Jump to content

Recommended Posts

A metà stagione, all'inizio della pausa estiva ci tengo ad aprire un topic in merito. 

La Formula 1 2022...

Modifiche sostanziali al regolamento tecnico, più battaglia, lotte più serrate....... Beh, ci son state. 

Le macchine sanno stare e lottare più vicine rispetto agli anni precedenti. Ci son ancora dei problemi in scia in curva, ma molti meno delle passate stagioni dove o andavi 2 secondi più veloce a giro o non passavi neanche con un santino benedetto. 

Quindi lato spettacolo tutto ok. E mettici pure a inizio anno una Ferrari competitiva, una lotta tra due giovani con la stoffa, quella vera.. Gli ascolti e le attese per i gran premi sono tornati ad altissimi livelli. 

Un bene per la categoria, ma..... La Ferrari? 

Premetto che io sono uno che cerca di difendere sempre l'operato del muretto box di un team. Sarà che sono pure io ingegnere di pista, che so un po' cosa vuol dire stare li a decidere cose in tempi rapidi con mille possibilità di sbagliare.

Ma ieri non ce l'ho più fatta. 

Sebbene ci siano già state strategie disastrose quest'anno, credo che ieri si sia superato un limite. 

Si è fatta una scelta che si sapeva già da prima che avrebbe distrutto una gara.

Fermare Leclerc così presto sul secondo stint e montare gomme dure, che tutti sapevano da giovedì che non si sarebbero dovute neanche usare viste le temperature previste, che le Alpine stavano dimostrando quanto male erano ste gomme...... Va oltre la semplice scelta errata, la semplice sfortuna.

Si è buttata al vento l'ennesima possibile vittoria (o mal che vada... un secondo posto, se le gomme soft fossero risultate così male) e si è ormai regalato un mondiale in totale discesa a Verstappen. 80 punti di vantaggio a 9 gare dal termine vuol dire che Max può arrivare 8 volte terzo con Leclerc che vince tutte e 8 le gare e si presentano a pari punti alla gara finale. 

Basta 1 gara su 9 che Verstappen arrivi davanti a Leclerc e per il resto può lasciare tranquillo le Ferrari a fare doppietta (ed eventualmente a scornarsi tra loro). Magari comodo comodo si fa i suoi giri veloci e guadagna anche qualche punticino extra :)

Il problema grosso è che la Ferrari quest'anno poteva farcela. E poteva farlo davvero. Ma motori bruciati (e non puoi farci molto), strategie assurde e anche qualche errore del pilota (con l'attenuante della pressione da "recupero punti ad ogni costo") hanno confezionato una frittata epica. 

Voi che ne pensate? 

Link to comment
Share on other sites

Penso che l'errore si stato fatto il venerdì, un treno in più di medie andava portato. Certo Leclerc andava fermato piu tardi  montando le soft, ma anche con quella strategia sarebbe stato piu lento delle Mercedes, come evidenziato da Sainz. Ottima macchina, team non all'altezza, questo è poco ma certo.

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, gimmi ha scritto:

Penso che l'errore si stato fatto il venerdì, un treno in più di medie andava portato. Certo Leclerc andava fermato piu tardi  montando le soft, ma anche con quella strategia sarebbe stato piu lento delle Mercedes, come evidenziato da Sainz. Ottima macchina, team non all'altezza, questo è poco ma certo.

nn sono un esperto ma leggere le dichiarazioni di Binotto,sentire Leclerc e le risate degli avversari...fate voi. Nn è il team in complesso nn all'altezza ma un certo mattia.... la macchina nn andava dice lui, le gomme nn c'entrano mahhhh

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, gimmi ha scritto:

Penso che l'errore si stato fatto il venerdì, un treno in più di medie andava portato. Certo Leclerc andava fermato piu tardi  montando le soft, ma anche con quella strategia sarebbe stato piu lento delle Mercedes, come evidenziato da Sainz. Ottima macchina, team non all'altezza, questo è poco ma certo.

Si ma almeno avrebbe avuto almeno 15-20 secondi di vantaggio su Hamilton da gestire e poteva difendersi. E con le soft andava meglio di Verstappen con le medie (che però forse stava amministrando nel finale). 

La vittoria era chiaramente a portata, ma anche fosse andata super male sarebbe finito secondo, non sesto....

La cosa brutta è effettivamente vedere gli avversari che si fanno beffa della Ferrari. Se lo vedesse Enzo..............................

Link to comment
Share on other sites

Tra gli errori aggiungerei la mancata definizione di un numero 1 tra i 2 piloti, il che ha determinato talvolta scelte che hanno penalizzato il pilota meglio posizionato in classifica. A mio avviso c'è anche una personalità dei piloti ancora da formare. Ci sono piloti che sanno imporre la stategia, credo che anche Leclerc dovesse accorgersi che fare 2 stint corti sulle gialle per poi barcamenarsi per tanti giri sulle Hard non era corretto.

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

La Ferrari è la migliore sul lento, sul veloce, con la pioggia, con l'asciutto, in prova e in gara. Eppure se non fanno errori di strategia, c'è un problema tecnico, e se non c'è nemmeno, quello arriva quello del pilota. Stanno gettando un mondiale alle ortiche.

C'è da consolarsi coi i numeri di Leclerc (vedi ieri il sorpasso su Russell) e di Sainz (sorpasso a Signes la domenica prima). Sono manovre che a me hanno fatto venire i brividi.

Link to comment
Share on other sites

Al netto delle sciagurate decisioni del muretto e al di là di un passo gara che domenica è andato a farsi benedire, sin qui la rossa come macchina mi è piaciuta. Peccato perché senza tutti questi strafalcioni, si poteva tenere vivo l'interesse per la lotta al mondiale ancora per un po'. 

Sugli errori di strategia: è da una vita che in Ferrari non si vince nulla tra piloti e costruttori, la speranza per quello che si era visto a inizio campionato è di essere già pronti per battagliare con Red Bull (lo si è fatto sin qui con Mercedes, che però sta prepotentemente tornando in auge), la mia sensazione è che si viva di tanti "peccati di gioventù" di un team appunto che per tornare grande deve limare tante piccole cose ai box. Peccato, con questa macchina...

Link to comment
Share on other sites

Il 1/8/2022 at 17:56, mario-manzanese ha scritto:

Tra gli errori aggiungerei la mancata definizione di un numero 1 tra i 2 piloti, il che ha determinato talvolta scelte che hanno penalizzato il pilota meglio posizionato in classifica. A mio avviso c'è anche una personalità dei piloti ancora da formare. Ci sono piloti che sanno imporre la stategia, credo che anche Leclerc dovesse accorgersi che fare 2 stint corti sulle gialle per poi barcamenarsi per tanti giri sulle Hard non era corretto.

Leclerc non ha i dati che hanno al muretto e il pilota è ovvio che tende a fidarsi degli ingegneri, essendo il loro lavoro…

e non so neanche se sapeva che andavano sulle hard.

Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, Cazzaballe ha scritto:

e non so neanche se sapeva che andavano sulle hard.

Con il primo treno di gomme gialle ha fatto 22 giri, cambia il secondo treno di medie al 40mo dopo soli 18 giri.... se mette ancora gialle poi deve per forza fermarsi ancora, se mette delle rosse è impensabile farci 30 giri.... lo sa che mette le hard!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...