Jump to content

Pallacanestro Trieste 2004-Lighthouse Trapani, domenica 16 febbraio ore 18


Recommended Posts

  • Replies 72
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Inoltre, la Lega Nazionale Pallacanestro comunica che, nell’ambito della ventiduesima giornata di Adecco Gold (settima del girone di ritorno), sarà offerta su LNP TV la diretta di Pallacanestro Trieste 2004-Lighthouse Trapani.

Collegamento dal PalaTrieste a partire dalle 17.50, con la telecronaca di Niccolò Trigari ed il commento tecnico di Davide Cantarello.

Link to comment
Share on other sites

intervista a Carra nel Piccolo di oggi

il capitano sottolinea un concetto che già era emerso nel forum, cioè che la salvezza passa dal PalaRubini

e che vincendo tutte le partite in casa la salvezza sarebbe sicura al 100%, perché una di queste è con Forl' che a quel punto, con l'ipotetico scontro diretto a sfavore, dovrebbe fare 2 punti più di noi, cioè vincere 7 delle altre 8

ovviamente l'obiettivo di vincerle tutte appare utopico per una squadra che viaggia con appena il 40% di vittorie in casa

ma nel contempo trovo molto stimolante la prospettiva che la salvezza dipenda quasi esclusivamente da noi, a prescindere da quello che possono fare Forlì o Jesi

per noi intendo squadra e tifosi tutti assieme

la società dovrebbe stressare con più forza questo messaggio, ed inventarsi qualcosa di un po' più originale per invogliare tanta gente a venire al Pala

riproporre sempre la stessa formula dei 2 amici al 50% mi sembra indice di carenza di fantasia e originalità, anche perché si è visto che in questo modo i numeri vengono aumentati di poco

e invece per portare a termine questa impresa sensazionale c'è bisogno davvero di un Pala con tanta gente bella carica

domanda per Sandro

per gli abbonati dell'Unione ed amici non è prevista alcuna agevolazione ?

gli studenti delle scuole medie e superiori e quelli universitari che agevolazioni hanno ?

Link to comment
Share on other sites

stavolta Pinot non sono d'accordo.

bisognerebbe pubblicizzare l'ingresso gratis da qui a fine campionato per avere il palats un po' piu' gremito..e comunque la societa' qualcosa ha fatto, con risultati scadenti.la citta' non risponde.

merita piuttosto la silver che non scervellamenti per nuove e vantaggiose promozioni..anche perche' la citta' non ha fatto nulla per guadagnarsele. a parte il sogno di quel migliaio di sognatori che meriterebbero le final eight europee

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

mah, piuttosto la Siver anche no, almeno secondo il mio parere

come tu sai bene, viviamo in un'epoca in cui l'evento viene creato da un adeguato battage pubblicitario

che la città sia pigra lo sappiamo bene, ma questa è una situazione unica

una delle squadre cittadine che gioca al massimo livello, 2^ serie nello sport più popolare e praticato dopo il calcio, si gioca la salvezza in 5 veri e propri spareggi da giocare nel proprio palasport

molti sono indifferenti, scettici e insomma triestini fino al midollo, ma per me una quota di persone potenzialmente interessate alla Pall.Trieste non sa proprio che con 5 vittorie in casa noi siamo sicuramente salvi

allora intanto vediamo di farlo sapere a tutti i potenziali frequentatori del palasport, la collaborazione da parte di Gatto, Contessa, Tele4 e compagnia cantante non mancherà, poi vediamo di reclamizzarlo adeguatamente con qualche inserzione pubblicitaria, se questo non dissesta definitivamente le già dissestate finanze societarie, e infine vediamo di convincere più studenti anche universitari, giovani e donne possibili ad andare la domenica sera al pala anzichè in giro a bagolar con amici e amiche

come ? con prezzi simbolici, che ne so 2 euro per l'anello

ieri era S.Valentino, perchè non fare un'offerta del tipo ogni coppia presenta un abbonamento o biglietto solo ? lo fa Trenitalia e non può farlo la Pall.Trieste ?

