Jump to content

Tour 2016: Mr. Froome, Leave or Remain?


Recommended Posts

Sabato inzia la grande Boucle, la corsa ciclistica a tappe piu' prestigiosa, inutile nascondercelo.

Forse non la piu' bella, forse non la piu' dura, ma i livello dei partecipanti la rende bellissima, il caldo la rende durissima.

Gia', i partecipanti..Ci saranno tutti, praticamente: da Froome a Contador, da Quintana ad Aru, da Nibali  a Valverde, da Pinot a Bardet.

Una starting list da urlo, migliore rispetto a quella gia' dorata dell'anno scorso.

Una quindicina di grandi giri vinti, nel palmares complessivo senza contare i podi.

Tra i cacciatori di tappa spicca il nome del campione del mondo Sagan, senza dimenticare i vari Van Avermaet, Cancellara, Vanmarke.

Non parliamo dei velocisti,Kittel,Degenkolb,Greipel,Cavendish,Kristoff.Bastano questi nomi per capire il livello degli sprint che ci aspettano.

 

Il Percorso:

Prima settimana tranquilla. Sino a venerdi.

Quando ci sara' l'assaggino pireanico con l'Aspin nel finale di tappa.

Sabato, classico tappone  su e giu'sulla catena franco spagnola, con il Tourmalet, all'inizio, ed il Peyersurde in prossimita' dell'arrivo.In mezzo le ascese di Hourquette e Val Luroun.

La tre giorni pirenaica si conclude con il primo arrivo in salita ad Arcalis-Andorra, dopo aver scalato altri 3 colli di prima categoria.

Segue riposo e 2 tappe di relativa tranquillita'..ma dopo...

Giovedi 14, arrivo Mont Ventoux...Basta il nome.non si aggiunge altro.

Ancora piu' temibile..Considerando che il giorno dopo i ciclisti dovranno affrontare la crono di 37 km vallonata.

Poi tappa interlocutoria.

Quella successiva gia' meno con l'arrivo a Culoz, dopo pero'  arcigne scalate tra cui svetta la Grand Colombiere e i suoi "laccetti" a pochi km dalla meta.

 

Dopo la tappa pianeggiante di Berna ed il riposo, si comincia  con le Alpi.

1)Arrivo in salita(duro) a Finhaut Emosson dopo l'antipasto del Col de Forclaz

2) Cronoscalata di 17 km da Sallachens a Megeve, in cui, nel primo tratto si dovra' affrontare la mitica cote de Domancy, dove, nel 1980, Hinault vinse il mondiale con una delle piu' grandi imprese di tutti i tempi.

3) Arrivo in salita a St.Gervais Mont Blanc..Ovviamente preceduto  da altre salite di una certa durezza

4) Arrivo in picchiata a Morzine dopo la picchiata dal solito joux Plane, vetta scorbutica anch'essa preceduta da altre due scalate arcigne..Ramaz e Colombiere..

 

Dopo tutto questo su e' giu', finalmente passerella finale sui Campi Elisi.

 

Percorso che considero molto duro, piu' duro del Giro di quest'anno, piu' duro degli ultmi Tour.

Anche nella prima settimana, altimetricamente non eccitante, lo spazio per gli agguati non manchera'.Tra il vento dell'Atlantico(nella prima tappa si arrivera' a Utah Beach, uno degli arenili teatro dello sbarco alleato in Normandia) e brevi strappi sul traguardo.

Pirenei duri, forse non durissimi, Monte Ventoux e Alpi ossessionanti, con 4 tappe in linea potenzialmente devastanti piu' la cronoscalata di Megeve...

