Jump to content

Notizie e commenti vari sul calcio


Recommended Posts

55 minuti fa, Euskal Herria ha scritto:

che qualcuno svegli Silvio, perbacco

alla fine si è svegliato d'improvviso per vedere i suoi fare altri 2 gol e conquistare la PRIMA storica promozione in A.

Partita davvero molto bella, complimenti anche al Pisa.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Manuel90 ha scritto:

alla fine si è svegliato d'improvviso per vedere i suoi fare altri 2 gol e conquistare la PRIMA storica promozione in A.

Partita davvero molto bella, complimenti anche al Pisa.

Leggo gli ultimi commenti.....Per inciso: a me Berlusconi sta' proprio sulle balle e   mi stava sulle balle anche all'epoca dell'epopea del Milan Berlusconiano perche' vincere fa sempre piu' piacere che perdere, Ovviamente non ho mai perdonato a quella gestione   l'aver dimenticato il Milan precedente che si era guadagnato gli stessi meriti  molto tempo prima.

Detto questo pero' vorrei far umilmente osservare  da "anziano"  che chi deride  un  "povero vecchio" di 86 anni potrebbe considerare alcuni particolari.  Questo a 86 anni deve tenere a bada  i suoi 4 Lanzichenecchi di Forza Italia, Salvini e la Meloni, i figli che, se si assenta troppo,  gli rovinano l'azienda.  Deve inoltre   mantenere la corte dei miracoli delle varie presenze femminili ed ora perfino un nuovo giocattolo per far contento Galliani.     Nonostante tutti q

Link to comment
Share on other sites

Adesso, Cip ha scritto:

Leggo gli ultimi commenti.....Per inciso: a me Berlusconi sta' proprio sulle balle e   mi stava sulle balle anche all'epoca dell'epopea del Milan Berlusconiano perche' vincere fa sempre piu' piacere che perdere, Ovviamente non ho mai perdonato a quella gestione   l'aver dimenticato il Milan precedente che si era guadagnato gli stessi meriti  molto tempo prima.

Detto questo pero' vorrei far umilmente osservare  da "anziano"  che chi deride  un  "povero vecchio" di 86 anni potrebbe considerare alcuni particolari.  Questo a 86 anni deve tenere a bada  i suoi 4 Lanzichenecchi di Forza Italia, Salvini e la Meloni, i figli che, se si assenta troppo,  gli rovinano l'azienda.  Deve inoltre   mantenere la corte dei miracoli delle varie presenze femminili ed ora perfino un nuovo giocattolo per far contento Galliani.     Nonostante tutti questi impegni    pero'  si presenta lo stesso ad ora tarda   e al freddo di una tribuna inospitale  (chi ha giocato a Pisa lo sa!)  e dopo  svariate emozioni  dovra' ora  fare anche il discorso ai vincitori.  Trovatemi voi criticoni  un altro presidente cosi' presente nelle sorti della propria squadra........

 

Link to comment
Share on other sites

come al solito divertenti i titoli degli articoli della Gazza, sempre più simile a Stop che leggeva mia nonna 50 anni fa

titolo di ieri : miracolo Monza, dalla C alla A in 4 anni

miracolo ottenuto con un investimento che va dai 60 ai 100 mln, non è ben chiaro

no comment

Link to comment
Share on other sites

credo che "miracolo" derivi dal fatto che il Monza era considerata la squadra sfigata per eccellenza, perché diverse volte aveva sfiorato  la A senza mai arrivarci, sempre buttando via campionati nelle ultime giornate. Tanto che questa maledizione viene citata in un film di Pozzetto ("non riusciremo mai a venire in A") e pure nei cori dei tifosi .

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, pinot ha scritto:

come al solito divertenti i titoli degli articoli della Gazza, sempre più simile a Stop che leggeva mia nonna 50 anni fa

titolo di ieri : miracolo Monza, dalla C alla A in 4 anni

miracolo ottenuto con un investimento che va dai 60 ai 100 mln, non è ben chiaro

no comment

Purtroppo il rapporto di servilismo Cairo-Berlusconi diventa perfettamente chiaro leggendo gli articoli sul Monza, roba che neanche i cinegiornali in tempo di guerra....