insomma, io so per primo che la città non merita niente perchè l'ho sperimentato sulla mia pelle questa estate, e ad ogni modo lo avevo colto già prima

ma qualcosa abbiamo pur ottenuto in giugno, e per me quello che sei convinto di fare, quello che consideri importante lo devi fare a prescindere dal contesto deprimente in cui ti trovi

poi magari nel decisivo spareggio con Forlì - speriamo che sia decisivo.... - ci troviamo i soliti 2500, ma almeno le hai provate tutte, no ?

Link to comment
Share on other sites

anche perchè, caro Alvin, questa poca vivacità da parte della società nel " promuovere " questo finale thrilling di campionato lancia un messaggio un po' inquietante all'ambiente intero

che ricalca quello di 2 anni fa, quando Rovelli & co sembravano quasi più preoccupati di vincere i play-off promozione piuttosto che di perderli, e sulla disputa degli spareggi era sceso un imbarazzato silenzio societario

ora se la società si limita a ripetere stancamente quest'unica iniziativa dei 2 amici al 50%, senza altre idee e senza enfatizzare adeguatamente ognuna di queste partite, vien da pensare che lo consideri inutile perché spiragli per continuare l'anno prossimo non ce ne sono, e dunque si tratterebbe solo di uno spreco inutile di energie

messaggi di depressione non servono in questo momento

Link to comment
Share on other sites

per gli abbonati dell'Unione ed amici non è prevista alcuna agevolazione ?

gli studenti delle scuole medie e superiori e quelli universitari che agevolazioni hanno ?

La società sta studiando nuove e future agevolazioni per le partite che verranno, dal post-Trapani sino al termine della stagione

Link to comment
Share on other sites

mah disillusi....disillusi da cosa ?

Ghiacci non conosce Trieste ? noi che ci viviamo da qualche anno non la conosciamo ?

che la città risponda pigramente o non risponda proprio è noto, la Pall.Trieste è fallita miseramente nel 2004 dopo anni di vacche magrissime in un'epoca che, grazie alla nota equazione 1000 lire = 1 euro, aveva consentito a un sacco di attività commerciali di arricchirsi fuori misura alle spalle dei lavoratori dipendenti, per i quali quell'equazione non valeva affatto

pure quella volta con tutti i soldi che giravano nessuno si era dato da fare per salvare almeno la A2

vuoi trovarli adesso i soldi ? e dove ?

quanto al pubblico, non serve tornarci su

troppi anni di oblio in serie improponibili per una piazza che a fine anni '90 giocava i play-off scudetto e batteva la Snaidero in derby memorabili, almeno una generazione di giovani ha perso la strada del Pala

forse il trend si stava invertendo con fatica, ma la storia di Thomas e Brown ha dato il colpo di grazia

ora l'entusiasmo è da ricostruire poco a poco, ma questi continui richiami alla miseria più nera non aiutano, inutile girarci attorno

Link to comment
Share on other sites

secondo me ci sara' lo stesso identico scenario visto in altre occasioni, proprio nel basket recentemente con la sfida contro Chieti con le porte aperte ma anche con la pallavolo quando gli uomini del prof.Schiavon furono promossi in A, una marea di gente da numeri calcistici a ingresso libero o a costo ridottissimo adesso non ricordo bene. Tutti riversati sul parquet tra palloncini e uomini in trionfo. Era " l'avvenimento", e dove xe "qualcossa de veder, bon vestite e andemo" il triestino risponde sempre, per dna congenito , ben prima del tifoso o comunque in parallelo ad esso