 

 

Favoriti

 

1) Nairo Quintana: Non avra' le frullate leggendarie del suo avversario, ma lo metto in pole per vari motivi, tra i quali, l'anno di maturazione in piu', la consapevolezza di essere il piu' continuo in salita, le misure prese a Froome in occasione del Tour 2015.  *****

2) Froome: Picchi di rendimento in salita inarrivabili per i suoi avversari, squadrone da urlo...Pero' pure calo nelle terza settimana.Potrebbe essere, se si riverifichera', il nodo cruciale di questo Tour.Ormai gli altri lo conoscono.Ha corso poco quest'anno..Punta anche alle Olimpiadi. *****-

3) Fabio Aru: attenzione.Se il Sardo si presenta nella condizione giusta, ha ben poco da invidiare ai mammasantissima dei grandi giri.Ha una squadra fortissima, forse, sottolineo forse, solo un pelino inferiore alla corazzata Sky. **** e mezzo

4) Alberto Contador: Siamo ormai alle soglie delle 34 primavere.L'impressione e' che il Madrileno sia un po' in fase calante.Di lui comunque, meglio non fidarsi.**** +

5) T. Pinot..Ormai deve dimostrare di poter vincere un Tour..magari non questo.Ma se dovesse arrivare a podio lancerebbe un messaggio importante****

6) Romain Bardet. Piu' o meno il discorso fatto per Pinot..Piu' completo del suo avversario transalpino.Forse con un po' di meno classe. ****

7) Nibali Vincenzo, detto lo squalo dello stretto. Va in Francia da gregario di lusso.Pensando alle Olimpiadi con un Giro vinto con potenze ridotte.

Va in Francia, senza pressioni..sottolineo, senza pressioni. *** e mezzo

8) Tj Vangarderen: Ha la scomoda presenza in squadra di Porte.Almeno per le prime due settimane..Poi di solito il Tasmaniano scompare.L'Americano entra in silenzio in questoTour.Ha l'obbligo di far bene per dimostrare che un giorno,chissa'......*** e mezzo

9) Mollema Bauke: sono sicuro che correra' da fantasmino..ed arrivera' nei 10, prestazione normale, nei 7 ,prestazione ottima, nei 5, prestazione super..di piu'..non credo ***

10) Rolland.Deve scrollarsi di dosso quel modo di correre alla Virenque.Per me e' da  top 5..ma a certe condizioni ***

11) Aleandro Valverde Belmonte.Giura fedelta' alla causa Quintana.Probabile che il suo sia un Tour meno scintillante rispetto a quello dell'anno scorso.Anche lui pensa a Rio***

12) Porte Richie...Ha dei momenti devastanti in salita.Degni di Froome.Ha momenti devastanti in certe tappe.Degni da velocista.Se riuscira' a  limitare i secondi..Pericolosetto..*** -

13) Barguil  Deve crescere.Una top 10 con questo campo partenti sarebbe oro. ** e mezzo

14) Kelderman. Piu' o meno le stesse considerazioni fatte per Barguil. ** e mezzo

15) Menties.Promessa sudafricana.Un giorno dira' la sua..Quest'anno? difficile....** e mezzo

15) AlaPhilippe.Altro francesino affamato di gloria.e' al sua primo gt da capitano..Cerchera' la classifica o qualche tappa? ** e mezzo

Non possiamo dimenticare Van den Brouke, ormai alla ricerca di se stesso da una vita, JRO, ormai vicino ai 40, Landa e Poels, in agguato nella remota ipotesi che Froome sbracasse..Forse anche il nostro Diego Rosa potrebbe rendersi protagonista di una corsa  in prima linea..Aggiugiamo il capitanino dell'Orica Adam Yates,in attesa di consacrazione, il redivivo, dopo la bruttissima caduta dall'Agnello, Zakarin.Le seconde linee Tinkoff Majka e Kreuziger.

Il coriaceo Frank..

Ci sono davvero tutti..Tranna Chaves, Kruijswijk e Uran..

 

Che lo spettacolo abbia inizio...

 

 

Link to comment
Share on other sites

ma a nibali che va solo a far el gregario no ghe credo

certo, el sara' un compagno leale......ma se appena ghe sara' determinate circostanze (che no vedo tanto improbabili)....

in sostanza lo vedo piu' solido e scafa' de aru per lottar con tutti sti marpioni

ghe metteria **** e mezzo a lui e **** a aru

e, per la vittoria, mezzo punto in meno a quintana, pinot, bardet e van garderen

mentre a *** alzeria menties

Link to comment
Share on other sites

Se non ci fosse Rio di mezzo, ti darei ragione su Nibali..