I soldi arrivano abbondantemente dove non arriva la competenza: quella di Galliani, grandissimo dirigente in fase di trattativa, si limita alla conoscenza degli ex rossoneri e dei profili che qualsiasi tifoso della strada non può non conoscere 

Nel Monza c'è ancora nonno Paletta, gli allenatori sono tutti ex rossoneri (il prossimo, all'esonero di Stroppa, sarà Gattuso), non ci sono Kaka'  e Ibra solo perché hanno rifiutato ma Balotelli ha fatto in tempo ...

Immagino che la squadra per la A sarà composta in buona parte da esuberi di Milan o magari Inter (i vari Messias, Maldini o Sensi, per far qualche nome) e giocatori di grido in parabola discendente.

Schema già visto, sufficiente credo per non rischiare di retrocedere con un budget che sarà ben diverso da quello delle altre neo-promosse.

Berlusconi è ormai una macchietta, che prima dà lezioni di tattica (e non deve essere facile ascoltare senza ridere) e poi in tribuna si addormenta.

Tutto abbastanza triste, per non dire patetico, ma credo che a Monza se lo facciano andare benissimo, e hanno tutte le ragioni....

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Purtroppo il rapporto di servilismo Cairo-Berlusconi diventa perfettamente chiaro leggendo gli articoli sul Monza, roba che neanche i cinegiornali in tempo di guerra....

I soldi arrivano abbondantemente dove non arriva la competenza: quella di Galliani, grandissimo dirigente in fase di trattativa, si limita alla conoscenza degli ex rossoneri e dei profili che qualsiasi tifoso della strada non può non conoscere 

Nel Monza c'è ancora nonno Paletta, gli allenatori sono tutti ex rossoneri (il prossimo, all'esonero di Stroppa, sarà Gattuso), non ci sono Kaka'  e Ibra solo perché hanno rifiutato ma Balotelli ha fatto in tempo ...

Immagino che la squadra per la A sarà composta in buona parte da esuberi di Milan o magari Inter (i vari Messias, Maldini o Sensi, per far qualche nome) e giocatori di grido in parabola discendente.

Schema già visto, sufficiente credo per non rischiare di retrocedere con un budget che sarà ben diverso da quello delle altre neo-promosse.

Berlusconi è ormai una macchietta, che prima dà lezioni di tattica (e non deve essere facile ascoltare senza ridere) e poi in tribuna si addormenta.

Tutto abbastanza triste, per non dire patetico, ma credo che a Monza se lo facciano andare benissimo, e hanno tutte le ragioni....

e vorrei ben vedere non fosse così, mai stati prima in serie A, è una squadra che non ha granchè tifosi, penso diventeranno il Sassuolo 2.0 sia come seguito che come fascia di club medio in massima serie ed è ovvio che sia un lusso, magari lo fosse pure la Triestina per dire.

Per rischiare di retrocedere non credo proprio, con Empoli, Spezia,Lecce,Cremonese e Salernitana più qualche altra squadra storica che ogni tanto soffre a salvarsi direi che il rischio è zero.

Anche perchè il budget(spesi 72 milioni di euro nella loro gestione a Monza) di certo non sarà piccolo in A... penso pure io che qualche "scarto" di qualche big potrebbe andare a finire li... e non è detto sia un male.

https://www.calcioefinanza.it/2022/05/30/quanto-ha-speso-berlusconi-per-il-monza/

intanto lavori allo stadio

https://www.calcioefinanza.it/2022/05/31/il-monza-prepara-la-serie-a-via-al-restyling-dello-stadio/

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

e vorrei ben vedere non fosse così, mai stati prima in serie A, è una squadra che non ha granchè tifosi, penso diventeranno il Sassuolo 2.0 sia come seguito che come fascia di club medio in massima serie ed è ovvio che sia un lusso, magari lo fosse pure la Triestina per dire.

dubito che diventi un Sassuolo 2.0... quelli hanno lavorato con soldi certamente ma anche con invidiabile competenza...

Link to comment
Share on other sites

Io vado un po' controcorrente....per me non sempre i soldi ti portano risultati, soprattutto se devi vincere. Avranno speso anche molto, ma non hanno costruito una squadra di fenomeni...ma di gente utile al progetto, formata da giocatori esperti provenienti dalla A (mi viene in mente Marrone, D'Alessandro e Paletta), alcuni ottimi mestieranti soprattutto in B (Ciurria, Mancuso e Barberis), diversi stranieri poco conosciuti (Gytkjaer, Dany Mota, Carlos Augusto, Machin). Sarebbe stato più facile costruire una squadra di grido, con giocatori anziani ormai privi di stimoli ma conosciuti...tipo i vari Menez e Denis, che cmq militano in B.

