Jump to content

I suntini sandrini di lunedì 29 ottobre 2018


Recommended Posts

LUNEDI' 29 OTTOBRE 2018

- Finalmente l'Unione si sblocca anche in trasferta: il 3-1 in casa del Renate (di Mensah, Steffè e Granoche i gol alabardati) rende felici tutti, a partire da mister Pavanel. "Serviva una vittoria. Una parte del primo tempo ci siamo abbassati, avremmo dovuto fareil secondo gol subito, invece abbiamo preso il gol che dovrò rivedere. C'è stata una respinta centrale di Libutti, probabilmente ha visto Mensah che invece è stato anticipato e abbiamo lasciato una palla scoperta, l'avversario è stato bravo e ha fatto un buon tiro, seppur centrale. In queste cose dobbiamo ancora migliorare anche se siamo stati un po' più accorti e ci stiamo dando una quadra. Oggi abbiamo fatto un po' di fatica in mezzo perché avevamo Maracchi con 39 di febbre e Coletti che aveva giocato più di 100 minuti a Vicenza, quindi dovevamo per forza passare a tre. Quando siamo passati a tre abbiamo gestito meglio il campo e liberato bene i tre davanti. Nel secondo tempo siamo stati quasi sempre in controllo".

Anche Demetrio Steffè, al quale City Sport dedica la copertina del numero in edicola, è raggiante: "Un gol importante ma soprattutto emozionante. Rappresentare la mia città è qualcosa di forte, dal momento in cui ho firmato per la Triestina il gol è qualcosa che ho aspettato, sognato ogni notte. Purtroppo non l'ho fatto al Rocco sotto la nostra curva - scherza Steffè - però è stato un gol importante su una azione creata bene da tutta la squadra. Per questo ringrazio i compagni, poi sono stato bravo a concluderla. Ho ascoltato le consegne dell'allenatore e i compagni mi hanno dato una mano. Non è sempre semplice entrare quando tutti gli altri sono già rodati in campo, ma sono contento perché ho fatto quello che dovevo fare".

- Nulla da fare invece per l'Alma a Varese: un -12 nel gap finale figlio di una prestazione sottotono da parte di molti effettivi, con un dominio avversario ai rimbalzi (20 carambole in più catturate dall'Openjobmetis rispetto a Trieste). Così Dalmasson: "Varese ha messo a nudo le nostre difficoltà. Noi siamo ancora lontani anni luce d apoter giocare partite alla pari contro squadre attrezzate come Varese ma proprio una partita come questa ci servirà per capire in cosa abbiamo sbagliato e dove migliorare. Non possiamo che fare meglio nel gioco, nell'approccio e nell'atteggiamento. Loro hanno dimostrato come si gioca con costante aggressività e noi non siamo stati capaci di adattarci a questo ritmo". Molto contento invece Attilio Caja, tecnico dei padroni di casa: "Se ci avessero detto che avremmo cominciato così il campionato...Premiati due mesi di lavoro eccellente, la mia squadra lo merita per l'energia e l'etica che mette in quello che fa. Trieste è una formazione di grande valore. Come noi deve pensare principalmente a guadagnarsi prima possibile la permanenza in questa serie e sicuramente ha i mezzi per farcela. Per me è una grande soddisfazione essere riuscito a limitare a 63 punti segnati un attacco con elementi di talento come quelli dell'Alma".

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×