Jump to content

Death Note


Ghost

Recommended Posts

In questo topic vorrei portare all'attenzione, sia dagli appasionati di Anime/manga sia agli scettici un particolare titolo, un "capolavoro" del genere, "Death note".

Che come avrete notato ho da un po di tempo sia in firma che in avatar avendo soppiantato Cowboy Bebop come mio anime preferito :p

Death note è nato come manga ma è stato trasposto in una serie animata di 37 puntate ed in giappone ne sono stati fatti addirittura due film dal vivo.

L'autrice è una certa "Tsugumi Ohba" la cui identità è avvolta nel mistero. Essendo Death Note,suo lavoro di debutto, eccenzionalmente ben scritto e molto probabile che questo nome sia uno pseudonimo dietro al quale si nasconde un mangaka esperto che abbia voluto rimanere in anonimato a causa della grande "atipicità" del suddetto manga, e per gli argomenti decisamente delicati trattati (sopratutto in giappone)

GENERE: Triller Horror.

L'anime presta a differenti livelli di visione.

Può essere visto semplicemente come un Triller mozzafiato pieno di colpi di scena e in cui regia, storia e personaggi hanno uno standard qualitativo decisamente sopra alla media, non solo per gli anime ma anche per un film.

Il ritmo varia notevolmente lungo l'anime. Da momenti di intensa drammaticità, a ritmi incalzanti del "duello" tra i due protagonisti, a brevi intermezzi più leggeri.

Oppure può essere visto anche per i profondi dilemmi morali affrontati nel anime, e le numerosissime citazioni religiose e filosofiche.

STORIA IN BREVE:

La storia inizia nel 2003 racconta di Yagami Raito un geniale studente modello annoiato e deluso dal mondo che un giorno trova uno strano quaderno, il “Death Note”.

Questo quaderno è stato lasciato sulla terra da uno Shinigami (dio della morte giapponese) ed ha il potere di uccidere le persone.

Basta conoscere nome e volto della persona ed è possibile uccidere una persona specificando anche ora e modalità del decesso.

Raito da prima scettico prova comunque il potere del quaderno ed infine decide di usarlo a “fin di bene” sterminando tutti i criminali ed i malvagi in modo da creare un nuovo mondo ideale di cui diventare il nuovo salvatore.

Quando il numero dei decessi “misteriosi” comincia a diventare eccessivo l’interpol chiama “L” un geniale investigatore dal identità misteriosa (particolare utile quando l’avversario può ucciderti soltanto sapendo il tuo nome ed il tuo volto) che inizia ad indagare sugli assassini commessi da “Kira” il misterioso assassino che conta già la sua folta schiera di sostenitori su internet e non.

Da qui inizia una vera e propria partita di scacchi tra i due protagonisti a suon di mosse e contromosse geniali.

TEMATICHE:

Le tematiche affrontate sono tutt’altro che leggere.

E’ giusto punire un criminale con la morte? Il fine giustifica i mezzi?

Può un essere umano elevarsi al livello di dio e decidere della vita e della morte di una persona in modo arbitrario?

Altro elemento portante è la soggettività del bene e del male e della moralità in generale.

I riferimenti al “Al di la del bene e del male” di Friedrich Nietzsche non sono casuali (in alcuni fotogrammi si vede il protagonista leggere il suddetto libro).

Entrambi i personaggi principali sono molto simili, come modo di pensare e di agire. Il loro obbiettivo è lo stesso (sconfiggere il crimine) entrambi pensano di essere “La giustizia” eppure differiscono sul determinare cosa sia lecito fare per il raggiungimento di tale scopo.

Questo si rispecchia anche sui lettori. Difatti tra Kira e L non è universalmente chiaro chi sia “il buono” e chi il “cattivo” per quanto l’ideatrice del manga faccia trasparire le sue preferenze dipinge comunque la cosa con una certa oggettività tanto che molti lettori vedono Kira come il vero personaggio positivo della serie ed “L” colui che lo vuole ostacolare in nome una moralità obsoleta che non ammette di combattere il male con il male.

In Death Note sono presenti numerosi riferimenti al cristianesimo (cosa non molto usuale nei manga).

La passione, la morte e la rinascita di Cristo, addirittura una puntata che cinta l’ultima cena, (con tanto di lavanda dei piedi) che non a caso è stata trasmessa nel periodo pre-pasquale.

Quindi consiglio questo anime a chiuque abbia voglia sia un un anime che faccia pensare, che a quelli che semplicemente vogliono un bel Triller avvincente.

REPERIBILITA’:

Death note è nato come manga. Concluso in giappone ed attualmente in corso in Italia (edito da PLANET MANGA / PANINI) e prevede 12 volumi (3,90€ l'uno).