Quindi bravi, soprattutto nel vincere una lotteria come quella dei Playoff, anche se ovviamente la formula adottata in B tende a favorire le più forti. Per me si versa un po' troppo letame su Berlusconi, senza riconoscergli delle capacità anche nel mondo del calcio...ma ormai è abitudine fin troppo diffusa in Italia, dai tempi di Craxi fino ad arrivare ai vari Conte, Salvini e Draghi. Ognuno di loro ha degli scheletri nell'armadio e lungi da me osannarli, ma non sono nemmeno così incapaci come alcuni vogliono farli passare. Ecco, diciamo pure che questo lato della "democrazia" non la amo particolarmente.

Sono curioso di vedere cosa farà il Monza in A, cmq pagherei per arrivare a 85 anni nelle condizioni di Silvio, anche se mi dovessi addormentare allo stadio.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, morodesede ha scritto:

dubito che diventi un Sassuolo 2.0... quelli hanno lavorato con soldi certamente ma anche con invidiabile competenza...

ah questo è certo ma vedremo, non dico immediatamente ma col tempo.

Per me ripeto diventeranno un club di metà classifica, spero lancino giovani italiani come i neroverdi che ne abbiamo proprio bisogno.

E il paragone che facevo era anche storico, il Monza prima di Berlusconi era quello che era, stessa cosa il Sassuolo prima di Squinzi.

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Io vado un po' controcorrente....per me non sempre i soldi ti portano risultati, soprattutto se devi vincere. Avranno speso anche molto, ma non hanno costruito una squadra di fenomeni...ma di gente utile al progetto, formata da giocatori esperti provenienti dalla A (mi viene in mente Marrone, D'Alessandro e Paletta), alcuni ottimi mestieranti soprattutto in B (Ciurria, Mancuso e Barberis), diversi stranieri poco conosciuti (Gytkjaer, Dany Mota, Carlos Augusto, Machin). Sarebbe stato più facile costruire una squadra di grido, con giocatori anziani ormai privi di stimoli ma conosciuti...tipo i vari Menez e Denis, che cmq militano in B.

Quindi bravi, soprattutto nel vincere una lotteria come quella dei Playoff, anche se ovviamente la formula adottata in B tende a favorire le più forti. Per me si versa un po' troppo letame su Berlusconi, senza riconoscergli delle capacità anche nel mondo del calcio...ma ormai è abitudine fin troppo diffusa in Italia, dai tempi di Craxi fino ad arrivare ai vari Conte, Salvini e Draghi. Ognuno di loro ha degli scheletri nell'armadio e lungi da me osannarli, ma non sono nemmeno così incapaci come alcuni vogliono farli passare. Ecco, diciamo pure che questo lato della "democrazia" non la amo particolarmente.

Sono curioso di vedere cosa farà il Monza in A, cmq pagherei per arrivare a 85 anni nelle condizioni di Silvio, anche se mi dovessi addormentare allo stadio.

Opinione più che legittima.

Io non discuto il Berlusconi politico, non è questa la sede, ma ho infinite riserve sulle sue conoscenze calcistiche.

Le scene all'interno degli spogliatoi in cui dà consigli tattici di valenza pari alla tabellina del due in un consesso di fisici nucleari, sono patetiche.

Non riesco, veramente, a trovare un altro aggettivo.

Ma se non se ne rende conto da solo, qualcuno secondo me dovrebbe dirglielo.

Berlusconi ha rappresentato negli anni '80 quel per cui oggi ci scandalizziamo per emiri, sultani e petrolieri dal portafogli senza limiti.

Andò dal presidente dell'Atalanta, che aveva accordi con la Juve dove finivano tutti i giocatori più promettenti, chiese Donadoni e la risposta fu no.

Offri 5 miliardi e il no divento' si.

Legittimo, ma è di competenza che si parla?

Quel Milan cambiò tutti i parametri economici, esattamente come oggi City o PSG, con la differenza che vinse di conseguenza.

Lui fu bravissimo a cavalcare quei successi per altri fini, ovviamente, e dal suo punto di vista fece benissimo a farlo.

