Jump to content

[Cronaca] Triestina-Cesena 2-1


Recommended Posts

Sgrigna si ripete, la Triestina strappa i 3 punti con i denti

Triestina-Cesena 2-1

Marcatori: Allegretti all' 8' (Triestina), Turati al 66' (Cesena), Sgrigna all' 84' (Triestina)

Triestina: Dei, Milani, Kyriazis, Lima, Pesaresi, Allegretti, Piangerelli, Antonelli (Rossetti al 10’ s.t.), Sgrigna, Sedivec (Graffiedi al 24’ s.t.), Granoche (Della Rocca al 38’ s.t.). Allenatore sig. Maran

Cesena: Berti, Turati, Doudou, Biasi, Cortellini (Lauro al 15’ s.t.), Croce (Fattori al 32’ s.t.), Mezavilla (Vascak al 19’ s.t.), De Feudis, Botta, Ferretti, Moscardelli. Allenatore sig. Valvassori

ARBITRO: Valeri di Roma

Non sarà per niente bella né tantomeno convincente per tutti e 90 i minuti, ma la Triestina riesce ugualmente a fare bottino pieno grazie alla zampata di Sgrigna (tra l’altro contestatissimo da una parte della curva per la sua particolare esultanza dopo il gol). Finisce 2-1 per l’Alabarda, la crisi di risultati sembra finalmente alle spalle e la classifica torna ad essere un pò più decente rispetto a qualche settimana fa.

Ma, nonostante i tre punti conquistati quest’oggi, rimangono sempre alcune ombre sulla squadra di Maran: il Cesena visto al “Rocco”, nonostante l’ultimo posto e una situazione societaria particolarmente complessa, ha messo in difficoltà i padroni di casa nella seconda parte dell’incontro, pervenendo meritatamente al pareggio dopo diverse occasioni mancate. E tutto questo dopo una prima frazione in cui la Triestina aveva avuto in pugno la gara, riuscendo infatti a sbloccare subito il risultato con una classica punizione di Allegretti ma non trovando il colpo del K.O. nel suo momento migliore: in questo modo i romagnoli hanno ripreso coraggio, trovando un’ Unione molto meno in palla ad inizio ripresa e parecchio arruffona nella manovra. Solo l’invenzione di Sgrigna (ben servito dal redivivo Della Rocca, al quale diamo il ben tornato in campo) ha evitato i pesanti mugugni che un pareggio di questo tipo avrebbe inevitabilmente prodotto.

Aldilà di tutte le valutazioni che si possono fare, fa piacere vedere che questa Triestina ha ritrovato un minimo di carattere che sembrava aver perso qualche giornata or sono: forse la vittoria odierna è molto più importante di quella netta contro il Grosseto, perchè rinnova ulteriormente la fiducia tra i giocatori e permette di pensare al mese di dicembre con rinnovato ottimismo, senza occupare infatti posizioni di classifica troppo scomode.

La cronaca: parte bene la squadra di casa, Allegretti scalda le mani a Berti già al 4’ quando il suo tiro-cross dalla sinistra viene smanacciato in corner dal portiere ospite; l’ Unione va in vantaggio all’8’ con il già menzionato gol del capitano alabardato su calcio di punizione dal limite (traiettoria angolatissima, Berti non poteva arrivarci in alcun modo) e prova a costruire le azioni per il 2-0, senza però essere particolarmente efficace sotto porta. In tal senso annotiamo una bella azione di Granoche sul fondo, il cui passaggio filtrante a centro area non viene raccolto da nessun compagno (18’) e una punizione dai 20 metri di Pesaresi sulla quale Berti è costretto a intervenire in due tempi.

Ripresa di tutt’altro spessore in campo: il Cesena cresce a centrocampo e la Triestina fa una fatica del diavolo a contenerlo: in ben due occasioni i tifosi di casa tremano, prima sul tiro di Ferretti ben servito da Moscardelli (48’), poi dal tiro dal limite di De Feudis ancora una volta imbeccato dall’ex centravanti alabardato (53’). In entrambi i casi, la palla esce fuori di un niente.

A sottolineare il pessimo momento dell’Unione arriva al 66’ una mezza frittata in area di rigore, con Dei che è costretto a intervenire in tuffo con le mani su retropassaggio di un compagno: è punizione a due, la palla schizza in area piccola come un flipper e alla fine Turati insacca dopo un batti e ribatti furioso, senza che la retroguardia della Triestina riesca a disinnescare la minaccia (1-1).

Quando il risultato sembra essere blindato sul pari, arriva quasi come un fulmine a ciel sereno il gol della vittoria per gli uomini di Maran: il neo-entrato Della Rocca serve sulla sinistra uno smarcato Sgrigna che trova la conclusione centrale, deviata da un difensore cesenate. La traiettoria spiazza Berti, è 2-1 all’84. A nulla serviranno gli ultimi attacchi del Cesena.

Link to comment
Share on other sites

Vincere in casa con l'ultima in classifica e soffrire: puro stile Triestina! :doh::bandieraalabarda:

In ogni caso va applaudito il coraggio di Maran che per l'ultimo assalto ha deciso di togliere Granoche.

Sulla carta poteva sembrare una mossa azzardata, invece, Dalla Rocca ha subito fornito un contributo decisivo.

Un altro discorso da fare è quello su Sgrigna. Il centrocampista vicentino sta facendo un ottimo campionato

(4 reti), ma sta anche evidenziando un carattere molto particolare: sembra che il meglio riesca a darlo per sfida, per ripicca e per orgoglio. Peccato perchè se riuscisse a mantenere certi ritmi sempre, al di là delle motivazioni caratteriali, sarebbe un'altro giocatore. :bye:

Link to comment
Share on other sites

partita brutta da vedere... soprattutto all'inizio del secondo tempo! esser messi sotto dall'ultima in classifica ormai xè el nostro hobby, ma non se pol.. dai...

go visto omini in difesa che non saveva dove passar la bala... ma stemo scherzando???? qua xè sai de lavorar

arbitraggio scarso secondo mi... l'omo certe cose ga fatto finta de non vederle a mio avviso. e altre se le ga inventade.. cmq almeno i 3 punti ... magici 3 punti se li gavemo rivai a cior! e xè questo che conta...

per la question sgrigna, el gaverà anche sbaia, ma mi digo se la dovemo ciapar su con un dei pochi che segna??? dai dai su! Forza Sgrignaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Link to comment
Share on other sites

Sgrigna devi vergognarse, xe un professionista e devi comportarse come tale. Gavemo fatto UNO e digo UN coro de contestazion, e voio veder in altre piazze come i reagiva ai 5 papini de Bergamo, ai 4 de Brescia e ai 3 de Verona... Quindi che el staghi zitto e che el gioghi, el xe pagado per questo. E se no che el vadi via mi gente che se comporta così senza alcun rispetto per chi ga incitado la squadra nei momenti de difficoltà no la voio.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×