Jump to content

Film a Trieste


Recommended Posts

OMBRE SU TRIESTE

Anno 1952

Durata 95

Origine ITALIA

Genere GUERRA

Produzione ALCEO GRIMALDI E GIANNI LORENZON PER ARISTON FILM - ANTON

Distribuzione LEON - REGIONALE

Regia NERINO FLORIO BIANCHI

Attori

ELIO ARTAN CARMINE

ROBERTO BERTEA

KETTY BURBA ELENA

WILMA CASAGRANDE

GRACE CHIAR LA BARONESSA

FILIBERTO CONTI IURI

MARINA DOLFIN

GIULIO DONNINI TAIOLA

FERNANDO FARESE

TINO GIORDANI BERTINO

ADRIANA INNOCENTI ANGELA

FELGA LAURI LORI

ENRICO OSTERMANN

NATALE PERETTI

GEORGIJE PETROV

RAF PINDI DON MARIO

THEA RISTIC

Soggetto

GIORGIO BERGAMINI

ROBERTO BERTEA

NERINO FLORIO BIANCHI

TULLIO KEZICH

Sceneggiatura

GIORGIO BERGAMINI

ROBERTO BERTEA

NERINO FLORIO BIANCHI

TULLIO KEZICH

Fotografia

ALCEO GRIMALDI

Scenografia

TONI CAMATTA

Trama

Alla stazione di Trieste due amici, un giudice ed un avvocato, parlano di fatti di sangue avvenuti ai margini della guerra. Quattro uomini, disertori e contrabbandieri, dei quali tre giovanissimi, cascano in mano ai tedeschi, che li torturano e, caricatili su di un camion, li avviano alla fucilazione. Tutti e quattro riescono a fuggire e, impadronitisi di armi tedesche, si danno alla macchia. Dopo aver ucciso due spie e due tedeschi, si dirigono verso un paesetto sulla montagna, dove il parroco viene loro in aiuto. Considerati dapprima come audaci partigiani, trascorrono una vita, della quale non azioni eroiche, ma delitti interrompono la monotonia: al sopraggiungere dei partigiani slavi, si fanno incorporare in un reparto quali guardie del popolo. La brigata s'accresce poi per l'arrivo dell'amante del capobanda. Dopo un delitto per rapina, la banda uccide Sandro Zerasi, poi la di lui fidanzata, poi una della banda. Marcello Juri uccide il capobanda e la sua amante e viene ucciso a sua volta dal fratello di Sandro Zerasi. I due amici, alla stazione di Trieste, hanno conosciuto Marcello Juri e dai tragici episodi, che lo riguardano, prendono lo spunto per deprecare la guerra e la sorte di Trieste, vittima della politica internazionale.

www.cinematografo.it

Link to comment
Share on other sites

Titolo Film

CLANDESTINO A TRIESTE

Anno 1951

Durata 90

Origine ITALIA

Genere DRAMMATICO

Tratto da DA UN RACCONTO DI CAMILLO DEL SIGNORE

Produzione ASTOR FILM

Distribuzione ASTOR FILM - REGIONALE

Regia GUIDO SALVINI

Attori

EDDA ALBERTINI MARCELLA

GIANNI BONAGURA

ALBERTO BONUCCI

CARLO D'ANGELO

ALESSANDRO DE ROSA

DORIS DURANTI EX AMANTE DI GIULIO

CHARLES FAWCETT

ETTORE GAIPA

MASSIMO GIROTTI IL FALSO GIORNALISTA

GIOVANNI GRASSO

PETER MEERSMANN

CESARE POLACCO

VITTORIO SANIPOLI

GIANCARLO SBRAGIA

GINO SCOTTI

JACQUES SERNAS GIULIO

VITTORIO STAGNI

RICHARD WADLEIGH

Sceneggiatura DIEGO FABBRI, TURI VASILE

Fotografia VINCENZO SERATRICE

Musiche FIORENZO CARPI

Scenografia UBERTO BONETTI,GIORGIO VECCIA

Trama

Durante il bombardamento di Tunisi, un ufficiale dell'aviazione italiana viene fatto prigioniero. Sottrattosi con la fuga alla prigionia, egli vive a Monfalcone, dove lavora, come operaio, nel cantiere, sotto il falso nome di Giulio. Egli è innamorato di Marcella, addetta allo spaccio del cantiere, e questa ricambia il suo affetto. Giulio è ricercato dalla polizia alleata, perché accusato, a torto, d'aver causato l'affondamento d'una nave ospedale. Prima della guerra l'ex ufficiale ha avuto, a Trieste, una relazione, dalla quale è nato un bambino. Giulio, che ha da tempo lasciato l'amante, è molto affezionato al bimbo, che vive con la madre, e si reca spesso a Trieste, per vederlo. La donna è ora l'amante di un sedicente giornalista che in realtà appartiene alla polizia alleata e si vale di questa relazione per identificare e catturare Giulio, che viene sottoposto a processo. Benché innocente, Giulio è esposto al pericolo di essere condannato, non essendo in grado di provare la sua innocenza. Lo salva Marcella: superando ogni difficoltà, essa rintraccia il comandante della nave, che catturò Giulio. La sua deposizione determina l'assoluzione di Giulio, che potrà iniziare con Marcella e il suo bimbo una nuova esistenza.