Quando però si trattò di fare risultati con molti meno soldi, ovvero negli ultimi dieci anni di Milan, venne fuori l'effettiva competenza, e lì mi riallaccio a quanto scritto sopra da Morodesede.

Ovviamente questa è solo la mia opinione, nel pieno rispetto della tua e aggiungendo che la sua più grande dote (scegliere uomini dalle doti insospettabili e difenderli) ebbe il suo apice coi vari Sacchi o Capello, imposti e difesi con grandi risultati, ma fu sostituita al crepuscolo dal scegliere uomini che gli dessero sempre ragione, e non fu la stessa cosa.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Opinione più che legittima.

Io non discuto il Berlusconi politico, non è questa la sede, ma ho infinite riserve sulle sue conoscenze calcistiche.

Le scene all'interno degli spogliatoi in cui dà consigli tattici di valenza pari alla tabellina del due in un consesso di fisici nucleari, sono patetiche.

Non riesco, veramente, a trovare un altro aggettivo.

Ma se non se ne rende conto da solo, qualcuno secondo me dovrebbe dirglielo.

Berlusconi ha rappresentato negli anni '80 quel per cui oggi ci scandalizziamo per emiri, sultani e petrolieri dal portafogli senza limiti.

Andò dal presidente dell'Atalanta, che aveva accordi con la Juve dove finivano tutti i giocatori più promettenti, chiese Donadoni e la risposta fu no.

Offri 5 miliardi e il no divento' si.

Legittimo, ma è di competenza che si parla?

Quel Milan cambiò tutti i parametri economici, esattamente come oggi City o PSG, con la differenza che vinse di conseguenza.

Lui fu bravissimo a cavalcare quei successi per altri fini, ovviamente, e dal suo punto di vista fece benissimo a farlo.

Quando però si trattò di fare risultati con molti meno soldi, ovvero negli ultimi dieci anni di Milan, venne fuori l'effettiva competenza, e lì mi riallaccio a quanto scritto sopra da Morodesede.

Ovviamente questa è solo la mia opinione, nel pieno rispetto della tua e aggiungendo che la sua più grande dote (scegliere uomini dalle doti insospettabili e difenderli) ebbe il suo apice coi vari Sacchi o Capello, imposti e difesi con grandi risultati, ma fu sostituita al crepuscolo dal scegliere uomini che gli dessero sempre ragione, e non fu la stessa cosa.

Caro Forest ma  che senso ha sparare sulla Croce Rossa? 

Ci sta' che una persona di 86 anni continui con la sua tiritera  dell' attaccareeeee....

Oppure quando se ne esce con le sue reminiscenze  da allenatore... Io ricordo bene l'Edilnord che ho affrontato quando   ero nei giovanissimi della Scarioni (scuola calcio Inter) primissimi anni 60.  Lui "allenava" la prima squadra (credo di promozione o eccellenza) per hobby in quel periodo.  Erano dalle parti di via Melchiorre Gioia per chi conosce Milano cioe' non lontano dalla stazione centrale.

Tu scrivi giustamente (e ne ho scritto varie volte anch'io in passato) che  con i soldi ha costruito il Milan vincente ma c'e' pur sempre una differenza!   Agnelli spendendo infinitamente di piu'  per stargli alla pari, vinse 1/3,  Moratti  Massimo (quello pirla)  fece incazzare a tal punto il fratello  GianMarco (quello serio) da levargli buona parte delle azioni Saras. E questo perche? per cercare  di star dietro a Berlusconi  spendendo anche di piu' di lui e vincendo quasi niente....(nei 20-25 anni dell'Epopea Berlusconiana).

Poi Berlusconi  (che era  simpatizzante interista  da giovane, non credere alla balla che racconta spesso  che il padre lo portava a  San Siro a tifare Milan) una volta raggiunto il suo scopo reale e cioe'  "immagine=successo=popolarita=entro in politica",   delego' il Milan a Galliani  ex venditore di elettrodomestici .....Nella realta' e' stato Galliani a  buttare i soldi nel cesso!  E gli ultimi dieci anni lo hanno dimostrato! 

