Jump to content

Petrolio


tommy781

Recommended Posts

Fonte il sole 24ORE:

Il mercato, senza aspettare la diffusione dei dati sugli stock Usa attesi per domani, ha dato quindi spazio sin dalle primissime battute alla speculazione che sta generando le avverse condizioni meteo nel Golfo del Messico. Dopo la tempesta Cindy, adesso avanza con venti da 65 miglia orarie anche Dennis che, secondo gli esperti, potrebbe addirittura trasformarsi in uragano. La traiettoria simulata mostra la tempesta in arrivo sabato sul Golfo del Messico con un successivo attraversamento di alcuni importanti giacimenti di petrolio e gas naturale sulle sponde della Luoisiana, del Mississippi e dell'Alabama prima dell'arrivo in Florida, annunciato per lunedì.

In chiusura semo rivadi a quasi 61 dollari al barile basandose esclusivamente sulle speculazioni in borsa! su ipotetici futuri disastri basadi su proiezioni che de solito ga una attendibilità del 40%? mentre i dati che realmente pol influir el mercato noi xe ancora noti! el mondo sta andando in malora per ste robe....i fa le guerre per el petrolio e poi ne la ficca nel de drio lasando specular in sto modo :testadamuro:

Link to comment
Share on other sites

Una volta c'era produzione stabile e riserve abbondanti oltre che meno consumo (niente Cina sul mercato).

Ora che la produzione ha qualche problema in più,l'america già da tempo ha dato fondo alle sue riserve per calmierare il prezzo e c'è grande richiesta il prezzo e molto più sensibile.

Una volta un calo della produzione come quello ipotizzato ora non dava problemi agli americani... usavano le riserve per un po poi ripristinavano la produzione.

Ora può provocare più fastidi.

Senza contare la speculazione meramente finanziaria che di logico non ha nulla. Semplicemente ogni scusa è buona epr alzare i rpezzi,tanto la gente non puo rinunciare alla macchina o all energia elettrica.

Link to comment
Share on other sites

Più che altro i Americani, pur avendo una produzion propria, xè i primi importatori al mondo de petrolio. Lori estrai el loro greggio e i lo metti da parte e intanto i consuma quel dei altri...El loro obiettivo xè de rivar ad esser, a petrolio esaurido, l'unico paese al mondo ad averne ancora, in modo da poderlo vender al prezzo che i vol.

Quando se decideremo a trovar un'altra fonte d'energia? :disgust:

Link to comment
Share on other sites

xe un circolo vizioso...i petrolieri ga in man le case automobilistiche che a loro volta detien i brevetti per le propulsioni alternative...quindi da quel lato non xe prospettive a breve termine.

gli americani comunque non xe sai furbi, quando el mondo resterà senza greggio quel american el basteria per pochi anni vista l'attuale richiesta quindi xe ovvio che in quel caso gli altri paesi i se saria già convertidi ad altre fonti energetiche per non subir un collasso economico, i rischia de aver scorte de roba che non valerà niente perchè non più richiesta.

in ogni caso all'ultima riunionn de Agenda21 se parlava anche de ste robe e le ultime stime disi che petrolio ghe sarà ai livelli attuali de estrazion per almeno altri 50 anni sempre che la Cina non aumenti in modo esponenziale la domanda. Xe tutta speculazion al momento, nessun dato numerico giustifica i prezzi attuali.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×