In pratica la maggior parte delle persone sono andate a questi eventi anche da non-sportivi, esattamente come fossero andati ,in quei tempi dell'Adriavolley ,al Verdi se ci fosse stata una prima con Pavarotti. Per cui secondo me la strada sara' sempre la medesima, non credo occorra la sfera di cristallo..ingresso libero contro Forli', pagine di inchiostro reale sui media e di inchiostro virtuale sui forum a ricordare come in uno sport in netto calo in quanto a interesse mediatico (vedasi Coppa Italia vinta da Sassari rovinando la festa di chi voleva tutto il gala organizzato perche' fosse Milano ad andare avanti fino all'alzata di Coppa) la citta' di Rubini ecc.ecc. porta 7000 festanti tifosi al Palasport. Sorrisi,,baci,pacche sulle spalle, fino ai (consueti anche quelli) piagnistei estivi. E probabilmente piu'di meta' dei 6000 che verranno contro Forli' non hanno la minima idea di chi siano Thomas e Brown, ne' tantomeno Laurel e Bradley vabbe'..

Edited by forazogo
Link to comment
Share on other sites

..poi pensavo, 'sta storia del regime dilettantistico della legagold. Una farsa. E allora ai tempi del Lloyd ?, quando i giocatori portavano al lavoro lo zainetto pronto con la maglietta e le scarpette di ginnastica ? Eppure furono gli eroi della gara contro la Pintinox, quanto prenderebbero oggi per un'impresa cosi' ?

Link to comment
Share on other sites

Segnalo un'interessante iniziativa, prima della gara di domani, come indicato sul sito ufficiale della Pallacanestro Trieste 2004:

In occasione della gara di campionato tra Pallacanestro Trieste 2004 e Lighthouse Trapani, nonché all’interno della “Campagna per il tuo cuore” che annualmente sensibilizza la popolazione sulla prevenzione e il trattamento delle patologie cardiovascolari, il Prof. Gianfranco Sinagra (Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” di Trieste), assieme al contributo del Team Medico-Infermieristico della SC Cardiologia, terrà una breve spiegazione sull’importanza del massaggio cardiaco negli episodi di morte cardiaca improvvisa.

Questo fenomeno, che colpisce ogni anno più di 60.000 persone in Italia, è un evento di per sé poco prevedibile: è dunque importante saperlo riconoscere poiché, intervenendo per tempo, si può sopravvivere a un arresto cardiaco.

L’appuntamento è fissato alle ore 17.30, mezz’ora prima della palla a due della partita, presso l’atrio dell’ingresso principale del “PalaTrieste”.

Link to comment
Share on other sites

mah disillusi....disillusi da cosa ?

Ghiacci non conosce Trieste ? noi che ci viviamo da qualche anno non la conosciamo ?

che la città risponda pigramente o non risponda proprio è noto, la Pall.Trieste è fallita miseramente nel 2004 dopo anni di vacche magrissime in un'epoca che, grazie alla nota equazione 1000 lire = 1 euro, aveva consentito a un sacco di attività commerciali di arricchirsi fuori misura alle spalle dei lavoratori dipendenti, per i quali quell'equazione non valeva affatto

pure quella volta con tutti i soldi che giravano nessuno si era dato da fare per salvare almeno la A2

vuoi trovarli adesso i soldi ? e dove ?

quanto al pubblico, non serve tornarci su

troppi anni di oblio in serie improponibili per una piazza che a fine anni '90 giocava i play-off scudetto e batteva la Snaidero in derby memorabili, almeno una generazione di giovani ha perso la strada del Pala

forse il trend si stava invertendo con fatica, ma la storia di Thomas e Brown ha dato il colpo di grazia

ora l'entusiasmo è da ricostruire poco a poco, ma questi continui richiami alla miseria più nera non aiutano, inutile girarci attorno

perfetta analisi ... come sempre :D

Link to comment
Share on other sites

Io, però, questi "continui richiami alla miseria più nera" che dice Pinot, da parte della società non li vedo.

Vedo grande attenzione ai conti ma non altro.