A me personalmente e' rimasto sul gozzo l'episodio di Meani perche' i due signori a suo tempo si erano permessi di sbeffeggiare Rivera e tutti  i presidenti  con pochi   soldi (relativamente....) che  Rivera  riusci a trovare per far andare avanti il Milan a fine anni 70 inizio  anni 80.   (i vari Buticchi  Duina Colombo Farina ecc.). Rimproverarono anche   le due retrocessioni.....Non considerarono mai  il passato del Milan, che era pur sempre la squadra piu' gloriosa  conosciuta  e considerata  negli anni  50-60-inizio 70.   Da perfetti  parvenu si permisero di dire che il Milan   esisteva dal 1985 quando erano arrivati loro dimenticando il passato! 

Altra cosa invece e' stata, come giustamente fai rimarcare anche tu, la capacita' di scegliere Capello e prima ancora Sacchi e successivamente Ancelotti!  Quella di valutare le persone   all'inizio della loro carriera e' una dote che hanno in pochi ed in genere si tratta di persone di grandissimo spessore.  Capello lo adora, Sacchi lo stima, Ancelotti anche e non credo sia casualita'. Ovvio che  hanno guadagnato un sacco di soldi  ma  se sono diventati dei grandissimi lo devono principalmente a Berlusconi nel loro inizio carriera.

Detto tutto cio':  Berlusconi continua a starmi sulle balle    da ogni punto di vista  ma non certo perche' si appisola a 86 anni in una tribuna fredda ed ostile di notte a Pisa.  O per il "discorso alle truppe" 

Edited by Cip
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, forest ha scritto:

Opinione più che legittima.

Io non discuto il Berlusconi politico, non è questa la sede, ma ho infinite riserve sulle sue conoscenze calcistiche.

Le scene all'interno degli spogliatoi in cui dà consigli tattici di valenza pari alla tabellina del due in un consesso di fisici nucleari, sono patetiche.

Non riesco, veramente, a trovare un altro aggettivo.

 

Ma dai Forest, sei cattivo ed ingiusto. Guarda qui il discorso fatto ai giocatori del Monza, qui si vedono grande conoscenza tecnico/tattica e capacità motivazionali da grandissimo leader:

 

Dovete essere 11 guerrieri, 11 gladiatori che lottano su ogni palla e resistono ad ogni attacco. Dovete ricordarvi che i gol si fanno nell’altra parte del campo, tirando in porta. Non si deve perdere tempo con passaggi inutili nella nostra metà campo come fanno anche squadre come Liverpool o Real Madrid. Si deve sempre lanciare la palla in avanti nella metà campo avversaria dove devono sempre esserci le nostre punte pronte a scattare su ogni lancio, pronti a fare gol tirando rasoterra. Questi avversari sono cattivi ma non dovete avere paura, dovete avere il fuoco negli occhi. Oggi state scrivendo la storia, avete un solo dovere, un solo obbligo, un solo traguardo da raggiungere: dovete vincere“.

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, gimmi ha scritto:

Ma dai Forest, sei cattivo ed ingiusto. Guarda qui il discorso fatto ai giocatori del Monza, qui si vedono grande conoscenza tecnico/tattica e capacità motivazionali da grandissimo leader:

 

Dovete essere 11 guerrieri, 11 gladiatori che lottano su ogni palla e resistono ad ogni attacco. Dovete ricordarvi che i gol si fanno nell’altra parte del campo, tirando in porta. Non si deve perdere tempo con passaggi inutili nella nostra metà campo come fanno anche squadre come Liverpool o Real Madrid. Si deve sempre lanciare la palla in avanti nella metà campo avversaria dove devono sempre esserci le nostre punte pronte a scattare su ogni lancio, pronti a fare gol tirando rasoterra. Questi avversari sono cattivi ma non dovete avere paura, dovete avere il fuoco negli occhi. Oggi state scrivendo la storia, avete un solo dovere, un solo obbligo, un solo traguardo da raggiungere: dovete vincere“.

Hai dimenticato la parte in cui spiega perché si deve tirare rasoterra:

""Tirando in altri modi intanto finiscono spesso fuori dalla porta e poi il portiere può raccoglierli bene no? Rasoterra invece, loro si devono buttare."

E non vuoi definirlo patetico?

Del resto, cito testualmente,

"La squadra ha una tattica di giuoco, che io ho suggerito, molto efficace. Mi hanno registrato, c'è quello che ho detto ai giocatori prima di scendere in campo. Me l’hanno data adesso e sono le mie ultime raccomandazioni tecniche, bisogna sempre ripetere delle cose che sanno. Ed è importante che il presidente gliele dica prima che scendano in campo

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Manuel90 ha scritto:

il Monza prima di Berlusconi era quello che era, stessa cosa il Sassuolo prima di Squinzi.

