Jump to content

Max, il cane pendolare che viaggia sul traghetto!


Recommended Posts

Ho visto poco fa un servizio al tg2 su questo carinissimo cane che ogni giorno prende il traghetto per Palau, si fa un giretto per il paese e riprende il traghetto per tornare alla Maddalena :D

Il tutto in maniera autonoma e volontaria :ave:

ho trovato un articolo:

http://www.lamaddalena.com/news/printnews.php?id=200

Max, il cane pendolare che viaggia sul traghetto

Tuesday 2nd October, 2007 @ 07:48:34

Alle 10 sale sul traghetto per Palau. Nessuno ha il coraggio di chiedere se ha fatto il biglietto. Un giro nel paese sotto l’orso, giusto per sgranchire le ossa. Poi di nuovo sul battello per tornare in piazza di Chiesa e sedersi sotto il sole tiepido di settembre a osservare i turisti che assediano il centro. L’aria nobile, annoiata, di chi aspetta solo l’ora di pranzo. Gli occhi svagati e l’atteggiamento altezzoso non urtano chi passa per le vie del cuore della città.

Tutti conoscono Max, e nessuno nell’isola si stupisce se il cane pendolare ogni giorno sente il bisogno di prendere il traghetto per fare una passeggiata a Palau. Max, un meticcio con tratti da pastore belga, è una celebrità. Pelo vaporoso di colore fulvo, zampe bianche, come se avesse un paio di calzini immacolati, testa marrone con le sopracciglia bianche e folte.

Da qualche anno Max ha scelto la piazza davanti alla chiesa principale della Maddalena come casa. Da allora è stato adottato dalla popolazione. Ogni giorno lo aspetta una ciotola. Lui risponde mansueto, a carezze e richiami. Agita la coda, quasi sorride, solleva con lentezza la sua mole e si avvicina. La mascotte di piazza di Chiesa ha messo su qualche chilo di troppo. Benessere da generosità.

Giornate oziose per Max, che lui spezza con qualche puntata fuori dall’isola. All’improvviso drizza le orecchie e si getta all’avventura. A piccoli passi si avvicina all’imbarco. Non si cura del biglietto, né ha preferenze di orario. Distingue con naturalezza le linee Enermar e Saremar. Entra al piccolo trotto con gli altri passeggeri e si accomoda nella sala coperta del bar. Si addormenta giusto il tempo della traversata.

All’attracco si accoda ai pendolari. Sbarcato a Palau fa un giro al porto poi scivola per le strade del centro. Senza fretta. Secondo alcuni va alla ricerca del suo padrone.

Dopo qualche ora il re delle due sponde dell’arcipelago riprende il traghetto per il ritorno. Placido si accomoda sul ponte e sfida le onde, qualche volta preferisce rifugiarsi sottocoperta. Ma nell’isola in cui il traghetto è quasi un ponte mobile per la terraferma, il cane pendolare non fa notizia. Gli anziani al bar, lo accarezzano, lo coccolano e a chi stupito chiede come possa un cane prendere ogni giorno la nave rispondono con naturalezza. «Cosa dovrebbe fare, andare a nuoto?».

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×