La serie animata si è conclusa la scorsa settimana in giappone. Conta 37 episodi. Non è attualmente sotto licenza internazionale.

Sono stati anche fatti due film (con attori veri) che hanno sbancato i botteghini in giappone ed un terzo è in produzione.

CONCLUSIONE:

E un anime che consiglio vivamente a tutti gli appassionati di anime ma anche a chi ama i triller.

LINK:

La wiki:

http://it.wikipedia.org/wiki/Death_Note

Una piccola recensione:

http://www.spaziofilm.it/content/archivio/...dvd.asp?id=5439

Un trailer umoristico che non centra nulla... ma se conoscete sia death note che "maccio capatonda" vi farà morir dal ridere :)

http://www.youtube.com/watch?v=u8c-MIeukCI

Link to comment
Share on other sites

no compro quasi nisun manga, ma aprezo el genere (anche se tanti sotogeneri no me piasi per niente).

Questo però me sona ben :) me informerò, che a giorni son a Milan e no se sa mai che no fazi acquisti :D

Link to comment
Share on other sites

no compro quasi nisun manga, ma aprezo el genere (anche se tanti sotogeneri no me piasi per niente).

Questo però me sona ben :) me informerò, che a giorni son a Milan e no se sa mai che no fazi acquisti :D

Manga ed animazione giapponese trattano generi molto differenti. La da loro e semplicemente una differente forma di espressione che quindi può essere usata per raccontare qualsiasi cosa a qualsiasi pubblico, come i film qua da noi.

Purtroppo da noi in occidente il fumetto viene limitato a solo due tipologie:

-Intrattenimento per ragazzi/bambini.

-Satira. (simson gfriffin e le strisce umoristiche).

Per questo motivo moltissimo ottimo materiale non viene tradotto o venduto in Italia. E da noi ci ritroviamo fin troppi Shounen (Naruto... Dragonball..), cartoni per ragazzi di combattimenti o cartoni fatti.

Moltissimi tra i miei Anime preferiti non è mai stata tradotti in Italiano... ne mai verrano tradotti temo.

Edited by Ghost
Link to comment
Share on other sites

ma in realtà in fumetteria te trovi de tutto e de più... e quel che non te trovi te li pol ordinar... dime che manga te interessassi che chiedo se i ga...

scuseme un attimo l'OT

riguardo i generi ... riguardo i fumetti italiani mi compro Dampyr e Dylan Dog e non me par affatto per fioi :)

L'unica pecca dei fumetti italiani xe che i continua all'infinito e dopo un po' stufaperchè te ga za savu tutto del protagonista (come Dylan Dog) invece el Dampyr xe bel perchè te scopri sempre qualcosa de novo riguardo la sua vita passata, suo papà ed altri personaggi :)

FINE OT

Link to comment
Share on other sites

ma in realtà in fumetteria te trovi de tutto e de più... e quel che non te trovi te li pol ordinar... dime che manga te interessassi che chiedo se i ga...

scuseme un attimo l'OT

riguardo i generi ... riguardo i fumetti italiani mi compro Dampyr e Dylan Dog e non me par affatto per fioi :)

L'unica pecca dei fumetti italiani xe che i continua all'infinito e dopo un po' stufaperchè te ga za savu tutto del protagonista (come Dylan Dog) invece el Dampyr xe bel perchè te scopri sempre qualcosa de novo riguardo la sua vita passata, suo papà ed altri personaggi :)

FINE OT

Frequento fumetterie.

Ma io mi riferisco a a serie animate per lo più. Nel caso delle versioni cartace la cosa va un po meglio.

E comunque ad animazione "adulta" per tematiche non per questioni violenza/horror/sesso dato che vedono anche robe tipo Berserk che certo no è per bambini.

Tra miei preferiti ci sono:

-Death note

-Cowboy beebop

-Witch Hunter Robin.

-Ergo proxy.

-Gasaraki.

Solo 1 di questi anime è attualmente tradotto in Ita. Di death note abbiamo solo il manga.

I fumetti cartacei sono un mercato più di nicchia ed è più libero.

Quello dell'animazione essendo un sistema di diffusione "di massa" è soggetto a più limiti.

Sociali, commerciali politici e religiosi.

Quindi anime con violenza o sesso oramai sono stati sdoganati... quelli che fanno pensare o toccano qualcosa di sconveniente per politica o religione invece hanno grosse difficoltà di penetrazione.

Visto che hanno censurato "Porco rosso" mi pare ci siano pochi dubbi su questa questione almeno per chi ha una visione ampia del animazione giapponese e sa cosa passa e cosa non passa.