Ma l'Olimpiade ha un percorso irripetibile per Nibali.

Certo, se si trovasse in classifica dopo i Pirenei...le cose potrebbero farsi intriganti.

Ma gli credo quando dice di pensare soprattutto a Rio.

In ogni caso, per caratteristiche atletiche, Nibali e' forse l'unico a poter raggiungere la doppietta Giro-Tour in questa epoca diversamente epolandia..

Ma se deve tentare questa impresa puo' aspettare al massimo il prossimo anno.

E su Aru..ha una testa pari a quella di Froome...io farei una certa attenzione al Sardo..

E ribadisco...Se Quintana non vince questo Tour, qualche interrogativo sull'effettiva forza complessiva del Colombiano, potrebbe concretizzarsi..

Per me e' il piu' forte ..potenzialmente.

 

Link to comment
Share on other sites

Io continuo a pensare a Nibali che medita vendetta tremenda vendetta dopo l'anno scorso. E senza i riflettori addosso.. quoto Fabio su questo. Per gli altri, dopo il finale del Giro, mi sa che bisognerà aspettare tanto prima di sbilanciarsi, ma se dovessi scommettere un euro lo metterei su Mr. Moulinex

Link to comment
Share on other sites

 Di Mr Moulinex ormai si sa che nella terza settimana cala..

Almeno che non abbia cambiato qualcosa..

e la terza settimana e' tremenda.

Senza contare che Quintana non avra' Valverde che lottera' per il podio, come l'anno scorso, e che sempre l'anno scorso in salita, sulle Alpi,  il Colombiano  e' stato nettamente il migliore..

Comunque si', che e' favorito Froome..ma non il mio principale favorito..

 Vedremo.dai..

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

Domani partenza e prima tappa presso la spiaggia di Utah..settore dove mi sembra sono sbarcati il 6 giugno del 1944 gli Americani.

Ieri curiosa presentazione delle squadre a Sainte Mere Eglise, villaggio famoso per il paracadutista alleato incastrato sul campanile.

I corridori sono stati trasportati da mezzi  militari americani dell'epoca.

A parte queste amenita'. domani tappa pianeggiante ma piu' insidiosa rispetto a quanto racconti l'altimetria.

Maltempo e vento in agguato.

Possibili ventagli.Anche qualche favorito nella rete?

Staremo  a vedere.

 

PROFIL1.png

Favoriti

 

Kittel *****

Greipel, Kristoff **** e mezzo

Cavendish, Sagan, Degenkolb ****

Coquard, Boasson Hagen, Bennet ***

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Un po' a sorpresa Cavendish svernicia Kittel nella prima tappa del Tour e si piglia pure la maglia gialla.

E' destino che in Normandia un tedesco non possa vincere e a trionfare sia un britannico:D.

Volata concitata, con una caduta che ha rotto il gruppo.Ma ovviamente e' intervenuta la neutralizzazione e tutti i migliori sono stati accreditati dello stesso tempo.

In precedenza va segnalata una brutta caduta di Contador ad 80 km dall'arrivo.Vasta escoriazione sulla spalla per il Madrileno che non inizia nei migliori dei modi il suo Tour.

Oggi finale interessante, a capo di uno strappetto mica male.

Questo dovrebbe tagliare fuori  i velocisti puri.

Potrebbe essere l'occasione per un francese, giovane, di cui sentiremo parlare molto in futuro.Julian Alaphilippe.

Arrivo adatto comunque pure ad un Sagan, Boasson Hagen( se sta bene, ieri mi sembra sia caduto), anche un Degenkolb al massimo potrebbe dire la sua.Per non parlare di Aleandro Valverde.

Possibili primi secondi di scarto tra i favoriti.Staremo a vedere.

Ordine d'arrivo di ieri.

