è messo a difendere duro nel 2° tempo per l'Armani è finita non fosse stato per qualche canestro concesso a partita in ghiaccio Milano si sarebbe fermata a 30 punti nei secondi 20 minuti hanno investito un sacco di soldi in Nunnally che ieri non ne ha imbroccata una ma forse i soldi era meglio spenderli per un giocatore interno è impensabile affrontare una competizione come l'Eurolega nella fase decisiva con un trio di centri composto da Tarczewski, Omic e Burns Omic ha mani da maniscalco come Mosley, memorabili un paio di extra pass per il tiro da 3 a mezzo metro dal canestro - parliamo di uno di 216 cm ! - ma almeno con Mosley mi diverto, Omic fa solo blocchi ed è come attaccare in 4
  22. Io sono pro-Procaccio, non segna molto (speriamo abbia giusto ricominciato...) però crea sempre parecchi grattacapi alle difese, ha guadagnato rigori col Monza, a Terni, direi anche Pordenone (rigore non dato, che magari non c'era, ma sul rigore dato a Costantino in contemporanea c'era anche netto fallo su di lui), assist per Maracchi a Verona (3° gol) e per Costatntino a Vicenza. Insomma c'è spesso il suo zampino
  23. Bah, vero che il coach dovrebbe essere tra i primi a darla ma antetokoumpo lo fa perché ci tiene, e lo fa a prescindere da Pitino. Milano essendo accozzaglia di gente a caso non ha un sentimento di "amor proprio", nemmeno tra gli italiani, anche perché tendenzialmente quelli che giocano italiani non sono. Per me l'unico che ci tiene a prescindere è Cinciarini. Ma il campo non lo vede più. Almeno dava un pelo di difesa..
  1. Load more activity
×