Quindi l'esportazione del anime di Death Note non la darei per certa.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

ooh che bel, me lo stago vardando con calma tuto, sto Anime...

(in giaponese, sototitolado in inglese, ma bon)

veramente, veramente bel. A la quinta persona che me diseva "a ti te piasessi sicuro", lo go cominciado a veder. Veramente piutosto profondo (anche se per certi aspetti comercial), e sodisfacente nel come se dipana la storia.

Veramente straconsigliado a quei che apreza, anche a la lontana, Miyazaki e simili..

Link to comment
Share on other sites

lo go praticamente vardado tutto :D ma manca un do episodi che no trovo.. :D i ultimi due argh :D

xe pazzesco.. in certi momenti me vien quasi nervoso de come kira rivi star tranquillo ed esser freddo :(

Ma no se ciama Kira :D

cmq, quanti ghe ne xe? Mi go trovado 38 ..

Link to comment
Share on other sites

mi stago ancora "zercando" :p

Esiste una versione sottotitolata in italiano dai "aufansub" e i torrent sono trovabili sul loro sito (google for it)

L'anime è attualmente not-licesed (alla data di oggi 23 agosto 2007) quindi ancora pubblicamente distribuito in modo abbastanza legale.

Ma visto il successo primo o poi ne registreranno i diritti di distribuzione all'estero e quando succederà ciò i torrent verranno tolti dal sito e scaricare Death Note diverrà illegale.

Ma almeno diverranno disponibili i DVD originali che attualmente esistono solo in giapponese.

Poi ovviamente da fan del anime/manga vi sollecito a perderlo orgininale :)

Io prenderò i DVD appena arriva in Italia...sperando che non mi mettano garbolino a doppiare Kira

Ma no se ciama Kira :D

cmq, quanti ghe ne xe? Mi go trovado 38 ..

Gli episodi sono in tutto 37.

xe SPECIALE!!!

lo go praticamente vardado tutto :D ma manca un do episodi che no trovo.. :D i ultimi due argh :D

xe pazzesco.. in certi momenti me vien quasi nervoso de come kira rivi star tranquillo ed esser freddo :(

Vedrai vedrai... :)

Il finale della versione animata comunque e leggermente diverso dal manga. Hanno addolcito alcune cose e lasciato nel dubbio altre.

Il manga e crudele invece :)

Comunque hai già visto la mia puntata preferita. Quella con la lavanda dei piedi di "L".

Quella puntata è un capolavoro di regia senza contare l'enorme impatto emotivo indipendetemente da chi dei due personaggi si preferisca. Le citazioni religiose durante la lavanda dei piedi (hai notato il soffitto a croce?)

, la scena con Misa Misa che passeggia per città... mamma mia.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Appena finite l'anime sappiatemi dire qual'è il vostro personaggio preferito.

Dal mio avatar si capisce qual'è il mio :p

Anche se anche Matsuda, Il padre di Light, Misa Misa e la sfortunata moglie di Ray Penbar non sono male.

Edited by Ghost
Link to comment
Share on other sites

Gli episodi sono in tutto 37.

Pardon, xe vero.

Comunque, le citazioni religiose xe continue, più o meno evidenti (per mi certe no le identifichemo nianche noi, come ocidentali), devo ancora darghe un senso. Magari ala fine?

Cmq desso son ala 27, no manca sai :D

Link to comment
Share on other sites

Gli episodi sono in tutto 37.

Pardon, xe vero.

Comunque, le citazioni religiose xe continue, più o meno evidenti (per mi certe no le identifichemo nianche noi, come ocidentali), devo ancora darghe un senso. Magari ala fine?

Cmq desso son ala 27, no manca sai :D

Credo che la mangaga che ha scritto al storia sia Cattolica.

Anche Ray Penbar e sua moglie si stavano per sposare con rito cattolico.

Cose atipica per il giappone dove i cattolici sono veramente pochi.

Comunque il cartone è ispirato al "Al di la del bene e del male" di Nietzsche ed alla sua critica alla morale occidentale di ispirazione cattolica.

Quindi e una continua lotta tra l'eticacristiana di "L" in cui conta anche il mezzo (sconfiggere il male con il bene)... e quella di Kira che è più sul "il fine giustifica i mezzi".

Per cui riferimenti a queste due scuole di pensiero sono continui.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

cmq,.. go trovado el FILM de D-N :D con attori veri :| subita ovviamente.. :D appena lo vardo ve so dir :D anche se me par una tamarrada unica

Sono due i film di death note. Il primo lo già visto. Il secondo mi manca :)

Comunque lo stile di regia nipponico e difficile da digerire per gli occidentali.

A parti alcuni rari casi come Kitano e Kurosawa che sono molto più esportabili.

Edited by Ghost
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×