Ricordo che solo un paio di settimane fa su questo stesso Forum si sono levate critiche alla scelta di ingaggiare Wood, per esempio, proprio facendo leva (da parte dei tifosi) su questioni economiche.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, tutti si critica la citta ma poi siamo noi per primi(in questo forum) a mostrare l'essenza del triestino...sempre pronto a criticare qualunque scelta e sempre pronto a vedere tutto nero e a coccolarsi nel suo cinismo!

Siamo positivi!!la societá ha fatto uno bello sforzo portando a trieste un bel giocatore come wood....e sta tenendo i conti in regola per lavorare ad un bel futuro! Il pubblico sta crescendo e crescerá...insomma cmq siamo un buon pubblico, sicuramente si crescerá e si potrá migliorare...ma non piangiamoci addosso, siamo sempre 2500!!se la societá continuerá ad impegnarsi come sta facendo e saprá ricreare la giusta atmosfera, allora si potrá tornare al palazzatto pieno!!!

Inviato dal mio GT-I9505 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

io resto contrario a queste elemosina del tifo a cui dovrebbe abbassarsi la societa'..

Trieste deve salvarsi con i mezzi che ha ora.non drogati da entrate gratis a chiamata.

non ci salviamo?vuol dire che la citta' non e' all'altezza di sostenere una seconda serie cestistica.niente di drammatico..

per Pinot. Disillusi da cosa?chiedi com'e' andata l'iniziativa pre natalizia riservata agli esercenti....

Link to comment
Share on other sites

10 anni senza basket professionistico sono pesanti da recuperare ... non a caso manca l'entusiasmo sulle generazioni giovani che non sentono questa squadra come la squadra della città ... e non è certo colpa di questa dirigenza, anzi loro stanno risistemando un pò le cose ... ma per ritornare agli entusiasmi del pre fallimento servirebbe un minimo di garanzia per il futuro, un minimo di programmazione che vada oltre i prossimi due mesi ... e capisco benissimo che al momento queste garanzie non ci siano ... quindi teniamoci di 2.000 e passa che ci credono e portiamo a casa questa salvezza ;)

Link to comment
Share on other sites

10 anni senza basket professionistico sono pesanti da recuperare ... non a caso manca l'entusiasmo sulle generazioni giovani che non sentono questa squadra come la squadra della città ... e non è certo colpa di questa dirigenza, anzi loro stanno risistemando un pò le cose ... ma per ritornare agli entusiasmi del pre fallimento servirebbe un minimo di garanzia per il futuro, un minimo di programmazione che vada oltre i prossimi due mesi ... e capisco benissimo che al momento queste garanzie non ci siano ... quindi teniamoci di 2.000 e passa che ci credono e portiamo a casa questa salvezza ;)

analisi che mi sento di condivedere..ed aggiungo che i 7000 entranti portoghesi del giugno 2012 hanno creato delle illusioni in prospettiva stagione a venire..che hanno dopato le aspettative del quadro dirigenziale di allora..

Link to comment
Share on other sites

10 anni senza basket professionistico sono pesanti da recuperare ... non a caso manca l'entusiasmo sulle generazioni giovani che non sentono questa squadra come la squadra della città ... e non è certo colpa di questa dirigenza, anzi loro stanno risistemando un pò le cose ... ma per ritornare agli entusiasmi del pre fallimento servirebbe un minimo di garanzia per il futuro, un minimo di programmazione che vada oltre i prossimi due mesi ... e capisco benissimo che al momento queste garanzie non ci siano ... quindi teniamoci di 2.000 e passa che ci credono e portiamo a casa questa salvezza ;)

analisi che mi sento di condivedere..ed aggiungo che i 7000 entranti portoghesi del giugno 2012 hanno creato delle illusioni in prospettiva stagione a venire..che hanno dopato le aspettative del quadro dirigenziale di allora..

Non sbagliato ma neanche 100% giusto.