Critica

"Se l'intendimento è buono (...) la realizzazione e il significato delle situazioni umane (...) non possono assumere un valore universale. Soprattutto per la debolezza di una denuncia che non può essere artistica perchè troppo forzata (...). Del resto tutta l'esecuzione di Salvini è incerta e nemmeno rivela una buona padronanza". (G. gambetti, (Hollywood", 358 del 1952).

Link to comment
Share on other sites

Titolo Film LA RAGAZZA DI TRIESTE

Anno 1982

Durata 104

Vietato 14

Origine ITALIA

Colore C

Genere DRAMMATICO

Formato PANORAMICO TECHNICOLOR

Tratto da ROM OM DI PASQUALE FESTA CAMPANILE

Produzione FASO FILM

Distribuzione CIDIF - DOMOVIDEO, MANZOTTI HOME VIDEO, RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE)

Regia PASQUALE FESTA CAMPANILE

Attori

WILLIAM BERGER AMICO DI DINO

JEAN-CLAUDE BRIALY DOTTOR MARIN

MIMSY FARMER VALERIA

CONSUELO FERRARA FRANCESCA

ANDREA FERREOL STEFANUTTI

BEN GAZZARA DINO ROMANI

ORNELLA MUTI NICOLE

ROMANO PUPPO TONI

Sceneggiatura OTTAVIO JEMMA

Fotografia ALFIO CONTINI

Musiche RIZ ORTOLANI

Montaggio AMEDEO SALFA

Scenografia EZIO ALTIERI

Trama

Dino, disegnatore di fumetti, incontra sulla spiaggia Nicole, dopo che questa era stata salvata dai bagnini mentre si trovava in procinto di affogare. Tra i due nasce un rapporto violento ed ambiguo, reso difficile dall'alone di mistero di cui la ragazza si circonda, e che Dino cerca inutilmente di penetrare. La ragazza, pur innamorata di Dino, ogni tanto sparisce, poi riappare all'improvviso, assume atteggiamenti provocanti, adducendo ogni volta giustificazioni e spiegazioni improbabili che puntualmente si rivelano bugie. Alla fine, per caso, Dino scopre la verità: Nicole è ricoverata in un ospedale psichiatrico, dal quale può uscire con discreta libertà in quanto così prevede la terapia. Superando l'istinto di fuggire da lei, Dino decide di aiutarla a guarire, sperando che il suo amore possa bastare. Ma le incomprensioni della convivenza e le ricadute della malattia di Nicole portano i due protagonisti al tragico finale, nel quale Nicole, sulla stessa spiaggia dove aveva conosciuto Dino, e sotto i suoi occhi, si incammina verso il mare per trovarvi la morte.

Critica

I risultati sono discreti. Benchè il romanzo sia preferibile, perchè distende con più agio la materia e motiva meglio i caratteri e le situazioni, il film ha un accettabile decoro spettacolare (G.Grazzini - Cinema '82).

da: www.cinematografo.it

Link to comment
Share on other sites

CORRIERE DIPLOMATICO

Anno 1952 BN

Genere Spionaggio

Titolo originale Diplomatic Courier

Produzione USA

Durata 100'

Regia

Henry Hathaway

Attori

Tyrone Power

Hildegarde Kneff

Stephen McNally

Patricia Neal

Trama (da Virgilio)

L'agente segreto Mike Kelles deve ricevere un importante documento dal collega Sam. Questi viene ucciso sul treno fra Salisburgo e Trieste. Mike, anch'egli sul treno, arriva a destinazione. Qui conosce Janine, la fidanzata di Sam, e ritrova la bella Joan, incontrata sul treno, ambedue impegnate nel doppio gioco con i sovietici. La seconda lo aiuta e lui la salva in extremis dalla vendetta dei suoi.

Trama estesa su mymovies.it.

Ancora qualcossa su

TriesteMia.com e su IMDB.com.

Una curiosità sul film che gavevo sentì per television tempo fa:

Tyrone Power (pare de Romina Power - ma penso savarè) no xe mai vignù a Trieste per girar el film. In tutte le scene in esterni i ga usà una controfigura. Quando iera necesari primi piani i li ga giradi in studio e montado nel film. Se iera de farghe primi piani in esterni i li rigirava proiettando alle sue spalle i esterni (tipo una scena girada in stazion centrale).

