Jump to content

I suntini sandrini di giovedì 18 aprile 2019


Recommended Posts

GIOVEDI' 18 APRILE 2019

- Già tutto esaurito all'Allianz Dome per la partita di sabato sera contro Venezia. «Se sono sorpreso della risposta del nostro pubblico? Certamente no - racconta Zoran Dragic - A Trieste i tifosi ci hanno già dimostrato quanto conti la squadra per loro. Certo, il sold out in soli tre giorni è qualcosa di straordinario ma credo che in questo momento il feeling e l'empatia che si è creata tra noi e il nostro pubblico renda tutto normale».Motivazioni e stimoli a mille che serviranno a gettare il cuore oltre l'ostacolo contro un'avversaria che, Milano a parte, rappresenta la squadra da battere in questo campionato. «Sarà una grande partita - sottolinea Zoran - contro un'avversaria che merita rispetto per quello che ha saputo fare in questa stagione. Vogliamo vincere per noi, per continuare questa rincorsa ai play-off che sembra non avere fine, ma anche per i nostri tifosi. Perchè se è vero che noi siamo importanti per loro posso dire che allo stesso modo loro sono importanti per noi. Ci stanno dando una grossa mano, ci sono sempre vicini e questo ci da davvero una grande carica».Una rincorsa play-off cominciata con la vittoria a Desio e che, nell'ultimo mese, ha visto Trieste non fermarsi inanellando una serie di successi che l'hanno proiettata al quinto posto. «Se continuiamo a esprimere la pallacanestro delle ultime partite - afferma convinto Dragic - possiamo arrivare ai play-off. Abbiamo fatto bene fino a oggi, possiamo continuare anche sabato contro Venezia a condizione di capire che non sarà una partita facile. Dimentichiamoci della partita d'andata (dove Zoran non era presente ndr) e pensiamo a come battere un'avversaria che ha un grande roster e, davvero, ottimi giocatori. Servirà una Trieste perfetta, dovremo curare al meglio ogni minimo dettaglio per essere in grado di portare a casa la partita».Servirà anche il miglior Dragic, l'uomo che nelle ultime settimane ha cambiato, migliorandolo, il volto di Trieste. Qualità ed esperienza a disposizione del gruppo. Per questo è stato scelto, Zoki si è calato nella parte e sta trascinando la sua squadra verso traguardi importanti. 

- Antonello Rodio sul Piccolo fa un po' di tabelline sui numeri di Triestina e Feralpisalò: Unione più continua lungo l'arco della stagione, che a parte il netto calo di dicembre, ha tenuto un buon ritmo con un bel crescendo nel girone di ritorno. Più altalenante la Feralpi, che ha fatto una falsa partenza (5 punti nelle prime cinque giornate), poi si è ripresa alla grande (13 punti nei successivi cinque turni) per poi conoscere un netto periodo di appannamento tra novembre e dicembre (10 punti in 10 partite). Poi è ripartita a tutta birra nel girone di ritorno ma è di nuovo in calo: nelle ultime sette gare 9 punti contro gli 11 della Triestina. Nell'ultimo periodo sul piano del gioco la Triestina ha toppato solo a Gubbio, dove comunque ha guadagnato un punto. Per il resto ha dimostrato grande capacità di reazione, sia dopo il ko col Pordenone che dopo quello di Imola. Più opaca la Feralpi, che prima della sconfitta di Imola ha pareggiato in casa con Samb e Giana, e ha faticato anche per venire a capo del Pesaro. Non c'è storia. La Triestina dall'alto dei suoi 55 gol all'attivo è di gran lunga la squadra più prolifica dell'intero girone e ha segnato ben 10 reti in più della Feralpi, ferma a quota 45. Ma attenzione, l'attacco dei gardesani guidato da Caracciolo è pur sempre il terzo del girone. Anche qui l'Unione ha fatto meglio: finora ha preso solamente 30 reti, mentre la Feralpi ne ha subite 35. Per cui in totale, il divario della differenza gol fra le due squadre è imbarazzante: +25 per la Triestina e +10 per il Salò. Ma anche qui attenzione, se con numeri simili la squadra di Toscano è comunque a soli 3 punti da quella di Pavanel, è sintomo di grande concretezza e praticità, frutto di tante vittorie di misura portate a casa. Si giocasse al Rocco, sarebbe un'altra voce a favore degli alabardati, che fra le mura amiche hanno ottenuto ben 38 punti contro i 31 della Feralpi. Ma va registrato che, di conseguenza, nel proprio stadio il Salò non è proprio uno schiacciasassi assoluto, anche se ha ottenuto 8 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte. Uno dei pochi settori dove i gardesani hanno fatto meglio: in trasferta hanno ottenuti 27 punti contro i 24 dell'Unione. Che però nella seconda parte di stagione è nettamente migliorata nel rendimento esterno. 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×