Tot Capita, Tot Sententiae ... Qualsiasi cosa faccia la società (o non faccia) ci sarà sempre qualche "solone" a crititcare. Per me la linea di demarcazione sta nel fatto che la società sia ONESTA e diretta: dica come stanno le cose (NON come la gestione passata); quindi PROFESSIONALE: faccia le cose che ci si aspetta da una società (che non è un gruppetto di amici al bar). Per questo io in questa società mi riconosco e ne condivido le scelte. Poi sappiamo com'è Trieste e perché, malgrado abbia grandissime risorse e potenzialità, vivacchi nel grigiore (sportivo, occupazionale, imprenditoriale, amministrativo, etc.) ... e lo dico da TRISTE emigrante ultradecennale!

Edited by GMarco
Link to comment
Share on other sites

si' ma scusate una cosa. Nel momento in cui lo stesso Ghiacci, in un'intervista recente al Baldo quotidiano , alza il diapason del grido di dolore, facendo intravvedere una situazione precaria, e' chiaro che il tifoso si preoccupa e si domanda se tutte le strade giuste vengano intraprese. Spulciando alcuni passaggi ,egli dice in merito..".sul fronte del reperimento risorse siamo andati in peggio,..flessione ulteriore negativa..abbiamo sbattuto contro imprenditorialita' locali ed istituzioni...i conti di dicembre sono fisiologicamente slittati a febbraio..o alla partenza di una stagione sportiva si ha un quadro credibile d'insieme o e' inutile ripartire" Il che fa dedurre che, al contrario di cio' che veniva garantito,(mai piu' un passo senza certezze, oppure il diktat di maggio "O pugliesi o niente", oppure il diktat a Sartori "trova i malloppo in un mese") i "rimandi" siano all'ordine del giorno. Oltretutto, a domanda del cronista Ghiacci afferma : "Francia non si vede ma continua a esserci molto vicino ( io mi chiedo in sostanza per quanta fetta del budget egli intervenga),bagatti e' in un momento di difficolta' da cui spero esca molto presto".

Vabbe', uno pensa, questi son tutti pesci piccoli in confronto a Brugnaro... Invece Alvin, in un post sul forum, afferma che Brugnaro e' momentaneamente out,(!) e allora uno si chiede..non e' che stiamo andando avanti coi soliti proverbiali soldi Acegas rimasti in imbuto

? C'e' a mio avviso la voglia, inserito il pilota automatico della situazione attuale, di salire sull'albero maestro e rispolverare il cannocchiale di bordo e vedere all'orizzonte le sembianze di qualche Oscar Farinetti di turno, che chissa' ..se vuole fare impresa a Trieste con Eatitaly ,una volta preso il guscio del buon vecchio "maga"vini ,sarebbe cosa buona ed apprezzata voler offrire un obolo alla palla a spicchi, che poi c'e' anche coop partner di eatitaly cosi' si fa una bella rimpatriata.

Non per fare i Travaglio della situazione, ma potrebbe essere questo uno scenario ?

Edited by forazogo
Link to comment
Share on other sites

Bello il finale dell'intervista a Stefano Rossi su http://www.megabasket.it/2014/02/intervista/stefano-bossi-lighthouse-trapani-grandi-emozioni-per-il-ritorno-a-casa/23425767/

Chiudiamo infine con uno spazio tutto tuo, se vuoi salutare qualcuno o fare una dedica particolare. "Voglio ringraziare l'Azzurra Basket Trieste per avermi dato sempre tutte le opportunità possibili per diventare un giocatore. Penso che il più bel riconoscimento per una società come l'Azzurra sia vedere quattro giocatori dello stesso gruppo (l'Under 17 allenata da coach Paolo Ravalico) ritrovarsi contro in una partita di Lega Adecco Gold"

Una grande soddisfazione per tutto lo staff dell'Azzurra ... Persone da cui partire per far cresce il basket a Trieste...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×