Somma... 

Il Monza ha 40 anni di B alle spalle, il Sassuolo prima di Squinzi giocava contro l'Iperzola, il Tempio Pausania e la Triestina 

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Euskal Herria ha scritto:

Ho sempre saputo giocassero a Brugherio

il Torrescalla effettivamente giocava in zona Gioia, ma Silvio ancora non c’era

boh sbaglierò 

La Edilnord  giocava nei primi anni 60  in via Melchiorre Gioia  in un   campo che poi Berlusconi  "edifico'"  facendoci alcuni palazzoni.  Non so la prima squadra perche' io allora  giocavo nei giovanissimi e quindi incontravamo i giovanissimi che gia' si chiamavano Edilnord.

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, gimmi ha scritto:

Ma dai Forest, sei cattivo ed ingiusto. Guarda qui il discorso fatto ai giocatori del Monza, qui si vedono grande conoscenza tecnico/tattica e capacità motivazionali da grandissimo leader:

 

Dovete essere 11 guerrieri, 11 gladiatori che lottano su ogni palla e resistono ad ogni attacco. Dovete ricordarvi che i gol si fanno nell’altra parte del campo, tirando in porta. Non si deve perdere tempo con passaggi inutili nella nostra metà campo come fanno anche squadre come Liverpool o Real Madrid. Si deve sempre lanciare la palla in avanti nella metà campo avversaria dove devono sempre esserci le nostre punte pronte a scattare su ogni lancio, pronti a fare gol tirando rasoterra. Questi avversari sono cattivi ma non dovete avere paura, dovete avere il fuoco negli occhi. Oggi state scrivendo la storia, avete un solo dovere, un solo obbligo, un solo traguardo da raggiungere: dovete vincere“.

Oddio Gimmi....perdonami! Non per mettere il dito nella piaga  ma quella  del "no passaggi inutili nella propria meta' campo"  dovresti considerarla una assoluta saggezza!

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, forest ha scritto:

Opinione più che legittima.

Io non discuto il Berlusconi politico, non è questa la sede, ma ho infinite riserve sulle sue conoscenze calcistiche.

Le scene all'interno degli spogliatoi in cui dà consigli tattici di valenza pari alla tabellina del due in un consesso di fisici nucleari, sono patetiche.

Non riesco, veramente, a trovare un altro aggettivo.

Ma se non se ne rende conto da solo, qualcuno secondo me dovrebbe dirglielo.

Berlusconi ha rappresentato negli anni '80 quel per cui oggi ci scandalizziamo per emiri, sultani e petrolieri dal portafogli senza limiti.

Andò dal presidente dell'Atalanta, che aveva accordi con la Juve dove finivano tutti i giocatori più promettenti, chiese Donadoni e la risposta fu no.

Offri 5 miliardi e il no divento' si.

Legittimo, ma è di competenza che si parla?

Quel Milan cambiò tutti i parametri economici, esattamente come oggi City o PSG, con la differenza che vinse di conseguenza.

Lui fu bravissimo a cavalcare quei successi per altri fini, ovviamente, e dal suo punto di vista fece benissimo a farlo.

Quando però si trattò di fare risultati con molti meno soldi, ovvero negli ultimi dieci anni di Milan, venne fuori l'effettiva competenza, e lì mi riallaccio a quanto scritto sopra da Morodesede.

Ovviamente questa è solo la mia opinione, nel pieno rispetto della tua e aggiungendo che la sua più grande dote (scegliere uomini dalle doti insospettabili e difenderli) ebbe il suo apice coi vari Sacchi o Capello, imposti e difesi con grandi risultati, ma fu sostituita al crepuscolo dal scegliere uomini che gli dessero sempre ragione, e non fu la stessa cosa.

Chiaro, rimangono punti di vista.