Link to comment
Share on other sites

TARTARUGHE SUL DORSO

Anno 2005

Data di uscita 6/5/2005

Durata 92

Origine ITALIA

Colore C

Genere DRAMMATICO

Produzione SINTRA

Distribuzione ISTITUTO LUCE (2005)

Regia STEFANO PASETTO

Attori

BARBORA BOBULOVA LEI

FABRIZIO RONGIONE LUI

GORDANA MILETIC ZIA

LUIGI DIBERTI DIRIMPETTAIO

VITTORIO AMANDOLA PASTICCIERE

ANTONIO MANZINI PRIMARIO

CATERINA CASINI PRIMA COLLEGA

LUCIA MASCINO SECONDA COLLEGA

CHIARA SANI FIGLIA PASTICCERE

GIULIETTA REVEL CLIENTE PASTICCERIA

Soggetto MARINA FABBRI, CARMELO MARABELLO, STEFANO PASETTO

Sceneggiatura STEFANO PASETTO, MARINA FABBRI, CARMELO MARABELLO

Fotografia PAOLO BRAVI

Musiche BANDA OSIRIS

Montaggio ALESSIO DOGLIONE

Scenografia CARLO RESCIGNO

Costumi ROSALIA GUZZO

Trama

Nel parlatorio di una prigione, Lui e Lei stanno facendo una partita a Scarabeo attraverso cui ricostruiscono una serie di avvenimenti del loro passato, fatto di incontri mancati, frasi interrotte e baci mai dati, nonostante per un momento siano stati tanto vicini da poter finalmente realizzare il loro amore...

Critica

"In un equilibrismo temporale, Stefano Pasetto, il regista di 'Tartarughe sul dorso' al suo debutto nel lungometraggio, sceglie efficacemente, in controtendenza, di immergere la storia nella dimensione rarefatta di una Trieste impersonale, dove magicamente basta sfiorarsi, a volte, per riconoscersi. E questo sfiorarsi, con parole, oggetti, ricordi è stato da sempre il cammino comune scelto dai due protagonisti: intensa e convincente Barbora Bobulova, eccessivo nel ripiegamento e nella rabbia Fabrizio Rongione. Più volte hanno incrociato i propri destini, come quelle frasi scomposte e poi ricomposte nel loro gioco preferito, lo Scarabeo. Ma in fondo nessuno dei due è riuscito nel passo decisivo, il ribaltamento di una prospettiva di vita. Parabola ben costruita della solitudine contemporanea, per sfuggire al melò il film rischia talvolta di diventare asettico." (Leonardo Jattarelli, 'Il Messaggero', 6 maggio 2005)

Link to comment
Share on other sites

Titolo Film VAGONE LETTO PER TRIESTE

Anno 1948

Titolo originale SLEEPING CAR TO TRIESTE

Durata 95

Origine GRAN BRETAGNA

Colore B/N

Genere POLIZIESCO

Produzione RANK TWO CITIES

Distribuzione EAGLE LION

Regia JOHN PADDY CARSTAIRS

Attori

JEAN KENT VALYA

ALBERT LIEVEN ZURTA

DERRICK DE MARNEY GEORGE GRANT

PAUL DUPUIS DETECTIVE JOLIF

RONA ANDERSON JOAN MAXTED

BONAR COLLEANO SERGENTE WEST

DAVID TOMLINSON TOM BISHOP

Soggetto CLIFFORD GREY

Sceneggiatura WILLIAM DOUGLAS-HOME, ALLAN MACKINNON

Fotografia JACK HILDYARD

Musiche BENJAMIN FRANKEL

Montaggio SIDNEY STONE

Scenografia RALPH W. BRINTON

Effetti CHARLES STAFFELL

Un diplomatico, dopo aver rubato dei preziosi documenti, uccide il complice al quale li aveva affidati e muore a sua volta per sfuggire alla polizia.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

Tornatore, ciak a Trieste per "La sconosciuta"

Tornatore torna sul set. Sarà battuto il 24 ottobre a Trieste il primo ciak di "La sconosciuta"