Mark CAVENDISH GBR DDD 31 4:14:05
Marcel KITTEL GER EQS 28 +0
Peter SAGAN SVK TNK 26 +0
André GREIPEL GER LTS 34 +0
Edward THEUNS BEL TFS 25 +0
Christophe LAPORTE FRA COF 24 +0
Bryan COQUARD FRA DEN 24 +0
Alexander KRISTOFF NOR KAT 29 +0
Daniel MCLAY GBR FVC 24 +0
10  Greg HENDERSON NZL LTS 40 +0
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

Bella tappa, con il fuggitivo ripreso a 700 metri dall'arrivo.

Vince Sagan, perdono 11 secondi rispetto ai migliori, Nibali e Pinot.

Contador, ricaduto e sofferente, arriva a   47 secondi..

Porte sfortunatissimo, fora e al traguardo deve pagare un minuto a 45

Link to comment
Share on other sites

tempo fa sta tappa sagan no la gaveria vinta ma una volta davanti el gaveria tirà dritto

parti' (per necessità) longo, el ga avu' l'intelligenza de farse superar (e tirar) da alaphilippe. gesto notevole

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, fp17 dice:

che balle ara sto tour

forsi un vegni no ghe staria mal gnanche a lori :D

Sai che mi piace stuzzicarti....Confronta le prime tre tappe in linea del Giro con le prime tre tappe in linea del Tour...

Noterai che c'e' pochissima differenza...Due piattoni e un arrivo interessante.

Oggi grande vittoria di Kittel su un arrivo che poteva anche esser per lui ostico..

Ma da domani ...domani c'e' una tappa interessante, con delle salite simil Liegi nel finale..forse addirittura un pelino piu' dure.

Difficile stilare una lista di favoriti..

 

Ecco gli ultimi km:

 

6c242a8a6f382d50a44180f4434835f576dac4a8

 

Favoriti.

Alaphilippe,Valverde,Sagan **** e mezzo

Van Avermaet, Albasini, Gerrans ****

Mollema,D. Martin,Galoppin, I. Izaguirre. *** e mezzo

Boasson Hagen, Rui Costa, Aru, Froome, Quintana ***

Nibali, Contador,Porte,Vangarderen, Coquard ** e mezzo

 

Da verificare:

La condizione di Contador dopo le due cadute.

La condizione di Nibali e Pinot dopo la manciata di secondi persi domenica..

Link to comment
Share on other sites

Maledizione, Vincenzo..Va bene, prepari l'olimpiade..Sei al Tour per aiutare Aru...Ma 9 minuti in una tappa di media montagna..Dai..cosi' non si fa..

Magari ce ne dimenticheremo quando ti vedremo scortare Aru sulle Alpi...o quando ti vedremo lottare per una medaglia a Rio..

Pero'..dai..non e' degno di un plurivincitore di GT...

Torniamo al  Tour, facendo finta di dimenticarci questa mezza vergogna..

 

Tappa a Van Avermaet dopo una fuga da lontano e maglia gialla presa dal Vallone..

No contest, tra Froome, Quinana, Aru e compagnia.Bene Valverde, Bardet(per me tra i primi cinque ci arriva).Da valutare Pinot.

In sofferenza Contador ancora in ritardo, di una trentina di secondi..Probabilmente a causa delle cadute nelle prime tappe..

 

1. Greg Van Avermaet (Bel) 5:31:36
2. Thomas De Gendt (Bel) + 0:02:34
3. Rafal Majka (Pol) + 0:05:04
4. Joaquim Rodriguez (Spa) st
5. Daniel Martin (Irl) + 0:05:07
6. Bartosz Huzarski (Pol) st
7. Julian Alaphilippe (Fra) st
8. Adam Yates (GBr) st
9. Christopher Froome (GBr) st
10. Tejay Van Garderen (USA) st

 

classifica:

1. Greg Van Avermaet (Bel) 25:34:46  
2. Julian Alaphilippe (Fra) + 0:05:11  
3. Alejandro Valverde (Spa) + 0:05:13  
4. Joaquin Rodriguez (Spa) + 0:05:14  
5. Christopher Froome (GBr) + 0:05:17  
6. Warren Barguil (Fra) st  
7. Nairo Quintana (Col) st  
8. Fabio Aru (Ita) st  
9. Pierre Rolland (Fra) st  
10. Daniel Martin (Irl) st
 
43950ef51a0cc00170247d9c726dde3e0131971f
 
 
Soliti favoriti per la tappa di domani:
 
Kittel,Greipel,Cavendish *****
Sagan, Coquard,Kristoff ****
Matthews, Degenkolb, ***
Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, Riodario dice:

Impressioni? Mi me son perso la tappa per un appuntamento de lavor....