Parli di situazione patetica e che qualcuno dovrebbe dirglielo: mah, io credo che Berlusconi è spesso stato un personaggio sopra le righe, in certe situazioni. Una sorta di macchietta, penso che a certe cavolate che dice non ci creda forse nemmeno lui...conosco diverse persone che sono così. Tu mi dirai che una persona di un certo calibro non dovrebbe trascendere in questo modo... credo che probabilmente può permettersi di essere come vuole. E' stato costruito poi tutto un siparietto sulle sue frasi "vogliamo vincere lo scudetto e giocare in Champions"...lo diceva con il sorriso e, almeno io, avevo capito stesse scherzando...invece è stata necessaria la sua successiva precisazione. Poi non dimentichiamo che ha 85 anni, quindi ci sta anche l'ipotesi che dica certe cose senza rendersene conto...perdere qualche colpo non è un delitto. Cosa avranno pensato i giocatori sentendo quel discorso? Credo in separata sede si saran fatti 4 risate, magari utili per sciogliere la tensione.

Cmq la competenza di una persona credo si valuti sotto molti aspetti, non solo limitandosi alle conoscenze tattiche. Il calcio non è solo tattica. Cmq ho alcuni amici milanisti e un po' tutti provano un certo astio per Berlusconi, un po' come te: mi rendo conto che per il tifoso "vero" è più facile ricordare gli ultimi anni negativi piuttosto che i bellissimi traguardi raggiunti.  Io penso che persone piene di sè e con brillanti risultati alle spalle, spesso cadono nell'errore di essere presuntuose e pensare che, con degli "yes man" e mettendoci più del proprio, possono ottenere gli stessi risultati. Berlusconi ha fatto questo nel Milan, ma credo sia quello che ha fatto Agnelli recentemente quando ha scelto Paratici e Pirlo.

Sul Milan che cambiò tutti i parametri economici mi fido, all'epoca non seguivo quell'aspetto...ma mi sembra che appunto tante altre società abbiano iniziato poi a spendere tanto quanto, se non di più, del Milan....non ottenendo certo gli stessi risultati.

Mi spiace solo che in Italia il tiro al bersaglio (al personaggio di turno) è diventato lo sport nazionale, a volte si esagera. E non mi riferisco a te, che hai dei toni solitamente piuttosto equilibrati.

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Io vado un po' controcorrente....per me non sempre i soldi ti portano risultati, soprattutto se devi vincere. Avranno speso anche molto, ma non hanno costruito una squadra di fenomeni...ma di gente utile al progetto, formata da giocatori esperti provenienti dalla A (mi viene in mente Marrone, D'Alessandro e Paletta), alcuni ottimi mestieranti soprattutto in B (Ciurria, Mancuso e Barberis), diversi stranieri poco conosciuti (Gytkjaer, Dany Mota, Carlos Augusto, Machin). Sarebbe stato più facile costruire una squadra di grido, con giocatori anziani ormai privi di stimoli ma conosciuti...tipo i vari Menez e Denis, che cmq militano in B.

Quindi bravi, soprattutto nel vincere una lotteria come quella dei Playoff, anche se ovviamente la formula adottata in B tende a favorire le più forti. Per me si versa un po' troppo letame su Berlusconi, senza riconoscergli delle capacità anche nel mondo del calcio...ma ormai è abitudine fin troppo diffusa in Italia, dai tempi di Craxi fino ad arrivare ai vari Conte, Salvini e Draghi. Ognuno di loro ha degli scheletri nell'armadio e lungi da me osannarli, ma non sono nemmeno così incapaci come alcuni vogliono farli passare. Ecco, diciamo pure che questo lato della "democrazia" non la amo particolarmente.

Sono curioso di vedere cosa farà il Monza in A, cmq pagherei per arrivare a 85 anni nelle condizioni di Silvio, anche se mi dovessi addormentare allo stadio.

Giusto. Comunque per dirla tutta, e secondo me bisogna dirlo, con tutti i soldi spesi ha avuto bisogno di due anni per andare in A dalla B e neanche vincendolo, il campionato, ma come terzo. Senza per questo nulla togliere alle capacità (se stanno al loro posto) di Berlusconi e Galliani.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

sia chiaro, piena fiducia nei nuovi proprietari e riconosco che gli inizi xe stadi buoni e proattivi, dal DG all'allenatore

però ammetto che, vardadome un po' attorno, go come una piccola situazione e sensazione personale, un po' inspiegabile ed intraducibile

che a Roma se pol sommariamente riassumer in "stai a rosicà"

eh, sto un po' a rosicà*

https://www.cityfootballgroup.com/information-resource/news-and-press-packs/city-football-group-acquires-majority-stake-in-palermo-fc/

* = per "un po' " se intendi una intensità sonora leggermente maggiore all'eruzione del Krakatoa

Edited by Euskal Herria
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...