Grazie a Nicole Kidman, Giuseppe Tornatore torna sul set dopo 5 anni anticipando le riprese di “La sconosciuta†con Michele Placido, Claudia Gerini, Piera Degli Esposti e Alessandro Haber. Troppi impegni della star Usa hanno fatto slittare il kolossal “Leningrad†sull’attacco nazista all’attuale S.Pietroburgo durante la II Guerra Mondiale, amatissimo film cui il regista siciliano lavora da tempo e di cui Kidman dovrebbe essere protagonista. Non si sa nulla, invece, della trama di “La sconosciuta†tranne che il prossimo 24 ottobre, a Trieste, si darà il via al primo ciak. Kidman e Tornatore si erano incontrati a New York nel luglio del 2003 e la diva si era mostrata più che interessata al progetto, tanto che già qualche mese aveva detto di essere ansiosa di lavorare con il regista di "Nuovo cinema paradiso". La sceneggiatura, assicura Tornatore, è pronta da tempo, ma forse l’impossibilità di poter contare subito sull’attrice ha spinto i produttori a rinviare la lavorazione di "Leningrad". C’è grande attesa ora per La sconosciuta. Il regista, vincitore dell’Oscar come miglior film straniero con "Nuovo cinema Paradiso", manca dal grande schermo da cinque anni, ossia dall’uscita in sala di "Malena" con Monica Bellucci. Accolto tiepidamente dalla critica, il film era stato invece promosso dal pubblico ed era stato anche candidato all’Oscar per la migliore colonna sonora, firmata da Ennio Morricone.

Link to comment
Share on other sites

Che strana coppia Tornatore - Kidman... cmq xe pien de camion "cinematografici" in via Coroneo e Rismondo, forse sarà proprio quei del film de Tornatore. Che bel però finalmente un novo film de guerra, xe el mio genere preferito! Xe da tanti anni che manca sto genere dai grandi schermi.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...
I sta girando qls sotto el mio ufficio in Piazza San Giovanni, dentro el cortil della casa "Partito Popolare"... non so cosa sia ma xe un gran via vai de gente e mezzi...

Ciao a tutti!!!!!

Sto cercando il film OMBRE SU TRIESTE!!!!! Chi potrebbe darmi aiutarmi o darmi un indirizzo di qualcuno che lo ha?!?!

Mille grazie

Giorgio

Link to comment
Share on other sites

I sta girando qls sotto el mio ufficio in Piazza San Giovanni, dentro el cortil della casa "Partito Popolare"... non so cosa sia ma xe un gran via vai de gente e mezzi...

Ciao a tutti!!!!!

Sto cercando il film OMBRE SU TRIESTE!!!!! Chi potrebbe darmi aiutarmi o darmi un indirizzo di qualcuno che lo ha?!?!

Mille grazie

Giorgio

Prova qua:

La Cappella Underground - via economo 12/9 - 34123 trieste italy -

tel 040 3220551- fax 040 3225220 - info@lacappellaunderground.org

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

TV: 'GIALLI' A TRIESTE, IN PRIMA SERATA SU TV TEDESCA 'ARD'

DA ROMANZI DI VEIT HEINICHEN AL PRINCIPALE CANALE TV TEDESCO (ANSA) - TRIESTE, 31 MAG - Le atmosfere e gli angoli più suggestivi di Trieste faranno da sfondo a due fiction, ispirate ai romanzi gialli dello scrittore Veit Heinichen, che andranno in onda, in prima serata, domenica 4 giugno e giovedì 29 giugno, sul principale canale televisivo tedesco, Ard. Sono "I morti del Carso" e "A ciascuno la sua morte", girati interamente nel capoluogo giuliano da agosto a settembre scorso, con la collaborazione della Friuli Venezia Giulia Film Commission, in "location" come il Porto Vecchio, Piazza Unità d' Italia, la Strada Costiera e il Carso. Proprio sul Carso, si svolge una delle scene più spettacolari, l' esplosione di una casa. Figura centrale dei film è il commissario Proteo Laurenti, protagonista dei romanzi di Heinichen, uno degli scrittori più amati in Germania e Austria, che da più di dieci anni vive e lavora a Trieste, città scelta anche per ambientarvi le intricate storie dei suoi best seller, che, tradotti in molte lingue, ne hanno fatto una delle personalità letterarie di maggiore spicco della narrativa europea contemporanea. Le due fiction sono prodotte dalla Trebitsch Entertainment Production di Amburgo, una delle più affermate società di produzione televisiva del mercato germanico; la regia è di Sigi Rothemund; fra gli interpreti, Henry Hubchen, Barbara Rudnik, Goetz George e Hannelore Hoger. (ANSA).

Link to comment
Share on other sites

Ohhh finalmente! lo attendevo sto film... la mia compagna de corso ga avu una picola parte ( disemo una comparsetta), ma la xè in più de una scena... e iero curiosa de vederlo! Ma i lo da solo in tedesco.... uff e sul satellite.. ch emi non go...

Chi me registra?

Link to comment
Share on other sites

Riporto le date e l'orario...canale tv ARD tedesco che si prende sul satellite (ma non so il numero!)

Sonntag, 4. Juni, 20 Uhr 15: "Die Toten vom Karst"- I morti del Carso

Donnerstag, 29. Juni, 20 Uhr 15: "Gib jedem seinen eigenen Tod"- A ciascuno la sua morte

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×