Arg odio i appuntamenti pomeridiani

beh quanto alla fuga (inizialmente a 9 e tutti boni) difficile recuperarghe 15 minuti in 60 km a tutti e infatti i li ga assorbidi tutti meno van avermaet e de gendt 

sui omini de classifica...crollo (e anche abbastanza presto) de nibali (figurazza, anche se el suo obiettivo no iera el tour), contador povero resisti fin che el pol ma sull'ultima ascesa el cedi (tutto storto sulla bici con una spalla su e una zo), movistar e sky impressionanti (ben anche i capitani), aru, bardet e alaphilippe no perdi un colpo anzi bardet xe sta el primo a scattar anche se no'l xe andà lontan, pinot coi migliori ma me xe sembra con fadiga, fadiga anche per barguil. sagan (che certo no punta al giallo) e dumoulin ga cedù per primi 

concludendo, per mi xe za fora dalla vittoria nibali (ovviamente), contador, porte, dumoulin, kelderman, majka 

Link to comment
Share on other sites

Oggi altro fotofinish tra due guru dello sprint, Cav e Kittel con la vittoria del primo.

E' una delle ultime occasioni per gli sprinter.Da oggi o scalatori o fughe da lontano..beh si, qualche sprint ci potrebbe ancora essere..Ma ora spazio ai Pirenei

E domani si scala nel finale l'Aspin, dalle pendenze modeste, ma che potrebbe fare ugualmente male.

E sull'Aspin ci fu ultima recita di Ricco'..con un'azione impressionante..dopo si capì come aveva fatto.

Ecco l'altimetria:

 

tour-de-france-2016-7-tappa-da-l-isle-jo

Si arriva con la classifica di ieri, solo Contador ha preso un buchetto che gli  e' costato  un secondo..

 

1. Greg Van Avermaet (Bel) 25:34:46  
2. Julian Alaphilippe (Fra) + 0:05:11  
3. Alejandro Valverde (Spa) + 0:05:13  
4. Joaquin Rodriguez (Spa) + 0:05:14  
5. Christopher Froome (GBr) + 0:05:17  
6. Warren Barguil (Fra) st  
7. Nairo Quintana (Col) st  
8. Fabio Aru (Ita) st  
9. Pierre Rolland (Fra) st  
10. Daniel Martin (Irl) st
 
Van Avermaet potrebbe tenere la maglia gialla.per presumibilmente perderla dopo domani.
Favoriti, al netto della fuga da lontano:
 
Bardet, Valverde **** e mezzo
Aru,Froome,Quintana,Porte ****
Mollema, Kreuziger,Vangarderen,Barguil,Martin d, Pinot *** e mezzo
 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

oggi pol vinzer nibali, ma no basterà a cancellar la macchia de l'altro ieri

cio ma ve rende conto che in sto momento van avermaet ga oltre 10 minuti sul secondo della generale? gnanche ai tempi della fuga bidon de chiappucci (chiaro che però che all'arrivo stasera no sarà cusì, ma se fussi....)

Link to comment
Share on other sites

xe za bon se el riva col gruppo el sior in giallo....

Non nel senso che no pol farghela a guadagnar ma nel senso che el se ga portà avanti per 2 ragioni no far lavorar la squadra e avvantaggiarse per no perder troppo in salita. Tutto el resto xe ciapà anche se no credo che el guadagni oggi.

Link to comment
Share on other sites

non so se arriva in vantaggio...ma a 28 km dalla fine la maglia gialla Greg Van Avermaet aveva circa 4 minuti e mezzo sui migliori uomini da classifica...  ma è veramente così "sfigato" che lo si può lasciar andare a cuor leggero in fuga quando ha già 5 minuti di vantaggio?  Leggendo il Palmares non sembra proprio un Carneade...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...